MINISTERO DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA


Modulo Proposta Anagrafe dei dottorati - a.a. 2020/2021
codice = DOT1318787




1. Informazioni generali



Corso di Dottorato

Il corso è: Rinnovo  
Denominazione del corso BIOLOGIA  
Cambio Titolatura? NO  
Ciclo 36  
Data presunta di inizio del corso 01/11/2020  
Durata prevista 3 ANNI  
Dipartimento/Struttura scientifica proponente Biologia  
Dottorato in collaborazione con le imprese/dottorato industriale
(art. 11 del regolamento):
NO
[dato riportato in automatico dalla sezione "Tipo di Organizzazione"]
 
Dottorato in collaborazione con Università e/o enti di ricerca esteri
(art. 10 del regolamento):
NO
[dato riportato in automatico dalla sezione "Tipo di Organizzazione"]
 
Dottorato relativo alla partecipazione a bandi internazionali: NO  
se altra tipologia:
-
 
se SI, Descrizione tipo bando  
se SI, Esito valutazione  
Il corso fa parte di una Scuola? NO  
Presenza di eventuali curricula? NO  
Sito web dove sia visibile l'offerta formativa prevista ed erogata http://www.dipartimentodibiologia.unina.it/dottorato/  


AMBITO: indicare i settori scientifico disciplinari coerenti con gli obiettivi formativi del corso

n. Settori scientifico disciplinari interessati (SSD) Indicare il peso percentuale di ciascun SSD nel progetto scientifico del corso Settori concorsuali interessati Macrosettore concorsuale interessato Aree CUN-VQR interessate
1. BIO/01     %  6,25   BOTANICA   05/A - BIOLOGIA VEGETALE  
05 - Scienze biologiche
 
2. BIO/03     %  6,25   BOTANICA   05/A - BIOLOGIA VEGETALE  
05 - Scienze biologiche
 
3. BIO/04     %  6,25   FISIOLOGIA VEGETALE   05/A - BIOLOGIA VEGETALE  
05 - Scienze biologiche
 
4. BIO/05     %  6,25   ZOOLOGIA E ANTROPOLOGIA   05/B - BIOLOGIA ANIMALE E ANTROPOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
5. BIO/06     %  6,25   ANATOMIA COMPARATA E CITOLOGIA   05/B - BIOLOGIA ANIMALE E ANTROPOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
6. BIO/07     %  12,50   ECOLOGIA   05/C - ECOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
7. BIO/09     %  12,50   FISIOLOGIA   05/D - FISIOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
8. BIO/10     %  6,25   BIOCHIMICA GENERALE   05/E - BIOCHIMICA E BIOLOGIA MOLECOLARE SPERIMENTALI E CLINICHE  
05 - Scienze biologiche
 
9. BIO/11     %  6,25   BIOLOGIA MOLECOLARE   05/E - BIOCHIMICA E BIOLOGIA MOLECOLARE SPERIMENTALI E CLINICHE  
05 - Scienze biologiche
 
10. BIO/18     %  12,50   GENETICA   05/I - GENETICA E MICROBIOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
11. BIO/19     %  6,25   MICROBIOLOGIA   05/I - GENETICA E MICROBIOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
12. MED/04     %  6,25   PATOLOGIA GENERALE E PATOLOGIA CLINICA   06/A - PATOLOGIA E DIAGNOSTICA DI LABORATORIO  
06 - Scienze mediche
 
13. BIO/13     %  6,25   BIOLOGIA APPLICATA   05/F - BIOLOGIA APPLICATA  
05 - Scienze biologiche
 
  TOTALE    %  100,00          


Descrizione e obiettivi del corso

Il dottorato in Biologia nasce da uno sforzo di sintesi tra più dottorati preesistenti con l'ottica di creare un percorso, avanzato, ma con una forte connotazione di multidisciplinarità ed integrazione culturale. Infatti il progredire tecnologico ha pervaso tutti i settori della biologia e solo da una sintesi tra conoscenze molecolari e strutturali può originarsi quella acquisizione di sapere nuovo e comprensione che è alla base dello sviluppo di competenze avanzate.
L'obiettivo principale del dottorato in Biologia è far acquisire ai futuri dottorati delle competenze sistemiche che spaziano dal livello popolazionistico a quello organismale, cellulare, molecolare, fisiologico e patologico. Tale ampiezza di temi permette ai dottori di poter inquadrare un processo biologico in tutti i suoi aspetti. L'ampio spettro di competenze biologiche presenti nel collegio dei docenti offrirà ai discenti la possibilità apprendere le più moderne conoscenze teoriche ed applicative e svolgere proficuamente la propria attività di ricerca e/o di lavoro.


Sbocchi occupazionali e professionali previsti

Uno dei dati di fatto di questo terzo millennio è rappresentato dal grande sviluppo della biologia. Notevoli avanzamenti di conoscenze si stanno sviluppando su temi come lotta ai tumori, farmacogenetica, monitoraggio e conservazione ambientale, tutela della biodiversità, rilevamento dell'inquinamento ambientale e soluzione dei problemi ad esso connessi etc., volendo semplicemente citare alcuni dei possibili campi di specializzazione, e le possibili applicazioni necessitano di una grande base di ricerca biologica: identificazione di geni, analisi bioinformatiche, analisi trascrizionali, studi di animali modello, di popolazioni modello, studio di comunità ecologiche, etc. Si prevede di formare figure altamente specializzate dotate sia di conoscenze specialistiche che di competenze tecnico-scientifiche che possano costruire progetti di ricerca o siano in grado di trasferire l'avanzamento delle conoscenze nei processi produttivi.
Con tali competenze i futuri dottori di ricerca in Biologia potranno con elevata professionalità svolgere la funzione di biologo, spaziando dal settore della ricerca scientifica pubblica e privata a quello gestionale delle realtà biologiche. Le figure formate potranno inserirsi in ambiti applicativi e/o di ricerca nei settori alimentare, ambientale, nutrizionistico, chimico, farmaceutico e della diagnostica clinica.


Sede amministrativa

Ateneo Proponente: Università degli Studi di Napoli Federico II  
N° di borse finanziate 12  
Sede Didattica Napoli  


Tipo di organizzazione

1) Singola Università
 


Note

(max 1.000 caratteri):
E'auspicabile che un corso di dottorato con un ampio spettro di competenze e potenzialità applicative in svariati settori possa usufruire in futuro di una sempre crescente integrazione con il tessuto socio economico presente sul territorio e disporre di un maggior numero di posti disponibili per la grande platea di laureati in biologia, sia a livello di ateneo che regionale, che esprimono il desiderio di approfondire la loro preparazione per affrontare problemi di ricerca di base e applicata, o per ottenere livelli di alta qualificazione con la quale veicolare innovazione nei processi produttivi e nelle tecnologie biologiche.


2. Collegio dei docenti



Coordinatore

Cognome Nome Ateneo Proponente: Dipartimento/ Struttura Qualifica Settore concorsuale Area CUN-VQR
COZZOLINO   Salvatore   Napoli Federico II   Biologia   Professore Ordinario   05/A1   5  


Curriculum del coordinatore

Salvatore Cozzolino è Professore ordinario di Botanica presso l’Università di Napoli “Federico II”. I suoi principali interessi scientifici si incentrano sull’ evoluzione molecolare, ecologia evolutiva, biologia dell’ibridazione e riproduttiva delle piante a fiore. Avvalendosi principalmente di un approccio integrato genetico ed ecologico, Salvatore Cozzolino ha condotto studi multi-disciplinari che hanno portato alla riclassificazione di molti generi e specie di orchidee, all’identificazione di pattern evolutivi ed ecologici ed all’identificazione di linee ibridogene. Attualmente Salvatore Cozzolino è particolarmente interessato allo studio delle basi genetiche dell’adattamento locale e dell’isolamento riproduttivo tra specie con particolare enfasi per il processo dell’ibridazione naturale. Recenti applicazioni di metodi molecolari alla caratterizzazione di zone ibridogene ed allo studio della biologia dell’impollinazione delle orchidee, hanno aperto nuove prospettive per la comprensione del ruolo e della forza delle barriere pre e post-zigotiche nella speciazione e diversificazione delle orchidee. Inoltre Salvatore Cozzolino si occupa della comprensione delle peculiari strategie riproduttive delle orchidee con particolare riguardo all'ecologia ed evoluzione dei meccanismi di impollinazione.
Complementare a questi studi è la comprensione dei pattern di diversità genetica, risultanti dai processi di migrazione delle popolazioni e di frammentazione degli habitat, ed il loro impatto sulla conservazione delle specie vegetali minacciate di estinzione. Salvatore Cozzolino è membro di vari comitati nazionali ed internazionali ed svolge corsi per dottorandi di ricerca. E’ revisore di numerose riviste internazionali quali Annals of Botany, Molecular Ecology, New Phytologist, Plant Systematics and Evolution, Taxon, Biological Conservation; Evolution. E' stato Associate Editor della rivista Perspectives in Plant Ecology, Evolution and Systematics (Elsevier).
Svolge attività di revisione per varie agenzie europee di finianziamento della ricerca (Academy of Finland, Fund for Scientific Research-Belgium, FWF- Austria, Estonian Science Foundation,NWO-Paesi Bassi, Portogallo). E' panel member dell' European Research Council per il 2011-2017 come revisore di progetti ERC Advanced Grants nell'area LS8.
Pubblicazioni: 150 di cui 130 lavori in estenso. Collaborazioni con varie istituzioni scientifiche nel regno Unito (Kew Botanical Garden), Israele (Haifa University), Svizzera (ETH ed Università-Zurich), Australia (Curtin University) e Stati Uniti (Indiana University).



Qualificazione scientifica del coordinatore

1. avere diretto per almeno un triennio comitati editoriali o di redazione di riviste scientifiche di classe A (per i settori non bibliometrici) o presenti nelle banche dati WoS e Scopus (per i settori bibliometrici) NO    
2. avere svolto il coordinamento centrale di gruppi di ricerca e/o di progetti nazionali o internazionali competitivi SI    
3. avere partecipato per almeno un triennio al Collegio dei docenti di un Dottorato di ricerca SI    


Membri del collegio (Personale Docente e Ricercatori delle Università Italiane)

n. Cognome Nome Ateneo Dipartimento/ Struttura Ruolo Qualifica Settore concorsuale Area CUN-VQR SSD Stato conferma adesione
1. COZZOLINO   Salvatore   Napoli Federico II   Biologia   Coordinatore   Professore Ordinario   05/A1   05 - Scienze biologiche   BIO/01   ha aderito  
2. GIORDANO   Simonetta   Napoli Federico II   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   05/A1   05 - Scienze biologiche   BIO/03   ha aderito  
3. ESPOSITO   Sergio   Napoli Federico II   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato confermato   05/A2   05 - Scienze biologiche   BIO/04   ha aderito  
4. MAISTO   Giulia   Napoli Federico II   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   05/C1   05 - Scienze biologiche   BIO/07   ha aderito  
5. RICCA   Ezio   Napoli Federico II   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   05/I2   05 - Scienze biologiche   BIO/19   ha aderito  
6. PORCELLINI   Antonio   Napoli Federico II   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   06/A2   06 - Scienze mediche   MED/04   ha aderito  
7. IOSSA   Susanna   Napoli Federico II   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   05/D1   05 - Scienze biologiche   BIO/09   ha aderito  
8. MISSERO   Caterina   Napoli Federico II   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   05/E2   05 - Scienze biologiche   BIO/11   ha aderito  
9. CIGLIANO   Luisa   Napoli Federico II   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Ricercatore confermato   05/D1   05 - Scienze biologiche   BIO/09   ha aderito  
10. DI COSMO   Anna   Napoli Federico II   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   05/B1   05 - Scienze biologiche   BIO/05   ha aderito  
11. CONTURSI   Patrizia   Napoli Federico II   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Ricercatore confermato   05/E1   05 - Scienze biologiche   BIO/10   ha aderito  
12. FERRANDINO   Ida   Napoli Federico II   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Ricercatore confermato   05/B2   05 - Scienze biologiche   BIO/06   ha aderito  
13. FRASCHETTI   Simonetta   Napoli Federico II   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   05/C1   05 - Scienze biologiche   BIO/07   ha aderito  
14. ACETO   Serena   Napoli Federico II   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   05/I1   05 - Scienze biologiche   BIO/18   ha aderito  
15. FALCO   Geppino   Napoli Federico II   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   05/F1   05 - Scienze biologiche   BIO/13   ha aderito  
16. SALVEMINI   Marco   Napoli Federico II   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   05/I1   05 - Scienze biologiche   BIO/18   ha aderito  


Membri del collegio (Personale non accademico dipendente di altri Enti e Personale docente di Università Straniere)

n. Cognome Nome Ruolo Tipo di ente: Ateneo/Ente di appartenenza Paese Dipartimento/ Struttura Qualifica Codice fiscale SSD Attribuito Area CUN-VQR attribuita N. di Pubblicazioni (*)


(*) numero di prodotti scientifici pubblicati dotati di ISBN/ISMN/ISSN o indicizzati su WoS o Scopus negli ultimi cinque anni


Principali Atenei e centri di ricerca internazionali con i quali il collegio mantiene collaborazioni di ricerca (max 5) con esclusione di quelli di cui alla sezione 1

n. Denominazione Paese Tipologia di collaborazione
1. UNIVERSITY OF ZURICH, INSTITUTE FOR SYSTEMATIC BOTANY,   Svizzera   (max 500 caratteri)
scientifica
 
2. DEPARTMENT ANIMAL ECOLOGY, UNIVERSITY AMSTERDAM,   Paesi Bassi   (max 500 caratteri)
scientifica
 
3. ROYAL HOLLOWAY UNIVERSITY OF LONDON   Regno Unito   (max 500 caratteri)
scientifica
 
4. DEPARTMENT OF BIOLOGY, UNIVERSITY OF ANTWERP   Belgio   (max 500 caratteri)
scientifica
 
5. UNIVERSITA DI SANTIAGO DE COMPOSTELA   Spagna   (max 500 caratteri)
scientifica
 


Descrizione della situazione occupazionale dei dottori di ricerca che hanno acquisito il titolo negli ultimi tre anni

(max 1.500 caratteri)
Lo sbocco lavorativo principale determinato dalle elevate competenze acquisite è rappresentato naturalmente dalle Università e dai Centri di Ricerca pubblici e privati. Alcuni dottori di ricerca continuano la loro attività sperimentale all'estero presso Centri di Ricerca o Università con cui hanno spesso avuto contatti durante la formazione e che hanno apprezzato la loro elevata preparazione culturale. La maggior parte dei dottori di ricerca dei cicli 30 e 31 sono attualmente postdoc e prevalentemente all'estero. Per il dottorato di Biologia viene attuata una strategia di follow-up nel tempo. I futuri dottorati verranno contattati per via telematica e verrà richiesto loro di fornire la loro posizione lavorativa dopo sei mesi e per almeno tre semestri.


Note

(MAX 1.000 caratteri):
Alla fine di ogni corso istituzionale i dottorandi compileranno un modulo di valutazione che consente di esprimere pareri sulla attualità degli argomenti, efficacia della trattazione e validità dei supporti didattici. Tali moduli saranno analizzati dal responsabile della didattica ed il livello di soddisfazione sarà discusso nella riunione del collegio dei docenti per apportare eventuali correttivi che tengano in conto le eventuali osservazioni espresse dai dottorandi. E' da aggiungere che un monitoraggio continuo verrà svolto dai tutori che sono in contatto quotidiano con i dottorandi nei laboratori di ricerca e possono ancor più cogliere il livello di soddisfazione sia per la parte di ricerca sia per quella didattica e seminariale.


3. Eventuali curricula
Curriculum dottorali afferenti al Corso di dottorato
La sezione è compilabile solo se nel punto "Corso di Dottorato" si è risposto in maniera affermativa alla domanda "Presenza di eventuali curricula?"


Note

(MAX 2.000 caratteri):
Nonostante l'ampio spettro di competenze ed attività previste del corso di dottorato si è preferito non suddividere il percorso formativo in differenti curricula che, se da un lato aumenterebbero la specificità delle conoscenze dei dottorandi in specifici settori, dall'altro potrebbero limitare l'acquisizione piena di una visione sistemica dei processi biologici come invece è auspicabile in un corso di dottorato in Biologia.

4. Struttura formativa

Attività didattica disciplinare e interdisciplinare

Insegnamenti ad hoc previsti nell'iter formativo Tot CFU: 15   n.ro insegnamenti: 6   di cui è prevista verifica finale: 6  
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea magistrale NO      
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea (primo livello) NO      
Cicli seminariali SI  
Soggiorni di ricerca (ITALIA - al di fuori delle istituzioni coinvolte) SI     Periodo medio previsto (in mesi per studente): 3  
Soggiorni di ricerca (ESTERO nell’ambito delle istituzioni coinvolte) SI     Periodo medio previsto (in mesi per studente): 3  
Soggiorni di ricerca (ESTERO - al di fuori delle istituzioni coinvolte) SI     Periodo medio previsto (in mesi per studente): 3  


Descrizione delle attività di formazione di cui all’art. 4, comma 1, lett. f)

Tipologia  Descrizione sintetica (max 500 caratteri per ogni descrizione)
Linguistica I corsi organizzati dal dottorato sono proposti in lingua inglese. Il Collegio organizza corsi ad hoc ogni anno, invitando esperti internazionali, nonchè cicli di seminari tematici in lingua inglese.
L'offerta didattica del 36 ciclo è già presente sul sito web del dottorato.
I Dottorandi inoltre usufruiscono di Corsi di Lingua Inglese, a vari livelli, curati dal Centro Linguistico di Ateneo. La preparazione linguistica sarà integrata dall'esperienza di permanenza presso laboratori esteri
 
Informatica Il secondo anno prevede l'introduzione di un corso di bioinformatica (System Biology) che è divenuta una disciplina di supporto indispensabile a tutte le ricerche biologiche che paragonano tra di loro, organismi, acidi nucleici e proteine. Tale corso oltre a lezioni frontali prevede anche attività di laboratorio e di esercitazione.  
Gestione della ricerca, della conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento Sono previsti seminari e corsi ad hoc tenuti da esperti del settore e gestiti nell'ambito della Scuola  
Valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale Sono previsti seminari e corsi ad hoc tenuti da esperti del settore nonchè di membri del collegio o di colleghi che hanno acquisito specifiche esperienze in materia.  


Note

(MAX 1.000 caratteri):
Alla fine di ogni corso istituzionale i dottorandi compileranno un modulo di valutazione che consente di esprimere pareri sulla attualità degli argomenti, efficacia della trattazione e validità dei supporti didattici. Tali moduli saranno analizzati dal coordinatore e il livello di soddisfazione sarà discusso nella riunione del collegio dei docenti per apportare eventuali correttivi che tengano in conto le eventuali osservazioni espresse dai dottorandi. E' da aggiungere che un monitoraggio continuo verrà svolto dai tutori che sono in contatto quotidiano con i dottorandi nei laboratori di ricerca e possono ancor più cogliere il livello di soddisfazione sia per la parte di ricerca sia per quella didattica e seminariale.
Ove necessario, per studenti che accedono al Dottorato in Biologia provenienti da percorso formativi non strettamente biologici, potrà essere indicata la frequenza obbligatoria di corsi di laurea magistrale in biologia al fine di colmare i loro eventuali debiti formativi

5. Posti, borse e budget per la ricerca

Posti, borse e budget per la ricerca

Descrizione Ciclo 36° Anagrafe dottorandi (35°) Ciclo 35° (Tabella POSTI)
A - Posti banditi
(messi a concorso)
 
1. Posti banditi con borsa   N. 9   14   9 (9) (13)  
2. Posti coperti da assegni di ricerca   N. 0   0    
3. Posti coperti da contratti di apprendistato   N. 0   0    
Sub totale posti finanziati (A1+A2+A3)   N. 9   N. 14   9 (13)  
4. Eventuali posti senza borsa   N. 3   3   2 (2) (2)  
B - Posti con borsa riservati a laureati in università estere   N. 2   0   1 (1) (1)  
C - Posti riservati a borsisti di Stati esteri   N. 1   0    
D - Posti riservati a borsisti in specifici programmi di mobilità internazionale   N. 0   0    
E - Posti riservati a dipendenti di imprese impegnati in attività di elevata qualificazione (dottorato industriale) o a dipendenti di istituti e centri di ricerca pubblici impegnati in attività di elevata qualificazione (con mantenimento di stipendio)   N. 0   0    
F - Posti senza borsa riservati a laureati in Università estere   N. 0   0   1 (1) (1)  
TOTALE = A + B + C + D + E + F   N. 15   N. 17   13 (17)  
DI CUI CON BORSA = TOTALE – A4 - F   N. 12   N. 14   10 (14)  
Importo della borsa
(importo annuale al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
Euro: 15.343,28      
Budget pro-capite annuo per attività di ricerca in Italia e all’Estero
(a partire dal secondo anno, in termini % rispetto al valore annuale della borsa al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
(min 10% importo borsa): 10,00      
Importo aggiuntivo alla borsa per mese di soggiorno di ricerca all’estero
(in termini % rispetto al valore mensile della borsa al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
(MAX 50% importo borsa): 50,00      
BUDGET complessivamente a disposizione del corso per soggiorni di ricerca all'estero
(importo lordo annuale comprensivo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)



Nota: il budget complessivamente a disposizione del corso per soggiorni all’estero è calcolato considerando la percentuale di maggiorazione della borsa, il numero di mesi all’estero, il numero di anni del corso e il numero di studenti con borsa.
 
Euro: 19.179,00      
 

Attenzione: i dati di questa sezione relativi agli iscritti al ciclo precedente vengono aggiornati utilizzando le informazioni inserite nella piattaforma ANS/PL fino al giorno della chiusura della scheda anagrafe .

Fonti di copertura del budget del corso di dottorato (incluse le borse)

FONTE  Importo (facoltativo) Descrizione Tipologia
(max 200 caratteri)
Fondi Ministeriali    
Progetti competitivi o fondi messi a disposizione dal proponente    
Fondi di ateneo   n. 9 borse da Fondi di ateneo  
Finanziamenti esterni   n. 2 borse da Fondi esterni (ITT e Biologia)  
Altro    


Note

(MAX 1.000 caratteri):
Nell'ambito del cofinanziamento previsto per ciascuna borsa di dottorato, il Dipartimento prevede che a ciascun dottorando vengano messi a disposizione fondi aggiuntivi (rispetto alla quota del 10% prevista dall'ateneo) di importo pari o superiore al 5% della borsa di dottorato per il finanziamento di partecipazioni a congressi, summer school e corsi di perfezionamento. Tali fondi sono resi disponibili dalla ricerca dipartimentale del Dipartimento.

6. Strutture operative e scientifiche

Strutture operative e scientifiche

Tipologia Descrizione sintetica (max 500 caratteri per ogni descrizione)
Attrezzature e/o Laboratori   Il Dipartimento di Biologia possiede tutte le grandi attrezzature necessarie allo svolgimento delle ricerche. In particolare: Sistema di misura a spettrometria fotoacustica, Gas cromatografi, HPLC, Sistemi avanzati Akta Explorer, Spettrofluorimetri, Spettropolarimetro , Fermentatori, Sistema Biocore, Microscopio a fluorescenza con microdissettore laser ,microscopio confocale, Sequenziatori automatici di DNA, Real-Time PCR, Sistemi di acquisizione immagini,nonché serre e stabulari.  
Patrimonio librario   consistenza in volumi e copertura delle tematiche del corso   Avendo ereditato il patrimonio libraio dei vari dipartimenti di area biologica, Il Dipartimento di Biologia possiede oggi anche un enorme patrimonio di opere scientifiche di fondamentale importanza per la storia della biologia e che coprono tutte le tematiche del dottorato.  
abbonamenti a riviste (numero, annate possedute, copertura della tematiche del corso)   il Dipartimento di Biologia ha pieno accesso alla Biblioteca Digitale dell'Università degli Studi di Napoli Federico II ed alla piattaforma Sirelib che coprono tutte le tematiche del dottorato.  
E-resources   Banche dati (accesso al contenuto di insiemi di riviste e/o collane editoriali)   Attraverso le facility del Dipartimento e dell'Ateneo i dottorandi hanno accesso diretto a tutte le principali banche dati biologiche e bioinformatiche necessarie allo svolgimento delle loro ricerche.  
Software specificatamente attinenti ai settori di ricerca previsti   Il Dipartimento di Biologia dispone di aule informatiche, ed annesso personale tecnico specializzato, pienamente attrezzate per lo svolgimento di esercitazioni e per l'elaborazione di dati bioinformatici e statistici.  
Spazi e risorse per i dottorandi e per il calcolo elettronico   Al Dipartimento di Biologia afferiscono centri di servizio di elevata tecnologia, come il CISME ed il CeSMA.
Presso il CISME sono disponibili microscopi elettronici a scansione e a trasmissione e microscopi confocali per la tecnica di imaging con fluorescenza. Presso il CeSMA (Centro Servizi di Misure Avanzate)è presente una facility di robotica High-Throughput Screening (HTS).
 
Altro    


Note

(MAX 1.000 caratteri):
Data la stretta collaborazione con svariate istituzioni scientifiche presenti sul territorio campano, sarà possibile, per i dottorandi, avere accesso, funzionalmente alle loro ricerche, a strutture operative e scientifiche esterne a quelle già disponibili nel Dipartimento di Biologia.

7. Requisiti e modalità di ammissione

Requisiti richiesti per l'ammissione

Tutte le lauree magistrali: SI, Tutte  
se non tutte, indicare quali:  
Altri requisiti per studenti stranieri: (max 500 caratteri):
Il titolo accademico conseguito presso università straniera deve essere equipollente alla laurea italiana specialistica/magistrale o a quella del vecchio ordinamento
 
Eventuali note  


Modalità di ammissione

Modalità di ammissione
Titoli
Prova orale
Lingua
 
Per i laureati all'estero la modalità di ammissione
è diversa da quella dei candidati laureati in Italia?
SI  
se SI specificare:
Titoli
Prova orale
Lingua
 


Attività dei dottorandi

È previsto che i dottorandi possano svolgere attività di tutorato SI
 
 
È previsto che i dottorandi possano svolgere attività di didattica integrativa SI
 
Ore previste: 50  


Note

(MAX 1.000 caratteri):
L'esame orale prevede la valutazione delle conoscenze di biologia nonchè la descrizione di un progetto di ricerca. Sarà inoltre accertata la conoscenza scritta e parlata di una lingua straniera



Dottorato innovativo a caratterizzazione internazionale

• Dottorato in collaborazione con Università e/o enti di ricerca esteri   NO
 
 
• Dottorato relativo alla partecipazione a bandi internazionali (e.g. Marie Skłodowska Curie Actions, ERC)   NO    
• Collegio di dottorato composto per almeno il 25% da docenti appartenenti a qualificate università o centri di ricerca stranieri   NO    
• Presenza di eventuali curricula in collaborazione con Università/Enti di ricerca estere e durata media del periodo all'estero dei dottori di ricerca pari almeno a 12 mesi   NO
 
 
• Presenza di almeno 1/3 di iscritti al Corso di Dottorato con titolo d'accesso acquisito all'estero ***   NO    


Dottorato innovativo a caratterizzazione intersettoriale

• Dottorato in convenzione con Enti di Ricerca   SI
 
Motivazione:
alcune borse sono state cofinanziate da enti di ricerca
 
• Dottorato in convenzione con le imprese o con enti che svolgono attività di ricerca e sviluppo   NO
 
 
• Dottorato selezionato su bandi internazionali con riferimento alla collaborazione con le imprese   NO
 
 
• Dottorati inerenti alle tematiche dell’iniziativa “Industria 4.0   SI
 
Motivazione:
dottorato con spiccata vocazione al trasferimento tecnologico. Una borsa di dottorato del 32 ciclo, 5 borse del 33 ciclo, una borsa del 35 ciclo sono state finanziate nell'ambito del "Dottorato innovativo con caratterizzazione industriale" PON RI 2014-2020.
 
• Presenza di convenzione con altri soggetti istituzionali su specifici temi di ricerca o trasferimento tecnologico e che prevedono una doppia supervisione   NO
 
 


Dottorato innovativo a caratterizzazione interdisciplinare

• Dottorati (con esclusione di quelli suddivisi in curricula) con iscritti provenienti da almeno 2 aree CUN, rappresentata ciascuna per almeno il 30% (rif. Titolo LM o LMCU )   NO    
• Corsi appartenenti a Scuole di Dottorato che prevedono contestualmente ambiti tematici relativi a problemi complessi caratterizzati da forte multidisciplinarità   NO
 
 
• Dottorati inerenti alle tematiche dei

Big Data
, relativamente alle sue metodologie o applicazioni
 
NO
 
 
• Dottorati che rispondono congiuntamente ai seguenti criteri      
presenza nel Collegio di Dottorato di docenti afferenti ad almeno due aree CUN, rappresentata ciascuna per almeno il 20% nel Collegio stesso   NO    
presenza di un tema centrale che aggreghi coerentemente discipline e metodologie diverse, anche con riferimento alle aree ERC   NO    


Chiusura proposta e trasmissione: 19/05/2020


.