MINISTERO DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA


Modulo Proposta Anagrafe dei dottorati - a.a. 2020/2021
codice = DOT1340225




1. Informazioni generali



Corso di Dottorato

Il corso è: Rinnovo  
Denominazione del corso BIOTECNOLOGIE  
Cambio Titolatura? NO  
Ciclo 36  
Data presunta di inizio del corso 01/10/2020  
Durata prevista 3 ANNI  
Dipartimento/Struttura scientifica proponente Biotecnologie  
Dottorato in collaborazione con le imprese/dottorato industriale
(art. 11 del regolamento):
SI
[dato riportato in automatico dalla sezione "Tipo di Organizzazione"]
 
Dottorato in collaborazione con Università e/o enti di ricerca esteri
(art. 10 del regolamento):
NO
[dato riportato in automatico dalla sezione "Tipo di Organizzazione"]
 
Dottorato relativo alla partecipazione a bandi internazionali: NO   Altra tipologia
se altra tipologia:
-
 
se SI, Descrizione tipo bando  
se SI, Esito valutazione  
Il corso fa parte di una Scuola? SI  
se SI quale SCIENZE NATURALI ED INGEGNERISTICHE  
Presenza di eventuali curricula? NO  
Sito web dove sia visibile l'offerta formativa prevista ed erogata http://www.dbt.univr.it/?ent=cs&id=624  


AMBITO: indicare i settori scientifico disciplinari coerenti con gli obiettivi formativi del corso

n. Settori scientifico disciplinari interessati (SSD) Indicare il peso percentuale di ciascun SSD nel progetto scientifico del corso Settori concorsuali interessati Macrosettore concorsuale interessato Aree CUN-VQR interessate
1. AGR/07     %  8,83   CHIMICA AGRARIA, GENETICA AGRARIA E PEDOLOGIA   07/E - CHIMICA AGRARIA, GENETICA AGRARIA E PEDOLOGIA  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
2. BIO/04     %  14,70   FISIOLOGIA VEGETALE   05/A - BIOLOGIA VEGETALE  
05 - Scienze biologiche
 
3. AGR/16     %  5,88   MICROBIOLOGIA AGRARIA   07/I - MICROBIOLOGIA AGRARIA  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
4. BIO/10     %  11,77   BIOCHIMICA GENERALE   05/E - BIOCHIMICA E BIOLOGIA MOLECOLARE SPERIMENTALI E CLINICHE  
05 - Scienze biologiche
 
5. ING-IND/25     %  2,94   IMPIANTI E PROCESSI INDUSTRIALI CHIMICI   09/D - INGEGNERIA CHIMICA E DEI MATERIALI  
09 - Ingegneria industriale e dell'informazione
 
6. BIO/18     %  5,88   GENETICA   05/I - GENETICA E MICROBIOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
7. AGR/13     %  8,83   CHIMICA AGRARIA, GENETICA AGRARIA E PEDOLOGIA   07/E - CHIMICA AGRARIA, GENETICA AGRARIA E PEDOLOGIA  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
8. CHIM/06     %  2,94   CHIMICA ORGANICA   03/C - ORGANICO,INDUSTRIALE  
03 - Scienze chimiche
 
9. CHIM/01     %  2,94   CHIMICA ANALITICA   03/A - ANALITICO, CHIMICO-FISICO  
03 - Scienze chimiche
 
10. AGR/15     %  2,94   SCIENZE E TECNOLOGIE ALIMENTARI   07/F - SCIENZE E TECNOLOGIE ALIMENTARI  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
11. BIO/01     %  2,94   BOTANICA   05/A - BIOLOGIA VEGETALE  
05 - Scienze biologiche
 
12. AGR/12     %  5,88   PATOLOGIA VEGETALE E ENTOMOLOGIA   07/D - PATOLOGIA VEGETALE E ENTOMOLOGIA  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
13. AGR/03     %  2,94   SCIENZE E TECNOLOGIE DEI SISTEMI ARBOREI E FORESTALI   07/B - SISTEMI COLTURALI AGRARI E FORESTALI  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
14. BIO/11     %  8,83   BIOLOGIA MOLECOLARE   05/E - BIOCHIMICA E BIOLOGIA MOLECOLARE SPERIMENTALI E CLINICHE  
05 - Scienze biologiche
 
15. BIO/19     %  2,94   MICROBIOLOGIA   05/I - GENETICA E MICROBIOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
16. AGR/11     %  2,94   PATOLOGIA VEGETALE E ENTOMOLOGIA   07/D - PATOLOGIA VEGETALE E ENTOMOLOGIA  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
17. BIO/06     %  2,94   ANATOMIA COMPARATA E CITOLOGIA   05/B - BIOLOGIA ANIMALE E ANTROPOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
18. CHIM/10     %  2,94   CHIMICA E TECNOLOGIE FARMACEUTICHE, TOSSICOLOGICHE E NUTRACEUTICO-ALIMENTARI   03/D - FARMACEUTICO,TECNOLOGICO, ALIMENTARE  
03 - Scienze chimiche
 
  TOTALE    %  100,00          


Descrizione e obiettivi del corso

Il dottorato in Biotecnologie è un corso di dottorato interdisciplinare incentrato sulla ricerca di base e applicata relativamente agli esseri viventi e al loro utilizzo in ambito agro-industriale. In particolare il corso di dottorato in Biotecnologie studia le caratteristiche genetiche, proteomiche, metaboliche e fisiologiche dei diversi esseri viventi e la loro interazione con l’ambiente esterno. Le varie tematiche relative alle aree biologiche, chimiche, agrarie ed ingegneristiche vengono dunque affrontate al fine di sviluppare una ricerca di base in ambito biotecnologico, utilizzata poi come volano per l’implementazione della ricerca applicata in ambito industriale. Inoltre, il corso di dottorato in Biotecnologie fornisce agli studenti competenze relative all’acquisizione e al trattamento di “Big Data” tramite l’utilizzo di piattaforme di sequenziamento di DNA e RNA, metodologie proteomiche e metabolomiche applicate sia su specie modello che non. Il corso di dottorato prevede l’apprendimento delle discipline di base per l'interpretazione dei fenomeni biologici fondamentali e fornisce gli indirizzi e le motivazioni necessarie affinché gli sforzi investigativi siano indirizzati su problemi applicativi di rilevo per il settore agro-alimentare, la sanità pubblica, e l’ambiente.


Sbocchi occupazionali e professionali previsti

Il Dottorato di ricerca in Biotecnologie forma figure professionali destinate in prima istanza a svolgere in autonomia attività di ricerca nelle diverse aree scientifico-culturali coperte dal corso. Il Dottore di ricerca in Biotecnologie è idoneo all’inserimento nella carriera universitaria e nei centri di ricerca pubblici e privati dove vengono condotte ricerche biotecnologiche di base e applicate, nonché all’inserimento in molti altri ambiti lavorativi che, data la multi-disciplinarietà del Dottorato, includono una ampia varietà di tipologie, come l’attività di consulenza e di trasferimento tecnologico. L’ 80% dei diplomati negli anni precedenti attualmente hanno già trovato impiego, sia proseguendo l’attività di ricerca scientifica in ambito accademico sia trovando impiego in realtà aziendali con impieghi attinenti al loro percorso formativo. Gli studenti diplomati risultano occupati in larga misura in ambito accademico nazionale o estero, nella ricerca nei settori pubblico e privato e nella produzione in realtà aziendali. Si cercherà di allargare la quota di diplomati da collocare nell’industria privata fornendo la possibilità di effettuare stage presso strutture produttive e di ricerca industriali attraverso accordi formali o tramite la partecipazione congiunta a progetti europei


Sede amministrativa

Ateneo Proponente: Università degli Studi di VERONA  
N° di borse finanziate 11  
Sede Didattica Verona  


Tipo di organizzazione

2b) Convenzione
 
con
(indicare i soggetti partecipanti al consorzio/convenzione):
 

Università italiane

Università straniere

enti di ricerca pubblici o privati di alta qualificazione, anche di Paesi diversi

imprese che svolgono attività di ricerca e sviluppo
 
se in convenzione:   1) data di sottoscrizione: 06/05/2020   numero di cicli di dottorato:1  
(eventuale)   2) data di sottoscrizione: 04/05/2020   numero di cicli di dottorato:1  
(eventuale)      


Altri Enti/Imprese consorziati/convenzionati

n. Denominazione del soggetto Tipologia del soggetto Pubblico/Privato Consorziato/ Convenzionato Paese Sede di attività formative N° di borse finanziate Eventuale Istituto (solo se Ente VQR)
1. Valagro S.p.a.   Impresa che svolge attività di ricerca e sviluppo   PRIVATO   Convenzionato   Italia   SI   0    
2. Gruppo Padana Ortofloricoltura S.S. società agricola   Impresa che svolge attività di ricerca e sviluppo   PRIVATO   Convenzionato   Italia   SI   0    



Informazioni aggiuntive relative ai soli dottorati industriali (art. 11 del DM n. 45/2013)
Informazioni sulla impresa


Impresa: 1 Valagro S.p.a.
Nome dell'istituzione Valagro S.p.a.  
Partecipazione con esito positivo a progetti di ricerca nazionali e internazionali Nome progetto:
NNOPAQ
 
Anno:
2018
 
Descrizione:
(max 500 caratteri)
Innovazione sostenibile per lo sviluppo di prototipi biostimolanti e biocidi per produzioni agroalimentari di qualità.
 
Risultati ottenuti in termini di brevetti depositati negli ultimi 5 anni (2015-2020) Nome brevetto:
(max 500 caratteri)
- METHOD FOR MODULATING PLANT PROCESSES
- NOVEL PAENIBACILLUS POLYMYXA AND USES THEREOF
- NOVEL BACILLUS SP. SIMPLEX AND USES THEREOF
- CHELATING AGENTS FOR TREATING NUTRITIONAL DISORDERS OF PLANTS DISORDERS OF PLANTS
- COMPOSITION AND USES THEREOF IN AGRICULTURE
 
Anno:
2016
 
Titolo:
(max 250 caratteri)
- Pubblicazione PCT 11 Feb 2016
- Pubblicazione PCT 15 agosto 2019
- Pubblicazione PCT 15 agosto 2019
- Pubblicazione EP 28 novembre 2018
- Pubblicazione PCT 23 gennaio 2020
 
Presenza di sezioni aziendali dedicate alla R&S Denominazione Sezione:
Sezione Ricerca e Sviluppo (R&S) Global Research, Italia e Valagro Bioscience, India
 
Esperienze nell’ultimo quinquennio di collaborazione in attività di ricerca tra il soggetto proponente e l’impresa e valore aggiunto atteso per il corso di dottorato (informazione facoltativa) (max 1.000 caratteri)
Da 8 mesi è in corso lo sviluppo di un piano sperimentale volto allo studio e caratterizzazione di ceppi microbici rizosferici e loro derivati da impiegare come biofertilizzanti per lo sviluppo di pratiche di l’agricoltura sostenibile. La stretta partnership tra il proponente e il partner aziendale consentirà un approfondimento reciproco delle conoscenze e delle metodologie a disposizione di entrambi i soggetti coinvolti per garantire l’efficacia e la sicurezza dei prodotti che verranno sviluppati
 


Impresa: 2 Gruppo Padana Ortofloricoltura S.S. società agricola
Nome dell'istituzione Gruppo Padana Ortofloricoltura S.S. società agricola  
Partecipazione con esito positivo a progetti di ricerca nazionali e internazionali   Anno:
2020
 
Descrizione:
(max 500 caratteri)
La società ha partecipato attivamente a progetti di ricerca nell'ambito di Programma di Sviluppo Rurale del Veneto 2014-20
 
Risultati ottenuti in termini di brevetti depositati negli ultimi 5 anni (2015-2020)   Anno:
2020
 
Titolo:
(max 250 caratteri)
Si prevede di depositare al CPVO, nel corso del 2020, domanda di privativa comunitaria per nuove varietà vegetali di petunia spp.
 
Presenza di sezioni aziendali dedicate alla R&S Denominazione Sezione:
Sezione "Breeding"
 
Esperienze nell’ultimo quinquennio di collaborazione in attività di ricerca tra il soggetto proponente e l’impresa e valore aggiunto atteso per il corso di dottorato (informazione facoltativa) (max 1.000 caratteri)
Dal 2019 è in atto una collaborazione di R&S basata su una convenzione triennale con DAFNAE, Università degli Studi di Padova, il Dipartimento con il quale si svolgerà, congiuntamente al Dipartimento di Biotecnologie dell'Università di Verona, uno specifico progetto di ricerca.
 


Note

(max 1.000 caratteri):
L’Università di Verona ha promosso l’istituzione di Scuole di dottorato aventi il compito di organizzare e gestire, anche mediante processi di internazionalizzazione, l’alta formazione attraverso la ricerca in diversi ambiti disciplinari e interdisciplinari, con la previsione di attività comuni a più corsi di dottorato nel campo della ricerca e delle problematiche relative alla sua gestione anche con riferimento ai sistemi di ricerca europei ed internazionali, della valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale. Le Scuole di dottorato rappresentano la struttura organizzativa che progetta le attività comuni a più corsi di dottorato ai fini dell’accreditamento e diffonde la conoscenza delle migliori pratiche all’interno delle Scuole stesse


2. Collegio dei docenti



Coordinatore

Cognome Nome Ateneo Proponente: Dipartimento/ Struttura Qualifica Settore concorsuale Area CUN-VQR
BALLOTTARI   Matteo   VERONA   Biotecnologie   Professore Associato (L. 240/10)   05/A2   5  


Curriculum del coordinatore

STUDI
• 2008: Dottorato di Ricerca in Biotecnologie Molecolari Industriali ed Ambientali presso l’Università degli Studi di Verona– giudizio “eccellente”.
• 2004: Laurea in Biotecnologie agro-industriali, indirizzo vegetale, conseguita il 22 luglio 2004 presso l’Università degli Studi di Verona con valutazione di 110/110 con lode.
• 1998: Maturità Scientifica conseguita presso il Liceo scientifico “Leonardo da Vinci” di Cerea (VR), con la votazione di 60/60.

LINGUE STRANIERE
• Buona conoscenza dell’inglese scritto e parlato.

ESPERIENZE DI RICERCA SCIENTIFICA:
• Novembre 2014 – Professore associato in Fisiologia Vegetale (BIO-04) presso il Dipartimento di Biotecnologie dell’Università di Verona
• Maggio 2011-Ottobre 2014 Ricercatore in Fisiologia Vegetale (BIO-04) presso il Dipartimento di Biotecnologie dell’Università di Verona
• Agosto 2010 – Maggio 2011: assegno di ricerca “Post-Doc” presso il Dipartimento di Biotecnologie della Facoltà di Scienze MM.FF.NN. all’interno del progetto europeo SUNBIOPATH.
• Febbraio 2010- Luglio 2010: assegno di ricerca “Post-Doc” nell’ambito del progetto PRIN 2007 presso il Dipartimento di Biotecnologie dell’ Università di Verona.
• Gennaio 2008 – Dicembre 2009: contratto di ricerca tramite collaborazione coordinata continuativa nell’ambito del progetto ministeriale FIRB-AGRO presso il Dipartimento di Biotecnologie dell’Università di Verona.
• Gennaio 2005 - Dicembre 2007: Dottorato di ricerca in Biotecnologie Industriali ed Ambientali, presso il, Dipartimento scientifico e Tecnologico dell’Università di Verona. Titolo della tesi di Dottorato: “The functional organization of Plant Photosystems: biochemical and spectroscopic analysis of the role of antenna proteins in photoprotection and acclimation to environmental conditions”.
• Settembre 2004 – Dicembre 2004: borsa di studio per attività di ricerca scientifica presso il Dipartimento scientifico e Tecnologico dell’Università degli Studi di Verona
• Marzo 2003-Luglio 2004: Tesi di Laurea presso il Dipartimento scientifico e Tecnologico dell’Università degli Studi di Verona sotto la supervisione del Prof. Roberto Bassi e del Dr. Tomas Morosinotto. Titolo della tesi: “Distribuzione dei cromofori e stechiometria delle subunità proteiche nei fotosistemi delle piante”.

Conseguimento dell’Abilitazione Scientifica Nazionale come Professore di Prima Fascia per il settore concorsuale 05/A2 (Fisiologia Vegetale) a partire dal 11/09/2019

Conseguimento dell’Abilitazione Scientifica Nazionale come Professore di Prima Fascia per il settore concorsuale 05/E1 (Biochimica Generale) a partire dal 05/12/2017

Conseguimento dell’Abilitazione Scientifica Nazionale come Professore di Seconda Fascia per il settore concorsuale 05/A2 (Fisiologia Vegetale) a partire dal 31/01/2014

Conseguimento dell’Abilitazione Scientifica Nazionale come Professore di Seconda Fascia per il settore concorsuale 05/E1 (Biochimica generale e Biochimica clinica) a partire dal 16/06/2014

ATTIVITA’ DIDATTICHE:

2019- Corso dal titolo “Ingegneria Metabolica per la produzione di composti ad elevato valore aggiunto” per un corso di laurea magistrale LM8 presso il Dipartimento di Biotecnologie dell’Università di Verona, corso di laurea in Biotecnologie
2020- Corso dal titolo “Laboratorio di Biologia Molecolare” presso il Dipartimento di Informatica, Università di Verona, corso di laurea in Bioinformatica
2015- Corso dal titolo “Biofruttamento dell’Energia Solare” presso il Dipartimento di Biotecnologie dell’Università di Verona, corso di laurea in Biotecnologie (L2)
2015- Lezione dal titolo “Light Harvesting and Photoprotection” all’interno della Plant Biology Winter School 2015 organizzata dalla Società Italiana di Biologia Vegetale (SIBV).
2012- Corso dal titolo “Complementi di Biochimica” presso l’Università Ca’ foscari di Venezia, corso di laurea in Scienze di Bio e nano-materiali
2010-2011 Corso dal titolo “Biologia generale” presso l’Università di Verona, corso di laurea in Biotecnologie
2011 Lezione dal titolo “The Photosystems” alla sezione di Fotosintesi dell’European School for Photobiology (ESP) Brixen 22-26 June 2010
2008- 2009 Corso dal titolo “Biologia generale” presso l’Università di Verona, corso di laurea in Bioinformatica
2008- Tutor per 5 dottorandi iscritti al Corso di Dottorato in Biotecnologie dell’Università di Verona, 8 tesi magistrali per il corso di laurea magistrale in Biotecnologie Agro-alimentari e 10 tesi triennali per il corso di laurea di primo livello in Biotecnologie; Correlatore per 1 tesi di dottorato in Biotecnologie Molecolare, Industriali ed Ambientali e 6 tesi magistrali per il corso di laurea magistrale in Biotecnologie presso l’ Università di Verona.

ATTIVITA’ ISTITUZIONALI
2011 – Componente del Consiglio di Dipartimento per il Dipartimento di Biotecnologie dell’Università di Verona
2011 – 2017 Componente del Collegio docenti del Corso di Dottorato in Biotecnologie Molecolari Industriali ed Ambientali dell’Università di Verona
2017- Componente del Collegio docenti del Corso di Dottorato in Biotecnologie dell’Università di Verona
2018- Coordinatore del Collegio docenti del Corso di Dottorato in Biotecnologie dell’Università di Verona
2019- codelegato al bilancio presso l’Università di Verona


ATTIVITA EDITORIALE E DI REVISIONE
2019- Guest Editor per la rivista “Frontiers of Plant Sciences”
2020- Editorial board member per la rivista BMC PLANT BIOLOGY
2015- Editorial Board member e Guest Editor per la rivista “International Journal of Molecular Sciences”
2016- Review panel member per The Netherlands Organisation for Scientific Research (NWO)
2015 - Review panel member per Human Science Frontier Program
2013 – Review panel member per Czech Science Foundation,
2011 – Review panel member, per il Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca
2014 - Editorial Board member per la rivista “International Journal of Biotechnology & Bioengineering”

APPARTENENZA A SOCIETA’ SCIENTIFICA
2010 – Membro dell’International Society of Photosynthesis
2012 – Membro della Società Italiana di Biologia Vegetale
2016- Membro della Young Academy of Europe
2019- Membro dell’Associazione Italiana per lo Studio e le Applicazioni delle Microalghe (AISAM). Membro del comitato scientifico.
2019- Membro dell’American Chemical Society
2019- Membro dell’Americal Plant Biology Society
2019- Membro della Society of Experimental Biology


PARTECIPAZIONE A PROGETTI FINANZIATI NAZIONALI E INTERNAZIONALI COME RESPONSABILE LOCALE O COORDINATORE
• Progetti di ricerca post-universitaria – anno 2011. Programma Operativo Regionale - Fondo Sociale Europeo 2007-2013. Titolo del progetto: “Miglioramento della produzione di biomassa da microalghe in fotobioreattori chiusi.” COORDINATORE
• Progetti di ricerca post-universitaria – anno 2012. Programma Operativo Regionale - Fondo Sociale Europeo 2007-2013 . Titolo del progetto: "Produzione di integratori alimentari come omega-3 e carotenoidi tramite coltivazione biologica di microalghe” COORDINATORE
• Joint Project con l’azienda Algae-Tech™ (Utrecht) dal 1-12-2012 al 30-11-2013
• Joint Project con l’azienda SISWAT ™ dal 01-01-2014 al 31-12-2016.
• Joint Project con l’azienda Algain Energy (Verona) dal 1-10-2013 al 31-09-2014 su bando competitivo finanziato al 50% dall’Università di Verona. Il progetto di ricerca verte sull’utilizzo di microalghe unicellulari per la produzione di integratori alimentari.
• Finanziamento PRIN 2012 in qualità di responsabile locale di unità. Progetto dal titolo: “Miglioramento della produzione di biocombustibili e molecole ad elevato valore aggiunto in alghe unicellulari”
• ERC Starting grant 2015 finanziato dalla Comunità Europea all’interno del programma Horizon 2020. Principal Investigator, titolo del progetto: “Improving photosynthetic Solar Energy conversion in microalgal cultures for the production of biofuels and high value products
• Joint Project con la compagnia JOA VENTURES (NL) per un progetto di ricerca interamente finanziato dall’azienda per un progetto di ricerca sulla produzione di astaxantina in microalghe
• Joint Project con l’azienda Algae-Tech™ (Utrecht) dal 25-01-2016 al 24-01-2018 finanziato su bando competitivo al 50% dall’Università di Verona per la produzione di omega-3 tramite microalghe
• Finanziamento FARE 2016, erogato dal MIUR (Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca) finalizzato allo sviluppo di un sistema efficiente di genome editing in microlaghe
• Finanziamento ERC Proof of Concept 2018, titolo del progetto: “IMPLEMENTATION OF A SUSTAINABLE AND COMPETITIVE SYSTEM TO SIMULTANEOUSLY PRODUCE ASTAXANTHIN AND OMEGA-3 FATTY ACIDS IN MICROALGAE FOR ACQUACULTURE AND HUMAN NUTRITION (ASTAOMEGA)”. Principal Investigator
• Finanziamento FSE 2018 (Fondo Sociale Europeo) finanziato dalla Regione Veneto per un progetto di ricerca in collaborazione con le ditte TOR.MEC AMBROSI srl, Algain Energy srl e l'Università di Trieste dal titolo: "SVILUPPO DI UN SISTEMA AGRICOLO INNOVATIVO TRAMITE VERTICAL FARMING BASATO SU INTELLIGENZA ARTIFICIALE E RECUPERO DI PRODOTTI DI SCARTO. Principal Investigator.
• CARIVERONA FUNDATION “Ricerca e Sviluppo 2019”. Research project: “Implementation of an innovative vertical farming system for Agriculture 4.0” in collaboration with the company Ono Exponential Farming srl. Principal Investigator
• ERC POC 2019, title of the project: “Innovative and efficient production in microalgae of easily extractible and highly pure Astaxanthin for added-value products (ASTEASY)”. Principal Investigator


PREMI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI
• Premio “Franca Rasi Caldogno”, edizione 2009, bandito dalla società di Fisiologia Vegetale per la migliore tesi di dottorato nell’ambito della Fisiologia Vegetale all’interno dei cicli di dottorato XX e XXI.
• premio SIGA-AGI-SIBV per il poster presentato durante il Joint Meeting 2011, Assisi 19-22 Settembre 2011.
• SEB-WILEY-TPJ annual awards to the most outstanding authored resource article published in “The Plant Journal” in 2019 for the paper “Chlorella vulgaris genome assembly and annotation reveals the molecular basis for metabolic acclimation to high light conditions”. Published in THE PLANT JOURNAL Volume 100, Issue 6, Pages 1289-1305.



CORSI TEORICO-PRATICI SEGUITI:
• Corso su Cromatografia Preparativa HPLC, organizzato da Gilson Italia 3-05-2007
• Scuola di Fotochimica organizzata dalla Società italiana di Fotochimica, Bologna 3-7 Settembre 2007
• Corso di formazione sulla normativa ADR e sulla gestione dei rifiuti sottoposti a tale normativa, organizzato da AMIA VERONA SPA, 25-29 settembre 2009.


COMPETENZE COMPLEMENTARI
Attività di gestione dello smaltimento di rifiuti tossici, corrosivi e potenzialmente infettivi come responsabile di laboratorio
Buona conoscenza di software comuni come Microsoft Windows, Office (Word, Excel, Powerpoint), Adobe Acrobat Reader, Adobe Acrobat PRO, Adobe Photoshop, Adobe Illustrator e di programmi specifici per applicazioni scientifiche (Nouveau, Chromquest, PDquest).
Conoscenza di principi di base per la manutenzione componenti hardware di PC e strumenti scientifici (es.: HPLC, ultracentrifughe, spettrofotometri, dicroismo circolare, fluorimetri).
Attività di diffusione tramite mass-media locali e nazionali alcuni risultati dell’attività di ricerca in modo da sensibilizzare la comunità ai temi scientifici affrontati (articoli apparsi su giornali nazionali come Panorama, o locali come L’Arena e Primo Giornale).
Coordinamento di un gruppo di ricerca, valutazione e acquisto di strumenti scientifici, analisi e intrepretazione dei dati, presentazione dei risultati alla comunità scientifica.


PARTECIPAZIONE A CONGRESSI NAZIONALI E INTERNAZIONALI

presentazioni orali su invito:

• European Research Council Conference “Frontier Research: Creating Pathways to Sustainability” 2-3 December 2019. Invited talk:” Improving photosynthetic solar energy conversion in microalgal cultures for the production of biofuels and high value products”
• Partecipazione al congresso congiunto SIBV-SBI dal 04 al 06 settembre 2019. Presentazione orale dal titolo "Effect of CO2 concentration on photosynthetic and respiratory pathways in different green algal species".
• Partecipazione al congresso "Plant Biology 2019", San Jose, CA, USA. Presentazione orale dal titolo: "Turning a green alga red: engineering astaxanthin biosynthesis by intragenic pseudogene revival in Chlamydomonas reinhardtii".
• Partecipazione al congresso internazionale "9th International Conference on Algal Biomass, Biofuels & Bioproducts", Boulder, CO, USA. Presentazione orale dal titolo: "Effect of CO2 concentration on photosynthetic and respiratory pathways in different green algal species"
• 32nd Annual meeting of the Korean Society of Phycology, October 25-26, 2018, Gangwon-do, South Korea. Presentazione orale: “Biotechnological manipulation of carotenoid biosynthetic pathway to induce astaxanthin accumulation in Chlamydomonas reinhardtii”
• 1st European Congress on Photosynthesis Research ePS-1. June 25-28, 2018, Uppsala, Sweden. Presentazione orale: “Molecular basis of autotrophic vs mixotrophic growth in Chlorella sorokiniana”
• 8th International Conference on Algal Biomass, Biofuels and Bioproducts, Seattle (USA), 10-14 June 2018. Presentazione orale: “Genome assembly and annotation of the green alga Chlorella vulgaris”
• STOA-ERC event “Investing in Young Researchers, Shaping Europe’s Future” at the European Parliament in Strasbourg, on 30-31 May 2018. Invited talk at the exchange session “Modern energy solutions”
• ACQUAFARM, Fiera Pordenone, 15-16 Febbraio 2018. Presentazione orale dal titolo: “Produzione di astaxantina in microalghe: limiti e possibili soluzioni biotecnologiche"
• Research Night -Veneto Night 2017. 30/09/2017, Presentazione orale dal titolo: "Produzione di molecole ad alto valore aggiunto da microalghe"
• 7th Int. CeBiTec Research Conference Bielefeld (Germania), 24-27/09/2017. Presentazione orale dal titolo :"Differential gene expression analysis of Chlorella sorokiniana cultivated in autotrophic vs. mixotrophic conditions reveals fine control of metabolism"
• The 7th International Conference on Algal Biomass, Biofuels and Bioproducts, Miami (USA) 18-21 Giugno 2017, Presentazione orale dal titolo: "Constitutive LHCSR expression as a strategy to increase productivity in microalgae"
• Forum Italiano sulle Tecnologie Microalgali (FITEMI – 2017), Palermo 6-7 April 2017. Presentazione orale dal titolo: "IMPROVING PHOTOSYNTHETIC SOLAR ENERGY CONVERSION IN MICROALGAL CULTURES FOR THE PRODUCTION OF BIOFUELS AND HIGH VALUE PRODUCTS"
• ACQUAFARM, Fiera Pordenone, 26-27 January 2017. Presentazione orale dal titolo: " Increased biomass, biofuels and high value products production through improvement of photosynthetic efficiency in microalgae cultures: objectives and methodologies of the Solenalgae project "
• VENETONIGHT 2016, 30/09/2016, presentazione orale: "PRODUZIONE DI BIOCARBURANTI, INTEGRATORI ALIMENTARI E ANTIOSSIDANTI TRAMITE MICROALGHE"
• “17th International Congress on Photosynthesis Research” Maastricht: 7-12 Agosto 2016; presentazione orale: “LIGHT HARVESTING STRESS RELATED (LHCSR) PROTEINS ARE EXCITATION ENERGY QUENCHERS FOR BOTH PHOTOSYSTEM I AND II IN CHLAMYDOMONAS REINHARDTII.”
• GALILEO FESTIVAL DELL'INNOVAZIONE, Padua 5-7 May 2016. Invited talk: "PRODUZIONE DI BIOCOMBUSTIBILI E PRODOTTI AD ELEVATO VALORE AGGIUNTO TRAMITE LA COLTIVAZIONE DI MICROALGHE"
• International meeting “Light Harvesting Satellite meeting”, Washington University ST. LOUIS (MO- USA): 7-11 Agosto 2013; presentazione orale: “Identification of a Zeaxanthin-Dependent Regulation of Antenna Size in Higher Plants PhotoSystem I”
• International meeting “Light-Harvesting Processes”, Banz manstery Germaly 7-11 Aprile 2013, presentazione orale: “Identification of a Zeaxanthin-Dependent Regulation of Antenna Size in Higher Plants PhotoSystem I”
• ALGAE –EUROPE, International Meeting on Algae-cultures, Rome 7 Settembre 2012, presentazione orale: “Engineering unicellular green algae for improved light use efficiency in closed photobioreactors”.
• International Workshop “Mechanisms of Non-Photochemical quenching”, Aprile 6-10 2011, Passau, Germany, presentazione orale: “Analysis of LhcSR3, a Protein Essential for Feedback De-Excitation in the Green Alga Chlamydomonas reinhardtii”.
• II Congresso della Società Italiana di Biologia Vegetale, Rome 12-14 Luglio 2010, presentazione orale: “Biochemical, Proteomic and Physiological Analysis of Chloroplast-Chromoplast Transition In Solanum Lycopersicum
• Photosynthesis Workshop 11 Oct – 14 Oct 2009 Munich, Germany; presentazione orale: “Proteomic and physiologic analysis of the chloroplast to chromoplast transition in tomato fruits”.
• I Congresso della Società Italiana di Biologia Vegetale, Verona 30 Giugno-02 Luglio 2009, presentazione orale: “Dissipation of Excess Energy in Light Harvesting Plants”
• XLVII Congress of Italian Plant Physiology Society, Pisa, 30 June – 02 Luglio 2008, presentazione orale: “EXCITONIC TUNING OF A CHARGE-TRANSFER STATE REGULATES PHOTOSYNTHETIC LIGHT HARVESTING IN PLANTS”
• Invitato nell’ Aprile 2007 presso l’University of California, Berkeley, Department of Plant and Microbial Biology, per un talk da titolo “Acclimation of higher plants at different growth conditions”

Presentazione poster:
• Joint congress SIBV-SIGA, Milano 8-11 Settembre 2015, presentazione poster: “INCREASED BIOMASS PRODUCTIVITY IN GREEN ALGAE BY TUNING NON-PHOTOCHEMICAL-QUENCHING”
• “QualityFruit” Workshop, Verona 5-6 June 2015, presentazione poster: “BIOCHEMICAL AND PHYSIOLOGICAL EFFECTS OF PSBS GENE SILENCING BY RNAI IN SOLANUM LYCOPERSICUM”
• International meeting “Light-Harvesting Processes”, Banz manstery Germaly 8-12 Marzo 2015, presentazione poster: “CAN LHCII SUBSTITUTE LHCI EFFICIENTLY AS PHOTOSYSTEM I ANTENNA SYSTEM?”
• VI Congresso della Società Italiana di Biologia Vegetale, Pisa 24– 27th Settembre, 2014, presentazione poster: “PHOTOSYNTHETIC RESPONSE TO NITROGEN STARVATION AND HIGH LIGHT IN HAEMATOCOCCUS PLUVIALIS”
• V Congresso della Società Italiana di Biologia Vegetale, Foggia 18– 20th Settembre, 2013, presentazione poster: “THE LHCBM9 SUBUNIT OF THE MAJOR LIGHT-HARVESTING COMPLEX LHCII HAS A UNIQUE PROTECTIVE ROLE WITHIN THE FAMILY OF LHC PROTEINS OF CHLAMYDOMONAS REINHARDTII UPON SULFUR STARVATION.”.
• “16th International Congress on Photosynthesis Research” ST. LOUIS (MO- USA): 11-16 Agosto 2013; presentazione poster: “BIOCHEMICAL AND PHYSIOLOGICAL EFFECTS OF PSBS GENE SILENCING BY RNAI IN SOLANUM LYCOPERSICUM”
• AGI-SIGA-SIBV Joint meeting for Italian societies of Plant Biology, Genetic and Plant Genetics, presentazione poster: “BIOCHEMICAL AND PHYSIOLOGICAL EFFECTS OF PSBS GENE SILENCING BY RNAi IN SOLANUM LYCOPERSICUM”, Assisi 19-22 Settembre 2011.
• 15th International Congress of Photosynthesis, Beijing 22-27 Agosto 2010, presentazione poster: “QUENCHING EFFICIENCY, ZEAXANTHIN DEPENDENCE AND MOLECULAR DETAILS OF AGGREGATION-DEPENDENT ENERGY QUENCHING IN MONOMERIC AND TRIMERIC ANTENNA PROTEINS OF PHOTOSYSTEM II
• I Congresso della Società Italiana di Biologia Vegetale, Verona 30 June-02 Luglio 2009, presentazione poster: “MODULATION OF PHOTOSYNTHETIC ACTIVITY DURING CHLOROPLAST-CHROMOPLAST TRANSITION”.

ESPERIENZE DI RICERCA SCIENTIFICA E COLLABORAZIONI ALL’ESTERO:

• Aprile 2012: attività di ricerca scientifica presso il Department of Chemistry e Department of Plant and Microbial Biology University of California, Berkeley con referente il prof. Fleming e il prof. Niyogi
• Marzo-Aprile 2009: attività di ricerca scientifica presso il Department of Chemistry e Department of Plant and Microbial Biology University of California, Berkeley con referente il prof. Fleming.
• Luglio 2008. attività di ricerca scientifica presso il Laboratoire de Genetique et de Biophysique des Plantes, Faculte des Sciences de Luminy, UMR 6191 CNRS-CEA-Universite Aix-Marseille II, con referente il prof. R. Heinerwadel.
• Aprile 2007: attività di ricerca scientifica presso il Department of Chemistry e Department of Plant and Microbial Biology University of California, Berkeley con referente il prof. Fleming.
• Settembre 2006: attività di ricerca scientifica presso il National Laboratory of Biomacromolecules, Institute of Biophysics, Chinese Academy of Sciences, 15 Datun Road, Chaoyang District, Beijing 100101, People’s Republic of China, con referente il prof. Wenrui Chang.
• Novembre 2004: attività di ricerca scientifica presso il Robert Hill Institute, Department of Molecular Biology and Biotechnology, University of Sheffield, FirthCourt, WesternBank, Sheffield S102TN,UK con referente il professor Peter Horton.



• Collaborazioni con i seguenti istituti accademici esteri (selezione):
- Department of Chemistry, University of California, Berkeley, CA 94720, USA, (prof. G. Fleming)
- Department of Plant and Microbial Biology University of California, Berkeley, (prof. K. Nyogi)
- Algae Biotechnology and Bioenergy Group, Department of Biology, Center for Biotechnology, Bielefeld University, D-33615 Bielefeld, Germany, (prof. O. Kruse).
- CEA - CNRS - Université Aix Marseille, (Dr. Yonghua LI-BEISSON)
- Department of Life Sciences, Institute of Botany, B22, 27, Bld du rectorat, University of Liège, B-4000 Liège, Belgium, (Prof.ssa Claire Remacle)
- Hanyang University, Seul (Republic of Korea, Prof. Eonseon Jin)
- Department of Chemistry, MIT (Boston, USA) Prof. Gabriela Schlau-Cohen
- Politecnico di Milano, Department of Physics (Prof. Giulio Cerullo, Prof. Dario Polli)
- Istituto Italiano di Tecnologia, Milano (Prof. Cosimo D'Andrea, Prof. Guglielmo Lanzani)
- Dipartimento di Biologia, Università di Padova, (Prof. Tomas Morosinotto)
- Dipartimento di Ingegneria Industriale, Università di Padova, (Prof. Alberto Bertucco)
- Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi, Università di Torino (Prof. Massimo Maffei)


PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE SU RIVISTE INTERNAZIONALI
L’attività di ricercar ha portato alla pubblicazione di 56 articoli in riviste scientifiche internazionali con peer review e 1 capitolo di libro. Queste pubblicazioni sono state citate 3044 volte (1758 senza le auto citazioni) con una media di 51.59 citazioni per pubblicazione e 171.13 citazioni all’anno (dati Web of Science). L’ H-index è pari a 30 secondo i dati WOS/SCOPUS (14/05/2020).



Pubblicazioni con peer-review:

1. Ballottari M, Govoni C, Caffarri S, Morosinotto T. Stoichiometry of LHCI antenna polypeptides and characterization of gap and linker pigments in higher plants Photosystem I. Eur J Biochem. 2004 Dec;271(23-24):4659-65.

2. Hienerwadel R, Gourion-Arsiquaud S, Ballottari M, Bassi R, Diner BA, Berthomieu C. Formate binding near the redox-active tyrosineD in photosystem II: consequences on the properties of tyrD. Photosynth Res. 2005 Jun;84(1-3):139-44.

3. Morosinotto T, Ballottari M, Klimmek F, Jansson S, Bassi R. The association of the antenna system to photosystem I in higher plants. Cooperative interactions stabilize the supramolecular complex and enhance red-shifted spectral forms. J Biol Chem. 2005 Sep 2;280(35):31050-8.

4. Ballottari M, Dall'Osto L, Morosinotto T, Bassi R. Contrasting behavior of higher plant photosystem I and II antenna systems during acclimation. J Biol Chem. 2007 Mar 23;282(12):8947-58.

5. Avenson TJ, Ahn TK, Zigmantas D, Niyogi KK, Li Z, Ballottari M, Bassi R, Fleming GR. Zeaxanthin radical cation formation in minor light-harvesting complexes of higher plant antenna. J Biol Chem. 2008 Feb 8;283(6):3550-8.

6. Slavov C, Ballottari M, Morosinotto T, Bassi R, Holzwarth AR. Trap-limited charge separation kinetics in higher plant photosystem I complexes. Biophys J. 2008 May 1;94(9):3601-12.

7. Ahn TK, Avenson TJ, Ballottari M, Cheng YC, Niyogi KK, Bassi R, Fleming GR. Architecture of a charge-transfer state regulating light harvesting in a plant antenna protein. Science. 2008 May 9;320(5877):794-7.


8. Cheng, Y-C, Ahn, T.K. Avenson, T.J. Zigmantas, D, Niyogi, K.K. Ballottari, M. Bassi R.and Fleming G. R. (2008) Kinetic modelling of charge-transfer quenching in the CP29 minor complex of Photosystem II. The Journal of Physical Chemistry B. Oct 23;112(42):13418-23.

9. Avenson, T.J., Ahn, T.K., Niyogi, K.K., Ballottari, M., Bassi, R., and Fleming, G.R. Lutein Can Act as a Switchable Charge Transfer Quencher in the CP26 Light-harvesting Complex J Biol Chem. 2009 Jan 30;284(5):2830-5.

10. Ballottari M, Mozzo M, Croce R, Morosinotto T and Bassi R. Occupancy and functional architecture of the pigment binding sites of photosystem II antenna complex Lhcb5. J Biol Chem. 2009 Mar 20;284(12):8103-8113.

11. Betterle N*, Ballottari M*, Zorzan S, de Bianchi S, Cazzaniga S, Dall’Osto L, Morosinotto T and Bassi R. Light-induced dissociation of an antenna hetero-oligomer is needed for non-photochemical quenching induction. J. Biol. Chem. 2009 May 29;284(22):15255-66.

12. Alboresi A, Ballottari M, Hienerwadel R, Giacometti G., Morosinotto T,. Antenna complexes protect Photosystem I from Photoinhibition. BMC Plant Biol. 2009 Jun 9;9:71.

13. Li Z., Ahn T.K., Avenson T.J., Ballottari M., Cruz J.A., Kramer D.M., Bassi R. ,Fleming G.R., Keasling J.D., Niyogi K.K. Lutein accumulation in the absence of zeaxanthin restores nonphotochemical quenching in the Arabidopsis thaliana npq1 mutant. Plant Cell. 2009 Jun;21(6):1798-812.

14. Schlau-Cohen G.S., Calhoun T.R., Ginsberg N.S., Read E.L., Ballottari M., Bassi R., van Grondelle, Fleming G.R. Pathways of Energy Flow in LHCII from Two-Dimensional Electronic Spectroscopy. The Journal of Physical Chemistry B 2009 Nov 19;113(46):15352-63.

15. Calhoun T.R., Ginsberg N.S., Schlau-Cohen G.S., Cheng YC, Ballottari M., Bassi R., Fleming G.R. Quantum Coherence Enabled Determination of the Energy Landscape in light-harvesting complex II. The Journal of Physical Chemistry B 2009 Dec 24;113(51):16291-5

16. Schlau-Cohen GS, Calhoun TR, Ginsberg NS, Ballottari M, Bassi R, Fleming GR. Spectroscopic elucidation of uncoupled transition energies in the major photosynthetic light-harvesting complex, LHCII. Proc Natl Acad Sci U S A. 2010 Jul 27;107(30):13276-81.

17. de Bianchi S., Ballottari M., Dall’Osto L. Bassi R. Regulation of plant light harvesting by thermal dissipation of excess energy. Biochemical Society Transactions 2010. Biochem Soc Trans. 2010 Apr;38(2):651-60.

18. Ballottari M., Girardon J., Betterle N., Morosinotto T. and Bassi R. Identification Of The Chromophores Involved In Aggregation-Dependent Energy Quenching Of The Monomeric Photosystem II Antenna Protein Lhcb5. J. Biol. Chem. 2010 Sep 3;285(36):28309-21.

19. Betterle N.*, Ballottari M.*, Hienerwadel R., Dall’Osto L., Bassi R. Dynamics of Zeaxanthin Binding to the Photosystem II Monomeric Antenna Protein Lhcb6 (CP24) and Modulation of its Photoprotection Properties. Arch Biochem Biophys. 2010 Dec 1;504(1):67-77

20. Bonente G., Ballottari M., Thuy BT., Morosinotto T., Ahn TK., Fleming GR. Niyogi KK. and Bassi R. Analysis of LhcSR3, a protein essential for feed-back de-excitation in the green alga Chlamydomonas reinhardtii. PLoS Biology. 2011 Jan 18;9(1):e1000577.

21. Ginsberg N., Davis J., Cheng Y.C., Bassi R., Fleming G. Solving structure in the CP29 light harvesting complex with polarization-phased 2D electronic spectroscopy. Proc Natl Acad Sci U S A. 2011 Mar 8;108(10):3848-53

22. Ballottari M, Girardon J, Dall'osto L, Bassi R. Evolution and functional properties of Photosystem II light harvesting complexes in eukaryotes. Biochim Biophys Acta. 2012 Jan;1817(1):143-57. Epub 2011 Jun 15.

23. Bonente G, Pippa S, Castellano S, Bassi R, Ballottari M. Acclimation of Chlamydomonas reinhardtii to different growth irradiances. J Biol Chem. 2012 Feb 17;287(8):5833-47.

24. Ferrante P., Ballottari M., Bonente G., Giuliano G., Bassi R. The LHCBM1 and LHCBM2/7 gene products, components of the major LHCII complex, have distinct functional roles in the photosynthetic antenna system of Chlamydomonas reinhardtii J Biol Chem. 2012 May 11;287(20):16276-88.

25. Schlau-Cohen GS, Ishizaki A, Calhoun TR, Ginsberg NS, Ballottari M, Bassi R,Fleming GR. Elucidation of the timescales and origins of quantum electronic coherence in LHCII. Nat Chem. 2012 Mar 25;4(5):389-95. doi: 10.1038/nchem.1303.

26. Ballottari M, Mozzo M, Girardon J, Hienerwadel R, Bassi R. Chlorophyll triplet quenching and photoprotection in the higher plant monomeric antenna protein Lhcb5. J Phys Chem B. 2013 Sep 26;117(38):11337-48. doi: 10.1021/jp402977y. Epub 2013 Jul 8.

27. Grewe S*, Ballottari M*, Alcocer M, D’Andrea C, Hankamer B, Mussgnug J, Bassi R, Kruse O. Light-harvesting complex protein LHCBM9 is critical for photosystem II activity and hydrogen production in Chlamydomonas reinhardtii. Plant Cell. 2014 Apr 4;26(4):1598-1611.

28. Ballottari M, Alcocer M, D’Andrea C, Viola D, Ahn TK, Petrozza A, Polli D, Cerullo G, Bassi R Regulation of Photosystem I light harvesting by zeaxanthin. Proc Natl Acad Sci U S A. 2014 Jun 10;111(23):E2431-8. doi:10.1073/pnas.1404377111. Epub 2014 May 28.

29. Berger H, Blifernez-Klassen O, Ballottari M, Bassi R, Wobbe L, Kruse O. Integration of carbon assimilation modes with photosynthetic light capture in the green alga Chlamydomonas reinhardtii. Mol Plant. Mol Plant. 2014 Oct;7(10):1545-59. doi:10.1093/mp/ssu083. Epub 2014 Jul 18.

30. Quaas T, Berteotti S, Ballottari M, Flieger K, Bassi R, Wilhelm C, Goss R. Non-photochemical quenching and xanthophyll cycle activities in six green algal species suggest mechanistic differences in the process of excess energy dissipation. J Plant Physiol. 2015 Jan 1;172:92-103. doi:10.1016/j.jplph.2014.07.023. Epub 2014 Sep 3.

31. Cazzaniga S, Dall'Osto L, Szaub J, Scibilia L, Ballottari M, Purton S, Bassi R. Domestication of the green alga Chlorella sorokiniana: reduction of antenna size improves light-use efficiency in a photobioreactor. Biotechnol Biofuels. 2014 Oct 21;7(1):157. doi: 10.1186/s13068-014-0157-z. eCollection 2014.

32. Betterle N, Ballottari M, Baginsky S, Bassi R. High Light-Dependent Phosphorylation of Photosystem II Inner Antenna CP29 in Monocots Is STN7 Independent and Enhances Nonphotochemical Quenching. Plant Physiol. 2015 Feb;167(2):457-71. doi: 10.1104/pp.114.252379. Epub 2014 Dec 10.

33. de Mooij T, Janssen M, Cerezo-Chinarro O, Mussgnug JH, Kruse O, Ballottari M, Bassi R, Bujaldon S, Wollman FA, Wijffels RH. Antenna size reduction as a strategy to increase biomass productivity: a great potential not yet realized. J App Phycol 2015, 27:1063-1077. doi:10.1007/s10811-014-0427-y.

34. Scibilia L, Girolomoni L, Berteotti S, Alboresi A, Ballottari M#. Photosynthetic response to nitrogen starvation and high light in Haematococcus pluvialis. Algal Research 2015, 12:170–181. DOI: 10.1016/j.algal.2015.08.024

35. Ballottari M, Truong TB, De Re E, Erickson E, Stella GR, Fleming GR, Bassi R, Niyogi KK. Identification of pH-sensing sites in the Light Harvesting Complex Stress-Related 3 protein essential for triggering non-photochemical quenching in Chlamydomonas reinhardtii. J Biol Chem. 2016 Jan 27. pii: jbc.M115.704601.

36. Bressan M, Dall'Osto L, Bargigia I, Alcocer MJ, Viola D, Cerullo G, D'Andrea C, Bassi R, Ballottari M. LHCII can substitute for LHCI as an antenna for photosystem I but with reduced light-harvesting capacity. Nat Plants. 2016 Aug 26;2:16131. doi: 10.1038/nplants.2016.131.

37. Lewis NH, Gruenke NL, Oliver TA, Fleming GR, Ballottari M, Bassi R. Observation of Electronic Excitation Transfer through Light Harvesting Complex II Using Two-dimensional Electronic-vibrational Spectroscopy. J Phys Chem Lett. 2016 Oct 5.

38. Zuliani L, Frison N, Jelic A, Fatone F, Bolzonella D, Ballottari M#. Microalgae Cultivation on Anaerobic Digestate of Municipal Wastewater, Sewage Sludge and Agro-Waste. Int J Mol Sci. 2016 Oct 10;17(10). pii: E1692.

39. Pinnola A, Staleva-Musto H, Capaldi S, Ballottari M, Bassi R, Polívka T. Electron transfer between carotenoid and chlorophyll contributes to quenching in the LHCSR1 protein from Physcomitrella patens. Biochim Biophys Acta. 2016 Dec;1857(12):1870-1878. doi: 10.1016/j.bbabio.2016.09.001.

40. Girolomoni L, Ferrante P, Berteotti S, Giuliano G, Bassi R, Ballottari M. The function of LHCBM4/6/8 antenna proteins in Chlamydomonas reinhardtii. J Exp Bot. 2016 Dec 21. pii: erw462. doi: 10.1093/jxb/erw462.

41. Uhmeyer A, Cecchin M, Ballottari M, Wobbe L. Impaired Mitochondrial Transcription Termination Disrupts the Stromal Redox Poise in Chlamydomonas. Plant Physiol. 2017 Jul;174(3):1399-1419. doi: 10.1104/pp.16.00946. Epub 2017 May 12.

42. Pinnola A, Ballottari M, Bargigia I, Alcocer M, D'Andrea C, Cerullo G, Bassi R. Functional modulation of LHCSR1 protein from Physcomitrella patens by zeaxanthin binding and low pH. Sci Rep. 2017 Sep 11;7(1):11158. doi:10.1038/s41598-017-11101-7.

43. Mascia F, Girolomoni L, Alcocer MJP, Bargigia I, Perozeni F, Cazzaniga S, Cerullo G, D'Andrea C, Ballottari M#. Functional analysis of photosynthetic pigment binding complexes in the green alga Haematococcus pluvialis reveals distribution of astaxanthin in Photosystems. Sci Rep. 2017 Nov 24;7(1):16319. doi: 10.1038/s41598-017-16641-6.

44. Perozeni F, Stella GR, Ballottari M#. LHCSR Expression under HSP70/RBCS2 Promoter as a Strategy to Increase Productivity in Microalgae. Int J Mol Sci. 2018 Jan 5;19(1). pii: E155. doi: 10.3390/ijms19010155.

45. Perri A, Gaida JH, Farina A, Preda F, Viola D, Ballottari M, Hauer J, De Silvestri S, D'Andrea C, Cerullo G, Polli D. Time- and frequency-resolved fluorescence with a single TCSPC detector via a Fourier-transform approach. Opt Express. 2018 Feb 5;26(3):2270-2279. doi: 10.1364/OE.26.002270

46. Cecchin M, Benfatto S, Griggio F, Mori A, Cazzaniga S, Vitulo N, Delledonne M, Ballottari M#. Molecular basis of autotrophic vs mixotrophic growth in Chlorella sorokiniana. Sci Rep. 2018 Apr 24;8(1):6465. doi: 10.1038/s41598-018-24979-8.

47. Girolomoni L, Cazzaniga S, Pinnola A, Perozeni F, Ballottari M, Bassi R. LHCSR3 is a nonphotochemical quencher of both photosystems in Chlamydomonas reinhardtii. Proc Natl Acad Sci U S A. 2019 Feb 19. pii: 201809812. doi:10.1073/pnas.1809812116.

48. Perozeni F, Cazzaniga S, Ballottari M#. In vitro and in vivo investigation of chlorophyll binding sites involved in non-photochemical quenching in Chlamydomonas reinhardtii. Plant Cell Environ. 2019 Apr 18. doi:10.1111/pce.13566.

49. de la Cruz Valbuena G, V A Camargo F, Borrego-Varillas R, Perozeni F, D'Andrea, C, Ballottari M#, Cerullo G. Molecular Mechanisms of Nonphotochemical Quenching in the LHCSR3 Protein of Chlamydomonas reinhardtii. J Phys Chem Lett. 2019 May 3:2500-2505. doi: 10.1021/acs.jpclett.9b01184.

50. Cherubin A, Destefanis L, Bovi M, Perozeni F, Bargigia I, de la Cruz Valbuena G, D'Andrea C, Romeo A, Ballottari M#, Perduca M. Encapsulation of Photosystem I in Organic Microparticles Increases Its Photochemical Activity and Stability for Ex Vivo Photocatalysis. ACS Sustain Chem Eng. 2019 Jun 17;7(12):10435-10444. doi:10.1021/acssuschemeng.9b00738.

51. De Marchis F., Pompa A., Ballottari M., Bellucci M. Host-endosymbiont co-evolution shaped chloroplast translational regulation. Botany Letters 2019 Jul 24. doi: 10.1080/23818107.2019.1623716.

52. Cecchin M, Marcolungo L, Rossato M, Girolomoni L, Cosentino E, Cuine S, Li-Beisson Y, Delledonne M, Ballottari M#. Chlorella vulgaris genome assembly and annotation reveals the molecular basis for metabolic acclimation to high light conditions. Plant J. 2019 Aug 22. doi: 10.1111/tpj.14508.

53. Cazzaniga S, Kim M, Bellamoli F, Jeong J, Lee S, Perozeni F, Pompa A, Jin E, Ballottari M#. Photosystem II antenna complexes CP26 and CP29 are essential for non-photochemical quenching in Chlamydomonas reinhardtii. Plant Cell Environ. 2019 Nov 14. doi: 10.1111/pce.13680.

54. Perozeni F, Cazzaniga S, Baier T, Zanoni F, Zoccatelli G, Lauersen KJ, Wobbe L, Ballottari M*. Turning a green alga red: engineering astaxanthin biosynthesis by intragenic pseudogene revival in Chlamydomonas reinhardtii. Plant Biotechnol J. 2020 Feb 25. doi: 10.1111/pbi.13364. [Epub ahead of print] PubMed PMID: 32096597

55. Cecchin M, Berteotti S, Paltrinieri S, Vigliante I, Iadarola B, Giovannone B, Maffei ME, Delledonne M, Ballottari M*. Improved lipid productivity in Nannochloropsis gaditana in nitrogen-replete conditions by selection of pale green mutants. Biotechnol Biofuels. 2020 Apr 21;13:78. doi:10.1186/s13068-020-01718-8. eCollection 2020. PubMed PMID: 32336989; PubMed Central PMCID: PMC7175523.



Pubblicazioni senza peer review

1. Slavov C., Ballottari M., Morosinotto T., Muller M., Bassi R., and Holzwarth A. Kinetic analysis of energy and electron transfer processes in PSI particles from Arabidopsis thaliana. Photosynthesis Research 2007; 91:169.
2. Bassi R, Berteotti S, Ballottari M, Alboresi A, Betterle N, Dall’Osto L. Domesticazione delle alghe unicellulari per la produzione di biocombustibili in fotobioreattore. I Georgofili. Quaderni 2012-IX, Il cloroplasto e la ricerca biologica per la produzione di cibo ed energia. ISBN: 9788859612926
3. Ballottari M, Scala A, Bianco L, Mancone C, Tripodi M, Giuliano G, Perrotta G, Bassi R, Analisi proteomica della cromoplastogenesi nella bacca di Solanum lycopersicon. I Georgofili. Quaderni 2012-IX, Il cloroplasto e la ricerca biologica per la produzione di cibo ed energia. ISBN: 9788859612926


*Entrambi gli autori hanno contribuito equamente alla pubblicazione
#Corresponding author



Qualificazione scientifica del coordinatore

1. avere diretto per almeno un triennio comitati editoriali o di redazione di riviste scientifiche di classe A (per i settori non bibliometrici) o presenti nelle banche dati WoS e Scopus (per i settori bibliometrici) NO   descrizione: (max (1.000 caratteri)
Guest Editor per la rivista “International Journal of Molecular Sciences” dal 2017
Guest Editor per la rivista “Frontiers of Plant Sciences” dal 2019
Editorial board member per la rivista "BMC Plant Biology"
 
2. avere svolto il coordinamento centrale di gruppi di ricerca e/o di progetti nazionali o internazionali competitivi SI   descrizione: (max (1.000 caratteri)
Principal Investigator per il progetto ERC Starting grant 2015 (no. 679814) finanziato dalla Comunità Europea all’interno del programma Horizon 2020. Titolo del progetto: “Improving photosynthetic Solar Energy conversion in microalgal cultures for the production of biofuels and high value products
Principal investigator per il progetto nazionale MIGALGAE finanziato dal MIUR tramite il bando FARE 2016.
Principal Investigator per il progetto ERC Proof of Concept 2018, ASTAOMEGA (no. 825936)
 
3. avere partecipato per almeno un triennio al Collegio dei docenti di un Dottorato di ricerca SI   descrizione: (max (1.000 caratteri)
Partecipazione al collegio docenti per il corso di Dottorato di ricerca in Biotecnologie Molecolari, Industriali ed Ambientali dell'Università di Verona per i cicli XXVII e XXVIII. Partecipazione al collegio docenti per il corso di Dottorato di ricerca in Biotecnologie dell'Università di Verona per i cicli XXXIII, XXXIV e XXXV
 


Membri del collegio (Personale Docente e Ricercatori delle Università Italiane)

n. Cognome Nome Ateneo Dipartimento/ Struttura Ruolo Qualifica Settore concorsuale Area CUN-VQR SSD Stato conferma adesione
1. BASSI   Roberto   VERONA   Biotecnologie   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   05/A2   05 - Scienze biologiche   BIO/04   ha aderito  
2. DOMINICI   Paola   VERONA   Biotecnologie   Altro Componente   Professore Ordinario   05/E1   05 - Scienze biologiche   BIO/10   ha aderito  
3. DELLEDONNE   Massimo   VERONA   Biotecnologie   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   05/I1   05 - Scienze biologiche   BIO/18   ha aderito  
4. PEZZOTTI   Mario   VERONA   Biotecnologie   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   07/E1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/07   ha aderito  
5. VARANINI   Zeno   VERONA   Biotecnologie   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   07/E1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/13   ha aderito  
6. TORRIANI   Sandra   VERONA   Biotecnologie   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   07/I1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/16   ha aderito  
7. BOLZONELLA   David   VERONA   Biotecnologie   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   09/D3   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-IND/25   ha aderito  
8. ASSFALG   Michael   VERONA   Biotecnologie   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   03/C1   03 - Scienze chimiche   CHIM/06   ha aderito  
9. CECCONI   Daniela   VERONA   Biotecnologie   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   03/A1   03 - Scienze chimiche   CHIM/01   ha aderito  
10. POLVERARI   Annalisa   VERONA   Biotecnologie   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   07/D1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/12   ha aderito  
11. GIORGETTI   Alejandro   VERONA   Biotecnologie   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   05/E1   05 - Scienze biologiche   BIO/10   ha aderito  
12. BALLOTTARI   Matteo   VERONA   Biotecnologie   Coordinatore   Professore Associato (L. 240/10)   05/A2   05 - Scienze biologiche   BIO/04   ha aderito  
13. GUZZO   Flavia   VERONA   Biotecnologie   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   05/A1   05 - Scienze biologiche   BIO/01   ha aderito  
14. UGLIANO   Maurizio   VERONA   Biotecnologie   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   07/F1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/15   ha aderito  
15. PANDOLFINI   Tiziana   VERONA   Biotecnologie   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   05/A2   05 - Scienze biologiche   BIO/04   ha aderito  
16. ASTEGNO   Alessandra   VERONA   Biotecnologie   Altro Componente   Ricercatore confermato   05/E1   05 - Scienze biologiche   BIO/10   ha aderito  
17. TORNIELLI   Giovanni Battista   VERONA   Biotecnologie   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   07/B2   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/03   ha aderito  
18. MOLESINI   Barbara   VERONA   Biotecnologie   Altro Componente   Ricercatore confermato   05/A2   05 - Scienze biologiche   BIO/04   ha aderito  
19. ZENONI   Sara   VERONA   Biotecnologie   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   07/E1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/07   ha aderito  
20. DALL'OSTO   Luca   VERONA   Biotecnologie   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   05/A2   05 - Scienze biologiche   BIO/04   ha aderito  
21. CAPALDI   Stefano   VERONA   Biotecnologie   Altro Componente   Ricercatore confermato   05/E2   05 - Scienze biologiche   BIO/11   ha aderito  
22. FELIS   Giovanna   VERONA   Biotecnologie   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   07/I1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/16   ha aderito  
23. VITULO   Nicola   VERONA   Biotecnologie   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   05/E2   05 - Scienze biologiche   BIO/11   ha aderito  
24. AVESANI   Linda   VERONA   Biotecnologie   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   07/E1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/07   ha aderito  
25. VANDELLE   Elodie Genevieve Germaine   VERONA   Biotecnologie   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)   07/D1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/12   ha aderito  
26. ZAMBONI   Anita   VERONA   Biotecnologie   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   07/E1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/13   ha aderito  
27. GUARDAVACCARO   Daniele   VERONA   Biotecnologie   Altro Componente   Professore Ordinario (L. 240/10)   05/E2   05 - Scienze biologiche   BIO/11   ha aderito  
28. ROSSATO   Marzia   VERONA   Biotecnologie   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)   05/I1   05 - Scienze biologiche   BIO/18   ha aderito  
29. LAMPIS   Silvia   VERONA   Biotecnologie   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   05/I2   05 - Scienze biologiche   BIO/19   ha aderito  
30. VETTORI   Andrea   VERONA   Biotecnologie   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)   05/B2   05 - Scienze biologiche   BIO/06   ha aderito  
31. ZACCONE   Claudio   VERONA   Biotecnologie   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   07/E1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/13   ha aderito  
32. FUSCO   Salvatore   VERONA   Biotecnologie   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)   05/E1   05 - Scienze biologiche   BIO/10   ha aderito  
33. MORI   Nicola   VERONA   Biotecnologie   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   07/D1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/11   ha aderito  
34. ZOCCATELLI   Gianni   VERONA   Biotecnologie   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   03/D1   03 - Scienze chimiche   CHIM/10   ha aderito  


Membri del collegio (Personale non accademico dipendente di altri Enti e Personale docente di Università Straniere)

n. Cognome Nome Ruolo Tipo di ente: Ateneo/Ente di appartenenza Paese Dipartimento/ Struttura Qualifica Codice fiscale SSD Attribuito Area CUN-VQR attribuita N. di Pubblicazioni (*)


(*) numero di prodotti scientifici pubblicati dotati di ISBN/ISMN/ISSN o indicizzati su WoS o Scopus negli ultimi cinque anni


Principali Atenei e centri di ricerca internazionali con i quali il collegio mantiene collaborazioni di ricerca (max 5) con esclusione di quelli di cui alla sezione 1

n. Denominazione Paese Tipologia di collaborazione
1. HANYANG UNIVERSITY, SEOUL (SOUTH KOREA)   Corea del Sud   (max 500 caratteri)
Collaborazione di ricerca, possibilità di stages all'estero per i dottorandi
 
2. UNIVERSITY OF BIELEFELD   Germania   (max 500 caratteri)
Collaborazione di ricerca, possibilità di stages all'estero per i dottorandi
 
3. UNIVERSITAD DE CORDOBA   Argentina   (max 500 caratteri)
Collaborazione di ricerca, possibilità di stages all'estero per i dottorandi
 
4. UNIVERSITY OF CALIFORNIA, BERKELEY   Stati Uniti d'America   (max 500 caratteri)
Collaborazione di ricerca, possibilità di stages all'estero per i dottorandi
 
5. UNIVERSITE DE LIEGE   Belgio   (max 500 caratteri)
Collaborazione di ricerca, possibilità di stages all'estero per i dottorandi
 


Descrizione della situazione occupazionale dei dottori di ricerca che hanno acquisito il titolo negli ultimi tre anni

(max 1.500 caratteri)
Il corso è attivo a partire dal 29° ciclo, per cui si ha accesso solo ai dati relativi solo ai diplomati negli anni 2017 e 2018. Nel 80% dei casi questi diplomati attualmente hanno già trovato impiego, di cui nella metà dei casi i diplomati hanno proseguito l’attività di ricerca in ambito accademico tramite post doc fellowship, mentre nel resto dei casi i diplomati sono impiegati in realtà aziendali con impieghi attinenti al percorso formativo proposto dal corso di dottorato in Biotecnologie. Per gli studenti che conseguiranno di titolo di dottore di ricerca all’interno del corso di dottorato di Biotecnologie si cercherà di allargare la quota di diplomati da collocare nell’industria privata fornendo la possibilità di effettuare stage presso laboratori e strutture produttive industriali del territorio.


Note



3. Eventuali curricula
Curriculum dottorali afferenti al Corso di dottorato
La sezione è compilabile solo se nel punto "Corso di Dottorato" si è risposto in maniera affermativa alla domanda "Presenza di eventuali curricula?"


Note


4. Struttura formativa

Attività didattica disciplinare e interdisciplinare

Insegnamenti ad hoc previsti nell'iter formativo Tot CFU: 48   n.ro insegnamenti: 24   di cui è prevista verifica finale: 1  
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea magistrale SI   n.ro: 1   di cui è prevista verifica finale: 1  
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea (primo livello) NO   n.ro: 0   di cui è prevista verifica finale: 0  
Cicli seminariali SI  
Soggiorni di ricerca (ITALIA - al di fuori delle istituzioni coinvolte) NO      
Soggiorni di ricerca (ESTERO nell’ambito delle istituzioni coinvolte) SI     Periodo medio previsto (in mesi per studente): 1  
Soggiorni di ricerca (ESTERO - al di fuori delle istituzioni coinvolte) SI     Periodo medio previsto (in mesi per studente): 1  


Descrizione delle attività di formazione di cui all’art. 4, comma 1, lett. f)

Tipologia  Descrizione sintetica (max 500 caratteri per ogni descrizione)
Linguistica La Scuola di Dottorato supporta corsi di lingua inglese aperti ai dottorandi di tutti i corsi ad essa afferenti, e prevede il finanziamento di corsi di altra lingua qualora questi fossero ritenuti congruenti all’iter formativo.
L'aspetto linguistico sarà inoltre affinato dal fatto che la maggior parte dei seminari del dottorato sarà tenuta in lingua inglese.
 
Informatica Il corso organizza attività di formazione attraverso l’erogazione di lezioni e/o seminari di carattere informatico e bio-informatico, anche volti all’uso di strumenti software avanzati per specifiche applicazioni (ad es. l’analisi statistica e bio-informatica).  
Gestione della ricerca, della conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento La scuola di dottorato coordina e promuove attività formative volte all’internazionalizzazione e al fund raising attraverso l’organizzazione di corsi seminariali trasversali a carattere metodologico relativi alla gestione della ricerca, alla conoscenza dei sistemi di ricerca e di finanziamento come ad esempio, identificazione delle fonti di finanziamento disponibili a livello nazionale ed internazionale, redazione di proposte di finanziamento.  
Valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale La scuola di dottorato coordina e promuove attività formative volte alla valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale attraverso l’organizzazione di corsi seminariali. In questa tipologia di attività rientrano corsi di gestione della proprietà intellettuale, introduzione al trasferimento tecnologico, redazione di articoli scientifici e del curriculum vitae.  


Note

(MAX 1.000 caratteri):
Il corso di dottorato in Biotecnologie è avvalorato dalla partecipazione alla Scuola di dottorato in Scienze Naturali e Ingegneristiche dell’Università di Verona, tramite cui gli studenti del corso hanno accesso ad attività formative interdisciplinari corsi seminariali trasversali a carattere metodologico.
Tabella attività formativa trasversale della Scuola di Dottorato in Scienze Naturali ed Ingegneristiche: https://www.univr.it/it/scuole-dottorato/scienze-naturali-e-ingegneristiche.
La frequenza di corsi delle lauree triennali e/o specialistiche presso l'università di Verona verrà stabilita ad hoc per ciascuno studente da parte del tutore.
Il corso di dottorato in Biotecnologie prevede infine un periodo di ricerca all'estero minimo pari a tre mesi per ogni dottorando finanziato con fondi specifici per l'internazionalizzazione del corso di dottorato.

5. Posti, borse e budget per la ricerca

Posti, borse e budget per la ricerca

Descrizione Ciclo 36° Anagrafe dottorandi (35°) Ciclo 35° (Tabella POSTI)
A - Posti banditi
(messi a concorso)
 
1. Posti banditi con borsa   N. 9   10   10 (11) (11)  
2. Posti coperti da assegni di ricerca     0    
3. Posti coperti da contratti di apprendistato   N. 1   0    
Sub totale posti finanziati (A1+A2+A3)   N. 10   N. 10   10 (11)  
4. Eventuali posti senza borsa   N. 1   3   2 (2) (2)  
B - Posti con borsa riservati a laureati in università estere     0    
C - Posti riservati a borsisti di Stati esteri     0    
D - Posti riservati a borsisti in specifici programmi di mobilità internazionale     0    
E - Posti riservati a dipendenti di imprese impegnati in attività di elevata qualificazione (dottorato industriale) o a dipendenti di istituti e centri di ricerca pubblici impegnati in attività di elevata qualificazione (con mantenimento di stipendio)   N. 1   1   1 (1) (1)  
F - Posti senza borsa riservati a laureati in Università estere     0    
TOTALE = A + B + C + D + E + F   N. 12   N. 14   13 (14)  
DI CUI CON BORSA = TOTALE – A4 - F   N. 11   N. 11   11 (12)  
Importo della borsa
(importo annuale al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
Euro: 15.343,28      
Budget pro-capite annuo per attività di ricerca in Italia e all’Estero
(a partire dal secondo anno, in termini % rispetto al valore annuale della borsa al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
(min 10% importo borsa): 10,00      
Importo aggiuntivo alla borsa per mese di soggiorno di ricerca all’estero
(in termini % rispetto al valore mensile della borsa al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
(MAX 50% importo borsa): 50,00      
BUDGET complessivamente a disposizione del corso per soggiorni di ricerca all'estero
(importo lordo annuale comprensivo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)



Nota: il budget complessivamente a disposizione del corso per soggiorni all’estero è calcolato considerando la percentuale di maggiorazione della borsa, il numero di mesi all’estero, il numero di anni del corso e il numero di studenti con borsa.
 
Euro: 103.572,00      
 

Attenzione: i dati di questa sezione relativi agli iscritti al ciclo precedente vengono aggiornati utilizzando le informazioni inserite nella piattaforma ANS/PL fino al giorno della chiusura della scheda anagrafe .

Fonti di copertura del budget del corso di dottorato (incluse le borse)

FONTE  Importo (facoltativo) Descrizione Tipologia
(max 200 caratteri)
Fondi Ministeriali 147.471,90   € 147.471,90 importo lordissimo triennale 2 borse sul Progetto Dipartimento di Eccellenza
Vedi nota per borse su fondo Miur
 
Progetti competitivi o fondi messi a disposizione dal proponente 0,00    
Fondi di ateneo 526.151,65   € 516.151,65 importo lordissimo triennale 7 borse + € 10.000,00 fondo funzionamento dottorato  
Finanziamenti esterni 9.205,92   € 9.205,92 budget 10% per 1 posto senza borsa e 2 posti riservati al dottorato industriale  
Altro 114.500,00   La Scuola dispone di € 114.500,00 (60.000 Ateneo + 54.500 Internaz.) per il funzionamento e la gestione delle attività comuni  


Note

(MAX 1.000 caratteri):
Il costo delle borse, incluse quelle a valere sui fondi ministeriali e quelle della Fondazione Cariverona, viene anticipato dall'Ateneo e, a seguito della comunicazione di assegnazione, verrà ripartito tra le varie voci di spesa (Fondi di Ateneo, Fondi Ministeriali, Fondazione Cariverona).

6. Strutture operative e scientifiche

Strutture operative e scientifiche

Tipologia Descrizione sintetica (max 500 caratteri per ogni descrizione)
Attrezzature e/o Laboratori   Piattaforma per analisi trascrittomica e genomica, Laboratorio di Spettroscopia NMR , Laboratorio di spettrometria di massa e proteomica, Laboratorio di fotosintesi, Laboratorio di Biocristallografia a raggi X, Laboratorio di Genomica Funzionale, Laboratorio di Biochimica, Laboratorio colture in vitro, Laboratorio Radioisotopi, Laboratorio di Biologia Molecolare, Laboratorio di Patologia Vegetale, 15 centrifughe 13 spettrofotometri UV-VIS, fitotroni per crescita piante, 1 serra, 1 sonicatore  
Patrimonio librario   consistenza in volumi e copertura delle tematiche del corso   Biblioteca Centrale Meneghetti, Biblioteca del dipartimento di Biotecnologie, Biblioteca del dipartimento di Informatica. La Biblioteca centrale Meneghetti, struttura di riferimento per il polo medico, scientifico e tecnologico dell’Università di Verona, mette a disposizione dei suoi utenti più di 20.000 monografie.  
abbonamenti a riviste (numero, annate possedute, copertura della tematiche del corso)   La Biblioteca Meneghetti mette a disposizione 2.000 riviste in formato cartaceo relative all'ambito biomedico, scientifico e tecnologico;  
E-resources   Banche dati (accesso al contenuto di insiemi di riviste e/o collane editoriali)   Sono a disposizione circa 20.000 riviste in abbonamento e più di 30.000 riviste gratuite in formato digitale, con accesso on-line.
E' inoltre disponibile il libero accesso alle risorse presenti nelle banche dati Pubmed, Journal Citation Report, ISI web of Science, Scimago, Swissprot,
Protein data bank
 
Software specificatamente attinenti ai settori di ricerca previsti   Il dipartimento di Biotecnologie, sede del dottorato, dispone di un sistema informatico evoluto. I singoli gruppi di ricerca dispongono inoltre di risorse informatiche remote relative a progetti specifici (strutturistica di proteine, NMR, genomi etc).  
Spazi e risorse per i dottorandi e per il calcolo elettronico   acesso tramite credenziali alla rete di ateneo con postazioni di calcolo disponibili presso il Dipartimento di Biotecnologie; sono a disposizione poi risorse di calcolo specifiche per modellistica di proteine e per il sequenziamento di genomi e analisi di tipo trascrizionale  
Altro    


Note


7. Requisiti e modalità di ammissione

Requisiti richiesti per l'ammissione

Tutte le lauree magistrali: SI, Tutte  
se non tutte, indicare quali:  
Altri requisiti per studenti stranieri: (max 500 caratteri):
viene richiesta un titolo di laurea specialistica con votazione finale da buona ad eccellente. Viene richiesta inoltre la conoscenza della lingua inglese

master of science/art o equivalente
 
Eventuali note (max 500 caratteri):
La valutazione dei titoli è propedeutica per l’ammissione alle prove concorsuali. Verranno ammessi alla prova orale solo i candidati che avranno riportato un punteggio minimo di 40/60 punti.
 


Modalità di ammissione

Modalità di ammissione
Titoli
Prova orale
Lingua
Altro
 
Per i laureati all'estero la modalità di ammissione
è diversa da quella dei candidati laureati in Italia?
NO  
se SI specificare:  


Attività dei dottorandi

È previsto che i dottorandi possano svolgere attività di tutorato SI
 
 
È previsto che i dottorandi possano svolgere attività di didattica integrativa SI
 
Ore previste: 48  


Note




Dottorato innovativo a caratterizzazione internazionale

• Dottorato in collaborazione con Università e/o enti di ricerca esteri   NO
 
 
• Dottorato relativo alla partecipazione a bandi internazionali (e.g. Marie Skłodowska Curie Actions, ERC)   NO    
• Collegio di dottorato composto per almeno il 25% da docenti appartenenti a qualificate università o centri di ricerca stranieri   NO    
• Presenza di eventuali curricula in collaborazione con Università/Enti di ricerca estere e durata media del periodo all'estero dei dottori di ricerca pari almeno a 12 mesi   NO
 
 
• Presenza di almeno 1/3 di iscritti al Corso di Dottorato con titolo d'accesso acquisito all'estero ***   NO    


Dottorato innovativo a caratterizzazione intersettoriale

• Dottorato in convenzione con Enti di Ricerca   NO
 
 
• Dottorato in convenzione con le imprese o con enti che svolgono attività di ricerca e sviluppo   SI
 
Motivazione:
Attivazione di un posto riservato a dipendenti dell'azienda a seguito di convenzione con la ditta Valagro S.p.A. e uno posto in alto apprendistato riservato all'azienda Gruppo Padana Ortofloricoltura S.S. società agricola
 
• Dottorato selezionato su bandi internazionali con riferimento alla collaborazione con le imprese   nd
 
 
• Dottorati inerenti alle tematiche dell’iniziativa “Industria 4.0   NO
 
 
• Presenza di convenzione con altri soggetti istituzionali su specifici temi di ricerca o trasferimento tecnologico e che prevedono una doppia supervisione   NO
 
 


Dottorato innovativo a caratterizzazione interdisciplinare

• Dottorati (con esclusione di quelli suddivisi in curricula) con iscritti provenienti da almeno 2 aree CUN, rappresentata ciascuna per almeno il 30% (rif. Titolo LM o LMCU )   NO    
• Corsi appartenenti a Scuole di Dottorato che prevedono contestualmente ambiti tematici relativi a problemi complessi caratterizzati da forte multidisciplinarità   SI
 
Motivazione:
Il corso di dottorato in Biotecnologie è avvalorato dalla partecipazione alla Scuola di dottorato in Scienze Naturali e Ingegneristiche dell’Università di Verona, tramite cui gli studenti del corso hanno accesso ad attività formative interdisciplinari corsi seminariali trasversali a carattere metodologico tra cui lezioni e/o seminari di carattere informatico e bio-informatico, anche volti all’uso di strumenti software avanzati per specifiche applicazioni (ad es. l’analisi statistica e bio-informatica).
 
• Dottorati inerenti alle tematiche dei

Big Data
, relativamente alle sue metodologie o applicazioni
 
SI
 
Motivazione:
Il corso di dottorato in Biotecnologie fornisce agli studenti competenze relative all’acquisizione e al trattamento di “Big Data” tramite l’utilizzo di piattaforme di sequenziamento di DNA e RNA, metodologie proteomiche e metabolomiche applicate sia su specie modello che non.
 
• Dottorati che rispondono congiuntamente ai seguenti criteri      
presenza nel Collegio di Dottorato di docenti afferenti ad almeno due aree CUN, rappresentata ciascuna per almeno il 20% nel Collegio stesso   SI    
presenza di un tema centrale che aggreghi coerentemente discipline e metodologie diverse, anche con riferimento alle aree ERC   SI   Motivazione:
Il corso di dottorato in Biotecnologie ha come tema centrale le Biotecnologie intese come metodi per studiare le caratteristiche degli esseri viventi per utilizzare poi tali caratteristiche in diversi ambiti applicativi. Le varie tematiche relative alle aree biologiche, chimiche, agrarie ed ingegneristiche vengono dunque affrontate al fine di sviluppare sinergicamente una ricerca di base in ambito biotecnologico, utilizzata poi come volano per l’implementazione della ricerca applicata in ambito industriale
 


Chiusura proposta e trasmissione: 15/05/2020


.