MINISTERO DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA


Modulo Proposta Anagrafe dei dottorati - a.a. 2020/2021
codice = DOT1923BXT




1. Informazioni generali



Corso di Dottorato

Il corso è: Rinnovo  
Denominazione del corso INTERNATIONAL DOCTORAL PROGRAM IN CIVIL AND ENVIRONMENTAL ENGINEERING  
Cambio Titolatura? NO  
Ciclo 36  
Data presunta di inizio del corso 01/11/2020  
Durata prevista 3 ANNI  
Dipartimento/Struttura scientifica proponente INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE  
Dottorato in collaborazione con le imprese/dottorato industriale
(art. 11 del regolamento):
SI
[dato riportato in automatico dalla sezione "Tipo di Organizzazione"]
 
Dottorato in collaborazione con Università e/o enti di ricerca esteri
(art. 10 del regolamento):
SI
[dato riportato in automatico dalla sezione "Tipo di Organizzazione"]
 
Dottorato relativo alla partecipazione a bandi internazionali: NO  
se altra tipologia:
-
 
se SI, Descrizione tipo bando  
se SI, Esito valutazione  
Il corso fa parte di una Scuola? NO  
Presenza di eventuali curricula? NO  
Sito web dove sia visibile l'offerta formativa prevista ed erogata http://www.ing1.unipg.it/dottorato  


AMBITO: indicare i settori scientifico disciplinari coerenti con gli obiettivi formativi del corso

n. Settori scientifico disciplinari interessati (SSD) Indicare il peso percentuale di ciascun SSD nel progetto scientifico del corso Settori concorsuali interessati Macrosettore concorsuale interessato Aree CUN-VQR interessate
1. ICAR/01     %  9,38   IDRAULICA, IDROLOGIA, COSTRUZIONI IDRAULICHE E MARITTIME   08/A - INGEGNERIA DELLE INFRASTRUTTURE E DEL TERRITORIO  
08b - Ingegneria civile
 
2. ICAR/02     %  6,25   IDRAULICA, IDROLOGIA, COSTRUZIONI IDRAULICHE E MARITTIME   08/A - INGEGNERIA DELLE INFRASTRUTTURE E DEL TERRITORIO  
08b - Ingegneria civile
 
3. ICAR/04     %  3,13   INFRASTRUTTURE E SISTEMI DI TRASPORTO, ESTIMO E VALUTAZIONE   08/A - INGEGNERIA DELLE INFRASTRUTTURE E DEL TERRITORIO  
08b - Ingegneria civile
 
4. ICAR/07     %  3,13   GEOTECNICA   08/B - INGEGNERIA STRUTTURALE E GEOTECNICA  
08b - Ingegneria civile
 
5. ICAR/08     %  12,50   SCIENZA DELLE COSTRUZIONI   08/B - INGEGNERIA STRUTTURALE E GEOTECNICA  
08b - Ingegneria civile
 
6. ICAR/09     %  18,72   TECNICA DELLE COSTRUZIONI   08/B - INGEGNERIA STRUTTURALE E GEOTECNICA  
08b - Ingegneria civile
 
7. ICAR/13     %  3,13   DESIGN E PROGETTAZIONE TECNOLOGICA DELL'ARCHITETTURA   08/C - DESIGN E PROGETTAZIONE TECNOLOGICA DELL’ARCHITETTURA  
08a - Architettura
 
8. ICAR/17     %  6,25   DISEGNO   08/E - DISEGNO, RESTAURO E STORIA DELL'ARCHITETTURA  
08a - Architettura
 
9. CHIM/07     %  6,25   FONDAMENTI CHIMICI DELLE TECNOLOGIE   03/B - INORGANICO,TECNOLOGICO  
03 - Scienze chimiche
 
10. BIO/03     %  6,25   BOTANICA   05/A - BIOLOGIA VEGETALE  
05 - Scienze biologiche
 
11. AGR/01     %  3,13   ECONOMIA AGRARIA ED ESTIMO   07/A - ECONOMIA AGRARIA E ESTIMO  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
12. AGR/13     %  6,25   CHIMICA AGRARIA, GENETICA AGRARIA E PEDOLOGIA   07/E - CHIMICA AGRARIA, GENETICA AGRARIA E PEDOLOGIA  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
13. ING-IND/22     %  12,50   SCIENZA E TECNOLOGIA DEI MATERIALI   09/D - INGEGNERIA CHIMICA E DEI MATERIALI  
09 - Ingegneria industriale e dell'informazione
 
14. ICAR/10     %  3,13   DESIGN E PROGETTAZIONE TECNOLOGICA DELL'ARCHITETTURA   08/C - DESIGN E PROGETTAZIONE TECNOLOGICA DELL’ARCHITETTURA  
08a - Architettura
 
  TOTALE    %  100,00          


Descrizione e obiettivi del corso

Il Dottorato è finalizzato a fornire agli allievi gli strumenti necessari per svolgere attività di ricerca nei settori caratterizzanti e di frontiera dell'Ingegneria Civile, Ambientale, dei Materiali Avanzati e dell'Architettura. Il Dottorato mira alla formazione ed all'avanzamento delle conoscenze scientifiche nell'ambito della prevenzione, previsione e mitigazione dei rischi naturali e antropici sull'ambiente costruito, così come della progettazione e gestione dei sistemi complessi e delle infrastrutture dell'Ingegneria Civile, privilegiando approcci quantitativi basati su modelli matematici ingegneristici. Il Dottorato promuove un approccio multidisciplinare nel quale, a completamento delle discipline di Ingegneria e Architettura, sono altresì coinvolte discipline di altre aree in piena coerenza con la missione del corso e con il progetto di sviluppo del Dipartimento proponente (Dipartimento di Eccellenza 2017).
Il Dottorato offre una didattica articolata in corsi e seminari, tenuti sia dai membri del Collegio dei Docenti che da docenti esterni di riconosciuta competenza nelle comunità scientifiche di riferimento, finalizzata a fornire un quadro aggiornato della ricerca scientifica internazionale in relazione alle diverse tematiche affrontate. Ai dottorandi viene offerta una solida preparazione di base, consentendo loro di competere nella ricerca scientifica e di proporsi come figure ad elevata professionalità nel mondo del lavoro.


Sbocchi occupazionali e professionali previsti

Gli sbocchi occupazionali e professionali del Dottorato possono essere desunti dall'analisi del collocamento dei Dottori di Ricerca che hanno conseguito il titolo nei precedenti dottorati del Dipartimento ("Dottorato in Ingegneria Civile e Materiali Innovativi", cicli XIX-XXIX, e dottorato in convenzione con l'Università di Firenze in "Civil and Environmental Engineering", cicli XXX-XXXIV). Essi hanno sempre ottenuto impieghi di elevata qualificazione, tra cui un congruo numero di posizioni accademiche e posizioni in centri di ricerca in Italia e all'estero, nonché qualificate posizioni in aziende private e amministrazioni pubbliche operanti in Italia e all'estero nell'ambito dell'Ingegneria Civile, Ambientale, dei Materiali e dell'Architettura. Il Dottorato intende rappresentare il terzo livello di coloro i quali abbiano conseguito il titolo di Dottore Magistrale in Ingegneria Civile, Ambientale, dei Materiali, Edile-Architettura o in altri ambiti scientifici coerenti con la missione del Dottorato, in Italia, o che abbiano conseguito un titolo equipollente all'Estero, e che intendano completare la propria formazione ad un livello di eccellenza. Le prospettive occupazionali del corso sono quelle che prevedono un inserimento ad alto livello nell'ambito del coordinamento e della gestione di attività di ricerca e sviluppo tecnologico, in ambito accademico, nell'industria, nella pubblica amministrazione e nell'ambito della libera professione, e che richiedano la capacità di risolvere problemi complessi e multidisciplinari.


Sede amministrativa

Ateneo Proponente: Università degli Studi di PERUGIA  
N° di borse finanziate 6  
Sede Didattica Perugia  


Tipo di organizzazione

2b) Convenzione
 
con
(indicare i soggetti partecipanti al consorzio/convenzione):
 

Università italiane

Università straniere

enti di ricerca pubblici o privati di alta qualificazione, anche di Paesi diversi

imprese che svolgono attività di ricerca e sviluppo
 
se in convenzione:   1) data di sottoscrizione: 04/10/2018   numero di cicli di dottorato:3  
(eventuale)      


Atenei stranieri consorziati/convenzionati

Denominazione Paese Dipartimento/ Struttura Consorziato/ Convenzionato Sede di attività formative N° di borse finanziate Rilascio del titolo congiunto/multiplo:
UNIVERSITÉ DE LIÈGE   Belgio   Faculty of Applied Sciences   Convenzionato   SI   0   NO  
SUNGKYUNKWAN UNIVERSITY   Corea del Sud   Graduate School of Water Resources   Convenzionato   SI   0   NO  
IOWA STATE UNIVERSITY   Stati Uniti d'America   College of Engineering   Convenzionato   SI   0   NO  
UNIVERSIDADE DE LISBOA   Portogallo   Instituto Superior Tecnico   Convenzionato   SI   0   SI  
TECHNION ISRAEL INSTITUTE OF TECHNOLOGY   Israele   Mechanical Engineering Faculty   Convenzionato   SI   0   NO  


Altri Enti/Imprese consorziati/convenzionati

n. Denominazione del soggetto Tipologia del soggetto Pubblico/Privato Consorziato/ Convenzionato Paese Sede di attività formative N° di borse finanziate Eventuale Istituto (solo se Ente VQR)
1. Tarkett SPA   Impresa che svolge attività di ricerca e sviluppo   PRIVATO   Convenzionato   Italia   SI   1    
2. AcegasApsAmga S.p.A.   Impresa che svolge attività di ricerca e sviluppo   PUBBLICO   Convenzionato   Italia   SI   2    
3. Novareti S.p.A.   Impresa che svolge attività di ricerca e sviluppo   PRIVATO   Convenzionato   Italia   SI   1    



Informazioni aggiuntive relative ai soli dottorati in collaborazione (convenzione/consorzio) con Università ed Enti di ricerca esteri (art. 10 del DM n. 45/2013)
Informazioni sulla istituzione estera


Università/Ente: 1 UNIVERSITÉ DE LIÈGE
Nome dell'istituzione UNIVERSITÉ DE LIÈGE  
Corsi di dottorato affini attivati nel proprio Paese Doctorat en Architecture, Génie civil et Géologie https://www.facsa.uliege.be/cms/c_3230156/fr/facsa-colleges-de-doctorat  
Accreditamento da parte di un’agenzia nazionale? SI  
se SI, indicare il Nome dell'Agenzia Nazionale Agence pour l'evaluation de la qualite de l'enseignement superieur (AEQES) http://www.aeqes.be/  
Eventuali informazioni relative alla posizione dell’istituzione estera nei ranking nazionali e internazionali (max 1.000 caratteri)
L'Universitè de Liège (UdL) è un importante università del Belgio, l'unica pubblica nella parte francese del paese.
Ha circa 20000 studenti di cui 4300 sono studenti stranieri. Il campus della facoltà di Scienze Applicate è dotato di laboratori all'avanguardia in tutti gli ambiti dell'Ingegneria Civile. La produzione scientifica e di ricerca dell'UdL è considerata "molto alta" dal QS Ranking 2020 e l'Università è classificata al 429° posto tra le Università di tutto il mondo nel QS Ranking 2020.
 
Esperienze nell’ultimo quinquennio di collaborazione tra l’istituzione proponente e quella estera (informazione facoltativa) (max 1.000 caratteri)
L'Universitè de Liège ha intrapreso nell'ultimo biennio attività di collaborazione scientifica con UNIPG nell'ambito del monitoraggio strutturale e dell'ingegneria del vento. La convenzione con tale Università relativamente al presente Dottorato, siglata il 4/10/2018, è finalizzata a cotutele di Tesi di Dottorato, scambi di dottorandi, partecipazione congiunta a programmi di finanziamento anche a livello di Dottorato e a collaborazioni scientifiche. Con l'Université de Liège è peraltro stato anche siglato nel 2017 un accordo Erasmus per lo scambio di studenti. Nell'ambito di tale accordo, un docente del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale, membro del Collegio dei Docenti del Dottorato, ha trascorso un periodo di training presso l'Université de Liège nel 2018 a valle del quale sono state attivate ulteriori attività di collaborazione scientifica.
 


Università/Ente: 2 SUNGKYUNKWAN UNIVERSITY
Nome dell'istituzione SUNGKYUNKWAN UNIVERSITY  
Corsi di dottorato affini attivati nel proprio Paese Doctoral Programs in Engineering http://cal.skku.edu/index.php?hCode=GRADUATE_04_01  
Accreditamento da parte di un’agenzia nazionale? SI  
se SI, indicare il Nome dell'Agenzia Nazionale Korean Council for University Education http://english.kcue.or.kr/  
Eventuali informazioni relative alla posizione dell’istituzione estera nei ranking nazionali e internazionali (max 1.000 caratteri)
La Sungkyunkwan University è la più antica università coreana, vantando oltre 600 anni di storia.
Ha circa 23000 studenti ed offre un semestre specifico per gli studenti stranieri (International Summer Semester). Il QS World University Ranking 2020 la colloca al 95° posto tra le Università di tutto il mondo. Si articola in diversi College, tra cui il College of Engineering, il quale presenta un notevole numero di corsi offerti nei vari ambiti delle Scienze Applicate e garantisce una preparazione interdisciplinare.
 
Esperienze nell’ultimo quinquennio di collaborazione tra l’istituzione proponente e quella estera (informazione facoltativa) (max 1.000 caratteri)
La collaborazione tra il Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia e la Graduate School of Water Resources della Sungkyunkwan University, suggellata con la firma, a fine 2018, dell’accordo di cooperazione internazionale, apre numerosi scenari per possibili attività scientifiche e progetti di ricerca congiunti. Nell'ambito di tale collaborazione, nel settembre 2018, un docente del Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale è stato invitato a tenere una keynote lecture alla Korea International Water Week (KIWW2018).
 


Università/Ente: 3 IOWA STATE UNIVERSITY
Nome dell'istituzione IOWA STATE UNIVERSITY  
Corsi di dottorato affini attivati nel proprio Paese Civil, Construction and Environmental Engineering  
Accreditamento da parte di un’agenzia nazionale? SI  
se SI, indicare il Nome dell'Agenzia Nazionale Academics U.S. News & World Report  
Eventuali informazioni relative alla posizione dell’istituzione estera nei ranking nazionali e internazionali (max 1.000 caratteri)
L'Iowa State University (ISU) è una grande, prestigiosa Università con 26000 studenti e un campus di eccellente livello dotato di strutture di laboratorio all'avanguardia. Presso l'ISU lavorano ricercatori di elevata qualificazione a livello internazionale, grazie ai quali ISU si colloca stabilmente tra le prime 50 Università pubbliche Americane secondo l'agenzia Academics U.S. News & World Report.
ISU è stata collocata nel QS Ranking 2020 al 411o posto tra le Università di tutto il mondo.
 
Esperienze nell’ultimo quinquennio di collaborazione tra l’istituzione proponente e quella estera (informazione facoltativa) (max 1.000 caratteri)
L'Iowa State University è partner di UNIPG nel progetto Europeo MSCA-ITN SAFERUP! finanziato nell'ambito del Programma Horizon 2020 ed avviato nel 2018 con fine prevista nel 2022. Nell'ambito di SAFERUP!, uno studente di Dottorato inquadrato come Early Stage Researcher presso il DICA, trascorrerà un periodo di studio di 6 mesi presso l'ISU e condurrà una ricerca in collaborazione sul tema delle pavimentazioni intelligenti per la pesatura dinamica dei veicoli che transitano sui ponti con finalità di monitoraggio strutturale.
 


Università/Ente: 4 UNIVERSIDADE DE LISBOA
Nome dell'istituzione UNIVERSIDADE DE LISBOA  
Corsi di dottorato affini attivati nel proprio Paese H2DOC Doctoral Programme 2014-2020 (supported by the Portuguese Foundation for Science and Technology - FCT under the grant no. PD/00206/2012)  
Accreditamento da parte di un’agenzia nazionale? SI  
se SI, indicare il Nome dell'Agenzia Nazionale Portuguese Foundation for Science and Technology (FCT)  
Eventuali informazioni relative alla posizione dell’istituzione estera nei ranking nazionali e internazionali (max 1.000 caratteri)
L’Universidade de Lisboa è la prima Università del Protogallo (SCIMAGO) e occupa il 338° posto tra le Università di tutto il mondo secondo QS ranking 2020.
 
Esperienze nell’ultimo quinquennio di collaborazione tra l’istituzione proponente e quella estera (informazione facoltativa) (max 1.000 caratteri)
L’accordo, siglato nel 2020, stabilisce le modalità per l'elaborazione di Tesi di Dottorato in Cotutela tra le due Istituzioni, prevedendo, per i dottorandi che saranno di volta in volta inquadrati in tale percorso, il rilascio di entrambi i titoli di dottorato. Tale accordo sancisce la collaborazione fra il DICA e l’Istituto Superior Tecnico della Universidade de Lisboa risalente agli ultimi anni del secolo scorso (nell’ambito di un progetto europeo e di una Thematic Network). Nell’ultimo quinquennio sono state attivate ricerche nel campo della gestione dei sistemi idrici in pressione che hanno portato alla pubblicazione di lavori su riviste internazionali. E’ attiva anche un’intensa collaborazione nell’ambito del H2DOC Doctoral Programme 2014-2020.
 


Università/Ente: 5 TECHNION ISRAEL INSTITUTE OF TECHNOLOGY
Nome dell'istituzione TECHNION ISRAEL INSTITUTE OF TECHNOLOGY  
Corsi di dottorato affini attivati nel proprio Paese PhD Program of the Faculty of Civil and Environmental Engineering https://graduate.technion.ac.il/en/studies/phd/  
Accreditamento da parte di un’agenzia nazionale? SI  
se SI, indicare il Nome dell'Agenzia Nazionale The Council For Higher Education http://lang.che.org.il/en/?page_id=3974  
Eventuali informazioni relative alla posizione dell’istituzione estera nei ranking nazionali e internazionali (max 1.000 caratteri)
Il Technion di Haifa è la più importante Università in ambito scientifico-tecnologico dello Stato di Israele ed è la più antica istituzione universitaria del Paese. Con i suoi circa 13000 studenti ed un campus di livello internazionale, il Technion ospita scienziati di eccellenza nelle diverse branche delle scienze teoriche ed applicate e dell'ingegneria, inclusi tre recenti premi Nobel. Nel campus del Technion sono presenti i grandi attori privati nel campo delle tecnologie dell'informazione ed operano numerose start-up innovative. Il Technion è collocato al 250o posto a livello globale nel QS Ranking 2020.
 
Esperienze nell’ultimo quinquennio di collaborazione tra l’istituzione proponente e quella estera (informazione facoltativa) (max 1.000 caratteri)
L'Università degli Studi di Perugia e, in particolare, il Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale, ha stipulato nel 2017 una convenzione di collaborazione con il Technion di Haifa, cui ha fatto seguito un accordo specifico dedicato al reciproco scambio di studenti, dottorandi e docenti. In virtù di tali accordi, che saranno rinnovati nel 2020 per ulteriori tre anni, numerosi studenti e docenti del Dipartimento hanno trascorso periodi di studio e ricerca presso il Technion, così come studenti e professori del Technion hanno svolto periodi di studio e ricerca presso il DICA, anche per periodi medio-lunghi e per periodi sabbatici. Con l'istituzione del presente corso internazionale di Dottorato di Ricerca i rapporti bilaterali tra le due istituzioni si sono ulteriormente rafforzati, come testimoniato dal fatto che nel febbraio 2020 un Professore del Technion ha tenuto un insegnamento di 4 CFU (24 ore) presso il Dottorato (maggiori informazioni su www.ing1.unipg.it/dottorato).
 



Informazioni aggiuntive relative ai soli dottorati industriali (art. 11 del DM n. 45/2013)
Informazioni sulla impresa


Impresa: 1 Tarkett SPA
Nome dell'istituzione Tarkett SPA  
Partecipazione con esito positivo a progetti di ricerca nazionali e internazionali Nome progetto:
Studio di un nuovo linoleum conduttivo da ottenersi con nano compositi e sviluppo delle formulazioni e lavorazioni sulle paste di linoleum modificate
 
Anno:
2014
 
Descrizione:
(max 500 caratteri)
Progetto ammesso a finanziamento su bando del Ministero dello Sviluppo Economico - MISE.
 
Risultati ottenuti in termini di brevetti depositati negli ultimi 5 anni (2015-2020) Nome brevetto:
(max 500 caratteri)
Brevetto riguardante il linoleum conduttivo sviluppato da Tarkett
 
Anno:
2014
 
Titolo:
(max 250 caratteri)
Maggiori informazioni disponibili al link: https://www.tarkett.it/
 
Presenza di sezioni aziendali dedicate alla R&S Denominazione Sezione:
E’ presente una sezione aziendale di ricerca e sviluppo con n°3 persone dedicate
 
Esperienze nell’ultimo quinquennio di collaborazione in attività di ricerca tra il soggetto proponente e l’impresa e valore aggiunto atteso per il corso di dottorato (informazione facoltativa) (max 1.000 caratteri)
Nell’ultimo quinquennio sono state sviluppate diverse ricerche in collaborazione tra Tarkett e il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell'Università di Perugia, che hanno riguardato lo sviluppo del linoleum conduttivo ed antistatico, la caratterizzazione di oli di lino di differenti tipologie e lo sviluppo di compound per la realizzazione di fili per la saldatura a caldo del linoleum. Quest'ultima ricerca, in particolare, è tuttora in corso. La possibilità di collaborazione con il reparto di ricerca e sviluppo dell’azienda e con tutte le competenze e le strutture disponibili presso i laboratori di Tarkett rappresenta un importante valore aggiunto per gli studenti del dottorato di ricerca.
 


Impresa: 2 AcegasApsAmga S.p.A.
Nome dell'istituzione AcegasApsAmga S.p.A.  
Partecipazione con esito positivo a progetti di ricerca nazionali e internazionali Nome progetto:
Enhancing Standardisation strategies to integrate innovative technologies for Safety and Security in existing water networks
 
Anno:
2018
 
Descrizione:
(max 500 caratteri)
Progetto finanziato nell’ambito di HORIZON 2020
 
Risultati ottenuti in termini di brevetti depositati negli ultimi 5 anni (2015-2020)      
Presenza di sezioni aziendali dedicate alla R&S Denominazione Sezione:
È presente una sezione aziendale di ricerca e sviluppo con n°2 persone dedicate.
 
Esperienze nell’ultimo quinquennio di collaborazione in attività di ricerca tra il soggetto proponente e l’impresa e valore aggiunto atteso per il corso di dottorato (informazione facoltativa) (max 1.000 caratteri)
Nell’ultimo triennio sono state sviluppate diverse ricerche in collaborazione tra AcegasApsAmga S.p.A. e il Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale dell'Università di Perugia, per la messa a punto di tecniche per la verifica di adduttrici sottomarine, l’analisi dei transitori nelle reti e le problematiche legate alla presenza di aria nelle condotte elevatorie. Tali ricerche sono tuttora in corso ed è prevedibile un ampliamento della collaborazione.
La possibilità di collaborare con i tecnici di AcegasApsAmga S.p.A. e di eseguire prove sugli impianti gestiti dell’azienda rappresentano un importante valore aggiunto per gli studenti del dottorato di ricerca.
 


Impresa: 3 Novareti S.p.A.
Nome dell'istituzione Novareti S.p.A.  
Partecipazione con esito positivo a progetti di ricerca nazionali e internazionali Nome progetto:
OUTSMART - Trento cluster - water and environment
 
Anno:
2011
 
Descrizione:
(max 500 caratteri)
Progetto finanziato dalla Comunità Europea, nel quale Novareti è stata sede del proof of concept ed a cui ha collaborato anche Create-Net, spin off dell'Università di Trento, occupandosi in particolare della disposizione ottimale degli strumenti.
 
Risultati ottenuti in termini di brevetti depositati negli ultimi 5 anni (2015-2020)      
Presenza di sezioni aziendali dedicate alla R&S Denominazione Sezione:
È presente una sezione aziendale di ricerca e sviluppo con n°2 persone dedicate.
 
Esperienze nell’ultimo quinquennio di collaborazione in attività di ricerca tra il soggetto proponente e l’impresa e valore aggiunto atteso per il corso di dottorato (informazione facoltativa) (max 1.000 caratteri)
Nell’ambito del Dottorato è attiva una collaborazione con la Novareti S.p.A., società del Gruppo Dolomiti Energia, gestisce oltre 1300 chilometri di rete idrica da cui ogni anno transitano circa 37 milioni di metri cubi d'acqua, destinati a più di 80.000 clienti, in 17 comuni trentini (oltre 200.000 abitanti). Nell’ultimo quinquennio è attiva una proficua collaborazione tecnico-scientifica con il DICA focalizzata sulla gestione avanzata dei sistemi di condotte in pressione. Nell’ambito di tale collaborazione sono già stati pubblicati lavori su rivista internazionale e negli atti di importanti conferenze nazionali e internazionali. In virtù della convenzione menzionata, un posto di dottorato per il XXXVI Ciclo sarà riservato ad un dipendente dell’azienda impegnato in attività di elevata qualificazione.
 


Note

(max 1.000 caratteri):
Oltre alle convenzioni già stipulate, il DICA intrattiene rapporti di collaborazione scientifica con le seguenti istituzioni internazionali di elevato prestigio:

Northeastern University (326 QS Rank 2019)
Universidad de Sevilla (601-650 QS Rank 2019)
Princeton University (13 QS Rank 2019)
Universidad de Buenos Aires (73 QS Rank 2019)
KTH Royal institute of Stockholm (104 QS Rank 2019)
Universitat Politecnica de Catalunya (275 QS Rank 2019)
Auburn University (801-1000 QS Rank 2019)
Universidade Do Minho (651-700 QS Rank 2019)
Universidad de Alicante (251-300 QS Rank 2019)
Universitat de Lleida
University of Sfax

Tali rapporti contribuiranno alla formazione dei dottorandi che potranno sviluppare presso tali istituzioni parte della propria ricerca.


2. Collegio dei docenti



Coordinatore

Cognome Nome Ateneo Proponente: Dipartimento/ Struttura Qualifica Settore concorsuale Area CUN-VQR
UBERTINI   Filippo   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Professore Ordinario (L. 240/10)   08/B3   8b  


Curriculum del coordinatore

1. NOTIZIE PERSONALI
- Nato a Perugia il 22 Giugno 1982.
- Profilo Scopus: http://www.scopus.com/authid/detail.url?authorId=55891659200
- Profilo Google Scholar: http://scholar.google.it/citations?user=G9GTpfAAAAAJ&hl=it
- Profilo Researchgate: https://www.researchgate.net/profile/Filippo_Ubertini

2. CARRIERA ACCADEMICA
- 2018-oggi Professore Ordinario (SSD "ICAR/09 - Tecnica delle Costruzioni") presso il Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale dell’Università degli studi di Perugia (in servizio dal 1/10/2018).
- 2015-2018 Professore Associato (SSD "ICAR/09 - Tecnica delle Costruzioni") presso il Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale dell’Università degli studi di Perugia (vincitore della procedura comparativa ai sensi dell'art. 18 della Legge 30/12/2010, N. 240, il 27/01/2015; in servizio dal 9/03/2015).
- 2008-2015 Ricercatore Universitario (SSD “ICAR/09 – Tecnica delle Costruzioni”) presso il Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale dell’Università degli studi di Perugia (vincitore della procedura comparativa il 19/11/2008; in servizio dal 31/12/2008).
- 2005-2008 Studente del Dottorato di Ricerca in Ingegneria Civile dell’Università degli Studi di Pavia (primo classificato nel concorso per l’ammissione al dottorato).

3. FORMAZIONE E STUDI
- 2009 Titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Civile (XXI Ciclo) presso l’Università degli Studi di Pavia (esame finale superato in data 5/02/2009, valutazione della commissione: "Eccellente").
- 2005 Laurea Specialistica in Ingegneria Civile (A.A. 2004-2005), indirizzo “Strutture”, presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia, con votazione finale: 110/110 e lode (titolo conseguito il 25/10/2005).
- 2003 Laurea di Primo Livello in Ingegneria Civile (A.A. 2002-2003) presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia, con votazione finale: 110/110 e lode (titolo conseguito il 29/10/2003).
- 2000 Maturità scientifica presso il liceo “Galeazzo Alessi” di Perugia, con votazione finale: 100/100.

4. ALTRI TITOLI PROFESSIONALI
- 2006 – oggi Iscritto all’albo dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Perugia, Sezione A, Settore di Ingegneria Civile ed Ambientale.
- 2006 – oggi Iscritto all’albo dei Consulenti Tecnici del Tribunale di Perugia.

5. PRINCIPALI INCARICHI ORGANIZZATIVI E GESTIONALI
- 2018-2022 Membro dello "Steering Committee" del progetto del Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale dell'Università degli Studi di Perugia finanziato nell’ambito del programma “Dipartimenti di Eccellenza – 2018-2022” – progetto “Potenziamento della ricerca e della didattica in relazione alla prevenzione dei rischi naturali (sismico, idrogeologico e ambientale)”.
- 2019-oggi Membro della Giunta del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia.
- 2015-2017 Rappresentante dell'Area CUN 08 "Ingegneria Civile e Architettura" nel Comitato Scientifico di Valutazione di Ateneo (CSVA) dell'Università di Perugia.
- 2014 – oggi Delegato alla Ricerca del Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia.
- 2015 - 2017 Coordinatore e Decano del Comitato Scientifico per l’Area CUN 08 dell’Università degli Studi di Perugia e rappresentante dell'Area CUN 08 nel Comitato Scientifico di Valutazione di Ateneo (CSVA) dell'Università di Perugia.
- 2014 - oggi Membro della Commissione Erasmus del Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale dell'Università degli Studi di Perugia.

6. ATTIVITÀ SCIENTIFICA E INDICATORI BIBLIOMETRICI

6.1 Principali temi di ricerca
Le tematiche di ricerca del Prof. Filippo Ubertini si collocano nell’ambito del monitoraggio dell'integrità delle costruzioni esistenti, con applicazioni ai ponti e alle strutture storiche, con particolare riferimento all'identificazione del danneggiamento indotto dal terremoto, sia mediante impiego di misure in continuo della risposta dinamica, che attraverso innovative tecnologie relative a materiali strutturali "intelligenti", quali calcestruzzo e muratura nano- e micro-modificati.

6.2 Indicatori di produttività scientifica
Si riportano di seguito gli indicatori bibliometrici, così come definiti dall'ANVUR per l'Abilitazione Scientifica Nazionale, confrontati con i valori soglia di riferimento per la fascia dei Commissari del Settore Concorsuale "08/B3 - Tecnica delle Costruzioni". Gli indicatori sono stati ottenuti considerando unicamente la banca dati Scopus.

Indicatore:

- Numero Articoli 10 anni: 78 (Valore soglia Commissari SC 08/B3=19)
- Numero Citazioni 15 anni: 1997 (Valore soglia Commissari SC 08/B3=374)
- Indice H 15 anni: 27 (Valore soglia Commissari SC 08/B3=11)

7. PREMI E RICONOSCIMENTI

7.1 Premi
- 2017 Vincitore del "Best Paper Award" della 4th International Electronic Conference on Sensors and Applications (ECSA4), 15-30 Novembre, online.
- 2011 Vincitore del “Best Paper Award” della sessione speciale “Forum of Young Engineers” della Conferenza Internazionale “The Fourth International Conference on Experimental Vibration Analysis for Civil Engineering Structures (EVACES 2011)”.
- 2010 Vincitore del “Premio ANIV 2010” per la migliore memoria scientifica di un giovane ricercatore sui temi dell’Ingegneria del Vento, conferito dall’Associazione Nazionale per l’Ingegneria del Vento (ANIV).

7.2 Riconoscimenti
- 2020 Il Prof. Filippo Ubertini ha partecipato alla stesura del Piano Nazionale della Ricerca 2021-2027 per l’Area 14 “Natural Resources, Environment and Disasters risk reduction.
- 2017 Due articoli di cui il Prof. Filippo Ubertini è co-autore sono stati inseriti nella lista dei 25 "Most Cited Articles" dal 2012 al 2014 e dal 2015 al 2017 della rivista internazionale "Cement and Concrete Composites". La lista è disponibile sul sito della rivista.
- 2016 Invitato alla fase finale (interview) per un progetto di ricerca presentato nell'ambito del programma Europeo ERC Starting Grant 2016. L'intervista si è tenuta in data 31 maggio 2016.

8. RELAZIONI E SEMINARI A INVITO
- 2020 Invitato come semi-plenary speaker al convegno internazionale EURODYN 2020XI International Conference on Structural Dynamics, 23-25 November 2020, Athens, Greece.
- 2014-2017 Partecipazione come relatore a invito nell’ambito dei seguenti convegni scientifici internazionali:
• ECSA 4, online, 15-30 novembre 2017;
• ICME 2016, Haifa, Israele, 22-23 novembre 2016 (con rimborso spese);
• ICEM 17, Rodi, Grecia, 3-7 luglio 2016;
• EMRS Spring Meeting 2016, Lille, Francia, 2-6 maggio 2016;
• EURODYN 2014, Porto, Portogallo, 30 giugno - 2 luglio 2014.
- 2017 Keynote Speaker con relazione dal titolo "Recent advances on SHM of reinforced concrete and masonry structures enabled by self-sensing structural materials", presso la "4th International Electronic Conference on Sensors and Applications", 15-30 Novembre 2017, online (presentazione disponibile al link: http://sciforum.net/conference/ecsa-4/paper/4889).
- 2009-oggi Seminari a invito presso qualificate istituzioni nazionali e internazionali, tra cui:
• “Structural Health Monitoring for preventive conservation of historic buildings: earthquake-induced damage detection and localization issues”, Università di Camerino (2019).
• "Innovative SHM solutions for rapid post-earthquake structural assessment: from vibration-based systems to smart materials", Politecnico di Milano (2018).
• "Innovative SHM Solutions for Earthquake Engineering: Advances in Vibration-based Systems and Smart Nanocomposite Materials", Princeton University, USA, (2017).
• "Innovative SHM Solutions for Earthquake Engineering: Advances in Vibration-based Systems and Smart Nanocomposite Materials", Columbia University, USA, (2017).
• "Earthquake-induced damage detection in heritage structures using long-term dynamic monitoring data", Universidad de Malaga, Malaga, Spagna, (2016).
• "Nanocomposite Cement-based Sensors for SHM", Iowa State University, Ames, USA (2014).
• "Continuous Monitoring, structural identification and control of suspension bridges", New York University (NYU), New York, USA, (2009).

9. ATTIVITA' EDITORIALE E DI REFERAGGIO
- Membro dell'Editorial Board di:
• Sensors (https://www.mdpi.com/journal/sensors/editors)
• Shock and Vibrations (https://www.hindawi.com/journals/sv/)
• Mathematical Problems in Engineering (http://www.hindawi.com/journals/mpe/)
• Advances in Civil Engineering (https://www.hindawi.com/journals/ace/)
• Engineering Research Express (https://iopscience.iop.org/journal/2631-8695)
- Guest Editor di numeri monografici nell'ambito delle seguenti riviste internazionali:
• International Journal of Architectural Heritage (2017 IF: 1.345)
• Materials (2016 IF: 2.654).
• Nanomaterials and Nanotechnology (2016 IF: 1.536)
• Measurement Science and Technology (2015 IF: 1.492)
• Journal of Wind Engineering & Industrial Aerodynamics" (2015 IF: 2.024)
- Membro dei Comitati Scientifici dei seguenti convegni internazionali e nazionali:
• Resilience and Sustainability of Cities in Hazardous Environments, Napoli, 26-30 novembre 2018
• Symposium on Computational Wind Engineering (CWE2018), Seoul, Korea, 18-22 giugno 2018
• 2017 Symposium of the North American Wind Energy Academy", Ames, Iowa, USA, 26-29 settembre 2017
• XVII Congresso Nazionale CIRIAF, Perugia, 6-7 aprile 2017
• 8th International Colloquium on Bluff Body Aerodynamics and Applications, Northeastern University, Boston, Massachusetts, USA, 7-11 giugno 2016
- Valutatore di progetti MIUR per i seguenti programmi:
• Rita Levi Montalcini (2017)
• FARE (2016, 2017, 2019)
• FIRB (2013)
- Membro del comitato di valutazione per l'assegnazione del "First International Prize in Innovation in Bridge Engineering (WIBE PRIZE)", Università di Porto (2017).
- Valutatore di progetti di ricerca per conto di istituzioni internazionali tra cui: "FONDECYT - Fondo Nacional de Desarrollo Científico y Tecnológico" dello stato del Cile, Université de Nantes, Israel Science Foundation, State Natural Science Award (China) .
- Revisore di articoli scientifici per oltre 60 riviste scientifiche internazionali, tra cui: Cement and Concrete Composites (Elsevier), Computer-Aided Civil and Infrastructure Engineering (Wiley), Computers & Structures (Elsevier), Construction and Building Materials (Elsevier), Engineering Structures (Elsevier), Journal of Bridge Engineering (ASCE), Journal of Wind Engineering and Industrial Aerodynamics (Elsevier), Mechanical Systems and Signal Processing (Elsevier), Smart Materials and Structures (IOP Science), Structural Health Monitoring (Sage).

10. COORDINAMENTO DI PROGETTI DI RICERCA NAZIONALI E INTERNAZIONALI
- 2019-oggi Coordinatore scientifico dell'Unità di ricerca dell'Università degli Studi di Perugia nell’ambito del progetto "DETECT-AGING: Degradation Effects on sTructural safEty of Cultural heriTAGe constructions through simulation and health monitorING" (protocollo 201747Y73L) finanziato dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) nell'ambito del bando “PRIN: Progetti di Ricerca di Rilevante Interesse Nazionale – Bando 2017”.
- 2017-oggi Coordinatore dell'Unità di ricerca dell'Università degli Studi di Perugia nell'ambito del progetto Europeo "SAFERUP!: Sustainable, Accessible, Safe, Resilient and Smart Urban Pavements", finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del programma "Framework Programme for Research and Innovation HORIZON 2020", tipo di azione "International Training Network" (grant agreement No 765057).
- 2017-oggi Coordinatore scientifico nazionale del progetto "SMART-BRICK: Novel strain-sensing nano-composite clay brick enabling self-monitoring masonry structures" (protocollo 2015MS5L27) finanziato dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) nell'ambito del bando “PRIN: Progetti di Ricerca di Rilevante Interesse Nazionale – Bando 2015”.
- 2016-oggi Responsabile scientifico dell'unità di ricerca dell'Università degli Studi di Perugia nell'ambito del progetto "HERACLES: Heritage Resilience Against CLimate Events on Site", finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del programma "Framework Programme for Research and Innovation HORIZON 2020", tipo di azione "Research and Innovation Action" (grant agreement No 700395).
- 2016-2018 Responsabile scientifico del progetto di ricerca “DELPHI: tecnologie innovative per il monitoraggio e la conservazione preventiva dei beni monumentali soggetti al rischio sismico: applicazione alla Fontana Maggiore e alla torre degli Sciri di Perugia”, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia (codice progetto 2016.0028.021).
- 2014 - 2016 Responsabile Scientifico del Progetto di Ricerca “Il monitoraggio strutturale per la salvaguardia dei beni Monumentali: il campanile di S. Pietro a Perugia e la cupola di S. Maria degli Angeli ad Assisi”, presso il Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale dell'Università degli Studi di Perugia, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

11. COORDINAMENTO DI CONVENZIONI DI RICERCA E CONTRATTI
Responsabile scientifico di numerose convenzioni di ricerca e contratti commissionati da soggetti pubblici e privati, tra cui:
– ANAS (2020-oggi)
– Provincia di Perugia (2020-oggi)
- ATER Umbria (2016-oggi)
- Fornaci Briziarelli Marsciano Spa (2015-2018)
- Università di Cordoba, Dip.to de Mécanica, Spagna (2016-2017)
- CVR Srl di Gubbio (2015-2016)
- Fondazione per l'Istruzione Agraria in Perugia

12. ATTIVITÀ DIDATTICA

12.1 Attività didattica ufficiale in corsi di primo e secondo livello
- 2017-oggi Docente titolare del corso di "Progetto di Strutture" (12 CFU), Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile dell’Università degli Studi di Perugia (A.A. 2017-2018, 2018-2019, 2019-2020).
- 2019-oggi Docente titolare del corso di "Strutture per il Design" (6 CFU), Corso di Laurea in Design dell’Università degli Studi di Perugia (A.A. 2019-2020).
- 2017-oggi Co-docente del corso di "Costruzioni in Zona Sismica" (10 ore), Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile dell’Università degli Studi di Perugia (A.A. 2017-2018, 2018-2019, 2019-2020).
- 2018-oggi Co-docente del corso di "Sperimentazione, Collaudo e Controllo delle Costruzioni" (10 ore), Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile dell’Università degli Studi di Perugia (A.A. 2018-2019).
- 2016-2017 Docente titolare del corso di "Architettura Tecnica" (6 CFU), Corso di Laurea in Ingegneria Civile dell’Università degli Studi di Perugia (A.A. 2016-2017).
- 2015-2017 Docente titolare del corso di "Complementi di Tecnica delle Costruzioni" (10 CFU), Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile dell’Università degli Studi di Perugia (A.A. 2015-2016, 2016-2017).
- 2012 - 2015 Docente titolare del modulo di "Ponti" (8 CFU) nell'ambito dell'insegnamento di "Complementi di Tecnica delle Costruzioni e Ponti", Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile dell’Università degli Studi di Perugia (A.A. 2012-2013, 2013-2014, 2014-2015)
- 2010 - 2012 Docente titolare del modulo di "Controllo e Collaudo delle Costruzioni " (6 CFU) nell'ambito dell'insegnamento di "Controllo, Collaudo e Riabilitazione delle Costruzioni", Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile dell’Università degli Studi di Perugia (A.A. 2010-2011, 2011-2012).
- 2010 - 2012 Docente titolare del modulo di "Progettazione Integrata II" (5 CFU) nell'ambito dell'insegnamento di "Progettazione Integrata", Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura dell’Università degli Studi di Perugia (A.A. 2010-2011, 2011-2012).
- 2009 - 2010 Docente titolare del corso di "Riabilitazione Strutturale II" (3 CFU), Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile dell’Università degli Studi di Perugia (A.A. 2009-2010).

12.2 Dottorati di Ricerca
- 2019-2020 Coordinatore del Dottorato Internazionale e Industriale in "Civil and Environmental Engineering" dell’Università degli Studi di Perugia.
- 2010 - 2018 Membro del Collegio dei Docenti del Dottorato Internazionale in "Civil and Environmental Engineering" (precedentemente denominato "Processes, Materials and Constructions in Civil and Environmental Engineering and for The Protection of the Historic-Monumental Heritage") congiunto tra l'Università degli Studi di Firenze e la Technical University di Braunschweig (Cicli: XXVII, XXVIII, XXX, XXXI, XXXII, XXXIII, XXXIV), di cui l'Università di Perugia è sede consorziata.
- 2020 Membro della Commissione giudicatrice dell’esame finale per il conseguimento del titolo di dottore di ricerca in “Computer Science” presso l'Università degli Studi di Camerino.
- 2018 Marzo e 2019 Marzo. Membro di tre Commissioni giudicatrici degli esami finali per il conseguimento del titolo di dottore di ricerca in Ingegneria Strutturale, Sismica, Geotecnica presso il Politecnico di Milano.
- 2016-oggi Tutor di quattro candidati, rispettivamente del XXXII, XXXIII, XXXIV e XXXV Ciclo dei dottorati di UNIFI e UNIPG.
- 2017 Docente del corso "Methods of Structural Health Monitoring and Damage Detection in Earthquake Engineering" presso il Dottorato Internazionale in "Civil and Environmental Engineering".
- 2011 - 2014 Co-tutor di uno studente del XXVII Ciclo del Dottorato Internazionale in "Civil and Environmental Engineering", che ha conseguito il titolo di dottore di ricerca nel 2014.
- 2013 - 2014 Membro del Collegio dei Docenti del Dottorato in "Ingegneria Civile e Materiali Innovativi" dell'Università degli Studi di Perugia (XXIX Ciclo).
- 2014 Membro della commissione giudicatrice per l'ammissione all'esame finale per il conseguimento del titolo di dottore di ricerca presso il "College of Engineering", Iowa State University, Ames, USA.
- 2013 Membro della Commissione giudicatrice dell’esame finale per il conseguimento del titolo di dottore di ricerca in Ingegneria Civile presso l'Università degli Studi di Pavia.
- 2012 Docente del corso "Elements of Operational Modal Analysis" presso il Dottorato Internazionale "Processes, Materials and Constructions in Civil and Environmental Engineering and for The Protection of the Historic-Monumental Heritage" congiunto tra l'Università degli Studi di Firenze e la Technical University di Braunschweig.
- 2010 Docente del corso "Elementi di analisi numerica per l'Ingegneria" presso il Dottorato in "Ingegneria Civile e Materiali Innovativi" dell'Università degli Studi di Perugia.



Qualificazione scientifica del coordinatore

1. avere diretto per almeno un triennio comitati editoriali o di redazione di riviste scientifiche di classe A (per i settori non bibliometrici) o presenti nelle banche dati WoS e Scopus (per i settori bibliometrici) NO    
2. avere svolto il coordinamento centrale di gruppi di ricerca e/o di progetti nazionali o internazionali competitivi SI   descrizione: (max (1.000 caratteri)
Coordinatore di UR nel progetto PRIN "DETECT-AGING: Degradation Effects on sTructural safEty of Cultural heriTAGe constructions through simulation and health monitorING" (prot. 201747Y73L) finanziato dal MIUR, bando PRIN 2017, 2019-oggi.

Coordinatore scientifico nazionale del progetto PRIN "SMART-BRICK: Novel strain-sensing nano-composite clay brick enabling self-monitoring masonry structures" (prot. 2015MS5L27) finanziato dal MIUR, bando PRIN 2015, 2017-oggi.

Coordinatore dell'unità di ricerca dell'Università di Perugia nell'ambito del progetto Europeo "SAFERUP: Sustainable, Accessible, Safe, Resilient and Smart Urban Pavements", finanziato dalla Commissione Europea, programma HORIZON 2020 (ITN, grant agreement No 765057), 2017-oggi.

Responsabile scientifico di UR nel progetto "HERACLES: Heritage Resilience Against CLimate Events on Site", finanziato dalla Commissione Europea, programma HORIZON 2020 (RIA, grant agreement No 700395), 2016-2019.
 
3. avere partecipato per almeno un triennio al Collegio dei docenti di un Dottorato di ricerca SI   descrizione: (max (1.000 caratteri)
Coordinatore e membro dal 2019 del Collegio dei Docenti del Dottorato Internazionale e Industriale in "Civil and Environmental Engineering" dell’Università degli Studi di Perugia (Cicli: XXXV, XXXVI).

Membro dal 2010 al 2019 del Collegio dei Docenti del Dottorato Internazionale in "Civil and Environmental Engineering" (precedentemente denominato "Processes, Materials and Constructions in Civil and Environmental Engineering and for The Protection of the Historic-Monumental Heritage") congiunto tra l'Università degli Studi di Firenze e la Technical University di Braunschweig (Cicli: XXVII, XXVIII, XXX, XXXI, XXXII, XXXIII, XXXIV), di cui l'Università di Perugia è sede consorziata.
 


Membri del collegio (Personale Docente e Ricercatori delle Università Italiane)

n. Cognome Nome Ateneo Dipartimento/ Struttura Ruolo Qualifica Settore concorsuale Area CUN-VQR SSD Stato conferma adesione
1. UBERTINI   Filippo   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Coordinatore   Professore Ordinario (L. 240/10)   08/B3   08b - Ingegneria civile   ICAR/09   ha aderito  
2. BELARDI   Paolo   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   08/D1   08a - Architettura   ICAR/14   ha aderito  
3. BIANCONI   Fabio   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   08/E1   08a - Architettura   ICAR/17   ha aderito  
4. BRUNONE   Bruno   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   08/A1   08b - Ingegneria civile   ICAR/01   ha aderito  
5. BRECCOLOTTI   Marco   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Altro Componente   Ricercatore confermato   08/B3   08b - Ingegneria civile   ICAR/09   ha aderito  
6. CERNI   Gianluca   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Altro Componente   Professore Associato confermato   08/A3   08b - Ingegneria civile   ICAR/04   ha aderito  
7. CLUNI   Federico   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   08/B2   08b - Ingegneria civile   ICAR/08   ha aderito  
8. FALCINELLI   Stefano   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   03/B2   03 - Scienze chimiche   CHIM/07   ha aderito  
9. FERRANTE   Marco   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato confermato   08/A1   08b - Ingegneria civile   ICAR/01   ha aderito  
10. FORNACIARI DA PASSANO   Marco   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato confermato   05/A1   05 - Scienze biologiche   BIO/03   ha aderito  
11. GIGLIOTTI   Giovanni   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   07/E1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/13   ha aderito  
12. GIORGI   Giacomo   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   03/B2   03 - Scienze chimiche   CHIM/07   ha aderito  
13. GUSELLA   Vittorio   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   08/B2   08b - Ingegneria civile   ICAR/08   ha aderito  
14. KENNY   Jose' Maria   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   09/D1   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-IND/22   ha aderito  
15. MANCIOLA   Piergiorgio   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   08/A1   08b - Ingegneria civile   ICAR/02   ha aderito  
16. MATERAZZI   Annibale Luigi   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   08/B3   08b - Ingegneria civile   ICAR/09   ha aderito  
17. MENICONI   Silvia   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   08/A1   08b - Ingegneria civile   ICAR/01   ha aderito  
18. MEZZI   Marco   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Altro Componente   Professore Associato confermato   08/B3   08b - Ingegneria civile   ICAR/09   ha aderito  
19. ORLANDI   Fabio   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   05/A1   05 - Scienze biologiche   BIO/03   ha aderito  
20. PUGLIA   Debora   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   09/D1   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-IND/22   ha aderito  
21. TORRE   Luigi   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   09/D1   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-IND/22   ha aderito  
22. VALENTINI   Luca   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   09/D1   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-IND/22   ha aderito  
23. VENANZI   Ilaria   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   08/B3   08b - Ingegneria civile   ICAR/09   ha aderito  
24. VENTURA   Flaminia   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Altro Componente   Ricercatore confermato   07/A1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/01   ha aderito  
25. PEZZOLLA   Daniela   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)   07/E1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/13   ha aderito  
26. TERENZI   Benedetta   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)   08/C1   08a - Architettura   ICAR/13   ha aderito  
27. SALCIARINI   Diana   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   08/B1   08b - Ingegneria civile   ICAR/07   ha aderito  
28. GIOFFRE'   Massimiliano   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   08/B2   08b - Ingegneria civile   ICAR/08   ha aderito  
29. FORMISANO   Antonio   Napoli Federico II   Strutture per l'Ingegneria e l'Architettura   Altro Componente   Ricercatore confermato   08/B3   08b - Ingegneria civile   ICAR/09   ha aderito  
30. MOCHI   Giovanni   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   08/C1   08a - Architettura   ICAR/10   ha aderito  
31. FLAMMINI   Alessia   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Altro Componente   Ricercatore confermato   08/A1   08b - Ingegneria civile   ICAR/02   ha aderito  
32. CAVALAGLI   Nicola   PERUGIA   INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)   08/B2   08b - Ingegneria civile   ICAR/08   ha aderito  


Membri del collegio (Personale non accademico dipendente di altri Enti e Personale docente di Università Straniere)

n. Cognome Nome Ruolo Tipo di ente: Ateneo/Ente di appartenenza Paese Dipartimento/ Struttura Qualifica SSD Attribuito Area CUN-VQR attribuita N. di Pubblicazioni (*)
1. ARWADE   Sanjay   Altro Componente   Università straniera   University of Massachusetts Amherst   Stati Uniti d'America   Department of Civil and Environmental Engineering   Professore di Univ.Straniera   ICAR/08   08b   54  
2. CARACOGLIA   Luca   Altro Componente   Università straniera   Northeastern University   Stati Uniti d'America   Department of Civil and Environmental Engineering   Professore di Univ.Straniera   ICAR/09   08b   55  
3. COVAS   Didia   Altro Componente   Università straniera   Universidade de Lisboa   Portogallo   Instituto Superior Tecnico   Professore di Univ.Straniera   ICAR/01   08b   49  
4. DENOËL   Vincent   Altro Componente   Università straniera   Université de Liège   Belgio   Faculty of Applied Science   Professore di Univ.Straniera   ICAR/09   08b   54  
5. GLISIC   Branko   Altro Componente   Università straniera   Princeton University   Stati Uniti d'America   Department of Civil and Environmental Engineering   Professore di Univ.Straniera   ICAR/09   08b   121  
6. GRIGORIU   Mircea   Altro Componente   Università straniera   Cornell University   Stati Uniti d'America   Department of Civil and Environmental Engineering   Professore di Univ.Straniera   ICAR/08   08b   41  
7. HALEVI   YORAM   Altro Componente   Università straniera   Technion Israel Institute of Technology   Israele   Mechanical Engineering Faculty   Professore di Univ.Straniera   ICAR/08   08b   6  
8. LAFLAMME   Simon   Altro Componente   Università straniera   Iowa State University   Stati Uniti d'America   Department of Civil, Construction, and Environmental Engineering   Professore di Univ.Straniera   ICAR/09   08b   102  
9. RODRÍGUEZ-TEMBLEQUE   Luis   Altro Componente   Università straniera   University of Sevilla   Spagna   Mecánica de Medios Continuos y Teoría de Estructuras   Professore di Univ.Straniera   ICAR/08   08b   31  
10. SAEZ   Andres   Altro Componente   Università straniera   University of Sevilla   Stati Uniti d'America   Mecánica de Medios Continuos y Teoría de Estructuras   Professore di Univ.Straniera   ICAR/08   08b   58  
11. SRITHARAN   Sri   Altro Componente   Università straniera   Iowa State University   Stati Uniti d'America   Department of Civil, Construction, and Environmental Engineering   Professore di Univ.Straniera   ICAR/09   08b   41  


(*) numero di prodotti scientifici pubblicati dotati di ISBN/ISMN/ISSN o indicizzati su WoS o Scopus negli ultimi cinque anni


Principali Atenei e centri di ricerca internazionali con i quali il collegio mantiene collaborazioni di ricerca (max 5) con esclusione di quelli di cui alla sezione 1

n. Denominazione Paese Tipologia di collaborazione
1. NORTHEASTERN UNIVERSITY   Stati Uniti d'America   (max 500 caratteri)
Docenti della Northeastern University e di UNIPG hanno intrapreso nell'ultimo quinquennio progetti di ricerca congiunti. Nell'ambito di uno dei suddetti progetti, una studentessa di Dottorato ha trascorso nel 2017 tre mesi presso la NEU per condurre una ricerca sul tema della protezione degli edifici da rischio eolico. Ricercatori della NEU e di UNIPG sono stati coautori di numerosi articoli scientifici nell'ultimo biennio.
 
2. UNIVERSIDAD DE SEVILLA   Spagna   (max 500 caratteri)
Nell'ultimo quinquennio sono state condotte numerose ricerche in collaborazione tra le due istituzioni, con visite di studio e ricerca di dottorandi provenienti dall'una e dall'altra Università, prevalentemente nel campo dei materiali intelligenti per il monitoraggio diffuso delle costruzioni civili. Tali ricerche hanno prodotto numerose pubblicazioni su riviste internazionali di settore ad elevato impatto.
 
3. PRINCETON UNIVERSITY   Stati Uniti d'America   (max 500 caratteri)
Il DICA intrattiene dal 2016 rapporti di collaborazione con il "Department of Civil and Environmental Engineering" della prestigiosa Princeton University e, in particolare, con il gruppo del prof. Branko Glisic dedicato alla ricerca sui temi del monitoraggio dell'integrità delle costruzioni civili con sensoristica innovativa. In virtù di tale proficua collaborazione, il prof. Branko Glisic fa parte dei membri del Collegio dei Docenti provenienti da istituzioni straniere.
 


Descrizione della situazione occupazionale dei dottori di ricerca che hanno acquisito il titolo negli ultimi tre anni

(max 1.500 caratteri)
I Dottori di Ricerca che hanno conseguito il titolo nell'ambito degli ultimi tre cicli del precedente dottorato del Dipartimento e, in particolare, il dottorato in convenzione con l'Università di Firenze in "Civil and Environmental Engineering" e che hanno avuto docenti dell'attuale Collegio come tutori, sono impiegati per circa il 40% in istituzioni Universitarie (assegni di ricerca, borse post Dottorato), per il 30% in aziende private, per il 15% in aziende operanti nel settore pubblico e per il 15% in attività libero-professionali e imprenditoriali.


Note



3. Eventuali curricula
Curriculum dottorali afferenti al Corso di dottorato
La sezione è compilabile solo se nel punto "Corso di Dottorato" si è risposto in maniera affermativa alla domanda "Presenza di eventuali curricula?"


Note


4. Struttura formativa

Attività didattica disciplinare e interdisciplinare

Insegnamenti ad hoc previsti nell'iter formativo Tot CFU: 30   n.ro insegnamenti: 6   di cui è prevista verifica finale: 6  
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea magistrale SI   n.ro: 5   di cui è prevista verifica finale: 5  
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea (primo livello) NO      
Cicli seminariali SI  
Soggiorni di ricerca (ITALIA - al di fuori delle istituzioni coinvolte) SI     Periodo medio previsto (in mesi per studente): 12  
Soggiorni di ricerca (ESTERO nell’ambito delle istituzioni coinvolte) SI     Periodo medio previsto (in mesi per studente): 6  
Soggiorni di ricerca (ESTERO - al di fuori delle istituzioni coinvolte) SI     Periodo medio previsto (in mesi per studente): 6  


Descrizione delle attività di formazione di cui all’art. 4, comma 1, lett. f)

Tipologia  Descrizione sintetica (max 500 caratteri per ogni descrizione)
Linguistica È richiesto un livello elevato di conoscenza dell'Inglese, che sarà accertato durante il colloquio di ammissione, poiché tutte le attività del Dottorato, compresa la Tesi di Dottorato, sono in inglese. Sono previsti corsi di perfezionamento dell'inglese, così come corsi di "Scientific Writing", organizzati presso il Centro Linguistico di Ateneo (CLA). I corsi di lingua offerti al CLA potranno avere una durata semestrale (10 CFU) o annuale (13 CFU).  
Informatica All'interno del piano degli insegnamenti del Dottorato è prevista l'erogazione di almeno 1 corso per ciclo di Dottorato finalizzato all'apprendimento di linguaggi di programmazione a carattere tecnico-scientifico e di supporto alle attività di ricerca nei settori del Dottorato con verifica finale del livello di conoscenza acquisito.
Il Corso offre altresì ai dottorandi la possibilità di partecipare a laboratori informatici già offerti in altri corsi di studio dell'Ateneo.
 
Gestione della ricerca, della conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento Il Corso di Dottorato, anche in collaborazione con l'Area Ricerca, offre la possibilità di partecipare a corsi, con riconoscimento di CFU, focalizzati sulla predisposizione di proposte progettuali di successo a valere su bandi competitivi a livello Nazionale (es. PRIN) e Comunitario (es. ERC, HORIZON 2020), ivi inclusi i progetti europei per la mobilità internazionale dei ricercatori (es. MSCA-ITN), elaborazione di piani finanziari, gestione dei progetti di ricerca e loro rendicontazione.  
Valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale Il corso di Dottorato, anche in collaborazione con l'Ufficio ILO, offre la possibilità di partecipare a corsi, con riconoscimento di CFU, focalizzati sulla valorizzazione della ricerca e della proprietà intellettuale. I corsi tratteranno: il passaggio dalla ricerca di base alla ricerca applicata; le tecniche di valorizzazione della ricerca; il finanziamento della ricerca applicata; la tutela delle opere dell'ingegno; i brevetti; la creazione d'impresa; il business plan; gli spin-off.  


Note


5. Posti, borse e budget per la ricerca

Posti, borse e budget per la ricerca

Descrizione Ciclo 36° Anagrafe dottorandi (35°) Ciclo 35° (Tabella POSTI)
A - Posti banditi
(messi a concorso)
 
1. Posti banditi con borsa   N. 5   6   5 (5) (5)  
2. Posti coperti da assegni di ricerca     1   1 (1) (1)  
3. Posti coperti da contratti di apprendistato     0    
Sub totale posti finanziati (A1+A2+A3)   N. 5   N. 7   6 (6)  
4. Eventuali posti senza borsa   N. 2   2   2 (2) (2)  
B - Posti con borsa riservati a laureati in università estere   N. 1   0   1 (1) (1)  
C - Posti riservati a borsisti di Stati esteri     0    
D - Posti riservati a borsisti in specifici programmi di mobilità internazionale     0    
E - Posti riservati a dipendenti di imprese impegnati in attività di elevata qualificazione (dottorato industriale) o a dipendenti di istituti e centri di ricerca pubblici impegnati in attività di elevata qualificazione (con mantenimento di stipendio)   N. 4   2   3 (3) (3)  
F - Posti senza borsa riservati a laureati in Università estere     0    
TOTALE = A + B + C + D + E + F   N. 12   N. 11   12 (12)  
DI CUI CON BORSA = TOTALE – A4 - F   N. 10   N. 9   10 (10)  
Importo della borsa
(importo annuale al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
Euro: 15.343,28      
Budget pro-capite annuo per attività di ricerca in Italia e all’Estero
(a partire dal secondo anno, in termini % rispetto al valore annuale della borsa al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
(min 10% importo borsa): 20,00      
Importo aggiuntivo alla borsa per mese di soggiorno di ricerca all’estero
(in termini % rispetto al valore mensile della borsa al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
(MAX 50% importo borsa): 50,00      
BUDGET complessivamente a disposizione del corso per soggiorni di ricerca all'estero
(importo lordo annuale comprensivo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)



Nota: il budget complessivamente a disposizione del corso per soggiorni all’estero è calcolato considerando la percentuale di maggiorazione della borsa, il numero di mesi all’estero, il numero di anni del corso e il numero di studenti con borsa.
 
Euro: 18.844,68      
Eventuali note:
(max 500 caratteri)
La percentuale del 20% indicata al punto “Budget pro-capite annuo..” è da intendersi approssimativa, in quanto un 10% viene messo a disposizione dall'Ateneo e la restante percentuale dal DICA (Dip.Eccellenza) attraverso i seguenti fondi:
20000 euro sostegno ricerca dottorandi
20000 euro mobilità dottorandi
Il DICA mette inoltre a disposizione anche i seguenti fondi
16200 euro alloggio triennale presso collegio universitario
20000 euro mobilità professori stranieri
41000 Euro/anno n.2 borse
 

Attenzione: i dati di questa sezione relativi agli iscritti al ciclo precedente vengono aggiornati utilizzando le informazioni inserite nella piattaforma ANS/PL fino al giorno della chiusura della scheda anagrafe .

Fonti di copertura del budget del corso di dottorato (incluse le borse)

FONTE  Importo (facoltativo) Descrizione Tipologia
(max 200 caratteri)
Fondi Ministeriali   Finanziamento Ministeriale previsto per Borse Post-lauream 2020 appostato in bilancio  
Progetti competitivi o fondi messi a disposizione dal proponente 199.200,00   Finanziamento per 2 borse di dottorato messo a disposizione dal Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale a valere sui fondi relativi ai Dipartimenti di Eccellenza  
Fondi di ateneo   Fondi correnti Bilancio preventivo 2020  
Finanziamenti esterni    
Altro    


Note


6. Strutture operative e scientifiche

Strutture operative e scientifiche

Tipologia Descrizione sintetica (max 500 caratteri per ogni descrizione)
Attrezzature e/o Laboratori   Le attività di ricerca dei dottorandi si svolgeranno presso tutti i 16 laboratori del DICA, di cui 5 accorpati ed organizzati in sezioni, per un totale di 28 unità. Inoltre, è in fase di realizzazione il Laboratorio Integrato in Ingegneria Civile ed Ambientale per Prove su Materiali e Strutture e per la Mitigazione e Gestione dei Rischi Naturali, finanziato nell'ambito del progetto del Dipartimento di Eccellenza, che, una volta completato, ospiterà numerose attività di ricerca dei dottorandi.  
Patrimonio librario   consistenza in volumi e copertura delle tematiche del corso   Gli studenti dispongono della biblioteca del Polo di Ingegneria di Perugia, specializzata sulle tematiche del Dottorato, con una consistenza di 12.000 libri e 670 periodici. All'interno della biblioteca sono presenti 250 postazioni lettura, 14 PC per consultazione di cataloghi, banche dati e periodici elettronici, possibilità di connessione Wi-Fi, 6 fotocopiatrici self-service, 6 stampanti per PC. Gli studenti possono accedere ai servizi del Centro Servizi Bibliotecari dell'Ateneo.  
abbonamenti a riviste (numero, annate possedute, copertura della tematiche del corso)   Grazie al fondo documentale della biblioteca del Polo di Ingegneria di Perugia ed all'Emeroteca Virtuale di Ateneo, i dottorandi hanno accesso a praticamente tutte le riviste a carattere tecnico-scientifico a livello internazionale e nazionale negli ambiti disciplinari del Dottorato, così come alle principali normative tecniche nazionali e internazionali di interesse per le discipline coinvolte.  
E-resources   Banche dati (accesso al contenuto di insiemi di riviste e/o collane editoriali)   Gli studenti possono accedere direttamente dai Campus di Perugia e Terni, così come da remoto via VPN con le proprie credenziali uniche di ateneo, alla banca dati on-line dei documenti o dei metadati delle fonti presenti nel Centro Servizi Bibliotecari di Ateneo (banche dati, e-book e periodici elettronici).In tal modo gli studenti hanno virtualmente accesso a praticamente tutte le riviste scientifiche internazionali più importanti negli ambiti disciplinari del Dottorato.  
Software specificatamente attinenti ai settori di ricerca previsti   Il Dottorato dispone di una infrastruttura per il calcolo parallelo, finanziata nell'ambito del progetto del Dipartimento di Eccellenza, e attiva dal 2019. Ad ogni studente di dottorato è assegnata una postazione di lavoro con pc, monitor, collegamento a sistemi di stampa e scansione e accesso alla rete ad alta velocità. Ai dottorandi è assicurato l'accesso ai pacchetti software specialistici dei laboratori del Dipartimento, potenziati nel corso del 2019.  
Spazi e risorse per i dottorandi e per il calcolo elettronico   Il Dottorato può contare sulla nuova infrastruttura per il calcolo parallelo finanziata dal progetto del Dipartimento di Eccellenza, così come su numerose postazioni di medio/alta capacità tra le quali quelle contenute presso il Laboratorio di Informatica e il Laboratorio di Dinamica delle Strutture.  
Altro   Il Dottorato dispone di strutture ulteriori per la ricerca e la didattica nei campus di Perugia e Terni, garantendo spazi adeguati e postazioni di lavoro per circa 40 dottorandi, così come consente l'accesso ai dati registrati dalle numerose stazioni di monitoraggio strutturale ed ambientale gestite dal Dipartimento e distribuite sul territorio.  


Note

(MAX 1.000 caratteri):
Il Centro Servizi Bibliotecari di Ateneo (http://www.csb.unipg.it/) mette al servizio dei dottorandi una molteplicità di risorse tra cui il Catalogo d'Ateneo, le risorse elettroniche in abbonamento ed alcune risorse libere o ad accesso aperto (Open Access), e i Libri rari e le collezioni speciali. Le banche dati e le collezioni di periodici elettronici o di ebook in abbonamento possono essere utilizzate anche da remoto utilizzando il servizio di VPN attivabile con le proprie Credenziali Uniche d'Ateneo (CUA).

7. Requisiti e modalità di ammissione

Requisiti richiesti per l'ammissione

Tutte le lauree magistrali: NO, non Tutte  
se non tutte, indicare quali:
LM-3 Architettura del paesaggio
LM-4 Architettura e ingegneria edile-architettura
LM-4 c.u. Architettura e ingegneria edile-architettura (quinquennale)
LM-7 Biotecnologie agrarie
LM-8 Biotecnologie industriali
LM-12 Design
LM-17 Fisica
LM-22 Ingegneria chimica
LM-23 Ingegneria civile
LM-24 Ingegneria dei sistemi edilizi
LM-26 Ingegneria della sicurezza
LM-33 Ingegneria meccanica
LM-35 Ingegneria per l'ambiente e il territorio
LM-44 Modellistica matematico-fisica per l'ingegneria
LM-53 Scienza e ingegneria dei materiali
LM-54 Scienze chimiche
LM-69 Scienze e tecnologie agrarie
3/S (specialistiche in architettura del paesaggio)
4/S (specialistiche in architettura e ingegneria edile)
7/S (specialistiche in biotecnologie agrarie)
20/S (specialistiche in fisica)
27/S (specialistiche in ingegneria chimica)
28/S (specialistiche in ingegneria civile)
36/S (specialistiche in ingegneria meccanica)
38/S (specialistiche in ingegneria per l'ambiente e il territorio)
50/S (specialistiche in modellistica matematico-fisica per l'ingegneria)
61/S (specialistiche in scienza e ingegneria dei materiali)
62/S (specialistiche in scienze chimiche)
103/S (specialistiche in teorie e metodi del disegno industriale)
 
Altri requisiti per studenti stranieri: (max 500 caratteri):
Ai fini dell'ammissione al Dottorato è richiesta ai candidati stranieri l'equipollenza del titolo conseguito all'estero con la laurea magistrale italiana, o la laurea specialistica o la laurea vecchio ordinamento, in una delle classi di laurea previste dal bando.
 
Eventuali note  


Modalità di ammissione

Modalità di ammissione
Titoli
Prova orale
Lingua
 
Per i laureati all'estero la modalità di ammissione
è diversa da quella dei candidati laureati in Italia?
NO  
se SI specificare:  


Attività dei dottorandi

È previsto che i dottorandi possano svolgere attività di tutorato SI
 
 
È previsto che i dottorandi possano svolgere attività di didattica integrativa SI
 
Ore previste: 40  


Note




Dottorato innovativo a caratterizzazione internazionale

• Dottorato in collaborazione con Università e/o enti di ricerca esteri   SI
 
Motivazione:
Il Dottorato vanta cinque convenzioni con prestigiose Università estere.

La prima, con l'UNIVERSITÉ DE LIÈGE (4/10/2018), finalizzata allo sviluppo di Tesi di Dottorato in Cotutela e a collaborazioni scientifiche nell'ambito del Dottorato.

La seconda, con il TECHNION ISRAEL INSTITUTE OF TECHNOLOGY (23/05/2017), finalizzata a collaborazioni scientifiche, didattiche e scambio di studenti di Dottorato per periodi di studio e ricerca.

La terza, con la SUNGKYUNKWAN UNIVERSITY (24/12/2018), finalizzata a collaborazioni scientifiche e scambio di studenti e docenti per lo sviluppo del corso di Dottorato.

La quarta, con la IOWA STATE UNIVERSITY (15/04/2019), finalizzata a collaborazioni scientifiche e scambio di studenti e docenti per lo sviluppo del corso di Dottorato.

La quinta, con la UNIVERSIDADE DE LISBOA (11/02/2020), finalizzata a cotutele per lo sviluppo di tesi di Dottorato che portino al conseguimento del doppio titolo.
 
• Dottorato relativo alla partecipazione a bandi internazionali (e.g. Marie Skłodowska Curie Actions, ERC)   NO    
• Collegio di dottorato composto per almeno il 25% da docenti appartenenti a qualificate università o centri di ricerca stranieri   SI    
• Presenza di eventuali curricula in collaborazione con Università/Enti di ricerca estere e durata media del periodo all'estero dei dottori di ricerca pari almeno a 12 mesi   NO
 
 
• Presenza di almeno 1/3 di iscritti al Corso di Dottorato con titolo d'accesso acquisito all'estero ***   NO    


Dottorato innovativo a caratterizzazione intersettoriale

• Dottorato in convenzione con Enti di Ricerca   NO
 
 
• Dottorato in convenzione con le imprese o con enti che svolgono attività di ricerca e sviluppo   SI
 
Motivazione:
Il Dottorato si avvale di una convenzione con Tarkett Spa, impresa che svolge attività di ricerca e sviluppo nel campo dei materiali innovativi e che collabora con il Dottorato su temi inerenti le Nanotecnologie (SSD ING-IND/22), di una convenzione con AcegasApsAmga S.p.A. società italiana del Gruppo Hera che fornisce servizi di distribuzione e che collabora con il Dottorato su temi inerenti la diagnosi delle reti di distribuzione dell'acqua (SSD ICAR/01) e di una convenzione con Novareti S.p.A. Società italiana del Gruppo Dolomiti Energia che fornisce servizi di distribuzione gas naturale e servizio idrico integrato e che collabora con il Dottorato su temi inerenti la diagnosi delle reti di distribuzione dell'acqua (SSD ICAR/01). In virtù delle tre convenzioni menzionate, n.4 posti saranno riservati ad altrettanti dipendenti delle suddette imprese impegnati in attività di elevata qualificazione.
 
• Dottorato selezionato su bandi internazionali con riferimento alla collaborazione con le imprese   NO
 
 
• Dottorati inerenti alle tematiche dell’iniziativa “Industria 4.0   SI
 
Motivazione:
In linea con il progetto dei Dipartimenti di Eccellenza che co-finanzia il Dottorato, le Tesi di Dottorato si focalizzeranno, tra l'altro, su temi di ricerca scientifica riguardanti le costruzioni e le infrastrutture civili, nell'ottica
generale della sostenibilità, della resilienza e delle "smart cities", seguendo una impostazione
metodologica che prevede l'integrazione delle competenze e dei più avanzati strumenti di analisi propri dell'Ingegneria Civile e Ambientale con le principali tecnologie abilitanti
dell'innovazione digitale, che costituiscono la base dei principi di industria 4.0.
 
• Presenza di convenzione con altri soggetti istituzionali su specifici temi di ricerca o trasferimento tecnologico e che prevedono una doppia supervisione   NO
 
 


Dottorato innovativo a caratterizzazione interdisciplinare

• Dottorati (con esclusione di quelli suddivisi in curricula) con iscritti provenienti da almeno 2 aree CUN, rappresentata ciascuna per almeno il 30% (rif. Titolo LM o LMCU )   NO    
• Corsi appartenenti a Scuole di Dottorato che prevedono contestualmente ambiti tematici relativi a problemi complessi caratterizzati da forte multidisciplinarità   NO
 
 
• Dottorati inerenti alle tematiche dei

Big Data
, relativamente alle sue metodologie o applicazioni
 
NO
 
 
• Dottorati che rispondono congiuntamente ai seguenti criteri      
presenza nel Collegio di Dottorato di docenti afferenti ad almeno due aree CUN, rappresentata ciascuna per almeno il 20% nel Collegio stesso   NO    
presenza di un tema centrale che aggreghi coerentemente discipline e metodologie diverse, anche con riferimento alle aree ERC   SI   Motivazione:
Il Dottorato aggrega coerentemente discipline e metodologie diverse, appartenenti a diversi settori ERC (es. PE8, PE4, PE5, LS9), intorno al tema centrale della prevenzione, previsione e mitigazione dei rischi naturali e antropici sull'ambiente costruito, così come della progettazione e gestione dei sistemi complessi e delle infrastrutture dell'Ingegneria Civile, privilegiando approcci quantitativi basati su modelli matematici ingegneristici ed integrando le competenze e i più avanzati strumenti di analisi propri dell'Ingegneria Civile, Ambientale, dei Materiali e dell'Architettura con le principali tecnologie abilitanti
dell'innovazione digitale.
 


Chiusura proposta e trasmissione: 26/05/2020


.