MINISTERO DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA


Modulo Proposta Anagrafe dei dottorati - a.a. 2020/2021
codice = DOT1340722




1. Informazioni generali



Corso di Dottorato

Il corso è: Rinnovo  
Denominazione del corso INFORMATICA  
Cambio Titolatura? NO  
Ciclo 36  
Data presunta di inizio del corso 01/10/2020  
Durata prevista 3 ANNI  
Dipartimento/Struttura scientifica proponente Informatica  
Dottorato in collaborazione con le imprese/dottorato industriale
(art. 11 del regolamento):
NO
[dato riportato in automatico dalla sezione "Tipo di Organizzazione"]
 
Dottorato in collaborazione con Università e/o enti di ricerca esteri
(art. 10 del regolamento):
SI
[dato riportato in automatico dalla sezione "Tipo di Organizzazione"]
 
Dottorato relativo alla partecipazione a bandi internazionali: SI   MSCA - COFUND DOCTORAL PROGRAMME
se altra tipologia:
-
 
se SI, Descrizione tipo bando 8 BORSE SU 4 ANNI, FINANZIATE SU PROGETTO HORIZON2020 ERC ADVANCED GRANT 2016 ARS - AUTONOMOUS ROBOTIC SURGERY N. 742671; 2 BORSE FINANZIATE SU PROGETTO PROGETTO HORIZON2020 - TUBE GRANT N.814978  
se SI, Esito valutazione POSITIVO  
Il corso fa parte di una Scuola? SI  
se SI quale SCIENZE NATURALI E INGEGNERISTICHE  
Presenza di eventuali curricula? NO  
Sito web dove sia visibile l'offerta formativa prevista ed erogata Corso: http://www.di.univr.it/?ent=ava&cs=635 ; Scuola: https://www.univr.it/it/scuole-dottorato/scienze-naturali-e-ingegneristiche  


AMBITO: indicare i settori scientifico disciplinari coerenti con gli obiettivi formativi del corso

n. Settori scientifico disciplinari interessati (SSD) Indicare il peso percentuale di ciascun SSD nel progetto scientifico del corso Settori concorsuali interessati Macrosettore concorsuale interessato Aree CUN-VQR interessate
1. INF/01     %  56,76   INFORMATICA   01/B - INFORMATICA  
01 - Scienze matematiche e informatiche
 
2. ING-INF/05     %  35,14   SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI   09/H - INGEGNERIA INFORMATICA  
09 - Ingegneria industriale e dell'informazione
 
3. ING-INF/06     %  5,40   BIOINGEGNERIA   09/G - INGEGNERIA DEI SISTEMI E BIOINGEGNERIA  
09 - Ingegneria industriale e dell'informazione
 
4. ING-INF/04     %  2,70   AUTOMATICA   09/G - INGEGNERIA DEI SISTEMI E BIOINGEGNERIA  
09 - Ingegneria industriale e dell'informazione
 
  TOTALE    %  100,00          


Descrizione e obiettivi del corso

Il dottorato in Informatica copre le principali Aree di ricerca dell’Informatica teorica e applicata, quali: Bioinformatica e Informatica medica, Informatica teorica, Sistemi intelligenti, Sistemi informativi, Ingegneria del sw e sicurezza, Architetture e sistemi ciberfisici, Multimedia, Robotica. Tutte aree conformi alla classificazione ACM 2012. Esistono inoltre tematiche interdisciplinari, come le tecnologie dell’informazione applicate alle scienze della vita e all’analisi di sistemi biologici complessi.
I membri del collegio vantano numerose collaborazioni nazionali e internazionali, grazie a progetti con enti o aziende locali, o finanziati dai programmi nazionali ed europei (PRIN, FP7, H2020, etc).

L’obiettivo del Corso è quello di formare ricercatori con una profonda ed ampia conoscenza dell’informatica ed elevata capacità di apprendimento e applicazione delle metodologie di ricerca avanzate. I dottori dovranno essere capaci di affrontare un’esperienza lavorativa sia nel campo della ricerca pura e di base sia nel campo della ricerca applicata e industriale. Gli obiettivi saranno raggiunti prevedendo per i dottorandi un’adeguata attività formativa e la redazione di una tesi di dottorato conforme ai più elevati standard internazionali. Il Corso prevede un programma di studio presso la sede e promuove periodi di studio e ricerca all’estero, presso soggetti pubblici e privati, fino ad un max del 50% della durata del corso.


Sbocchi occupazionali e professionali previsti

Negli ultimi anni, il Corso di Dottorato in Informatica dell'Università di Verona ha licenziato un gran numero di dottori di ricerca. L’attività di pubblicazione dei dottorandi è regolare e di alta qualità, con pubblicazioni in riviste internazionali e atti di congresso di grande prestigio, tanto che molti hanno scelto di proseguire nella ricerca. Tutti i dottori che hanno conseguito il titolo negli ultimi 5 cicli sono attualmente occupati: la stragrande maggioranza in qualità di post-doc presso università italiane e straniere, ma anche presso istituti nazionali (quali ISTAT, IIT, etc), aziende nazionali (tra cui spin-off del nostro Ateneo) e internazionali (es. Microsoft e Siemens). Circa il 90% di coloro che hanno conseguito il titolo negli ultimi 10 anni sono impiegati presso università (in qualità di professore, ricercatore, o assegnista di ricerca), centri di ricerca e aziende nazionali e internazionali nelle quali stanno mettendo direttamente a frutto quanto appreso durante il dottorato.
L’Informatica si rivela, quindi, come uno degli argomenti di ricerca che consente ampi sbocchi occupazionali, sia in ambito accademico che industriale, grazie anche alle collaborazioni in essere da parte del Collegio e del Dipartimento di Informatica.


Sede amministrativa

Ateneo Proponente: Università degli Studi di VERONA  
N° di borse finanziate 13  
Sede Didattica Verona  


Tipo di organizzazione

2b) Convenzione
 
con
(indicare i soggetti partecipanti al consorzio/convenzione):
 

Università italiane

Università straniere

enti di ricerca pubblici o privati di alta qualificazione, anche di Paesi diversi

imprese che svolgono attività di ricerca e sviluppo
 
se in convenzione:   1) data di sottoscrizione: 31/08/2018   numero di cicli di dottorato:3  
(eventuale)      


Altri Enti/Imprese consorziati/convenzionati

n. Denominazione del soggetto Tipologia del soggetto Pubblico/Privato Consorziato/ Convenzionato Paese Sede di attività formative N° di borse finanziate Eventuale Istituto (solo se Ente VQR)
1. IMDEA   Ente di ricerca (NO VQR)   PRIVATO   Convenzionato   Spagna   SI   0    



Informazioni aggiuntive relative ai soli dottorati in collaborazione (convenzione/consorzio) con Università ed Enti di ricerca esteri (art. 10 del DM n. 45/2013)
Informazioni sulla istituzione estera


Università/Ente: 1 IMDEA
Nome dell'istituzione IMDEA  
Corsi di dottorato affini attivati nel proprio Paese Most IMDEA Software Institute research assistants who want to pursue a PhD are enrolled in the doctoral program Software, Systems, and Computing of the Technical University of Madrid (UPM)  
Accreditamento da parte di un’agenzia nazionale? SI  
se SI, indicare il Nome dell'Agenzia Nazionale Agencia Nacional de evaluación de la calidad y Acreditación (ANECA)  
Eventuali informazioni relative alla posizione dell’istituzione estera nei ranking nazionali e internazionali (max 1.000 caratteri)
The IMDEA Software Institute (Madrid Institute for Advanced Studies in Software Devel-opment Technologies) is a non-profit, independent research institute promoted by the Madrid Regional Government (CM) to perform attraction of talent, research of excellence, and technology transfer in the methods, languages, and tools that will allow the cost-effective development of software products with sophisticated functionality and high quality, i.e., software which is safe, reliable, and efficient.The IMDEA Software Institute is part of the Madrid Institutes for Advanced Studies (IMDEA), an institutional framework created to foster social and economic growth in the region of Madrid by promoting research of excellence and technology transfer in a number of strategic areas (water, food, energy, materials, nanoscience, networks, and software).
 
Esperienze nell’ultimo quinquennio di collaborazione tra l’istituzione proponente e quella estera (informazione facoltativa) (max 1.000 caratteri)
Dal 2018 il dottorato collabora con questo istituto di ricerca nell'ambito di un progetto di ricerca finanziato dalla Fondazione Cariverona. Il progetto si svolgerà a Verona, presso il laboratorio SPY del Dipartimento di Informatica
dell’Università di Verona. IMDEA Software Institute (Madrid) partecipa per la parte di Ricerca di base su Android
similarity analysis WP1, fornendo casi di studio sia per quanto concerne esempi di codice malevolo che benevolo funzionali alle fasi di validazione dei prototipi.
 


Note

(max 1.000 caratteri):
Il Corso persegue l'internazionalizzazione, incentivando soggiorni all’estero, finanziati attraverso programmi quali Cooperint, progetti internazionali, e con il contributo della Scuola di Dottorato di Scienze Naturali e Ingegneristiche. Il DdR ha anche in atto numerose collaborazioni con istituzioni nazionali ed esteri per consentire esperienze di ricerca in contesti lavorativi e accademici diversi, con convenzioni di di co-tutela o collaborazione.


2. Collegio dei docenti



Coordinatore

Cognome Nome Ateneo Proponente: Dipartimento/ Struttura Qualifica Settore concorsuale Area CUN-VQR
MERRO   Massimo   VERONA   Informatica   Professore Ordinario (L. 240/10)   01/B1   1  


Curriculum del coordinatore

1) INFORMAZIONI GENERALI

- Formazione:

• PhD in Computer Science, con menzione “très honorable avec félicitations du jury à l'unanimité”, ottenuto presso l'École Nationale Supérieure des Mines de Paris in Sophia-Antipolis, Francia, 2000.
• Laurea con lode in Scienze dell’Informazione, Università degli Studi di Pisa, 1996.


- Qualifiche e posizioni:

• Professore di I fascia, SSD INF/01, SC 01/B1, Informatica, presso il Dipartimento di Informatica dell’Università degli Studi di Verona (2018-).
• Professore di II fascia, SSD INF/01, SC 01/B1, Informatica, presso il Dipartimento di Informatica dell’Università degli Studi di Verona (2006-2018).
• Ricercatore Universitario presso il medesimo dipartimento (2002-2006).
• Research Fellow presso il Laboratoire de méthodes de programmation, École Polytechnique Fédérale de Lausanne, Svizzera (2002).
• Research Fellow presso la School of Cognitive and Computing Science, University of Sussex, UK (2000-2002).


- Interessi di ricerca:

• Metodi formali per l'analisi e la verifica di sistemi concorrenti, distribuiti e mobili.
• Fondamenti semantici per sistemi ciberfisici e sistemi in ambito ``Internet of Things”.
• Strumenti formali per l’analisi della sicurezza di sistemi ciberfisici e “Internet of Things”.
• Verifica di protocolli e sistemi complessi attraverso tecniche semantiche o di analisi statica.


2) ATTIVITÀ DI RICERCA SCIENTIFICA

- Dati bibliometrici:

Elsevier Scopus
I dati seguenti sono stati estratti dal database di Elsevier Scopus, aggiornato al 18 Maggio 2017.
• citazioni: 884
• h-index: 19
• g-index: 25
• citazioni/articolo: 15.78
• autori/articolo: 2.3.

Google Scholar
I dati seguenti sono stati estratti dal database di Google Scholar, aggiornato al 18 Maggio 2017.
• citazioni: 1566
• h-index: 23
• g-index: 34
• citazioni/documento: 23.5
• autori/documento: 2.3.


- Partecipazione a Comitati di programma di convegni internazionali e nazionali:

• 20th Italian Conference on Theoretical Computer Science (ICTCS'19), Como, Italy.
• 14th International Conference on Embedded Software (EMSOFT’17), Seoul, South Korea.
• 36th IFIP International Conference on Formal Techniques for Distributed Objects, Components and Systems (FORTE’16), Heraklion, Crete, 2016.
• 43rd International Colloquium on Automata, Languages and Programming (ICALP’16) – Track B: Logic, Semantics, Automata and Theory of Programming, Rome, Italy, 2016.
• 42th International Colloquium on Automata, Languages and Programming (ICALP’15) – Track C: Foundations of Networked Computation: Models, Algorithms and Information Management, Kyoto, Japan, 2015.
• 38th International Colloquium on Automata, Languages and Programming (ICALP’11) – Track C: Foundations of Networked Computation: Models, Algorithms and Information Management, Zurich, Switzerland, 2011.
• 4th International Conference on Frontier of Computer Science and Technology (FCST’09), Shanghai, China, 2009.
• 2th International Workshop on Formal Methods for Wireless Systems (FMWS’09), Bologna, Italy, 2009.
• 2th International Meeting on Membrane Computing and Biologically Inspired Process Calculi (MeCBIC’08), Iasi, Romania, 2008.
• 1st International Workshop on Formal Methods for Wireless Systems (FMWS’08), Toronto, Canada, 2008.
• 17th International Conference on Concurrency Theory (CONCUR’06), Bonn, Germany, 2006.
• 10th International Workshop on Expressivity in Concurrency (EXPRESS’03), Marseilles, France, 2003.
• 9th International Workshop on Expressivity in Concurrency (EXPRESS’02), Brno, Czech Republic, 2002.


- Comitati editoriali di riviste internazionali:

• Editor di Open Computer Science, http://www.degruyter.com/view/j/comp (2015-)
• Associate Editor di Mobile Information Systems, (2014-) https://www.hindawi.com/journals/misy/
• Review Editor di Frontiers in ICT, Computer and Network Security, (2014-)
http://journal.frontiersin.org/journal/ict/section/computer-and-network- security.


- Riconoscimenti:

Internazionali
• “DisCoTec best paper award 2013”, tra gli articoli apparsi in tre diverse conferenze internazionali: COORDINATION 2013, DAIS 2013 e FORTE 2013.
• TMR Marie Curie Research Training Grant di 18 mesi.

Nazionali
• All’interno della campagna VQR 2011-2014, entrambi gli articoli riportati di seguito hanno ricevuto valutazione “elevato” (punteggio 0.7):
* M. Merro, F Ballardin, E. Sibilio. A timed calculus for wireless systems. Theoretical Computer Science 412(47):6585-661, 2011;
* M. Merro and E. Sibilio. A calculus of trustworthy ad hoc networks. Formal Aspects of Computing 25(5):801-832, 2013.
• All’interno della campagna VQR 2004-2010, tutti e tre gli articoli riportati di seguito hanno ricevuto valutazione “eccellente” (punteggio 1):
* M. Merro and F. Zappa Nardelli. Behavioural Theory for Mobile Ambients. Journal of the ACM 52(6):961-1023, 2005;
* M. Merro and M. Hennessy. A Bisimulation Semantic Theory of Safe Ambients. ACM Transactions on Programming Languages and Systems 28(2):290-330, 2006;
* M. Merro. An Observational Theory for Mobile Ad Hoc Networks (full version). Information and Computation 207(2):194-208, 2009.


- Progetti di ricerca di rilievo internazionale/nazionale:
* Joint Project 2017 dal titolo ``Security Static Analysis for Android Things'', finanziato dall'Università degli Studi di Verona, per Euro 143.758, dal 01.01.2018 al 31.12.2019 (Principal Investigator).
* Joint Project 2011 dal titolo ``Static Analysis for Multithreading'', finanziato dall'Università degli Studi di Verona, per Euro 135.083, dal 01.01.2013 al 30.06.2015 (Principal Investigator}.
* Progetto PRIN 2010-2011 dal titolo ``Security Horizons", dal 01.02.2013 al 01.02.2016 (Investigator).
* EU project VII PQ (2011-2013) ``SPaCIoS: Secure Provision and Consumption in the Internet of Services'' (Investigator).
* EU project VII PQ (2009-2011); ``AVANTSSAR: Automated ValidatioN of Trust and Security of Service-oriented ARchitectures'' (Investigator).
* Progetto PRIN 2007 dal titolo ``SOFT: Security-Oriented Formal Techniques'' (Investigator).
* Progetto PRIN 2005-2006 dal titolo ``Formal Verification by Abstract Interpretation'' (Investigator).


- Supervisione di dottorandi e postdoc:

* PhD student Dr. Andrei Munteanu. Titolo della tesi: Static Security Analysis of Cyber-Physical Systems. Università degli Studi di Verona, 2017.
* PhD student Dr. Eleonora Sibilio. Titolo della tesi: Formal Methods for Wireless Systems. Università degli Studi di Verona, 2011.
* Visiting PhD student, Dr. Mojgan Kamali, Abo Akademi University, Turku, Finland. Titolo del progetto: Statistical model checking of ad hoc routing protocols. Sett-Dic 2016.
* Research Fellow Dr. Damiano Macedonio. Titolo del progetto: Formal Verification of Wireless Network Protocols, Universita' degli Studi di Verona, 2011-2013.
* Research Fellow Dr. Michele Pasqua. Titolo del progetto: Formal Verification of Cyber-Physical System Security, Università degli Studi di Verona, 2018-2020.


3) ATTIVITÀ DIDATTICA

Il Dr. Merro ha maturato quindici anni di esperienza nell’insegnamento in ambito universitario. Insegnamento tenuto prevalentemente presso il corso di laurea specialistica in Informatica, il corso di laurea triennale in Informatica e il corso di laurea magistrale in Ingegneria e scienze informatiche dell’Università degli Studi di Verona.

- Incarichi didattici:

Il Dr. Merro è o è stato responsabile dei seguenti insegnamenti:
• Linguaggi (modulo di 6CFU all’interno del corso di Fondamenti), 56h, laurea magistrale in Ingegneria e scienze informatiche, Università degli Studi di Verona (2010-);
• Sicurezza delle reti, 52h, laurea magistrale in Ingegneria e Scienze Informatiche, Università degli Studi di Verona (2013-);
• Programmazione di rete, 60h, laurea specialistica in Informatica, Università degli Studi di Verona (2003-2013);
• Linguaggi concorrenti e mobili, 60h, laurea specialistica in Informatica, Università degli Studi di Verona (2003- 2009);
• Programmazione II , 60h, laurea triennale in Informatica, Università degli Studi di Verona (2009-2010);
• Informatica di base, 24h, laurea specialistica in Informatica, Università degli Studi di Verona (2006-2009);
• Interazione Uomo-Macchina, 20h, Facoltà di Letteratura e Filosofia, Università di Verona (2004- 2005);
• Teoria degli Automi, 20h, University of Sussex, UK, (2000-2002).


- Valutazione dei corsi:

L’Università degli Studi di Verona ha messo a punto un meccanismo per la valutazione della docenza attraverso dei questionari compilati dagli studenti sui corsi da loro seguiti nelle lauree triennali e magistrali. Tali questionari sono compilati sia dagli studenti frequentanti che non frequentanti. In queste valutazioni i corsi tenuti dal Dr. Merro sono stati mediamente molto apprezzati, conseguendo una valutazione superiore alla valutazione media del relativo Corso di Studi (CdS).
La valutazione dei corsi insegnati dal Dr. Merro negli ultimi tre anni accademici è la seguente:

A.A. 2015-2016
• Linguaggi (frequentanti): 3.16 su 4; la media del CdS è stata 3.22;
• Linguaggi (non frequentanti): 3.24 su 4; la media del CdS è stata 3.05;
• Sicurezza delle reti (frequentanti): 3.31 su 4; la media del CdS è stata 3.22;
• Sicurezza delle reti (non frequentanti): 3.24 su 4; la media del CdS è stata 3.05.

A.A. 2016-2017
• Linguaggi (frequentanti): 3.45 su 4; la media del CdS è stata 3.30;
• Linguaggi (non frequentanti): 3.03 su 4; la media del CdS è stata 2.88;
• Sicurezza delle reti (frequentanti): 3.47 su 4; la media del CdS è stata 3.30;
• Sicurezza delle reti (non frequentanti): dato non disponibile, essendo il numero di studenti inferiore a 5.

A.A. 2017-2018
• Linguaggi (frequentanti): 3.48 su 4; la media del CdS è stata 3.20;
• Linguaggi (non frequentanti): 3.18 su 4; la media del CdS è stata 2.93;
• Sicurezza delle reti (frequentanti): 3.74 su 4; la media del CdS è stata 3.20;
• Sicurezza delle reti (non frequentanti): dato non disponibile, essendo il numero di studenti inferiore a 5.

A.A. 2018-2019
• Linguaggi (frequentanti): 3.44 su 4; la media del CdS è stata 2.88;
• Linguaggi (non frequentanti): 3.00su 4; la media del CdS è stata 2.39;


4) INCARICHI ISTITUZIONALI

* Coordinatore del Collegio dei Docenti del Dottorato in Informatica di Verona (2016-);
* Referente per l'Assicurazione della Qualita' del Corso di laurea magistrale in Ingegneria e scienze informatiche (2016-2019);
* Membro del Consiglio della Scuola di Dottorato in Scienze Naturali e Ingegneristiche (2016-);
* Presidente della Commissione di valutazione per l'affidamento di insegnamenti per i SSD INF/01 e ING-INF/* (2013-);
* Presidente della Commissione Didattica della Laurea in Informatica ed Informatica Multimediale, Universita' di Verona (2006-2013);
* Membro della Giunta del Consiglio di Dipartimento di Informatica di Verona (2009-2015);
* Membro della Commissione Didattica del GRIN (2008-2011);
* Vice presidente del Corso di Laurea in Informatica della Facolta' di Scienze MMFFNN dell'Universita' di Verona (2006-2012;
* Membro della Commissione giudicatrice di un concorso per una procedura selettiva per un posto di professore di II fascia INF/01, 2014;
* Presidente della Commissione giudicatrice del concorso di ammissione al Dottorato in Informatica di Verona, 2012.



Qualificazione scientifica del coordinatore

1. avere diretto per almeno un triennio comitati editoriali o di redazione di riviste scientifiche di classe A (per i settori non bibliometrici) o presenti nelle banche dati WoS e Scopus (per i settori bibliometrici) NO    
2. avere svolto il coordinamento centrale di gruppi di ricerca e/o di progetti nazionali o internazionali competitivi NO    
3. avere partecipato per almeno un triennio al Collegio dei docenti di un Dottorato di ricerca SI    


Membri del collegio (Personale Docente e Ricercatori delle Università Italiane)

n. Cognome Nome Ateneo Dipartimento/ Struttura Ruolo Qualifica Settore concorsuale Area CUN-VQR SSD Stato conferma adesione
1. BONACINA   Maria Paola   VERONA   Informatica   Altro Componente   Professore Ordinario   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
2. COMBI   Carlo   VERONA   Informatica   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
3. FIORINI   Paolo   VERONA   Informatica   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   09/H1   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-INF/05   ha aderito  
4. FUMMI   Franco   VERONA   Informatica   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   09/H1   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-INF/05   ha aderito  
5. GIACOBAZZI   Roberto   VERONA   Informatica   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
6. VILLA   Tiziano   VERONA   Informatica   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   09/H1   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-INF/05   ha aderito  
7. BELUSSI   Alberto   VERONA   Informatica   Altro Componente   Professore Associato confermato   09/H1   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-INF/05   ha aderito  
8. GIACHETTI   Andrea   VERONA   Informatica   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato confermato   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
9. MENEGAZ   Gloria   VERONA   Informatica   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
10. MERRO   Massimo   VERONA   Informatica   Coordinatore   Professore Ordinario (L. 240/10)   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
11. BICEGO   Manuele   VERONA   Informatica   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   09/H1   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-INF/05   ha aderito  
12. CRISTANI   Marco   VERONA   Informatica   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   09/H1   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-INF/05   ha aderito  
13. MASTROENI   Isabella   VERONA   Informatica   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
14. OLIBONI   Barbara   VERONA   Informatica   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
15. CASTELLANI   Umberto   VERONA   Informatica   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
16. FARINELLI   Alessandro   VERONA   Informatica   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
17. POSENATO   Roberto   VERONA   Informatica   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
18. CICALESE   Ferdinando   VERONA   Informatica   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
19. GIUGNO   Rosalba   VERONA   Informatica   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
20. BOMBIERI   Nicola   VERONA   Informatica   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   09/H1   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-INF/05   ha aderito  
21. QUAGLIA   Davide   VERONA   Informatica   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   09/H1   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-INF/05   ha aderito  
22. MURADORE   Riccardo   VERONA   Informatica   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)   09/H1   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-INF/05   ha aderito  
23. DALLA PREDA   Mila   VERONA   Informatica   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
24. DADUCCI   Alessandro   VERONA   Informatica   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   09/G2   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-INF/06   ha aderito  
25. CRISTANI   Matteo   VERONA   Informatica   Altro Componente   Ricercatore confermato   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
26. SALA   Pietro   VERONA   Informatica   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
27. PACI   Federica Maria   VERONA   Informatica   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
28. ZORZI   Margherita   VERONA   Informatica   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-a L. 240/10)   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
29. QUINTARELLI   Elisa   VERONA   Informatica   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   09/H1   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-INF/05   ha aderito  
30. SETTI   Francesco   VERONA   Informatica   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-a L. 240/10)   09/H1   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-INF/05   ha aderito  
31. STORTI   Silvia Francesca   VERONA   Informatica   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)   09/G2   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-INF/06   ha aderito  
32. BONNICI   Vincenzo   VERONA   Informatica   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-a L. 240/10)   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
33. CASTELLINI   Alberto   VERONA   Informatica   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-a L. 240/10)   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
34. MIGLIORINI   Sara   VERONA   Informatica   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-a L. 240/10)   09/H1   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-INF/05   ha aderito  
35. CARRA   Damiano   VERONA   Informatica   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   09/H1   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-INF/05   ha aderito  
36. CECCATO   Mariano   VERONA   Informatica   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)   01/B1   01 - Scienze matematiche e informatiche   INF/01   ha aderito  
37. CALANCA   Andrea   VERONA   Informatica   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)   09/G1   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-INF/04   ha aderito  


Membri del collegio (Personale non accademico dipendente di altri Enti e Personale docente di Università Straniere)

n. Cognome Nome Ruolo Tipo di ente: Ateneo/Ente di appartenenza Paese Dipartimento/ Struttura Qualifica Codice fiscale SSD Attribuito Area CUN-VQR attribuita N. di Pubblicazioni (*)


(*) numero di prodotti scientifici pubblicati dotati di ISBN/ISMN/ISSN o indicizzati su WoS o Scopus negli ultimi cinque anni


Principali Atenei e centri di ricerca internazionali con i quali il collegio mantiene collaborazioni di ricerca (max 5) con esclusione di quelli di cui alla sezione 1

n. Denominazione Paese Tipologia di collaborazione
1. UNIVERSITY OF CALIFORNIA, BERKELEY   Stati Uniti d'America   (max 500 caratteri)
Attività di ricerca congiunta. Visite reciproche con nostri studenti di dottorato che hanno trascorso lunghi periodi a Berkeley.
 
2. INSTITUT NATIONAL DE RECHERCHE EN INFORMATIQUE ET AUTOMATIQUE (INRIA)   Francia   (max 500 caratteri)
Attività di ricerca e progetti congiunti (cofinanziati da UniVR e INRIA). Scambio di studenti nel quadro del Programma Europeo ERASMUS.
 
3. TECHNISCHE UNIVERSITAET MUENCHEN   Germania   (max 500 caratteri)
Attività di ricerca congiunta. Collaborazioni nell'ambito di progetti europei.
 
4. KING'S COLLEGE LONDON   Regno Unito   (max 500 caratteri)
Attività di ricerca congiunta. Collaborazioni nell'ambito di progetti europei e organizzazione di conferenze e scuole di dottorato.
 
5. SRI INTERNATIONAL, MENLO PARK, CALIFORNIA   Stati Uniti d'America   (max 500 caratteri)
Attività di ricerca congiunta.
 


Descrizione della situazione occupazionale dei dottori di ricerca che hanno acquisito il titolo negli ultimi tre anni

(max 1.500 caratteri)
Circa il 90% dei dottori che hanno conseguito il titolo negli ultimi 10 anni sono impiegati presso università, centri di ricerca e aziende nazionali e internazionali nelle quali stanno mettendo direttamente a frutto quanto appreso durante il dottorato.

Negli ultimi 3 anni, il Corso di Dottorato di Ricerca in Informatica ha laureato 26 dottori di ricerca: 7 dottori nel 2017, 9 dottori nel 2018 e 10 nel 2019.

La situazione occupazionale dei dottori di ricerca che hanno conseguito il titolo negli ultimi 3 anni e' la seguente:


- 2017: 1 R&D engineer spin off presso UNIVR, 2 post doc UNIVR, 1 Research Associate, University of Glasgow, 1 Postdoctoral Researcher at The Ohio State University, 1 Postdoctoral researcher Technische Universität Wien, 1 libero professionista

2018: 2 professore a contratto presso UNIVR, 1 libero professionista, 1 incaricato alla ricerca presso UNIVR, 3 assegnista presso UNIVR, 1 Postdoctoral Researcher Centrum Wiskunde & Informatica, 1 insegnante scuola privata

2019: 4 post-doc UNIVR, 1 post doc University of S. GAllen, 2 post doc IIT Genova; 1 ricercatore junior ad Abu Dabi, Inception Institute of Artificial Intelligence, 1 insegnante, 1 libero professionista


Note



3. Eventuali curricula
Curriculum dottorali afferenti al Corso di dottorato
La sezione è compilabile solo se nel punto "Corso di Dottorato" si è risposto in maniera affermativa alla domanda "Presenza di eventuali curricula?"


Note


4. Struttura formativa

Attività didattica disciplinare e interdisciplinare

Insegnamenti ad hoc previsti nell'iter formativo Tot CFU: 60   n.ro insegnamenti: 19   di cui è prevista verifica finale: 19  
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea magistrale NO   n.ro: 0   di cui è prevista verifica finale: 0  
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea (primo livello) NO   n.ro: 0   di cui è prevista verifica finale: 0  
Cicli seminariali SI  
Soggiorni di ricerca (ITALIA - al di fuori delle istituzioni coinvolte) SI     Periodo medio previsto (in mesi per studente): 1  
Soggiorni di ricerca (ESTERO nell’ambito delle istituzioni coinvolte) SI     Periodo medio previsto (in mesi per studente): 1  
Soggiorni di ricerca (ESTERO - al di fuori delle istituzioni coinvolte) SI     Periodo medio previsto (in mesi per studente): 4  


Descrizione delle attività di formazione di cui all’art. 4, comma 1, lett. f)

Tipologia  Descrizione sintetica (max 500 caratteri per ogni descrizione)
Linguistica La Scuola di Dottorato supporta corsi di lingua Inglese ai dottorandi di tutti i ad essa afferenti, e prevede il finanziamento di corsi di altra lingua qualora questi fossero ritenuti congruenti all’iter formativo. La Scuola organizza e finanzia corsi di Academic Writing di e Academic Presentation Skills.
L'aspetto linguistico sarà inoltre affinato dal fatto che la maggior parte dei seminari del dottorato sarà tenuta in lingua inglese e dal sostegno alla mobilità internazionale degli studenti.
 
Informatica La formazione in ambito informatico di base si ritiene acquisita quale risultato del precedente iter formativo. Il corso di dottorato supporta la formazione a livello avanzato mediante corsi ad-hoc strutturati in vario modo tra cui corsi di carattere seminariale, summer school, e formazione all’uso di strumenti software avanzati per specifiche applicazioni.  
Gestione della ricerca, della conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento La Scuola di Dottorato, con l’Area Ricerca di Ateneo, coordina e promuove attività formative volte all’internazionalizzazione e al fund raising, con seminari sulla gestione della ricerca e sulla conoscenza dei sistemi di finanziamento. Tra queste attività rientrano seminari trasversali a carattere metodologico volti all’identificazione delle fonti di finanzamento nazionali ed internazionali e alla redazione di proposte (Grant Writing and European Proposals).  
Valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale La Scuola coordina e promuove attività formative di alto profilo favorendo la ricerca in diversi ambiti disciplinari, interdisciplinari e multidisciplinari. Attività volte alla valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale, di introduzione al trasferimento tecnologico, di redazione di articoli scientifici e del CV.
Il Corso di Dottorato integra l’attività della Scuola enfatizzando aspetti specifici delle tematiche di Informatica.
 


Note

(MAX 1.000 caratteri):
Attività didattica regolare ed eterogenea attraverso l’offerta di corsi di dottorato su argomenti “caldi“ nelle aree di ricerca del Dipartimento, che vengono offerti dai membri del Collegio o da ospiti invitati a tenere corsi specifici.
La programmazione didattica avviene annualmente i anticipo e in sinergia con quella dei Corsi di Laurea. In particolare, il Collegio offre annualmente almeno due corsi avanzati, almeno due seminari metodologici con il coordinamento della Scuola, un PhD Day, in cui i dottorandi del secondo e terzo anno presentano la propria ricerca.
Ogni dottorando viene valutato con cadenza annuale dalla propria commissione, a cui deve inviare un rapporto sulla propria ricerca che illustrerà in un seminario aperto a tutti i membri del collegio e agli studenti di dottorato.
Piano didattico attività del corso per il XXXVI ciclo disponibile al link: http://www.di.univr.it/?ent=ava&cs=635&id=591

5. Posti, borse e budget per la ricerca

Posti, borse e budget per la ricerca

Descrizione Ciclo 36° Anagrafe dottorandi (35°) Ciclo 35° (Tabella POSTI)
A - Posti banditi
(messi a concorso)
 
1. Posti banditi con borsa   N. 13   15   16 (16) (16)  
2. Posti coperti da assegni di ricerca     2    
3. Posti coperti da contratti di apprendistato     0    
Sub totale posti finanziati (A1+A2+A3)   N. 13   N. 17   16 (16)  
4. Eventuali posti senza borsa     2   1  
B - Posti con borsa riservati a laureati in università estere     0    
C - Posti riservati a borsisti di Stati esteri     0    
D - Posti riservati a borsisti in specifici programmi di mobilità internazionale     0   (2) (2)  
E - Posti riservati a dipendenti di imprese impegnati in attività di elevata qualificazione (dottorato industriale) o a dipendenti di istituti e centri di ricerca pubblici impegnati in attività di elevata qualificazione (con mantenimento di stipendio)     1   1 (1) (1)  
F - Posti senza borsa riservati a laureati in Università estere     0    
TOTALE = A + B + C + D + E + F   N. 13   N. 20   18 (19)  
DI CUI CON BORSA = TOTALE – A4 - F   N. 13   N. 18   17 (19)  
Importo della borsa
(importo annuale al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
Euro: 15.343,28      
Budget pro-capite annuo per attività di ricerca in Italia e all’Estero
(a partire dal secondo anno, in termini % rispetto al valore annuale della borsa al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
(min 10% importo borsa): 10,00      
Importo aggiuntivo alla borsa per mese di soggiorno di ricerca all’estero
(in termini % rispetto al valore mensile della borsa al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
(MAX 50% importo borsa): 50,00      
BUDGET complessivamente a disposizione del corso per soggiorni di ricerca all'estero
(importo lordo annuale comprensivo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)



Nota: il budget complessivamente a disposizione del corso per soggiorni all’estero è calcolato considerando la percentuale di maggiorazione della borsa, il numero di mesi all’estero, il numero di anni del corso e il numero di studenti con borsa.
 
Euro: 149.604,00      
 

Attenzione: i dati di questa sezione relativi agli iscritti al ciclo precedente vengono aggiornati utilizzando le informazioni inserite nella piattaforma ANS/PL fino al giorno della chiusura della scheda anagrafe .

Fonti di copertura del budget del corso di dottorato (incluse le borse)

FONTE  Importo (facoltativo) Descrizione Tipologia
(max 200 caratteri)
Fondi Ministeriali 73.735,95   € 73.735,95 importo triennale lordissimo 1 borsa su Progetto Dipartimento di Eccellenza
Vedi nota per borse su fondi Miur
 
Progetti competitivi o fondi messi a disposizione dal proponente 294.943,80   € 147.471,90 finanz. 2 borse su Progetto H2020 ARS + € 147.471,90 finanz. 2 borse su Progetto H2020 TUBE  
Fondi di ateneo 599.887,60   € 589.887,60 importo triennale lordissimo 8 borse + € 10.000,00 fondo funzionamento dottorato  
Finanziamenti esterni    
Altro 114.500,00   La Scuola dispone di € 114.500,00 (60.000 Ateneo + 54.500 Internaz.) per il funzionamento e la gestione delle attività comuni  


Note

(MAX 1.000 caratteri):
Il costo delle borse, incluse quelle a valere sui fondi ministeriali e Fondazione Cariverona, viene anticipato dall'Ateneo e, a seguito della comunicazione di assegnazione, verrà ripartito tra le varie voci di spesa (Fondi di Ateneo, Fondi Ministeriali, Fondazione Cariverona).

6. Strutture operative e scientifiche

Strutture operative e scientifiche

Tipologia Descrizione sintetica (max 500 caratteri per ogni descrizione)
Attrezzature e/o Laboratori   9 laboratori del Dipartimento a disposizione dei dottorandi:ALTAIR(robotica),ESD(Electronic System Design),PARCO(parallel computing),NES(Network Embedded Systems),NAVLAB (neuroimaging),SPY(Metodi formali e sicurezza),STARS (Semistructured,Temporal clinicAL GeogRaphical Systems),VIPS(Vision,Image Processing & Sound),laboratorio di Informatica generale.  
Patrimonio librario   consistenza in volumi e copertura delle tematiche del corso   La Biblioteca del Dipartimento di Informatica "Bruno Forte" e' a disposizione degli studenti di dottorato. La biblioteca e' dotata di 3430 monografie. I testi disponibili coprono le aree di ricerca del Dipartimento di Informatica.
Gli studenti possono anche accedere alle bigblioteche centrali di ateneo:
- Biblioteca Frinzi (Periodici: 3986; Monografie: 181289)
- Biblioteeca Meneghetti (Periodici: 2309; Monografie: 30246)
 
abbonamenti a riviste (numero, annate possedute, copertura della tematiche del corso)   La Biblioteca del Dipartimento di Informatica "Bruno Forte" mette a disposizinoe degli studenti di dottorato l'abbonamento a 21 periodici, che coprono circa il periodo 2005-2016. Di alcune riviste la biblioteca possiede la collezione completa, come ad esempio IEEE Transaction of Automatic Control, and Automation and Robotics, e Presence. Le riviste coprono gli argomenti di maggior interese nelle aree di ricerca del Dipartimento.  
E-resources   Banche dati (accesso al contenuto di insiemi di riviste e/o collane editoriali)   Il sistema bibliotecario di ateneo (anche tramite collegamento VPN) mette a disposizione degli studenti di dottorato tutte le banche dati disponibili in Ateneo. Di particolare interesse per gli studenti del dottorato di informatica sono le segeunti banche dati:
- Scopus
- Current Protocols in Bioinformatics
- IEEE Xplore Digital Library
- International Law in Domestic Courts (Oxford)
- ISSN Portal
- ACM - Association for Computing Machinery
- Meddling
- Springer Journals
- Web of science
 
Software specificatamente attinenti ai settori di ricerca previsti   In aggiunta alla rete wired e Wi-fi di Ateneo e le varie reti LAN di dipartimento, gli 11 laboratori di cui sopra sono tutti dotati di computer e attrezzature informatiche per consentire ai dottorandi una proficua attività di ricerca. Inoltre, il dipartimento finanzia l'acquisto di materiale elettronico (laptop, monitor, etc.) per tutti i dottorandi borsisti al primo anno.  
Spazi e risorse per i dottorandi e per il calcolo elettronico   Ogni studente del dottorato in informatica ha a sua disposizione un'area di lavoro attrezzata con tavolo, sedie e cassettiera negli spazi del Dipartimento di Informatica. Oltre ai server di Dipartimento per le pagine web e la posta elettronica, il Dipartimento fornisce a ciscun studente un PC di sua scelta e il software di base per usarlo. Infine, ciascun laboratorio di ricerca e' attrezzato con server e strumenti di calcolo dedicati alle aree di ricerca specifiche.  
Altro   Negli spazi del Dipartimento di Informatica e' situato il bar Swan, a cui gli studenti di dottorato possono accedere nei momenti di pausa.  


Note

(MAX 1.000 caratteri):
Il Dipartimento di Informatica, oltre a garantire spazio di ricerca nei vari uffici e in laboratori all’avanguardia e ben attrezzati, mette a disposizione del Corso di Dottorato fondi considerevoli per tutte le attività di ricerca, tra i quali: co-finanziamento di una o più borsa di dottorato per ciclo, finanziamento dell’acquisto di computer, software e hardware per i borsisti, finanziamento di singole commissioni di esame finale di dottorato (in modo che ogni dottorando abbia una propria commissione di valutazione) e finanziamento di assegni di ricerca per quei dottorandi che, avendo consegnato la tesi di dottorato, intendono già da subito continuare la propria ricerca con un percorso di post-dottorato.

7. Requisiti e modalità di ammissione

Requisiti richiesti per l'ammissione

Tutte le lauree magistrali: SI, Tutte  
se non tutte, indicare quali:  
Altri requisiti per studenti stranieri: (max 500 caratteri):
master of science/art o equivalente
 
Eventuali note (max 500 caratteri):
*La valutazione dei titoli è propedeutica per l’ammissione alle prove concorsuali. Verranno ammessi alla prova orale solo i candidati che avranno riportato un punteggio minimo di 40/60.
 


Modalità di ammissione

Modalità di ammissione
Titoli
Prova orale
Lingua
Altro
 
Per i laureati all'estero la modalità di ammissione
è diversa da quella dei candidati laureati in Italia?
NO  
se SI specificare:  


Attività dei dottorandi

È previsto che i dottorandi possano svolgere attività di tutorato SI
 
 
È previsto che i dottorandi possano svolgere attività di didattica integrativa SI
 
Ore previste: 40  


Note

(MAX 1.000 caratteri):
Candidati italiani e stranieri:
• Valutazione dei titoli
• Prova orale

Titoli da presentare:
• Curriculum Vitae
• Certificato con voto di Laurea (se conseguita entro i termini di presentazione della domanda)
• Tesi di Laurea (se conseguita entro i termini di presentazione della domanda)
• Certificato esami (con voti)
• Eventuali pubblicazioni scientifiche
• Altri titoli che il candidato ritenga utili ai fini della valutazione
• Eventuali precedenti esperienze di ricerca debitamente documentate
• Lettera di motivazione del candidato
• 2 lettere di referenze (eventualmente rilasciate da docenti delle università di conseguimento dei titoli)

La prova orale verterà su argomenti di carattere informatico atti a verificare l’attitudine del candidato alla ricerca.



Dottorato innovativo a caratterizzazione internazionale

• Dottorato in collaborazione con Università e/o enti di ricerca esteri   SI
 
Motivazione:
Il Dottorato è in convenzione con il Centro di Ricerca Spagnolo IMDEA e con l'Università di Sheerbroke (Canada). E'stata attivata anche una co-tutela di tesi con rilascio rilascio di un doppio titolo di dottore. La convenzione prevede che il dottorando beneficiario svolga 12 mesi di ricerca presso l'ente canadese.
 
• Dottorato relativo alla partecipazione a bandi internazionali (e.g. Marie Skłodowska Curie Actions, ERC)   SI    
• Collegio di dottorato composto per almeno il 25% da docenti appartenenti a qualificate università o centri di ricerca stranieri   NO    
• Presenza di eventuali curricula in collaborazione con Università/Enti di ricerca estere e durata media del periodo all'estero dei dottori di ricerca pari almeno a 12 mesi   NO
 
 
• Presenza di almeno 1/3 di iscritti al Corso di Dottorato con titolo d'accesso acquisito all'estero ***   SI    


Dottorato innovativo a caratterizzazione intersettoriale

• Dottorato in convenzione con Enti di Ricerca   SI
 
Motivazione:
Dal 34° ciclo il dottorato collabora con IMDEA Software, un centro di ricerca spagnolo con il quale è convenzionato per tre cicli e che ospita i dottorandi interessati per un periodo di 18 mesi nel corso del triennio per un percorso di ricerca congiunto sotto la supervisione di co-tutor aziendale e mentoring on the job.
 
• Dottorato in convenzione con le imprese o con enti che svolgono attività di ricerca e sviluppo   NO
 
 
• Dottorato selezionato su bandi internazionali con riferimento alla collaborazione con le imprese   NO
 
 
• Dottorati inerenti alle tematiche dell’iniziativa “Industria 4.0   SI
 
Motivazione:
Il Dipartimento di Informatica è risultato vincitore di un Progetto MIUR "Dipartimenti di Eccellenza 2018-2022". Il Progetto verte su Industria 4.0, e nel 36esimo ciclo finanzia 1 borsa di dottorato.
 
• Presenza di convenzione con altri soggetti istituzionali su specifici temi di ricerca o trasferimento tecnologico e che prevedono una doppia supervisione   NO
 
 


Dottorato innovativo a caratterizzazione interdisciplinare

• Dottorati (con esclusione di quelli suddivisi in curricula) con iscritti provenienti da almeno 2 aree CUN, rappresentata ciascuna per almeno il 30% (rif. Titolo LM o LMCU )   SI    
• Corsi appartenenti a Scuole di Dottorato che prevedono contestualmente ambiti tematici relativi a problemi complessi caratterizzati da forte multidisciplinarità   SI
 
Motivazione:
Il corso afferisce alla Scuola di dottorato di Scienze Naturali ed Ingegneristiche che aggrega i corsi di area si scienze e ingegneria. La scuola ha un forte carattere multidisciplinare, coinvolgenti piu' SSD, consentendo di affrontare tematiche ad elevata complessità anche con il contributo di docenti stranieri.
 
• Dottorati inerenti alle tematiche dei

Big Data
, relativamente alle sue metodologie o applicazioni
 
NO
 
 
• Dottorati che rispondono congiuntamente ai seguenti criteri      
presenza nel Collegio di Dottorato di docenti afferenti ad almeno due aree CUN, rappresentata ciascuna per almeno il 20% nel Collegio stesso   SI    
presenza di un tema centrale che aggreghi coerentemente discipline e metodologie diverse, anche con riferimento alle aree ERC   SI   Motivazione:
Il corso tratta tematiche interdisciplinari, come le tecnologie dell’informazione applicate alle scienze della vita e all’analisi di sistemi biologici complessi.
 


Chiusura proposta e trasmissione: 18/05/2020


.