MINISTERO DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA


Modulo Proposta Anagrafe dei dottorati - a.a. 2020/2021
codice = DOT1302377




1. Informazioni generali



Corso di Dottorato

Il corso è: Rinnovo  
Denominazione del corso BIODIVERSITA', AGRICOLTURA E AMBIENTE  
Cambio Titolatura? NO  
Ciclo 36  
Data presunta di inizio del corso 01/10/2020  
Durata prevista 3 ANNI  
Dipartimento/Struttura scientifica proponente Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (Di.S.S.P.A.)  
Dottorato in collaborazione con le imprese/dottorato industriale
(art. 11 del regolamento):
NO
[dato riportato in automatico dalla sezione "Tipo di Organizzazione"]
 
Dottorato in collaborazione con Università e/o enti di ricerca esteri
(art. 10 del regolamento):
NO
[dato riportato in automatico dalla sezione "Tipo di Organizzazione"]
 
Dottorato relativo alla partecipazione a bandi internazionali: SI   Altra tipologia
se altra tipologia:
Call: H2020-MSCA-ITN-2019 (Marie Skłodowska-Curie Innovative Training Networks)
 
se SI, Descrizione tipo bando PROPOSAL NUMBER: 857989 PROPOSAL ACRONYM: PANORAMA, TOPIC: MSCA-ITN-2019, TYPE OF ACTION: MSCA-ITN-ETN  
se SI, Esito valutazione EVALUATION SUMMARY: TOTAL SCORE 96,60/100; EXCELLENCE 5/5; IMPACT 4,7/5; QUALITY & EFFICIENCY OF IMPLEMENTATION 4,6/5; OPERATIONAL CAPACITY: YES. (PROPOSAL EVALUATION ALLEGATA)  
Il corso fa parte di una Scuola? NO  
Presenza di eventuali curricula? SI  
Sito web dove sia visibile l'offerta formativa prevista ed erogata https://www.uniba.it/ricerca/dipartimenti/disspa/dottorato-di-ricerca/biodiversita-agricoltura-e-ambiente  


AMBITO: indicare i settori scientifico disciplinari coerenti con gli obiettivi formativi del corso

n. Settori scientifico disciplinari interessati (SSD) Indicare il peso percentuale di ciascun SSD nel progetto scientifico del corso Settori concorsuali interessati Macrosettore concorsuale interessato Aree CUN-VQR interessate
1. AGR/04     %  5,00   AGRONOMIA E SISTEMI COLTURALI ERBACEI ED ORTOFLORICOLI   07/B - SISTEMI COLTURALI AGRARI E FORESTALI  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
2. AGR/05     %  2,00   SCIENZE E TECNOLOGIE DEI SISTEMI ARBOREI E FORESTALI   07/B - SISTEMI COLTURALI AGRARI E FORESTALI  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
3. AGR/07     %  20,00   CHIMICA AGRARIA, GENETICA AGRARIA E PEDOLOGIA   07/E - CHIMICA AGRARIA, GENETICA AGRARIA E PEDOLOGIA  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
4. AGR/02     %  2,00   AGRONOMIA E SISTEMI COLTURALI ERBACEI ED ORTOFLORICOLI   07/B - SISTEMI COLTURALI AGRARI E FORESTALI  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
5. AGR/11     %  5,00   PATOLOGIA VEGETALE E ENTOMOLOGIA   07/D - PATOLOGIA VEGETALE E ENTOMOLOGIA  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
6. AGR/12     %  21,00   PATOLOGIA VEGETALE E ENTOMOLOGIA   07/D - PATOLOGIA VEGETALE E ENTOMOLOGIA  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
7. BIO/04     %  5,00   FISIOLOGIA VEGETALE   05/A - BIOLOGIA VEGETALE  
05 - Scienze biologiche
 
8. BIO/05     %  5,00   ZOOLOGIA E ANTROPOLOGIA   05/B - BIOLOGIA ANIMALE E ANTROPOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
9. BIO/07     %  2,00   ECOLOGIA   05/C - ECOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
10. BIO/18     %  15,00   GENETICA   05/I - GENETICA E MICROBIOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
11. BIO/19     %  2,00   MICROBIOLOGIA   05/I - GENETICA E MICROBIOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
12. BIO/06     %  2,00   ANATOMIA COMPARATA E CITOLOGIA   05/B - BIOLOGIA ANIMALE E ANTROPOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
13. AGR/19     %  2,00   SCIENZE E TECNOLOGIE ANIMALI   07/G - SCIENZE E TECNOLOGIE ANIMALI  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
14. AGR/03     %  5,00   SCIENZE E TECNOLOGIE DEI SISTEMI ARBOREI E FORESTALI   07/B - SISTEMI COLTURALI AGRARI E FORESTALI  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
15. AGR/17     %  2,00   SCIENZE E TECNOLOGIE ANIMALI   07/G - SCIENZE E TECNOLOGIE ANIMALI  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
16. AGR/01     %  5,00   ECONOMIA AGRARIA ED ESTIMO   07/A - ECONOMIA AGRARIA E ESTIMO  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
  TOTALE    %  100,00          


Descrizione e obiettivi del corso

La biodiversità, componente essenziale della natura attraverso gli innumerevoli organismi che popolano la terra, sta attraendo sempre di più l’attenzione, oltre che dei ricercatori, di chi si occupa e preoccupa del futuro del pianeta. Essa ha tante sfaccettature, sia di ricerca pura (genetica, ecosistemi, evoluzione) sia di ricerca applicata (genetica agraria, agronomia, economia agraria, lotta agli organismi nocivi, inquinamento marino ecc.), e c’è la necessità di escogitare soluzioni che allo stesso tempo siano in grado di tutelare l’ambiente soddisfacendo i bisogni di una popolazione in continuo aumento. Il presente Dottorato raccoglie al suo interno tutte queste competenze con uno spiccato approccio interdisciplinare (é un Dottorato Innovativo), come si evince dai curricula:

1. Genetica ed evoluzione molecolare e strutturale

2. Genetica e biotecnologie vegetali

3. Scienze ambientali

4. Agricoltura mediterranea sostenibile

5. Protezione delle colture


L’obiettivo formativo del Dottorato è quello di dare competenze specifiche nei vari settori (leggi Curricula), ma con una visione che abbracci le diverse sfaccettature delle problematiche in gioco.

Le pubblicazioni dei Dottorandi sono un termometro molto efficiente del livello qualitativo del Dottorato stesso. La nota (1) illustra questo punto.
La lista delle pubblicazioni dei Dottori/Dottorandi è riportata nei seguenti indirizzi:
www.biologia.uniba.it
https://www.uniba.it/ricerca/dipartimenti/disspa/dottorato-di-ricerca/biodiversita-agricoltura-e-ambiente


Sbocchi occupazionali e professionali previsti

Il corso di dottorato contribuisce a formare quadri dirigenziali pubblici e privati, figure professionali e personale di ricerca di elevata qualificazione e specializzazione, dotate di autonomia, responsabilità, elevata flessibilità intellettuale, facilità di adattamento culturale e professionale e capacità creativa individuale atta al rapido inserimento, alla mobilità ed alla eventuale riconversione, nei settori integrati della promozione e della gestione di un'agricoltura di qualità, moderna e biocompatibile ed in grado di gestire le risorse materiali ed umane nel rispetto e nella salvaguardia dell'ambiente.
Come si evince dal titolo, il “valore aggiunto” di questo Dottorato nello svolgimento delle professioni, è una visione e una consapevolezza ampia del contesto globale della biodiversità.
Sbocchi occupazionali previsti: università, istituti ed enti pubblici e privati, C.N.R., ENEA, MiPAF, uffici tecnici regionali, provinciali e comunali, società, aziende ed imprese private, spin-off pubblici e privati, cooperative, nei settori della tutela, protezione e valorizzazione della biodiversità vegetale e animale sia terrestre che marina, delle società pubbliche e private preposte alla costituzione di novità vegetali; società nazionali e multinazionali di biotecnologie; controlli di merci di natura biologica; valutazione dei bisogni nutritivi ed energetici dell’uomo, di animali e delle piante, inquinamento delle acque e meccanismi di monitoraggio e bonifica anche mediante processi biologici quali la bioremediation.


Sede amministrativa

Ateneo Proponente: Università degli Studi di BARI ALDO MORO  
N° di borse finanziate 8  
Sede Didattica Bari  


Tipo di organizzazione

1) Singola Università
 


Note

(max 1.000 caratteri):
Nota (1)
Il Dottorato, in previsione del database delle pubblicazioni dei Dottorandi, si e’ dotato di un proprio database, aggiornato a marzo 2020 (http://www.biologia.uniba.it/Biodiversita/ ed anche https://www.uniba.it/ricerca/dipartimenti/disspa/dottorato-di-ricerca/biodiversita-agricoltura-e-ambiente).
In totale le pubblicazioni dei dottorandi/dottori dei cicli dal XXVII al XXXV sono quasi 370, con una media di 4 pubblicazioni per dottorando/dottore. I prodotti considerati sono solo quelli su Scopus o WOS. Non sono stati considerati partecipazioni a congressi o prodotti simili.
Le pubblicazioni includono riviste di eccellenza quali Nature, Nature Genetics, Nature Communications e PNAS.


2. Collegio dei docenti



Coordinatore

Cognome Nome Ateneo Proponente: Dipartimento/ Struttura Qualifica Settore concorsuale Area CUN-VQR
IPPOLITO   Antonio   BARI   Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (Di.S.S.P.A.)   Professore Ordinario   07/D1   7  


Curriculum del coordinatore

E’ professore ordinario di Patologia Vegetale (settore scientifico disciplinare AGR/12). Membro del collegio di dottorato in Protezione delle Colture dal 1993; dal 2009 al 2012 è stato coordinatore del Dottorato di Ricerca in Protezione delle Colture; dal 2012 coordinatore della Scuola di dottorato in Scienze della Pianta e Tecnologie per l’Ambiente e da giugno 2015 del corso di dottorato in Biodiversità, Agricoltura ed Ambiente. Dal 2006 al 2015 è stato coordinatore dell'Azienda Didattico Sperimentale "P. Martucci" della ex Facoltà di Agraria di Bari. E’ coordinatore accademico per la mobilità studentesca del programma Erasmus con l’Università “Namik Kemal” di Tekirdag, e l’Università “Uludag” di Bursa, entrambe con sede in Turchia.
Nel corso degli anni ha insegnato in vari corsi di laurea presso l'università degli Studi di Bari Aldo Moro inerenti il ssd AGR/12 (Patologia Vegetale) e ha tenuto corsi internazionali presso il CIHEAM di Valenzano (Ba). Ha progettato e coordinato le attività del Master universitario “Gestione Postraccolta dei Prodotti Ortofrutticoli Freschi” - PON Ricerca Scientifica, Sviluppo Tecnologico, Alta Formazione, 2000/2006 - Asse III - Misura III.4 A. E' stato relatore di tesi di laurea e di laurea magistrale di oltre cento studenti, tutor/co-tutor di venti dottorandi che hanno conseguito il titolo di dottore di ricerca in "Patologia vegetale”, docente guida di vari assegni di ricerca e di oltre dieci tesisti per il Master in “Integrated Pest Management of Mediterranean Fruit Crops” del CIHEAM di Bari, nonché membro di commissioni di master e di varie dottorati di ricerca nazionali ed internazionali.
La sua attività scientifica, documentata da oltre 410 pubblicazioni di cui 146 su riviste nazionali e internazionali (108 con IF; H-index=34), nonché da nonché da 24 capitoli capitoli in volumi a carattere internazionale e nazionale e vari articoli e riassunti in atti di congressi, ha toccato diversi aspetti della Patologia Vegetale delle colture mediterranee. Si è occupato di malattie della chioma e delle radici (Phoma tracheiphila, Phytophthora spp., Armillaria spp., Rosellinia necatrix, Verticillium dahliae, ecc.), delle quali ha studiato con successo aspetti di eziologia, epidemiologia e lotta. Da oltre 30 anni svolge attività di ricerca sull'impiego di mezzi alternativi di lotta a quelli chimici contro marciumi di ortofrutticoli freschi in postraccolta. In particolare, con mezzi fisici (condizionamento termico, luce UV, pressioni diverse da quella atmosferica, acqua elettrolizzata, ozono), biologici (lieviti e batteri), sostanze naturali (chitosano, estratti di origine vegetale e animale, sostanze fenoliche) e sali organici ed inorganici ha messo a punto interventi di lotta integrata che hanno trovato applicazione pratica sia in campo che in postraccolta. Mediante tecniche molecolari ha svolto studi sulla diagnosi e la quantificazione di agenti fitopatogeni. Più recentemente si è occupato dello studio di meccanismi di resistenza nell’ospite indotti da vari elicitori (mezzi fisici, microrganismi antagonisti, sali, sostanze naturali, idrolizzati proteici) mediante lo studio dell'espressione di geni di resistenza. Quest’ultimo aspetto è affrontato attraverso la tecnica NGS con varie piattaforme e successiva validazione dell’attività dei geni con PCR in tempo reale. Infine, lo studio delle micotossine, il loro coinvolgimento nei meccanismi di patogenicità ed i mezzi per un loro contenimento rappresentano gli argomenti su cui si è cimentato negli ultimi anni. E’ stato ed è responsabile di UU.OO. in progetti di ricerca finanziati dal MIUR (responsabile di unità di ricerca progetto PRIN 2006-Attività di sostanze naturali sull'accumulo di patulina in mela e sull'espressione di geni di Penicillium expansum coinvolti nella biosintesi della micotossina; PRIN 2008-Induzione di resistenza a Penicillium expansum in mela: attività della quercetina e analisi trascrittomica dell'interazione con i tessuti dell'ospite), nonché di progetti regionali e interregionali cofinanziati dall’Unione Europea, di progetti di ricerca finanziati da industrie private, cassa di Risparmio di Puglia, ecc. E' responsabile scientifico di due progetti Regionali (PSR misura 16.2) e di un progetto europeo “PRIMA”. Ha partecipato a numerosi congressi ed incontri nazionali ed internazionali, presentando relazioni e comunicazioni su invito. E' membro dell’editorial board della rivista “Postharvest Biology and Technology” e "Tunisian Journal of Plant Protection", e “referee” di numerose riviste internazionali. Nel 2015 è stato convener del "III International Symposium on Postharvest Pathology", Bari 7-11 giugno. Dal 2015 è Chair dell'international Workgroup “Biological Control of Postharvest Diseases”, dell'International Society for Horticultural Science. E’ membro della "Società Italiana di Patologia Vegetale", dell'"Associazione Italiana per la Protezione delle Piante", dell’"Unione Fitopatologica Mediterranea", dell’"International Society of Citriculture", dell’"International Association for the Plant Protection Science" e International Society for Horticultural Science (ISHS).

BIBLIOMETRIC INDICATORS
GOOGLE SCHOLAR:
Citations: all 5860; from 2015: 2610; H-index: all 37; from 2014: 29; i10-index: all 74, from 2015: 58.
SCOPUS:
Documents 108; H-index 34; Citations 3560;
WEB OF SCIENCE:
Documents 101; Sum of the Times Cited: 2.885; Sum of Times Cited without self-citations: 2.640; Citing Articles: 2.059; Citing Articles without self-citations: 1.991; Average Citations per Item: 28,56; h-index: 31.



Qualificazione scientifica del coordinatore

1. avere diretto per almeno un triennio comitati editoriali o di redazione di riviste scientifiche di classe A (per i settori non bibliometrici) o presenti nelle banche dati WoS e Scopus (per i settori bibliometrici) SI   descrizione: (max (1.000 caratteri)
Editorial Advisory Board di Postharvest Biology and Technology dal 2001 al 2011 e dal 2015
Evaluation reviewer di Tunisian Journal of Plant Protection dal 2010
 
2. avere svolto il coordinamento centrale di gruppi di ricerca e/o di progetti nazionali o internazionali competitivi SI   descrizione: (max (1.000 caratteri)
Progetti di ricerca nazionali PRIN in qualità di responsabile di unità di ricerca. Progetti INTERREG in qualità di responsabile di unità di ricerca. Progetti attualmente in atto: PSR regionale in qualità di responsabile scientifico e un progetto PRIMA in qualità di responsabile di unità di ricerca.
 
3. avere partecipato per almeno un triennio al Collegio dei docenti di un Dottorato di ricerca SI   descrizione: (max (1.000 caratteri)
Membro del collegio di dottorato in Protezione delle Colture dal 1993; dal 2009 al 2012 è stato coordinatore del Dottorato di Ricerca in Protezione delle Colture; dal 2012 coordinatore della Scuola di dottorato in Scienze della Pianta e Tecnologie per l’Ambiente e da giugno 2015 ad oggi del corso di dottorato in "Biodiversità, Agricoltura ed Ambiente".
 


Membri del collegio (Personale Docente e Ricercatori delle Università Italiane)

n. Cognome Nome Ateneo Dipartimento/ Struttura Ruolo Qualifica Settore concorsuale Area CUN-VQR SSD In presenza di curricula, indicare l'afferenza Stato conferma adesione
1. ARCHIDIACONO   Nicoletta   BARI   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   05/I1   05 - Scienze biologiche   BIO/18   Genetica ed evoluzio...   ha aderito  
2. CORRIERO   Giuseppe   BARI   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   05/B1   05 - Scienze biologiche   BIO/05   Scienze ambientali...   ha aderito  
3. DE PINTO   Maria Concetta   BARI   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   05/A2   05 - Scienze biologiche   BIO/04   Scienze ambientali...   ha aderito  
4. NIGRO   Franco   BARI   Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (Di.S.S.P.A.)   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   07/D1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/12   Protezione delle col...   ha aderito  
5. SANTAMARIA   Pietro   BARI   Scienze Agro-Ambientali e Territoriali   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   07/B1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/04   Agricoltura mediterr...   ha aderito  
6. FARETRA   Francesco   BARI   Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (Di.S.S.P.A.)   Altro Componente   Professore Ordinario   07/D1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/12   Protezione delle col...   ha aderito  
7. PAVAN   Stefano   BARI   Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (Di.S.S.P.A.)   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   07/E1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/07   Genetica e biotecnol...   ha aderito  
8. FERRARA   Giuseppe   BARI   Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (Di.S.S.P.A.)   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   07/B2   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/03   Agricoltura mediterr...   ha aderito  
9. MASCIA   Tiziana   BARI   Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (Di.S.S.P.A.)   Altro Componente   Ricercatore confermato   07/D1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/12   Protezione delle col...   ha aderito  
10. STORLAZZI   Clelia Tiziana   BARI   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   05/I1   05 - Scienze biologiche   BIO/18   Genetica ed evoluzio...   ha aderito  
11. IPPOLITO   Antonio   BARI   Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (Di.S.S.P.A.)   Coordinatore   Professore Ordinario   07/D1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/12   Protezione delle col...   ha aderito  
12. DE LILLO   Enrico   BARI   Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (Di.S.S.P.A.)   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   07/D1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/11   Protezione delle col...   ha aderito  
13. GALLITELLI   Donato   BARI   Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (Di.S.S.P.A.)   Altro Componente   Professore Ordinario   07/D1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/12   Protezione delle col...   ha aderito  
14. VENTURA   Mario   BARI   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato confermato   05/I1   05 - Scienze biologiche   BIO/18   Genetica ed evoluzio...   ha aderito  
15. ANTONACCI   Francesca   BARI   Biologia   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   05/I1   05 - Scienze biologiche   BIO/18   Genetica ed evoluzio...   ha aderito  
16. GADALETA   Agata   BARI   Scienze Agro-Ambientali e Territoriali   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   07/E1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/07   Genetica e biotecnol...   ha aderito  
17. RICCIARDI   Luigi   BARI   Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (Di.S.S.P.A.)   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   07/E1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/07   Genetica e biotecnol...   ha aderito  
18. SIMEONE   Rosanna   BARI   Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (Di.S.S.P.A.)   Altro Componente   Professore Associato confermato   07/E1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/07   Genetica e biotecnol...   ha aderito  
19. MONTEMURRO   Cinzia   BARI   Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (Di.S.S.P.A.)   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   07/E1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/07   Genetica e biotecnol...   ha aderito  
20. TURSI   Angelo   BARI   Biologia   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   05/C1   05 - Scienze biologiche   BIO/07   Scienze ambientali...   ha aderito  
21. MASTROTOTARO   Francesco   BARI   Biologia   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   05/B1   05 - Scienze biologiche   BIO/05   Scienze ambientali...   ha aderito  
22. CAMPOSEO   Salvatore   BARI   Scienze Agro-Ambientali e Territoriali   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   07/B2   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/03   Agricoltura mediterr...   ha aderito  
23. DE MICCOLIS ANGELINI   Rita Milvia   BARI   Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (Di.S.S.P.A.)   Altro Componente   Ricercatore confermato   07/D1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/12   Protezione delle col...   ha aderito  
24. PORCELLI   Francesco   BARI   Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (Di.S.S.P.A.)   Altro Componente   Professore Associato confermato   07/D1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/11   Protezione delle col...   ha aderito  
25. POLLASTRO   Stefania   BARI   Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (Di.S.S.P.A.)   Altro Componente   Ricercatore confermato   07/D1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/12   Protezione delle col...   ha aderito  
26. TOMMASI   Franca   BARI   Biologia   Altro Componente   Professore Associato confermato   05/A2   05 - Scienze biologiche   BIO/04   Scienze ambientali...   ha aderito  
27. PAZZANI   Carlo   BARI   Biologia   Altro Componente   Ricercatore confermato   05/I2   05 - Scienze biologiche   BIO/19   Genetica ed evoluzio...   ha aderito  
28. CATACCHIO   Claudia Rita   BARI   Biologia   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)   05/I1   05 - Scienze biologiche   BIO/18   Genetica ed evoluzio...   ha aderito  
29. MASTRODONATO   Maria   BARI   Biologia   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   05/B2   05 - Scienze biologiche   BIO/06   Scienze ambientali...   ha aderito  
30. DE MASTRO   Giuseppe   BARI   Scienze Agro-Ambientali e Territoriali   Altro Componente   Professore Ordinario (L. 240/10)   07/B1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/02   Agricoltura mediterr...   ha aderito  
31. D'ALESSANDRO   Angela Gabriella   BARI   Scienze Agro-Ambientali e Territoriali   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   07/G1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/19   Agricoltura mediterr...   ha aderito  
32. DE GENNARO   Bernardo   BARI   Scienze Agro-Ambientali e Territoriali   Altro Componente   Professore Associato confermato   07/A1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/01   Agricoltura mediterr...   ha aderito  
33. MAIROTA   Paola   BARI   Scienze Agro-Ambientali e Territoriali   Altro Componente   Ricercatore confermato   07/B2   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/05   Agricoltura mediterr...   ha aderito  
34. SELVAGGI   Maria   BARI   Scienze Agro-Ambientali e Territoriali   Altro Componente   Ricercatore confermato   07/G1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/17   Agricoltura mediterr...   ha aderito  
35. LOTTI   Concetta   FOGGIA   SCIENZE AGRARIE, DEGLI ALIMENTI E DELL'AMBIENTE   Altro Componente   Professore Associato confermato   07/E1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/07   Genetica e biotecnol...   ha aderito  
36. NIGRO   Domenica   BARI   Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (Di.S.S.P.A.)   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)   07/E1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/07   Genetica e biotecnol...   ha aderito  
37. ROSELLI   Luigi   BARI   Scienze Agro-Ambientali e Territoriali   Altro Componente   Ricercatore confermato   07/A1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/01   Agricoltura mediterr...   ha aderito  


Membri del collegio (Personale non accademico dipendente di altri Enti e Personale docente di Università Straniere)

n. Cognome Nome Ruolo Tipo di ente: Ateneo/Ente di appartenenza Paese Dipartimento/ Struttura Qualifica Codice fiscale SSD Attribuito Area CUN-VQR attribuita In presenza di curricula, indicare l'afferenza N. di Pubblicazioni (*)
1. CARDONE   Maria Francesca   Altro Componente   Ente di ricerca (VQR)   Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria (CREA)   Italia   Centro di Ricerca in Viticoltura ed Enologia (CREA-VE)   Ricercatori   CRDMFR77S47C514X   BIO/18   07   Genetica e biotecnol...   8  
2. ELBEAINO   Toufic   Altro Componente   Altro Ente (no VQR)   CIHEAM-Bari, Mediterranean intergovernmental organisation- International Center for Advanced Mediterranean Agronomic Studies   Italia   International Center for Advanced Mediterranean Agronomic Studies (Ciheam-Bari)   Ricercatori   LBNTFC72S18Z229H   AGR/12   07   Protezione delle col...   34  
3. SANZANI   Simona Marianna   Altro Componente   Altro Ente (no VQR)   CIHEAM-Bari, Mediterranean intergovernmental organisation- International Center for Advanced Mediterranean Agronomic Studies   Italia   International Center for Advanced Mediterranean Agronomic Studies (Ciheam-Bari)   Ricercatori   SNZSNM76R71A662G   AGR/12   07   Protezione delle col...   37  
4. SERIO   Francesco   Altro Componente   Ente di ricerca (VQR)   Consiglio Nazionale delle Ricerche   Italia   Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari   Ricercatori   SREFNC67R06H096M   AGR/04   07   Agricoltura mediterr...   24  
5. SONNANTE   Gabriella   Altro Componente   Ente di ricerca (VQR)   Consiglio Nazionale delle Ricerche   Italia   Istituto di Bioscienze e Biorisorse   Primi ricercatori   SNNGRL61S50C134O   AGR/07   07   Genetica e biotecnol...   26  


(*) numero di prodotti scientifici pubblicati dotati di ISBN/ISMN/ISSN o indicizzati su WoS o Scopus negli ultimi cinque anni


Principali Atenei e centri di ricerca internazionali con i quali il collegio mantiene collaborazioni di ricerca (max 5) con esclusione di quelli di cui alla sezione 1

n. Denominazione Paese Tipologia di collaborazione
1. 1 MULTILATERAL MEMORANDUM OF UNDERSTANDING FOR SUSTAINABLE FRUIT PRODUCTION   Cina   (max 500 caratteri)
MEMORANDUM OF UNDERSTANDING
Disponibilità ad ospitare i dottorandi interessati a sviluppare le loro attività di studio e ricerca nonché a promuovere scambi di documentazione, informazioni scientifiche, competenze e ricercatori, mediante stage, soggiorni di studio e di ricerca e seminari al fine di contribuire alla formazione di figure professionali altamente specializzate.
 
2. PLANT BREEDING, WAGENINGEN UNIVERSITY   Paesi Bassi   (max 500 caratteri)
Disponibilità ad ospitare i dottorandi interessati a sviluppare le loro attività di studio e ricerca nonché a promuovere scambi di documentazione, informazioni scientifiche, competenze e ricercatori, mediante stage, soggiorni di studio e di ricerca e seminari al fine di contribuire alla formazione di figure professionali altamente specializzate.
 
3. AGENZIA ESTATAL CONSEJO SUPERIOR DE INVESTIGACIONES CIENTIFICAS   Spagna   (max 500 caratteri)
MEMORANDUM OF UNDERSTANDING. Disponibilità ad ospitare i dottorandi interessati a sviluppare le loro attività di studio e ricerca nonché a promuovere scambi di documentazione, informazioni scientifiche, competenze e ricercatori, mediante stage, soggiorni di studio e di ricerca e seminari al fine di contribuire alla formazione di figure professionali altamente specializzate.
 
4. CHINESE ACADEMY OF AGRICULTURAL SCIENCES (CAAS), BEIJING   Cina   (max 500 caratteri)
MEMORANDUM OF UNDERSTANDING. Disponibilità ad ospitare i dottorandi interessati a sviluppare le loro attività di studio e ricerca nonché a promuovere scambi di documentazione, informazioni scientifiche, competenze e ricercatori, mediante stage, soggiorni di studio e di ricerca e seminari al fine di contribuire alla formazione di figure professionali altamente specializzate.
 
5. UNIVERSITY OF THE BALEARIC ISLANDS, DEPT. OF BIOLOGY   Spagna   (max 500 caratteri)
ERASMUS+ PROGRAMMME-MOBILITY FOR LEARNERS AND STAFF. Inter-institutional agreement 2019-2021.
Disponibilità ad ospitare i dottorandi interessati a sviluppare le loro attività di studio e ricerca nonché a promuovere scambi di documentazione, informazioni scientifiche, competenze e ricercatori, mediante stage, soggiorni di studio e di ricerca e seminari al fine di contribuire alla formazione di figure professionali altamente specializzate.
 


Descrizione della situazione occupazionale dei dottori di ricerca che hanno acquisito il titolo negli ultimi tre anni

(max 1.500 caratteri)
Numero di studenti che hanno conseguito il titolo di dottore di ricerca negli ultimi tre cicli (XXIX, XXX e XXXI) e attuale collocazione nel mondo del lavoro


Università (ruolo): 1
Università (assegnisti, post-doc): 11
Università (estero): 3
Enti di ricerca (ruolo): 1
Industria/Imprese pubbl. e/o priv.: 3
Pubblica amm.ne (contratti) 2*
Scuola secondaria: 3
Libera professione: 3
Altre occupazioni
(Specializzando): 1
In attesa di occupazione: 5
Non rilevati:
TOTALE:33
* Si tratta di 1 assegno CNR + 1 contratto a tempo indeterminato presso azienda ospedaliera


Note

(MAX 1.000 caratteri):
In relazione alla sezione "Membri del collegio (Personale non accademico dipendente di altri Enti e Personale docente di Università Straniere)", Elbeaino Toufic e Simona Sanzani, membri del collegio personale non accademico, in possesso abilitazione rispettivamente a P.O. e a P.A., provengono dal CIHEAM-Bari, un ente internazionale non sottoposto a VQR che ha finanziato in passato, fino al XXXV ciclo, borse per il nostro dottorato.


3. Eventuali curricula

Curriculum dottorali afferenti al Corso di dottorato



Denominazione Curriculum 1: Genetica ed evoluzione molecolare e strutturale

Settore scientifico-disciplinare Settore concorsuale Aree CUN-VQR interessate Peso % di ciascun SSD nel progetto scientifico del corso
BIO/18   05/I - GENETICA E MICROBIOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
  %  86,00  
BIO/19   05/I - GENETICA E MICROBIOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
  %  14,00  
Curriculum in collaborazione con:   Nessuna Collaborazione
 
TOTALE        100 



Denominazione Curriculum 2: Genetica e biotecnologie vegetali

Settore scientifico-disciplinare Settore concorsuale Aree CUN-VQR interessate Peso % di ciascun SSD nel progetto scientifico del corso
AGR/07   07/E - CHIMICA AGRARIA, GENETICA AGRARIA E PEDOLOGIA  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
  %  100,00  
Curriculum in collaborazione con:   Nessuna Collaborazione
 
TOTALE        100 



Denominazione Curriculum 3: Scienze ambientali

Settore scientifico-disciplinare Settore concorsuale Aree CUN-VQR interessate Peso % di ciascun SSD nel progetto scientifico del corso
BIO/07   05/C - ECOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
  %  17,00  
BIO/06   05/B - BIOLOGIA ANIMALE E ANTROPOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
  %  17,00  
BIO/05   05/B - BIOLOGIA ANIMALE E ANTROPOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
  %  33,00  
BIO/04   05/A - BIOLOGIA VEGETALE  
05 - Scienze biologiche
 
  %  33,00  
Curriculum in collaborazione con:   Nessuna Collaborazione
 
TOTALE        100 



Denominazione Curriculum 4: Agricoltura mediterranea sostenibile

Settore scientifico-disciplinare Settore concorsuale Aree CUN-VQR interessate Peso % di ciascun SSD nel progetto scientifico del corso
AGR/01   07/A - ECONOMIA AGRARIA E ESTIMO  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
  %  22,50  
AGR/02   07/B - SISTEMI COLTURALI AGRARI E FORESTALI  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
  %  11,00  
AGR/03   07/B - SISTEMI COLTURALI AGRARI E FORESTALI  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
  %  22,50  
AGR/04   07/B - SISTEMI COLTURALI AGRARI E FORESTALI  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
  %  11,00  
AGR/05   07/B - SISTEMI COLTURALI AGRARI E FORESTALI  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
  %  11,00  
AGR/17   07/G - SCIENZE E TECNOLOGIE ANIMALI  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
  %  11,00  
AGR/19   07/G - SCIENZE E TECNOLOGIE ANIMALI  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
  %  11,00  
Curriculum in collaborazione con:   Nessuna Collaborazione
 
TOTALE        100 



Denominazione Curriculum 5: Protezione delle colture

Settore scientifico-disciplinare Settore concorsuale Aree CUN-VQR interessate Peso % di ciascun SSD nel progetto scientifico del corso
AGR/11   07/D - PATOLOGIA VEGETALE E ENTOMOLOGIA  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
  %  18,00  
AGR/12   07/D - PATOLOGIA VEGETALE E ENTOMOLOGIA  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
  %  82,00  
Curriculum in collaborazione con:   Nessuna Collaborazione
 
TOTALE        100 



Note

(MAX 2.000 caratteri):
Il curriculum 4 ha cambiato denominazione da “Ingegneria agro forestale e produzioni vegetali” a “Agricoltura mediterranea sostenibile”. La modifica si è resa necessaria poiché alcuni docenti sono migrati in un dottorato inter-ateneo di nuova istituzione. L’integrazione del curriculum con docenti di elevata qualificazione del settore agronomico, zootecnico ed economico porta un valore aggiunto al dottorato nell’ambito della interdisciplinarietà delle tematiche trattate.

Il dottorato in Biodiversità Agricoltura e Ambiente, con il curriculum “Protezione delle colture” partecipa al progetto internazionale “HARISA” finanziato nella KA2–CBHE, ERASMUS+ (allegato) con altre 11 Università dell’area Balcanica. Il progetto mira ad armonizzare i corsi PhD nell'area Europea-balcanica e a rafforzare l'internazionalizzazione, l’efficacia della ricerca, l'innovazione scientifica e tecnologica, anche con la mobilità di dottorandi e docenti. Per il progetto HARISA è stato firmato l'agreement n° 59844-EPP-1-2018-1-HR-EPPKA2-CBHE
https://harisa.site123.me/
https://eacea.ec.europa.eu/sites/eacea-site/files/cbhe_2018_publication_website_list_of_projects_by_region.pdf
progetto 6 - Western Balkans

4. Struttura formativa

Attività didattica disciplinare e interdisciplinare

Insegnamenti ad hoc previsti nell'iter formativo Tot CFU: 21   n.ro insegnamenti: 12   di cui è prevista verifica finale: 12  
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea magistrale NO      
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea (primo livello) NO      
Cicli seminariali SI  
Soggiorni di ricerca (ITALIA - al di fuori delle istituzioni coinvolte) SI     Periodo medio previsto (in mesi per studente): 1  
Soggiorni di ricerca (ESTERO nell’ambito delle istituzioni coinvolte) SI     Periodo medio previsto (in mesi per studente): 3  
Soggiorni di ricerca (ESTERO - al di fuori delle istituzioni coinvolte) SI     Periodo medio previsto (in mesi per studente): 3  


Descrizione delle attività di formazione di cui all’art. 4, comma 1, lett. f)

Tipologia  Descrizione sintetica (max 500 caratteri per ogni descrizione)
Linguistica Le attività linguistiche saranno finalizzate al consolidamento della competenza scritta e orale di inglese e alla traduzione di testi scientifici. Saranno letti, commentati e proposte elaborazioni di articoli su riviste, riflessioni sulle funzioni e significati di forme sintattiche caratteristiche del discorso accademico, saranno organizzati seminari in inglese tenuti dai dottorandi. Il corso, organizzato presso il DISSPA è in comune con altri 2 corsi di DR delle aree scientifiche (4 CFU).  
Informatica Obiettivo è quello della figura del ricercatore che dovrà avere una preparazione culturale che permetta di comprendere e affrontare con successo i problemi dell'evolversi delle tecnologie informatiche, legate anche alla statistica. Il dottorando acquisirà le competenze per individuare strategie appropriate per la soluzione di problemi, e di analizzare e interpretare i dati usando applicazioni di tipo informatico. Formazione in comune con altri 2 corsi di DR delle aree scientifiche (4 CFU).  
Gestione della ricerca, della conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento L’attività propone una visione rinnovata delle figure dirigenziali che operano nel sistema della ricerca, anche privata, aiutandole ad acquisire in modo sistematico conoscenze e competenze necessarie per gestire il quotidiano, ma soprattutto per promuovere il cambiamento, stimolare l’innovazione, rinvenire finanziamenti e garantire la sicurezza degli operatori, contribuendo a sviluppare una visione integrata delle principali funzioni organizzative, nell'ottica della interdisciplinarità (3 CFU).  
Valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale La formazione comprenderà nozioni sulla brevettazione dei trovati e la loro valorizzazione economica con elementi conoscitivi utili sia nelle fasi iniziali di analisi dei requisiti di brevettabilità dell’invenzione (novità, originalità, applicabilità industriale) e di individuazione dello strumento giuridico che consenta di sfruttare al meglio sul mercato la proprietà intellettuale, sia nelle successive fasi di deposito, estensione e sfruttamento economico della proprietà intellettuale (4 CFU).  


Note

(MAX 1.000 caratteri):
Si precisa che vi sono corsi interdisciplinari, comuni ai 5 curricula di cui si compone il corso di dottorato, e corsi specialistici di ciascun curriculum. Inoltre, alcuni corsi interdisciplinari organizzati nell’ambito del nostro dottorato (es. Applicazioni bioinformatiche per lo studio di sistemi biologici, Caratterizzazione di entità utili e dannose mediante applicazioni di bioinformatica, Statistica applica alle bioscienze, Project management, Inglese, ecc.) sono in comune con il dottorato in "Scienze del Suolo e degli Alimenti" ed il dottorato in "Genomica e Proteomica Funzionale Applicata" della stessa Università.
Nella sezione "4. Struttura formativa" sono citate le tematiche principali, sviluppate nell'ambito dei corsi interdisciplinari. Questi corsi sono tenuti nel primo semestre del primo anno e constano di 15CFU. Seguono i corsi specialistici per ciascun curriculum con un numero medio di 6 CFU. Per ogni corso è previsto un esame orale finale.

5. Posti, borse e budget per la ricerca

Posti, borse e budget per la ricerca

Descrizione Ciclo 36° Anagrafe dottorandi (35°) Ciclo 35° (Tabella POSTI)
A - Posti banditi
(messi a concorso)
 
1. Posti banditi con borsa   N. 7   11   7 (10) (10)  
2. Posti coperti da assegni di ricerca     1    
3. Posti coperti da contratti di apprendistato     0    
Sub totale posti finanziati (A1+A2+A3)   N. 7   N. 12   7 (10)  
4. Eventuali posti senza borsa   N. 1   0   1 (1) (1)  
B - Posti con borsa riservati a laureati in università estere     0   1 (1) (1)  
C - Posti riservati a borsisti di Stati esteri     0    
D - Posti riservati a borsisti in specifici programmi di mobilità internazionale   N. 1   0    
E - Posti riservati a dipendenti di imprese impegnati in attività di elevata qualificazione (dottorato industriale) o a dipendenti di istituti e centri di ricerca pubblici impegnati in attività di elevata qualificazione (con mantenimento di stipendio)     0    
F - Posti senza borsa riservati a laureati in Università estere     0    
TOTALE = A + B + C + D + E + F   N. 9   N. 12   9 (12)  
DI CUI CON BORSA = TOTALE – A4 - F   N. 8   N. 12   8 (11)  
Importo della borsa
(importo annuale al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
Euro: 15.343,28      
Budget pro-capite annuo per attività di ricerca in Italia e all’Estero
(a partire dal secondo anno, in termini % rispetto al valore annuale della borsa al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
(min 10% importo borsa): 10,00      
Importo aggiuntivo alla borsa per mese di soggiorno di ricerca all’estero
(in termini % rispetto al valore mensile della borsa al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
(MAX 50% importo borsa): 25,00      
BUDGET complessivamente a disposizione del corso per soggiorni di ricerca all'estero
(importo lordo annuale comprensivo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)



Nota: il budget complessivamente a disposizione del corso per soggiorni all’estero è calcolato considerando la percentuale di maggiorazione della borsa, il numero di mesi all’estero, il numero di anni del corso e il numero di studenti con borsa.
 
Euro: 37.689,20      
Eventuali note:
(max 500 caratteri)
Il dottorato porta tre borse:
- 1 finanziata su Horizon 2020 Marie Sklodowska-Curie Innovative Training Networks, Topic: MSCA-ITN-2019, action: MSCA-ITN-ETN, number: 857989, Acronimo PANORAMA
- 1 borsa finanziata da CREA -VE (Unità di ricerca per l'uva da tavola e la vitivinicoltura in ambiente mediterraneo
- 1 borsa finanziata dall'INPS dottorato di ricerca "in favore dei figli ed orfani ...." bando INPS 2019 differito ALL'A.A. 2020/2021 36° CICLO
 

Attenzione: i dati di questa sezione relativi agli iscritti al ciclo precedente vengono aggiornati utilizzando le informazioni inserite nella piattaforma ANS/PL fino al giorno della chiusura della scheda anagrafe .

Fonti di copertura del budget del corso di dottorato (incluse le borse)

FONTE  Importo (facoltativo) Descrizione Tipologia
(max 200 caratteri)
Fondi Ministeriali 308.347,74   Progetti vari Ministeri, FIRB, borse di studio  
Progetti competitivi o fondi messi a disposizione dal proponente 214.000,00   Quote di fondi di progetti di ricerca messi a disposizione per le ricerche dei dottorandi. 1 borsa di studio su fondi del progetto Europeo "PANORAMA", Marie Sklodowska-Curie Proposal number:857989  
Fondi di ateneo 201.250,66   Progetti di Ateneo, Cofin_PRIN, borse di studio  
Finanziamenti esterni 260.300,00   Fondi Conto terzi; n. 1 borsa di studio finanziata dall'INPS; N. 1 borsa finanziata dall'Unità di ricerca per l'uva da tavola e la vitivinicoltura in ambiente mediterraneo (CRA-UTV)  
Altro 262.500,00   Unione europea, PON, Life, fondi regionali, fondazioni ecc.  


Note

(MAX 1.000 caratteri):
Il dottorato porta tre borse:
Una finanziata dal Progetto internazionale Horizon 2020 (Call: H2020-MSCA-ITN-2019 (Marie Sklodowska-Curie Innovative Training Networks Topic: MSCA-ITN-2019 Type of action: MSCA-ITN-ETN Proposal number: 857989 Acronimo: PANORAMA.
Numero 1 borsa finanziata dall'Unità di ricerca per l'uva da tavola e la vitivinicoltura in ambiente mediterraneo (CRA-UTV).

La seconda borsa sarà finanziata dal Centro di ricerca in Viticoltura ed Enologia (CREA-VE) (lettera di intenti allegata alla proposta).

La terza è una borsa finanziata dall’INPS “Dottorato di Ricerca in favore dei figli ed orfani di iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e di pensionati utenti della Gestione dipendenti pubblici” rinveniente da un bando del 2019 per l’anno accademico 2019-2020, poi differita all'anno accademico 2020/21, XXXVI ciclo

6. Strutture operative e scientifiche

Strutture operative e scientifiche

Tipologia Descrizione sintetica (max 500 caratteri per ogni descrizione)
Attrezzature e/o Laboratori   I laboratori, dislocati nelle varie sezioni dei 3 dipartimenti proponenti sono di numero superiore a 35, fra questi di particolare rilevanza si indicano i laboratori di Citogenetica, Chimica e tecnologie alimentari, Biologia e Genetica molecolare, Analisi biometriche, Microscopia, Chimica e Fisica del suolo, Colture in vitro, Ingegneria genetica, Idraulica, Disegno e topografia, Museo di zoologia, Museo di Entomologia, Sequenziamento acidi nucleici, Biologia marina, piattaforma Illumina, ecc.  
Patrimonio librario   consistenza in volumi e copertura delle tematiche del corso   Biblioteca centrale dell'ex Facoltà di Agraria e 10 biblioteche specialistiche delle sezioni dei Dipartimenti coinvolti nel corso di dottorato.Più in generale piace qui ricordare che il Sistema Bibliotecario dell’Ateneo di Bari offre in lettura a tutti gli utenti un patrimonio bibliografico di circa 1.500.000 libri, 19.600 titoli di riviste cartacee, 27 banche-dati bibliografiche e oltre 4.000 periodici elettronici.  
abbonamenti a riviste (numero, annate possedute, copertura della tematiche del corso)   Gli abbonamenti alle riviste sono attualmente tutti digitali. Inoltre la biblioteca centrale dell'ex Facoltà di Agraria e le 10 biblioteche specialistiche delle sezioni dei Dipartimenti coinvolti nel corso di dottorato assicurano la disponibilità di materiale bibliografico degli anni precedenti alla digitalizzazione.  
E-resources   Banche dati (accesso al contenuto di insiemi di riviste e/o collane editoriali)   Banche dati del sistema bibliotecario di Ateneo e banche dati specialistiche presso le sezioni dei tre Dipartimenti partecipanti.Ciascuna delle sezioni coinvolte nel corso di dottorato dispone di diverse postazioni con computer collegati in rete. Ogni discente pertanto come e-source ha accesso ad un numero elevatissimo di banche dati del sistema bibliotecario di Ateneo che possono essere consultate da ogni computer messo a disposizione dalla struttura ospitante o connesso alla rete UNIBA.  
Software specificatamente attinenti ai settori di ricerca previsti   Ciascuna delle sezioni coinvolte nel corso di dottorato dispone di numerose postazioni con computer collegati in rete con software dedicati, funzionali allo sviluppo delle ricerche ed alla elaborazione dei dati. Inoltre i dottorandi possono usufruire del centro linguistico inter-dipartimentale dotato di 25 computer.  
Spazi e risorse per i dottorandi e per il calcolo elettronico   Disponibilità di 4 aziende didattico-sperimentali a Policoro, Valenzano, Monopoli e Mola di Bari per complessivi 140 ha per l'effettuazione di prove sperimentali; di numerose camere di crescita piante e per la coltura in vitro; di numerose serre termo-condizionate, celle climatiche, celle frigorifere; apparecchiature e grosse attrezzature (Real-time PCR, Sequenziatori, Piattaforma Illumina e Ion Torrent, HPLC, dHPLC, 2 imbarcazioni per attività oceanografiche). Computer per data analysis.  
Altro   Le attrezzature e gli spazi descritti sono in uso e disponibili per tutti i dottorandi del corso in Biodiversità, Agricoltura ed Ambiente afferenti ai 5 curricula. La multidisciplinarità del corso di dottorato permette di usufruire in modo integrato e sinergico di tutto quanto a disposizione dei dottorandi, con grande vantaggio per lo sviluppo delle ricerche. I dottorandi dei vari curricula possono disporre inoltre dell’uso di autofurgoni per gli spostamenti sul territorio.  


Note


7. Requisiti e modalità di ammissione

Requisiti richiesti per l'ammissione

Tutte le lauree magistrali: SI, Tutte  
se non tutte, indicare quali:  
Altri requisiti per studenti stranieri:  
Eventuali note  


Modalità di ammissione

Modalità di ammissione
Titoli
Prova orale
Lingua
 
Per i laureati all'estero la modalità di ammissione
è diversa da quella dei candidati laureati in Italia?
NO  
se SI specificare:  


Attività dei dottorandi

È previsto che i dottorandi possano svolgere attività di tutorato SI
 
 
È previsto che i dottorandi possano svolgere attività di didattica integrativa SI
 
Ore previste: 40  


Note

(MAX 1.000 caratteri):
Con nulla osta da parte del Collegio dei docenti, i dottorandi possono svolgere attività di tutorato degli studenti dei corsi di laurea e di laurea magistrale nonché, entro il limite massimo di quaranta ore in ciascun anno accademico, attività di didattica integrativa.



Dottorato innovativo a caratterizzazione internazionale

• Dottorato in collaborazione con Università e/o enti di ricerca esteri   NO
 
 
• Dottorato relativo alla partecipazione a bandi internazionali (e.g. Marie Skłodowska Curie Actions, ERC)   SI    
• Collegio di dottorato composto per almeno il 25% da docenti appartenenti a qualificate università o centri di ricerca stranieri   NO    
• Presenza di eventuali curricula in collaborazione con Università/Enti di ricerca estere e durata media del periodo all'estero dei dottori di ricerca pari almeno a 12 mesi   NO
 
 
• Presenza di almeno 1/3 di iscritti al Corso di Dottorato con titolo d'accesso acquisito all'estero ***   NO    


Dottorato innovativo a caratterizzazione intersettoriale

• Dottorato in convenzione con Enti di Ricerca   NO
 
 
• Dottorato in convenzione con le imprese o con enti che svolgono attività di ricerca e sviluppo   NO
 
 
• Dottorato selezionato su bandi internazionali con riferimento alla collaborazione con le imprese   NO
 
 
• Dottorati inerenti alle tematiche dell’iniziativa “Industria 4.0   NO
 
 
• Presenza di convenzione con altri soggetti istituzionali su specifici temi di ricerca o trasferimento tecnologico e che prevedono una doppia supervisione   SI
 
Motivazione:
Il presente dottorato di ricerca ha convenzioni attive (aziende italiane e enti di ricerca stranieri) per il XXXII, XXXIII e XXXV ciclo, poiché è stato valutato positivamente dall'ANVUR ai fini dell'attribuzione delle risorse PON/POC DOTTORATI A CARATTERIZZAZIONE INDUSTRIALE, sulla base dei criteri e delle procedure indicate nel relativo bando ministeriale.
 


Dottorato innovativo a caratterizzazione interdisciplinare

• Dottorati (con esclusione di quelli suddivisi in curricula) con iscritti provenienti da almeno 2 aree CUN, rappresentata ciascuna per almeno il 30% (rif. Titolo LM o LMCU )   NO    
• Corsi appartenenti a Scuole di Dottorato che prevedono contestualmente ambiti tematici relativi a problemi complessi caratterizzati da forte multidisciplinarità   NO
 
 
• Dottorati inerenti alle tematiche dei

Big Data
, relativamente alle sue metodologie o applicazioni
 
NO
 
 
• Dottorati che rispondono congiuntamente ai seguenti criteri      
presenza nel Collegio di Dottorato di docenti afferenti ad almeno due aree CUN, rappresentata ciascuna per almeno il 20% nel Collegio stesso   SI    
presenza di un tema centrale che aggreghi coerentemente discipline e metodologie diverse, anche con riferimento alle aree ERC   SI   Motivazione:
Il tema centrale del corso di dottorato ruota intorno alla biodiversità nelle sue numerose componenti che si stanno rivelando sempre più interdipendenti e complesse. La suddetta complessità richiede un approccio integrato che vede coinvolte competenze relative sia alla ricerca di base (microbiologia, genetica, ecosistemi, evoluzione) sia a quella applicata (genetica agraria, agronomia, economia agraria, zootecnica, controllo degli organismi e microrganismi nocivi, ecc.). Queste tematiche trovano riscontro nell’area ERC LS9: Scienze della vita applicate e biotecnologia. Le competenze presenti nel dottorato sono state assemblate in questa ottica, tenendo anche presente che la biodiversità sta suscitando crescente attenzione non solo nei ricercatori ma anche in chi si occupa e preoccupa del futuro del pianeta e dell'uomo. Questa componente culturale, non banale, è stata anch’essa implementata nel presente Dottorato.
 


Chiusura proposta e trasmissione: 19/05/2020


.