MINISTERO DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA


Modulo Proposta Anagrafe dei dottorati - a.a. 2020/2021
codice = DOT1349897




1. Informazioni generali



Corso di Dottorato

Il corso è: Rinnovo  
Denominazione del corso SCIENZE BIOMOLECOLARI  
Cambio Titolatura? NO  
Ciclo 36  
Data presunta di inizio del corso 02/11/2020  
Durata prevista 3 ANNI  
Dipartimento/Struttura scientifica proponente SCIENZE E TECNOLOGIE AMBIENTALI, BIOLOGICHE E FARMACEUTICHE (DISTABiF)  
Dottorato in collaborazione con le imprese/dottorato industriale
(art. 11 del regolamento):
NO
[dato riportato in automatico dalla sezione "Tipo di Organizzazione"]
 
Dottorato in collaborazione con Università e/o enti di ricerca esteri
(art. 10 del regolamento):
NO
[dato riportato in automatico dalla sezione "Tipo di Organizzazione"]
 
Dottorato relativo alla partecipazione a bandi internazionali: SI   MSCA - European Training Networks (ETN)
se altra tipologia:
-
 
se SI, Descrizione tipo bando EUROPEAN TRAINING NETWORKS (ETN)  
se SI, Esito valutazione FINANZIATO  
Il corso fa parte di una Scuola? SI  
se SI quale SCIENZE DELLA VITA  
Presenza di eventuali curricula? NO  
Sito web dove sia visibile l'offerta formativa prevista ed erogata https://www.distabif.unicampania.it/didattica/dottorato-di-ricerca-in-scienze-biomolecolari  


AMBITO: indicare i settori scientifico disciplinari coerenti con gli obiettivi formativi del corso

n. Settori scientifico disciplinari interessati (SSD) Indicare il peso percentuale di ciascun SSD nel progetto scientifico del corso Settori concorsuali interessati Macrosettore concorsuale interessato Aree CUN-VQR interessate
1. BIO/09     %  12,00   FISIOLOGIA   05/D - FISIOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
2. BIO/10     %  13,00   BIOCHIMICA GENERALE   05/E - BIOCHIMICA E BIOLOGIA MOLECOLARE SPERIMENTALI E CLINICHE  
05 - Scienze biologiche
 
3. BIO/11     %  13,00   BIOLOGIA MOLECOLARE   05/E - BIOCHIMICA E BIOLOGIA MOLECOLARE SPERIMENTALI E CLINICHE  
05 - Scienze biologiche
 
4. BIO/12     %  6,00   BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA   05/E - BIOCHIMICA E BIOLOGIA MOLECOLARE SPERIMENTALI E CLINICHE  
05 - Scienze biologiche
 
5. BIO/18     %  13,00   GENETICA   05/I - GENETICA E MICROBIOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
6. CHIM/08     %  6,00   CHIMICA E TECNOLOGIE FARMACEUTICHE, TOSSICOLOGICHE E NUTRACEUTICO-ALIMENTARI   03/D - FARMACEUTICO,TECNOLOGICO, ALIMENTARE  
03 - Scienze chimiche
 
7. CHIM/03     %  6,00   FONDAMENTI DELLE SCIENZE CHIMICHE E SISTEMI INORGANICI   03/B - INORGANICO,TECNOLOGICO  
03 - Scienze chimiche
 
8. CHIM/06     %  6,00   CHIMICA ORGANICA   03/C - ORGANICO,INDUSTRIALE  
03 - Scienze chimiche
 
9. MED/03     %  13,00   GENETICA MEDICA   06/A - PATOLOGIA E DIAGNOSTICA DI LABORATORIO  
06 - Scienze mediche
 
10. MED/08     %  6,00   ANATOMIA PATOLOGICA   06/A - PATOLOGIA E DIAGNOSTICA DI LABORATORIO  
06 - Scienze mediche
 
11. M-EDF/01     %  6,00   SCIENZE DELL'ESERCIZIO FISICO E DELLO SPORT   06/N - PROFESSIONI SANITARIE, TECNOLOGIE MEDICHE APPLICATE, DELL’ESERCIZIO FISICO E DELLO SPORT  
06 - Scienze mediche
 
  TOTALE    %  100,00          


Descrizione e obiettivi del corso

Il corso di Dottorato in Scienze Biomolecolari è un programma della Università della Campania Luigi Vanvitelli attuato in collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). Grazie ad un corpo docente che include leaders internazionali nei diversi settori di interesse del dottorato, il corso offre opportunità di ricerca ed alta formazione per giovani laureati di talento che abbiano voglia di diventare futuri protagonisti nella ricerca biologica moderna. Il programma formativo è multidisciplinare ed è basato su una equilibrata combinazione di attività di ricerca in laboratorio con accesso alle più moderne piattaforme tecnologiche, corsi teorici, seminari interni e partecipazione a conferenze nazionali ed internazionali. Le tematiche di ricerca includono argomenti di biologia cellulare, biologia dello sviluppo, biochimica delle proteine, biologia strutturale, genetica molecolare, ricerca sul cancro, microbiologia ed interazione ospite-parassita, immunologia, biologia dei sistemi, biologia computazionale, genetica umana e cellule staminali.
I corsi e l’attività di ricerca sono svolti prevalentemente nel Dipartimenti di Scienze e Tecnologie Ambientali, Biologiche e Farmaceutiche, e Medicina di Precisione della Università della Campania Luigi Vanvitelli, negli Istituti di Genetica e Biofisica A. Buzzati-Traverso, di Biochimica e Biologia Cellulare, e di Biostrutture e Bioimmagini del CNR di Napoli. Tutti i corsi sono svolti in lingua inglese.


Sbocchi occupazionali e professionali previsti

Il titolo di Dottore di Ricerca in “Scienze Biomolecolari”, consente di accedere a posti di ricercatore universitario o post-doc presso Istituzioni accademiche nazionali ed internazionali, di coprire posizioni di ricerca e organizzative presso Agenzie governative, Istituzioni private, Centri di ricerca ed Aziende farmaceutiche ed alimentari. Tutte le sedi del dottorato sono ambienti di ricerca a carattere internazionale e altamente stimolanti per gli studenti. L’attività didattica è tenuta in lingua inglese. Il percorso formativo prevede la possibilità di svolgere un periodo di studio e di ricerca all’estero della durata minima di 3 mesi. Sono previsti periodi di stages presso laboratori di ricerca di istituzioni pubbliche e private o di industrie biotecnologiche nazionali ed internazionali, per completare la formazione degli studenti e per favorirne il futuro inserimento nel mondo del lavoro.


Sede amministrativa

Ateneo Proponente: Università degli Studi della Campania "Luigi Vanvitelli"  
N° di borse finanziate 13  
Sede Didattica Caserta  


Tipo di organizzazione

1) Singola Università
 


Note

(max 1.000 caratteri):
Per il 36° ciclo, 2 posti saranno riservati a borsisti in specifici programmi di mobilità internazionale: 1 posto nell'ambito del progetto SECRET: Exploitation of the SECRETory pathway for cancer therapy to address European research funded by - H2020 Marie Sklodowska-Curie ITN programme G.A. N° 859962 (responsabile Istituto di Biochimica e Biologia Cellulare, CNR); 1 posto nell'ambito del progetto BactiVax: vaccine development in infectious respiratory diseases funded by - H2020 Marie Sklodowska-Curie ITN programme G.A. N° 860325 (responsabile Istituto di Biostrutture e Bioimmagini, CNR).


2. Collegio dei docenti



Coordinatore

Cognome Nome Ateneo Proponente: Dipartimento/ Struttura Qualifica Settore concorsuale Area CUN-VQR
RICCIO   Andrea   CAMPANIA - "L. VANVITELLI"   SCIENZE E TECNOLOGIE AMBIENTALI, BIOLOGICHE E FARMACEUTICHE (DISTABiF)   Professore Ordinario   05/I1   5  


Curriculum del coordinatore

Nome: Andrea Riccio
Luogo e data di nascita : Napoli, 11 Dicembre 1956
Nazionalità: Italiana
Indirizzo di lavoro: Dipartimento di Scienze e Tecnologie Ambientali, Biologiche e Farmaceutiche (DiSTABiF), Università della Campania Luigi Vanvitelli, via Vivaldi 43, 81100 Caserta.
Posizione attuale: Professore I Fascia Genetica BIO/18 presso l'Università della Campania Luigi Vanvitelli, Ricercatore Associato presso l’Istituto di Genetica e Biofisica “A. Buzzati-Traverso”, CNR, Napoli

Esperienza di ricerca all'estero:
1981 e 1983 Short term Mobility, Laboratory of Biochemistry, N.C.I.,N.I.H., Bethesda, Md. U.S.A
31/07/1987-01/03/1989 Senior researcher, Institute of Microbiology, University of Copenhagen, Denmark.
01/07/2001-01/09/2002 Visiting Professor, Babraham Institute, Cambridge, UK.
01/07/2003-01/09/2003, Short term Mobility, Babraham Institute , UK.
01/07/2004-01/09/2004, Short term Mobility, Babraham Institute, UK
01/07/2007-01/09/2007, Short term Mobility, Cambridge University, UK
01/07/2009-31/07/2009 Short term Mobility, Inserm, Institut Cochin, Paris, France.
01/07/2010-31/07/2010 Short term Mobility, Myology Group-UMR S 787, INSERM, Universite´ Paris VI/Pierre et Marie Curie, Paris, France

Attività organizzativa:
Dal 1989 coordina un gruppo di ricerca indipendente.
Dal 2003 ad oggi è stato Coordinatore Nazionale di 5 progetti MIUR-PRIN
Dal 2008 è Coordinatore del Dottorato di Ricerca in Biotecnologie Molecolari e Cellulari e successivamente del Dottorato di Ricerca in Scienze Biomolecolari della Università della Campania.
Dal 2012 al 2016 è stato Coordinatore del Progetto EU-FP7-MarieCurie Initial Training Network INGENIUM.
Dal 2013 al 2017 è stato leader del Workpackage Capacity Building del progetto COST European Network for Human Congenital Imprinting Disorders.
dal 2017 è coordinatore del gruppo di lavoro Epigenetica della Società Italiana di Genetica Umana

Attività didattica
Tra il 1990 e il 1995 ha svolto attività didattica integrativa per il corso di lezioni di Biologia e Genetica del corso di laurea in Medicina ed attività didattica per il corso di lezioni di Genetica per la Scuola di Specializzazione in Microbiologia e Virologia presso l’Università di Napoli Federico II.
Nel 1998 è stato nominato Professore Associato di Genetica (SSD BIO/18) presso l'Università della Campania Luigi Vanvitelli ed ha svolto regolarmente i Corsi di lezioni di Genetica per i Corsi di laurea in Scienze Ambientali prima e Biotecnologie successivamente.
Nel 2005 viene nominato Professore Ordinario di Genetica presso la Università della Campania Luigi Vanvitelli e da allora svolge regolarmente i corsi di lezioni di Genetica per il Corso di laurea triennale in Biotecnologie e per il Corso di laurea in Scienze Biologiche (dal 2015), Genetica Umana per il Corso di laurea magistrale in Biotecnologie per la Salute.

Attivita’ di formazione
E’ stato relatore di tesi di laurea di numerosi studenti di Medicina e Chirurgia, Biotecnologie e Scienze Biologiche e tutor di numerosi dottorandi e post-docs. Alcuni allievi ricoprono attualmente posizioni indipendenti, tra cui Paolo Vincenzo Pedone (Direttore del Dip. DiSTABiF della Seconda Università di Napoli), Stefano Casola (Group Leader, IFOM, Milano), Flavia Cerrato (Professore associato, Università della Campania Luigi Vanvitelli), Paola Ungaro (Ricercatore, IEOS-CNR, Napoli), Lucia Farina (Responsabile Progetti Idea, European Research Council Executive Agency, Brusselles), Maria Pia Cosma (Group leader, CRG, Barcelona, Spain), Angela Sparago (Ricercatore tipo B, Università della Campania Luigi Vanvitelli) e/o hanno ricevuto premi e riconoscimenti nel corso della loro attività di ricerca nel gruppo Riccio, tra cui Stefano Casola (premio SIBBM-Giovani 1996), Flavia Cerrato (Premio AGI-Dottorato 2005, Premio SIC-Pezcoller 2007), Lucia Farina (Premio Battistuzzi 2005), Angela Sparago (Menzione speciale Premio AGI-Dottorato 2007, Premio Bioeconomy 2012), Gaetano Verde (Premio AGI-Dottorato 2012, Diploma d’onore per tesi di dottorato, Accademia Ercolanense 2012).

Attivita’ editoriale
Ha fatto parte dell’Editorial Board della rivista Molecular and Cellular Endocrinology. Ha svolto attività di revisore di articoli per le seguenti riviste: Nature Genetics, Eur J Hum Genet, J Med Genet, Eur J Med Genet, New Engl J Med, Dev Biol, Genomics, Hum Mutat, PloS Genet, PloS One, Science Translational, Epigenomics, Diabetologia, Expert Rev Mol Diagn ed attività di revisore di grants per le seguenti agenzie: Canadian Institutes of Health Research, Medical Research Council, Wellcome Trust, MIUR PRIN.

Finanziamenti e riconoscimenti
Ha ottenuto Finanziamenti da:
MIUR (Cofin-PRIN 2003, 2005, 2007, 2009 e 2015 come Coordinatore Nazionale)
AIRC (1995/97 come co-responsabile, 1998/2000, 2004/07, 2008/11, 2012/15 e 2017-19 come PI)
Telethon (1997, 2004/07, 2008/10, 2012/14, 2015/18 come PI)
EU (2001/02 Marie-Curie fellowship, 2012/16 FP7-MarieCurie Initial Training Network INGENIUM come Coordinatore, 2013/17 COST European Network for Human Congenital Imprinting Disorders come WP Leader.
Ministero della Salute (2007-00 Ricerca Finalizzata come Responsabile di Unità)
CNR (2012/17 Progetto Bandiera Epigen come Responsabile di Unità).

E’ stato organizzatore di:
Conferenza Scientifica Internazionale Genomic Imprinting – A paradigm for the epigenetic control of genome function, Napoli 2012;
Conferenza Scientifica Internazionale Genomic Imprinting in development and disease, Napoli 2015

Ha fatto parte dei Comitati Scientifici dei Convegni della Società Italiana di Genetica Umana (SIGU), a Sorrento (NA) 2012 e Roma 2019.
E’ Membro del Comitato Scientifico dell’Associazione Italiana Beckwith-Wiedemann (AIBWS).
E’ stato invitato a tenere Lectures a Congressi Nazionali ed Internazionali, tra cui:
• Conference Genomic Imprinting, Development and Disease, Oxford, UK, 2005.
• Workshop Epigenetic Mechanisms In Development and Disease, Baeza, Spain, 2005
• XI Congresso SIGU, Genova, 2008.
• 1st Conference FP7-ITN DISCHROM Epigenetics, Epigenomics in Health and Diseases, Napoli, 2010
• Conference Imprinting and Beyond. Monoallelic Expression in Health and Disease. Barcellona, Spain, 2011.
• Corso Avanzato di Citogenetica Costituzionale: verso il Cariotipo Molecolare ?, Genova, 2011
• 8th European Cytogenetics Conference, Porto, Portugal, 2011.
• 10th EMBL Conference Transcription and Chromatin, Heidelberg, Germany, 2012.
• IVX Congresso SIGU, Firenze 2012
• European Society of Human Genetics, Parigi 8-11 Giugno, 2013
• Convegno di Endocrinologia Pediatrica “La bassa statura: dalle forme monogeniche alle malattie complesse”, Cagliari 21-22 Ottobre, 2014.
• MILANOPEDIATRIA 2014, Milano 20-22 Novembre, 2014
• XX Congresso Nazionale Società Italiana di Diabetologia ed Endocrinologia Pediatrica 2015, Roma 25-27 Novembre, 2015
• Chromatin, Epigenome and Drug Discovery Training School 2016, Napoli 21-23 Marzo.
• 1st, 2nd, 3rd European Imprinting Disorders School, Cost Action BM1208, Parigi (F) May 2014, 2015, 2016.
• Scuola Medica Ospedaliera, Epigenetica delle Malattie Umane, Istituto CSS Mendel, 18-19 Maggio 2018.

E’ membro dell’Associazione Genetica Italiana dal 1999 e della Società Italiana di Genetica Umana dal 2012.

Attività scientifica
Si è occupato delle seguenti tematiche:
1978-1983: Genetica molecolare dell' operone istidina e dell'operone galattosio in Escherichia coli.
1984-1992: Genetica molecolare dell’attivazione del plasminogeno nell’uomo.
1993- a tutt'oggi : Imprinting genomico e malattie umane

E' autore di 98 pubblicazioni in extenso su riviste internazionali.

Dati bibliometrici: Citazioni totali WoS (18/04/2020): 4891 H-index WoS: 37.
Citazioni totali Google Scholar (18/04/2020): 6516. H index Google Scholar: 43.

Vedi anche Researcher ID A-4991-2015 e orcid.org/0000-0001-7990-3576.



Qualificazione scientifica del coordinatore

1. avere diretto per almeno un triennio comitati editoriali o di redazione di riviste scientifiche di classe A (per i settori non bibliometrici) o presenti nelle banche dati WoS e Scopus (per i settori bibliometrici) NO    
2. avere svolto il coordinamento centrale di gruppi di ricerca e/o di progetti nazionali o internazionali competitivi SI   descrizione: (max (1.000 caratteri)
il prof. Andrea Riccio ha svolto il ruolo di coordinatore nazionale dei seguenti progetti MIUR PRIN:
PRIN 2003 (“Molecular genetics of the Beckwith-Wiedemann Syndrome: studies in patients and animal models”;
PRIN 2005 “Defects of genomic imprinting in human disease”;
PRIN 2007 “Genomic Imprinting defects in growth disorders and cancer”;
PRIN 2009 “Novel approaches to the study of the growth disorders associated with genomic imprinting”;
PRIN 2015 "Molecular genetics and new directions for clinical management of growth disorders associated with genomic imprinting"
e Coordinatore del Progetto Europeo:
EC FP7-MarieCurie Initial Training Network INGENIUM – Studying Physiology and Pathology of Imprinted Genes to understand the role of Epigenetic Mutations in Human Disease N. 290123.
 
3. avere partecipato per almeno un triennio al Collegio dei docenti di un Dottorato di ricerca SI   descrizione: (max (1.000 caratteri)
il prof. Andrea Riccio ha fatto parte del collegio dei docenti del Dottorato in Progettazione ed Impiego di Molecole di Interesse Biotecnologico della Seconda Università di Napoli dal 19° al 23° ciclo;
è stato coordinatore dei seguenti Dottorati di Ricerca della Università degli studi della Campania Luigi Vanvitelli:
- Progettazione ed Impiego di Molecole di Interesse Biotecnologico per il 24° ciclo:
- Biotecnologie Molecolari e Cellulari dal 25° al 28° ciclo;
- Scienze Biomolecolari dal 29° al 35° ciclo
 


Membri del collegio (Personale Docente e Ricercatori delle Università Italiane)

n. Cognome Nome Ateneo Dipartimento/ Struttura Ruolo Qualifica Settore concorsuale Area CUN-VQR SSD Stato conferma adesione
1. RICCIO   Andrea   CAMPANIA - "L. VANVITELLI"   SCIENZE E TECNOLOGIE AMBIENTALI, BIOLOGICHE E FARMACEUTICHE (DISTABiF)   Coordinatore   Professore Ordinario   05/I1   05 - Scienze biologiche   BIO/18   ha aderito  
2. FIORENTINO   Antonio   CAMPANIA - "L. VANVITELLI"   SCIENZE E TECNOLOGIE AMBIENTALI, BIOLOGICHE E FARMACEUTICHE (DISTABiF)   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   03/C1   03 - Scienze chimiche   CHIM/06   ha aderito  
3. LANNI   Antonia   CAMPANIA - "L. VANVITELLI"   SCIENZE E TECNOLOGIE AMBIENTALI, BIOLOGICHE E FARMACEUTICHE (DISTABiF)   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   05/D1   05 - Scienze biologiche   BIO/09   ha aderito  
4. RUSSO   Aniello   CAMPANIA - "L. VANVITELLI"   SCIENZE E TECNOLOGIE AMBIENTALI, BIOLOGICHE E FARMACEUTICHE (DISTABiF)   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   05/E2   05 - Scienze biologiche   BIO/11   ha aderito  
5. FATTORUSSO   Roberto   CAMPANIA - "L. VANVITELLI"   SCIENZE E TECNOLOGIE AMBIENTALI, BIOLOGICHE E FARMACEUTICHE (DISTABiF)   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   03/B1   03 - Scienze chimiche   CHIM/03   ha aderito  
6. BALDI   Alfonso   CAMPANIA - "L. VANVITELLI"   SCIENZE E TECNOLOGIE AMBIENTALI, BIOLOGICHE E FARMACEUTICHE (DISTABiF)   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato confermato   06/A4   06 - Scienze mediche   MED/08   ha aderito  
7. DANIELE   Aurora   CAMPANIA - "L. VANVITELLI"   SCIENZE E TECNOLOGIE AMBIENTALI, BIOLOGICHE E FARMACEUTICHE (DISTABiF)   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   06/N2   06 - Scienze mediche   M-EDF/01   ha aderito  
8. NIGRO   Vincenzo   CAMPANIA - "L. VANVITELLI"   MEDICINA DI PRECISIONE   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   06/A1   06 - Scienze mediche   MED/03   ha aderito  
9. BANFI   Sandro   CAMPANIA - "L. VANVITELLI"   MEDICINA DI PRECISIONE   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   06/A1   06 - Scienze mediche   MED/03   ha aderito  
10. CHAMBERY   Angela   CAMPANIA - "L. VANVITELLI"   SCIENZE E TECNOLOGIE AMBIENTALI, BIOLOGICHE E FARMACEUTICHE (DISTABiF)   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   05/E1   05 - Scienze biologiche   BIO/10   ha aderito  
11. CERRATO   Flavia   CAMPANIA - "L. VANVITELLI"   SCIENZE E TECNOLOGIE AMBIENTALI, BIOLOGICHE E FARMACEUTICHE (DISTABiF)   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   05/I1   05 - Scienze biologiche   BIO/18   ha aderito  
12. DI MARO   Antimo   CAMPANIA - "L. VANVITELLI"   SCIENZE E TECNOLOGIE AMBIENTALI, BIOLOGICHE E FARMACEUTICHE (DISTABiF)   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   05/E1   05 - Scienze biologiche   BIO/10   ha aderito  
13. USIELLO   Alessandro   CAMPANIA - "L. VANVITELLI"   SCIENZE E TECNOLOGIE AMBIENTALI, BIOLOGICHE E FARMACEUTICHE (DISTABiF)   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   05/E3   05 - Scienze biologiche   BIO/12   ha aderito  
14. COSCONATI   Sandro   CAMPANIA - "L. VANVITELLI"   SCIENZE E TECNOLOGIE AMBIENTALI, BIOLOGICHE E FARMACEUTICHE (DISTABiF)   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   03/D1   03 - Scienze chimiche   CHIM/08   ha aderito  
15. DE LANGE   Pieter   CAMPANIA - "L. VANVITELLI"   SCIENZE E TECNOLOGIE AMBIENTALI, BIOLOGICHE E FARMACEUTICHE (DISTABiF)   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   05/D1   05 - Scienze biologiche   BIO/09   ha aderito  
16. POTENZA   Nicoletta   CAMPANIA - "L. VANVITELLI"   SCIENZE E TECNOLOGIE AMBIENTALI, BIOLOGICHE E FARMACEUTICHE (DISTABiF)   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   05/E2   05 - Scienze biologiche   BIO/11   ha aderito  


Membri del collegio (Personale non accademico dipendente di altri Enti e Personale docente di Università Straniere)

n. Cognome Nome Ruolo Tipo di ente: Ateneo/Ente di appartenenza Paese Dipartimento/ Struttura Qualifica Codice fiscale SSD Attribuito Area CUN-VQR attribuita N. di Pubblicazioni (*)


(*) numero di prodotti scientifici pubblicati dotati di ISBN/ISMN/ISSN o indicizzati su WoS o Scopus negli ultimi cinque anni


Principali Atenei e centri di ricerca internazionali con i quali il collegio mantiene collaborazioni di ricerca (max 5) con esclusione di quelli di cui alla sezione 1

n. Denominazione Paese Tipologia di collaborazione
1. DEPARTMENT OF EXPERIMENTAL AND HEALTH SCIENCES OF POMPEU FABRA UNIVERSITY, BARCELONA   Spagna   (max 500 caratteri)
collaborazione scientifica. stage di dottorandi
 
2. NUCLEAR MEDICINE CENTRE, CENTRAL MANCHESTER UNIVERSITY HOSPITALS   Regno Unito   (max 500 caratteri)
collaborazione scientifica. stage di dottorandi
 
3. FACULTY OF MEDICINE AND SURGERY, UNIVERSITY OF MALTA   Malta   (max 500 caratteri)
collaborazione scientifica. stage di dottorandi
 
4. SIR WILLIAM DUNN SCHOOL OF PATHOLOGY, UNIVERSITY OF OXFORD   Regno Unito   (max 500 caratteri)
collaborazione scientifica. stage di dottorandi
 
5. EUROPEAN COMMISSION’S JOINT RESEARCH CENTRE, ISPRA (VA), ITALY   Comunità Europea   (max 500 caratteri)
condivisione dottorandi e attività di formazione e di ricerca
 


Descrizione della situazione occupazionale dei dottori di ricerca che hanno acquisito il titolo negli ultimi tre anni



Note



3. Eventuali curricula
Curriculum dottorali afferenti al Corso di dottorato
La sezione è compilabile solo se nel punto "Corso di Dottorato" si è risposto in maniera affermativa alla domanda "Presenza di eventuali curricula?"


Note


4. Struttura formativa

Attività didattica disciplinare e interdisciplinare

Insegnamenti ad hoc previsti nell'iter formativo Tot CFU: 30   n.ro insegnamenti: 11   di cui è prevista verifica finale: 3  
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea magistrale NO      
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea (primo livello) NO      
Cicli seminariali SI  
Soggiorni di ricerca (ITALIA - al di fuori delle istituzioni coinvolte) SI     Periodo medio previsto (in mesi per studente): 3  
Soggiorni di ricerca (ESTERO nell’ambito delle istituzioni coinvolte) SI     Periodo medio previsto (in mesi per studente): 3  
Soggiorni di ricerca (ESTERO - al di fuori delle istituzioni coinvolte) SI     Periodo medio previsto (in mesi per studente): 3  


Descrizione delle attività di formazione di cui all’art. 4, comma 1, lett. f)

Tipologia  Descrizione sintetica (max 500 caratteri per ogni descrizione)
Linguistica Il corso di di Inglese Scientifico a livello intermedio e avanzato utilizza una piattaforma linguistica con accesso on-line e verifica finale.
Il corso si propongono il miglioramento delle capacità di comprensione e comunicazione scritta e orale della lingua inglese da parte del dottorando finalizzate alla presentazioni di seminari, data club e alla stesura della tesi e di articoli scientifici.
 
Informatica Il Corso prevede una approccio teorico-pratico alle tecniche informatiche di utilità nella ricerca biomedica. Gli argomenti includono: interrogazione di banche dati tramite interfacce web, utilizzo di software di base per l’analisi di dati e visualizzazione grafica dei risultati sperimentali, uso di spread-sheet elettronico, principali strumenti bioinformatici per l’estrazione di dati da archivi online, analisi e allineamento di sequenze di nucleotidi e amminoacidi.  
Gestione della ricerca, della conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento Il corso, organizzato nell'ambito della Scuola di Dottorato, si propone di fornire una preparazione di base sui temi indicati e dunque è volto all'acquisizione di competenze sulle attività gestionali nell’ambito della ricerca scientifica e del trasferimento della conoscenza – esplicita e tacita – tra organismi di ricerca e imprese, riservando una particolare attenzione alle tecniche di fund raising dal sistema finanziario pubblico e privato in ambito nazionale ed internazionale.  
Valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale Il corso ha come obiettivo formativo principale quello di fornire ai dottorandi le competenze necessarie per valorizzare i risultati della ricerca scientifica. Il processo culturale alla base di questo fondamentale obiettivo formativo, partendo dall’assunto circa l’importanza della ricerca di base, sarà alimentato dalla consapevolezza che l’innovazione, dunque l’utilizzo a fini commerciali dei risultati della ricerca, rappresenta uno strumento necessario allo sviluppo economico e sociale.  


Note

(MAX 1.000 caratteri):
per una descrizione più dettagliata delle attività formative del dottorato, vedere https://www.distabif.unicampania.it/didattica/dottorato-di-ricerca-in-scienze-biomolecolari

5. Posti, borse e budget per la ricerca

Posti, borse e budget per la ricerca

Descrizione Ciclo 36° Anagrafe dottorandi (35°) Ciclo 35° (Tabella POSTI)
A - Posti banditi
(messi a concorso)
 
1. Posti banditi con borsa   N. 6   14   11 (10) (10)  
2. Posti coperti da assegni di ricerca   N. 0   0    
3. Posti coperti da contratti di apprendistato   N. 0   0    
Sub totale posti finanziati (A1+A2+A3)   N. 6   N. 14   11 (10)  
4. Eventuali posti senza borsa   N. 4   6   4 (4) (4)  
B - Posti con borsa riservati a laureati in università estere   N. 5   4   3 (3) (3)  
C - Posti riservati a borsisti di Stati esteri   N. 0   0    
D - Posti riservati a borsisti in specifici programmi di mobilità internazionale   N. 2   3   1 (1) (1)  
E - Posti riservati a dipendenti di imprese impegnati in attività di elevata qualificazione (dottorato industriale) o a dipendenti di istituti e centri di ricerca pubblici impegnati in attività di elevata qualificazione (con mantenimento di stipendio)   N. 0   0    
F - Posti senza borsa riservati a laureati in Università estere   N. 0   1   1 (1) (1)  
TOTALE = A + B + C + D + E + F   N. 17   N. 28   20 (19)  
DI CUI CON BORSA = TOTALE – A4 - F   N. 13   N. 21   15 (14)  
Importo della borsa
(importo annuale al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
Euro: 18.844,62      
Budget pro-capite annuo per attività di ricerca in Italia e all’Estero
(a partire dal secondo anno, in termini % rispetto al valore annuale della borsa al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
(min 10% importo borsa): 20,00      
Importo aggiuntivo alla borsa per mese di soggiorno di ricerca all’estero
(in termini % rispetto al valore mensile della borsa al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
(MAX 50% importo borsa): 50,00      
BUDGET complessivamente a disposizione del corso per soggiorni di ricerca all'estero
(importo lordo annuale comprensivo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)



Nota: il budget complessivamente a disposizione del corso per soggiorni all’estero è calcolato considerando la percentuale di maggiorazione della borsa, il numero di mesi all’estero, il numero di anni del corso e il numero di studenti con borsa.
 
Euro: 236.591,00      
Eventuali note:
(max 500 caratteri)
L'importo della borsa è calcolato al lordo dell'aliquota INPS del 2020. Per gli anni successivi l'importo sarà maggiorato in relazione agli aumenti dell'aliquota. L'importo aggiuntivo per soggiorno all'estero è calcolato sull'annualità 202.
Per la voce "Budget pro-capite annuo per attività di ricerca in Italia e all'estero", è stata inserita la % media calcolata: 1° anno il 10% - 2° anno il 25% - 3° anno il 25%.
 

Attenzione: i dati di questa sezione relativi agli iscritti al ciclo precedente vengono aggiornati utilizzando le informazioni inserite nella piattaforma ANS/PL fino al giorno della chiusura della scheda anagrafe .

Fonti di copertura del budget del corso di dottorato (incluse le borse)

FONTE  Importo (facoltativo) Descrizione Tipologia
(max 200 caratteri)
Fondi Ministeriali   Borse dottorato e maggiorazioni per l'estero - cap. 1694 MIUR (Finanziamento borse post-laurea).  
Progetti competitivi o fondi messi a disposizione dal proponente   n. 2 borse della Commissione Europea - Bandi Marie Sklodowska Curie - Progetti H2020-MSCA-ITN  
Fondi di ateneo   Borse dottorato, maggiorazioni per l'estero e attività di ricerca (fondi di bilancio).  
Finanziamenti esterni    
Altro 1.962.451,73   Fondi di ricerca di membri del collegio dei docenti che sono stati accreditati presso il Dipartimento sede amministrativa del Dottorato  


Note


6. Strutture operative e scientifiche

Strutture operative e scientifiche

Tipologia Descrizione sintetica (max 500 caratteri per ogni descrizione)
Attrezzature e/o Laboratori   Laboratori del DiSTABiF - Università della Campania;
Laboratori CNR degli Istituti IGB, IBBC, IAC e IBB di Napoli;
Laboratori del Dip. di Medicina di Precisione - Università della Campania.
 
Patrimonio librario   consistenza in volumi e copertura delle tematiche del corso   Volumi presenti nelle seguenti biblioteche ed inerenti tutte le tematiche di interesse del Dottorato:
Biblioteca del Polo Scientifico di via Vivaldi- Caserta - - Università della Campania;
Biblioteca del Complesso di S.Andrea delle Dame - Università della Campania;
Biblioteche degli Istituti IBP, IGB e IBBC del CNR.
 
abbonamenti a riviste (numero, annate possedute, copertura della tematiche del corso)   abbonamenti a riviste disponibili presso la - Università della Campania e i seguenti Istituti del CNR: IBP, IGB e IBBC.  
E-resources   Banche dati (accesso al contenuto di insiemi di riviste e/o collane editoriali)   riviste in abbonamento online presso la Università della Campania (http://www.unina2.it/index.php/ateneo/strutture-universitarie/sistema-bibliotecario), e i seguenti Istituti del CNR: IBB, IGB e IBBC. Servizio di document delivery: Nilde presso la biblioteca della Università della Campania.  
Software specificatamente attinenti ai settori di ricerca previsti   aule informatiche, rete WiFi, disponibilità di postazioni con pc collegato alla rete di ateneo, dal quale puo' accedere direttamente sia alle banche dati in convenzione sia ai software con licenza, oltre alla disponibilità da parte del dottorando di poter utilizzare un proprio pc o notebook o tablet.  
Spazi e risorse per i dottorandi e per il calcolo elettronico   Centri di Calcolo del Polo Scientifico di via Vivaldi, Caserta, Università della Campania e dei seguenti Istituti del CNR: IBB, IGB e IBBC.  
Altro    


Note


7. Requisiti e modalità di ammissione

Requisiti richiesti per l'ammissione

Tutte le lauree magistrali: SI, Tutte  
se non tutte, indicare quali:  
Altri requisiti per studenti stranieri: (max 500 caratteri):
Titolo equipollente alle nostre Lauree.
 
Eventuali note  


Modalità di ammissione

Modalità di ammissione
Titoli
Prova scritta
Prova orale
Lingua
 
Per i laureati all'estero la modalità di ammissione
è diversa da quella dei candidati laureati in Italia?
SI  
se SI specificare:
Titoli
Prova orale
Lingua
 


Attività dei dottorandi

È previsto che i dottorandi possano svolgere attività di tutorato SI
 
 
È previsto che i dottorandi possano svolgere attività di didattica integrativa SI
 
Ore previste: 40  


Note




Dottorato innovativo a caratterizzazione internazionale

• Dottorato in collaborazione con Università e/o enti di ricerca esteri   NO
 
 
• Dottorato relativo alla partecipazione a bandi internazionali (e.g. Marie Skłodowska Curie Actions, ERC)   SI    
• Collegio di dottorato composto per almeno il 25% da docenti appartenenti a qualificate università o centri di ricerca stranieri   NO    
• Presenza di eventuali curricula in collaborazione con Università/Enti di ricerca estere e durata media del periodo all'estero dei dottori di ricerca pari almeno a 12 mesi   NO
 
 
• Presenza di almeno 1/3 di iscritti al Corso di Dottorato con titolo d'accesso acquisito all'estero ***   NO    


Dottorato innovativo a caratterizzazione intersettoriale

• Dottorato in convenzione con Enti di Ricerca   NO
 
 
• Dottorato in convenzione con le imprese o con enti che svolgono attività di ricerca e sviluppo   SI
 
Motivazione:
3 borse PON per dottorato a caratterizzazione industriale nel 33° ciclo, 3 borse POR Regione Campania per dottorato a caratterizzazione industriale nel 34° ciclo e 3 borse PON per dottorato a caratterizzazione industriale nel 35° ciclo
 
• Dottorato selezionato su bandi internazionali con riferimento alla collaborazione con le imprese   NO
 
 
• Dottorati inerenti alle tematiche dell’iniziativa “Industria 4.0   NO
 
 
• Presenza di convenzione con altri soggetti istituzionali su specifici temi di ricerca o trasferimento tecnologico e che prevedono una doppia supervisione   NO
 
 


Dottorato innovativo a caratterizzazione interdisciplinare

• Dottorati (con esclusione di quelli suddivisi in curricula) con iscritti provenienti da almeno 2 aree CUN, rappresentata ciascuna per almeno il 30% (rif. Titolo LM o LMCU )   NO    
• Corsi appartenenti a Scuole di Dottorato che prevedono contestualmente ambiti tematici relativi a problemi complessi caratterizzati da forte multidisciplinarità   NO
 
 
• Dottorati inerenti alle tematiche dei

Big Data
, relativamente alle sue metodologie o applicazioni
 
NO
 
 
• Dottorati che rispondono congiuntamente ai seguenti criteri      
presenza nel Collegio di Dottorato di docenti afferenti ad almeno due aree CUN, rappresentata ciascuna per almeno il 20% nel Collegio stesso   SI    
presenza di un tema centrale che aggreghi coerentemente discipline e metodologie diverse, anche con riferimento alle aree ERC   SI   Motivazione:
Approccio interdiscipinare (chimico, biologico, medico) per lo studio di molecole biologiche nell'ambito di patologie umane
 


Chiusura proposta e trasmissione: 15/05/2020


.