MINISTERO DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA


Modulo Proposta Anagrafe dei dottorati - a.a. 2020/2021
codice = DOT1315928




1. Informazioni generali



Corso di Dottorato

Il corso è: Rinnovo  
Denominazione del corso SCIENZE AMBIENTALI  
Cambio Titolatura? NO  
Ciclo 36  
Data presunta di inizio del corso 01/10/2020  
Durata prevista 3 ANNI  
Dipartimento/Struttura scientifica proponente Scienze e politiche ambientali  
Dottorato in collaborazione con le imprese/dottorato industriale
(art. 11 del regolamento):
NO
[dato riportato in automatico dalla sezione "Tipo di Organizzazione"]
 
Dottorato in collaborazione con Università e/o enti di ricerca esteri
(art. 10 del regolamento):
NO
[dato riportato in automatico dalla sezione "Tipo di Organizzazione"]
 
Dottorato relativo alla partecipazione a bandi internazionali: SI   Altra tipologia
se altra tipologia:
ERC
 
se SI, Descrizione tipo bando PROF. F. FICETOLA HA VINTO UN ERC CONSOLIDATOR 2018-2023 ERC-2017-COG;  
se SI, Esito valutazione POSITIVE  
Il corso fa parte di una Scuola? NO  
Presenza di eventuali curricula? NO  
Sito web dove sia visibile l'offerta formativa prevista ed erogata https://www.environsci.unimi.it/lectures.php  


AMBITO: indicare i settori scientifico disciplinari coerenti con gli obiettivi formativi del corso

n. Settori scientifico disciplinari interessati (SSD) Indicare il peso percentuale di ciascun SSD nel progetto scientifico del corso Settori concorsuali interessati Macrosettore concorsuale interessato Aree CUN-VQR interessate
1. AGR/08     %  2,00   INGEGNERIA AGRARIA, FORESTALE E DEI BIOSISTEMI   07/C - INGEGNERIA AGRARIA, FORESTALE E DEI BIOSISTEMI  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
2. AGR/10     %  5,00   INGEGNERIA AGRARIA, FORESTALE E DEI BIOSISTEMI   07/C - INGEGNERIA AGRARIA, FORESTALE E DEI BIOSISTEMI  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
3. AGR/13     %  4,00   CHIMICA AGRARIA, GENETICA AGRARIA E PEDOLOGIA   07/E - CHIMICA AGRARIA, GENETICA AGRARIA E PEDOLOGIA  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
4. AGR/20     %  3,00   SCIENZE E TECNOLOGIE ANIMALI   07/G - SCIENZE E TECNOLOGIE ANIMALI  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
5. BIO/01     %  4,00   BOTANICA   05/A - BIOLOGIA VEGETALE  
05 - Scienze biologiche
 
6. BIO/02     %  5,00   BOTANICA   05/A - BIOLOGIA VEGETALE  
05 - Scienze biologiche
 
7. BIO/04     %  2,00   FISIOLOGIA VEGETALE   05/A - BIOLOGIA VEGETALE  
05 - Scienze biologiche
 
8. BIO/05     %  12,00   ZOOLOGIA E ANTROPOLOGIA   05/B - BIOLOGIA ANIMALE E ANTROPOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
9. BIO/06     %  15,00   ANATOMIA COMPARATA E CITOLOGIA   05/B - BIOLOGIA ANIMALE E ANTROPOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
10. BIO/07     %  13,00   ECOLOGIA   05/C - ECOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
11. BIO/14     %  5,00   FARMACOLOGIA, FARMACOLOGIA CLINICA E FARMACOGNOSIA   05/G - SCIENZE FARMACOLOGICHE SPERIMENTALI E CLINICHE  
05 - Scienze biologiche
 
12. BIO/18     %  2,00   GENETICA   05/I - GENETICA E MICROBIOLOGIA  
05 - Scienze biologiche
 
13. FIS/06     %  2,00   ASTRONOMIA, ASTROFISICA, FISICA DELLA TERRA E DEI PIANETI   02/C - ASTRONOMIA,ASTROFISICA, FISICA DELLA TERRA E DEI PIANETI  
02 - Scienze fisiche
 
14. GEO/02     %  2,00   GEOLOGIA STRUTTURALE, GEOLOGIA STRATIGRAFICA, SEDIMENTOLOGIA E PALEONTOLOGIA   04/A - GEOSCIENZE  
04 - Scienze della Terra
 
15. GEO/04     %  6,00   GEOLOGIA APPLICATA, GEOGRAFIA FISICA E GEOMORFOLOGIA   04/A - GEOSCIENZE  
04 - Scienze della Terra
 
16. MED/43     %  4,00   MEDICINA LEGALE E DEL LAVORO   06/M - SANITA’ PUBBLICA  
06 - Scienze mediche
 
17. MED/44     %  5,00   MEDICINA LEGALE E DEL LAVORO   06/M - SANITA’ PUBBLICA  
06 - Scienze mediche
 
18. VET/06     %  6,00   MALATTIE INFETTIVE E PARASSITARIE DEGLI ANIMALI   07/H - MEDICINA VETERINARIA  
07 - Scienze agrarie e veterinarie
 
19. MAT/04     %  1,00   LOGICA MATEMATICA E MATEMATICHE COMPLEMENTARI   01/A - MATEMATICA  
01 - Scienze matematiche e informatiche
 
20. BIO/03     %  1,00   BOTANICA   05/A - BIOLOGIA VEGETALE  
05 - Scienze biologiche
 
21. MED/04     %  1,00   PATOLOGIA GENERALE E PATOLOGIA CLINICA   06/A - PATOLOGIA E DIAGNOSTICA DI LABORATORIO  
06 - Scienze mediche
 
  TOTALE    %  100,00          


Descrizione e obiettivi del corso

Il Dottorato fornisce una solida preparazione e formazione alla ricerca nell’ambito delle Scienze Ambientali, promuovendo l’interazione con gruppi di ricerca nazionali e stranieri e con gli Enti preposti allo studio e gestione dell’ambiente e della salute e favorendo l'internazionalizzazione.
Data la natura interdisciplinare del Corso, obiettivi primari sono di coltivare nello studente:
- conoscenza degli approcci metodologici, strumentali, analitici e statistici allo studio dell’ambiente;
- capacità di sintesi interdisciplinare delle conoscenze delle componenti dei sistemi ambientali.
Il Dottorato garantisce la formazione superiore allo studio integrato dei sistemi ambientali complessi, relativamente a:
-componenti biologici e non-biologici attuali e passati;
-rapporti funzionali fra le componenti biotiche ed abiotiche ed i meccanismi che li mediano;
-cambiamenti sia nei tempi dei processi ecologici che dei processi evolutivi e geomorfologici.
L’attenzione è rivolta ai seguenti aspetti:
-la biodiversita’, a tutti i livelli di organizzazione dei viventi;
-le relazioni fra le componenti biotiche e fra queste e l’ambiente abiotico, anche nelle componenti antropogeniche;
-le interazioni uomo-ambiente, anche in senso diacronico, sia in termini di effetto delle attività antropiche sui sistemi ambientali che di effetti dell’ambiente sul rischio per l'uomo e le sue attività.
Obiettivo è inoltre sviluppare metodi innovativi per la didattica delle scienze ambientali.


Sbocchi occupazionali e professionali previsti

E’ finalità del Corso la promozione della produttività scientifica degli studenti di dottorato e la loro qualificazione, quali elementi propedeutici alla prosecuzione della carriera presso istituzioni di ricerca o in altri ambiti professionali. I dottori di ricerca in Scienze Ambientali hanno in primo luogo pieno titolo per perseguire la carriera in ambito accademico ed in altri Enti di ricerca, pubblici o privati, sia in Italia che all’estero, in numerosi ambiti disciplinari della biologia, delle scienze della Terra, delle scienze agrarie e veterinarie e della salute pubblica. Inoltre, essi sono professionalmente qualificati per assumere ruoli dirigenziali in: organismi internazionali (ad es. EFSA, ECHA, OCSE); Ministeri ed Enti ministeriali (ad es. ISPRA), Amministrazioni pubbliche a livello regionale (incluse le emanazioni; ad es. ARPA), provinciale, di Comunità montana o comunale con competenze nell’ambito della pianificazione, gestione e sorveglianza territoriale e ambientale, della valutazione della pericolosità e del rischio geologico e ambientale, della protezione della Natura e dei beni culturali, paleontologici e del paesaggio, della gestione della fauna e della flora. Inoltre, i dottori in Scienze Ambientali hanno piena qualificazione per operare nell’ambito di laboratori pubblici e privati per il: monitoraggio della qualità sia degli ambienti naturali che antropizzati e di lavoro; controllo farmaceutico e di qualità alimentare; igiene del lavoro.


Sede amministrativa

Ateneo Proponente: Università degli Studi di MILANO  
N° di borse finanziate 7  
Sede Didattica Milano  


Tipo di organizzazione

1) Singola Università
 


Note



2. Collegio dei docenti



Coordinatore

Cognome Nome Ateneo Proponente: Dipartimento/ Struttura Qualifica Settore concorsuale Area CUN-VQR
FICETOLA   Gentile Francesco   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Professore Ordinario (L. 240/10)   05/B1   5  


Curriculum del coordinatore

Gentile Francesco Ficetola

STUDI E TITOLI

2001-2005 Dottorato di Ricerca in Scienze Naturalistiche e Ambientali, Università degli Studi di Milano. 2001: Laurea in Scienze Naturali. Votazione: 110 e lode.
1996: Liceo scientifico, votazione: 58/60.

ATTIVITÀ LAVORATIVA NELLE UNIVERSITÀ:

2018-in corso: Professore Ordinario, settore scientifico-disciplinare BIO/05 – Zoologia, Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali, Università degli Studi di Milano.
2016-2018: Professore Associato, settore scientifico-disciplinare BIO/05 – Zoologia, Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali, Università degli Studi di Milano.
2013-2016: Chargé de Recherche, Centre National de la Recherche Scientifique, Délégation Alpes, Unité Mixte de Recherche (UMR) 5553 (LECA), Université Grenoble Alpes. Posizione equivalente a quella di "professore associato" in Italia (parere CUN 26/05/2016)
2009-2013: Assegnista di Ricerca (assegno di tipo A), Dipartimento di Scienze dell’Ambiente ed il Territorio, Università degli Studi Milano-Bicocca. Progetti di ricerca finanziati:
“Biogeografia e conservazione dell'erpetofauna nel Paleartico Occidentale” (2012-2013);
“Impatto del gambero alloctono Procambarus clarkii su anfibi e odonati in ambienti antropizzati” (2009-2012)
2007- 2008: Assegnista di Ricerca, Dipartimento di Scienze dell’Ambiente ed il Territorio, Università degli Studi Milano-Bicocca. Progetto di ricerca: “Biodiversità degli anfibi e rettili in Karakorum ed Hymalaya”. Ricerca in collaborazione con EV-K2-CNR e International Karakoram University, Gilgit, Pakistan
2006-2007: Post doc, "Laboratoire d’Ecologie Alpine, équipe Génomique des Populations et Biodiversité", Université Joseph Fourier de Grenoble (Grenoble, Francia). Tema della ricerca: utilizzo di tecniche molecolari per l’individuazione delle specie invasive.
2005-2006 Post doc, "Laboratoire d’Ecologie Alpine", Université de Savoie (Chambery, Francia) e Université Joseph Fourier de Grenoble (Grenoble, Francia). Titolo del progetto di ricerca: "Comprendre les invasions biologiques: biogéographie des introductions de la Grenouille taureau en Europe et raisons de leur réussite".
Marzo – Ottobre 2005: Contratto di collaborazione alla ricerca, Dipartimento di Biologia dell’Università degli Studi di Milano. Ricerca intitolata “Analisi ed elaborazione statistica dei risultati degli esperimenti di trattamento di embrioni di ascidia con agonisti e antagonisti dei neurotrasmettitori”.

RICONOSCIMENTI:

2017: European Research Council (ERC) Consolidator Grant
2016: Top reviewer in Agricultural and Biological Science Award (Publons). Premio per i revisori di riviste scientifiche più attivi.
2016: Sentinel of Science Award (Publons). Premio per i migliori revisori di riviste scientifiche (Scienze Biologiche).
2016: Chinese Herpetological Society International Cooperation Award
2012: Premio Galileo Galilei per Giovani Ricercatori (Rotary Club)
2010: Premio UZI 2010 riservato a giovani ricercatori, assegnato dall’Unione Zoologica Italiana
2008: 15th Benelux Congress of Zoology: premio per il miglior poster (Perez, A., Ficetola, G.F., Cornet, Y., Denoël, M. 2009. “Distribution and decline of an endangered amphibian species (Triturus cristatus): effect of pond characteristics and landscape matrix”).
2006: V Congresso Societas Herpetologica Italica: premio per i miglior poster, secondo classificato (Ficetola, G.F., Mazzoleni, I., Nudo, L., Marziali, L., Rossaro, B., De Bernardi, F. “Habitat features and distribution of the fire salamander: from stream quality to landscape structure).
2003: Premio Barbieri (promosso dalla Societas Herpetogica Italica e dall’Università di Pavia) per il progetto di dottorato di ricerca.

ATTIVITÀ PER SOCIETÀ SCIENTIFICHE NAZIONALI E INTERNAZIONALI:

Dal 2017: Vice-segretario della Societas Europaea Herpetologica
Dal 2016: Membro del Consiglio Direttivo della Societas Herpetologica Italica
Dal 2015: Membro della commissione monitoraggi nazionali della Societas Herpetologica Italica
Dal 2012: Rappresentante italiano per il World Congress of Herpetology
2014: Co-autore dell’Atlante Erpetolgico Europeo (Sillero et al. 2014 Amphibia-Reptilia).
2013: Reporting delle specie di anfibi e rettili italiani per il 3° Rapporto nazionale ex art. 17 della Direttiva Habitat [Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Societas Herpetologica Italica (SHI)]
2013: Valutatore nazionale per le liste rosse IUCN di anfibi e rettili italiani
Dal 2012: Membro del Mapping Commitee della Societas Europaea Herpetologica.
Dal 2007: Responsabile del monitoraggio della fauna invasiva, per la Commissione Conservazione della SHI.
2006-2012: Membro della Commissione Conservazione della SHI
Chairman e membro del comitato scientifico in diversi congressi nazionali e internazionali, tra cui l’VIII e il IX congresso della Societas Herpetologica Italica (SHI), il 18 Congresso Societas Europaea Herpetologica, e il VI World Congress of Herpetology.

ATTIVITÀ PER RIVISTE SCIENTIFICHE:

Dal 2007: Associate Editor della rivista internazionale Animal Conservation (impact factor: 2.85).
Dal 2006: Associate Editor della rivista internazionale Amphibia-Reptila (impact factor: 1.29). Membro dell’Editorial Board dal 2005.
2011-2017: Associate editor della rivista internazionale Acta Herpetologica (impact factor: 0.650).
Dal 2003: Revisore per numerose riviste scientifiche italiane ed internazionali con comitato di revisione
2017: Identificato da Publons nel “top 98th percentile” per il numero di revisioni effettuate negli ultimi 12 mesi (37 revisioni in 12 mesi).

ATTIVITÀ DI MONITORAGGIO E GESTIONE FAUNISTICA (selezione):

- 2017-in corso: Gruppo di lavoro sul monitoraggio delle specie animali e vegetali in direttiva habitat – Istituto Superiore per la Fauna Selvatica. Responsabile per anfibi e rettili.
- 2016-in corso: Gruppo di lavoro per la prioritizzazione specie alloctone in Italia – Istituto Superiore per la Fauna Selvatica. Responsabile per anfibi e rettili
- 2006-2015: Riqualificazione ambientale dei Laghetti del Tolcinasco, Pieve Emanuele (MI). Gruppi interessati: anfibi, rettili, strigiformi, gamberi alloctoni. Progetto finanziato da Fondazione Cariplo.
- 2010: Monitoraggio ambientale, anfibi e rettili in Val di Susa, nell’ambito dei lavori di costruzione della Tratta Ferroviaria Alta Velocità. Fase Ante Operam, Corso d’Opera.
- 2005: monitoraggio degli anfibi nel contesto della riqualificazione della linea ferroviaria Saronno/Seregno. Fase Ante Operam. Committente: Ferrovie Nord Milano.
- 2005-2009: monitoraggio degli anfibi e rettili nel medio corso del fiume Ticino, nell’ambito dei lavori di costruzione della Tratta Ferroviaria a Alta Velocità.
- 2006-2009: Monitoraggio ambientale, anfibi e rettili - costruzione dell’autostrada A31 “Valdastico”, tronco Vicenza. Fase Ante Operam e Corso d’Opera.
- 2007-2008: Monitoraggio e conservazione di anfibi e rettili nel Central Karakoram National Park, Pakistan.
- 2009: Monitoraggio faunistico relativo al potenziamento linea ferroviaria Novara-Vanzaghello (Anfibi, Ferrovie Nord Milano). Fase Ante Operam
- 2004-2005: monitoraggio della Fauna Vertebrata del Parco di Monza (MB): mammiferi, uccelli nidificanti e erpetofauna. Committente: Amministrazione Comunale di Monza
- 2005: Monitoraggio e mitigazione degli effetti della costruzione di oleodotti sulla nidificazione della tartaruga marina Eretmochelys imbricata in Qatar. Committenti: ERM Italy, Van Oord (Olanda); Saipem (Portogallo e Italia).
- 2002-2004: Reintroduzione della testuggine palustre nel Parco Agricolo Sud Milano. Parco Agricolo Sud Milano - Università di Milano – Bicocca


PRINCIPALI FINANZIAMENTI OTTENUTI TRAMITE BANDI COMPETITIVI

Le mie attività sono state finanziate da numerosi bandi competitivi, sia a livello locale che nazionale e internazionale, con finanziamenti sia dall’Unione Europea (ERC) che da importanti fondazioni internazionali. In totale, negli ultimi dieci anni sono stato direttamente responsabile di finanziamenti alla ricerca per oltre 2 300 000 €.

2018-2023: Ice Communities. Reconstructing community dynamics and ecosystem functioning after glacial retreat. Finanziato da European Resarch Council. 1 847 000€. Principal investigator
2020-2023. HYBRIND. Global change, hybridization, and the tyranny of the golden mean. Finanziato da Progetti di Ricerca di Interesse Nazionale (PRIN). 128 400€, Coordinatore di unità
2020-2022: RosS-MODe. Ross Sea biodiversity Monitoring through barcoding, metabarcODing and e-DNA. Piano Nazionale Ricerca Antartide (PNRA). 93 200 €, Coordinatore del progetto
2017: Eolizard. Vulnerability to invasion and conservation genetics of the endemic Aeolian lizard, Podarcis raffoneae Mohamed bin Zayed Species Conservation Fund, 11 000€ Principal investigator
2016-2019: VULPES: VULnerability of Populations under Extreme Scenarios Belmont Forum / ANR (equivalente francese del PRIN). 193 000 €. Coordinatore attività DNA antico
2014-2017: Ice Colonization. Finanziato da: Dispositif de Partenariat Ecologie Environnement Chambery-Grenoble. 47 000€. Principal investigator
2015-2017: Celtic Connections and Crannogs: A new Study of Lake Settlements Across the Irish Sea Arts and Humanities Research Council of the UK. 25 000€ Coordinatore attività DNA antico
2015-2016: ESKER: Impact of invasive Species at the Kerguelen Islands Dispositif de Partenariat Ecologie Environnement Chambery-Grenoble, 13 000€. Principal investigator
2014-2015: Hannibal. Search of mammal DNA in cores from alpine lakes Dispositif de Partenariat Ecologie Environnement Chambery-Grenoble, 16 000€. Principal investigator
2007-2008: EV-K2-CNR Parthernship, 30 000€, Principal investigator

RESPONSABILITÀ ACCADEMICHE:

2019-in corso: Coordinatore del Dottorato di Ricerca in Scienze Ambientali, Università degli Studi di Milano
2018-2019: Presidente del Corso di Laurea Triennale in Scienze e Politiche Ambientali.
Dal 2017: Commissione EXPO del Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali.
2017: Commissione Workshop del Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali.
2016-2017: Commissione Didattica del Collegio Didattico Interdiparimentale di Scienze Naturali.
2016: Coordinatore della linea di ricerca “DNA antico” del LECA – Univ. Grenoble-Alpes.
2016: Responsabile della piattaforma tecnica “MarMol” (piattaforma per le analisi genetiche, che comprende sei laboratori. Alla piattaforma afferivano sei tecnici).
2015: Co-responsabile della stesura del progetto per la programmazione scientifica quinquennale del dipartimento (LECA – Univ- Grenoble Alpes).


ATTIVITÀ DIDATTICA

La mia attività didattica comprende principalmente lezioni per diversi corsi in ambito zoologico presso i Corsi di Laurea triennali e magistrali dei Collegi Didattici in Scienze Naturali e Scienze Biologiche dell’Università degli Studi di Milano. Ho inoltre inquadrato tesi ed elaborati finali di un elevato numero di studenti a diversi livelli per sei atenei europei.

PARTECIPAZIONE A GRUPPI DI RICERCA INTERNAZIONALI (SELEZIONE):

- Dal 2004: Dr. Mathieu Denoel, Université de Liège, Belgio: sviluppo di tecniche per l’analisi tossicologica, conservazione degli anfibi, studio della pedomorfosi.
- Dal 2005: Prof. Claude Miaud, Université de Savoie / Université de Montpellier, Francia: invasioni biologiche, patologie e conservazione degli anfibi in Europa.
- Dal 2004: Dr. Trenton W.J. Garner, Zoological Society of London, U.K.: genetica della conservazione degli anfibi; patologie e conservazione degli anfibi in Europa.
- Dal 2011: collaborazione con i principali componenti dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN): C. Rondinini (Global Mammal Assessment, Roma); A. Angulo (Amphibian Specialist Group, Gland, Svizzera), G. Buchanan e S. Butchart (RSPB, UK)
- Dal 2013: Dr. M. Carretero, Univ. Oporto. Biogeografia dei rettili mediterranei.
- Dal 2014: creazione di un network internazionale per il monitoraggio della fauna del suolo in risposta al ritiro dei ghiacciai. Principali partecipanti: O. Dengles (IRD, Quito, Ecuador); F. Antelme (IRD, La Paz), Y. Yang (Chinese Academy of Sciences, Chengdu), J. Clague (Simon Fraser University, Vancouver, Canada).
- Dal 2015: A.I. Greve (The Arctic University of Norway): uso del DNA antico per lo studio dei cambiamenti faunistici.

SOMMARIO DELLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE


Autore di 195 articoli su riviste internazionali (Scopus / Web of Science)

Numero totale di citazioni: >5400 (Scopus)
Indice H di Hirsh: 39 (Scopus)
"Highly Cited Author" secondo gli "Essential Science Indicators" - Web of Science

Selezione di pubblicazione scientifiche:
Falaschi, M., Manenti, R., Thuiller, W., Ficetola, G.F., 2019. Continental-scale determinants of population trends in European amphibians and reptiles. Global Change Biology 25, 3504-3515.
Ficetola, G.F. et al. 2018. DNA from lake sediments reveals long-term ecosystem changes after a biological invasion. Science Advances 4, eaar4292.
Ficetola, G.F., Mazel, F., Thuiller, W., 2017. Global determinants of zoogeographical boundaries. Nature Ecology & Evolution, 1, article 89.
Ficetola, G.F. et al. 2016. Morphological variation in salamanders and their potential response to climate change. Global Change Biology 43, 703-715
Ficetola, G.F., Taberlet, P., Coissac, E., 2016. How to limit false positives in environmental DNA and metabarcoding? Molecular Ecology Resources 16, 604-607
Ficetola, G.F. et al. 2015. Replication levels, false presences, and the estimation of presence / absence from eDNA metabarcoding data. Molecular Ecology Resources 15, 543–556.
Ficetola, G.F., Bonardi, A., Sindaco, R., Padoa-Schioppa, E., 2013. Estimating patterns of reptile biodiversity in remote regions. Journal of Biogeography 40, 1202-1211.
Ficetola, G.F. et al. 2010. Knowing the past to predict the future: land-use change and the distribution of invasive bullfrogs. Global Change Biology 16, 528-537.
Ficetola, G.F., Bonin, A., Miaud, C., 2008. Population genetics reveals origin and number of founders in a biological invasion. Molecular Ecology 17, 773-782.
Ficetola, G.F., Miaud, C., Pompanon, F., Taberlet, P., 2008. Species detection using environmental DNA from water samples. Biology Letters 4, 423-425.



Qualificazione scientifica del coordinatore

1. avere diretto per almeno un triennio comitati editoriali o di redazione di riviste scientifiche di classe A (per i settori non bibliometrici) o presenti nelle banche dati WoS e Scopus (per i settori bibliometrici) SI   descrizione: (max (1.000 caratteri)
Dal 2007: Associate Editor della rivista Animal Conservation
Dal 2006: Associate Editor della rivista Amphibia-Reptilia
 
2. avere svolto il coordinamento centrale di gruppi di ricerca e/o di progetti nazionali o internazionali competitivi SI   descrizione: (max (1.000 caratteri)
- Principal Investigator di progetto ERC-Consolidator: IceCommunities (dal 2018)
- Coordinatore centrale di progetto MIUR - Programma Nazionale di Ricerca in Antartide RosCode: RosS-MODe (dal 2020)
 
3. avere partecipato per almeno un triennio al Collegio dei docenti di un Dottorato di ricerca SI   descrizione: (max (1.000 caratteri)
2013-2017: Membro del collegio dei docenti "EDCSV Ecole doctorale Chimie et Sciences du Vivant", Université Grenoble-Alpes (Francia)
2017-2018: Membro collegio dei docenti " "Scienze Chimiche, Geologiche Ed Ambientali", Università degli Studi di Milano-Bicocca
Dal 2018: Membro collegio dei docenti " Scienze Ambientali, Università degli Studi di Milano
 


Membri del collegio (Personale Docente e Ricercatori delle Università Italiane)

n. Cognome Nome Ateneo Dipartimento/ Struttura Ruolo Qualifica Settore concorsuale Area CUN-VQR SSD Stato conferma adesione
1. BANDI   Claudio   MILANO   Bioscienze   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   05/I2   05 - Scienze biologiche   BIO/19   ha aderito  
2. BINELLI   Andrea Paolo   MILANO   Bioscienze   Altro Componente   Professore Ordinario (L. 240/10)   05/C1   05 - Scienze biologiche   BIO/07   ha aderito  
3. BOLLATI   Valentina   MILANO   Scienze cliniche e di comunità   Altro Componente   Professore Associato confermato   06/M2   06 - Scienze mediche   MED/44   ha aderito  
4. CACCIANIGA   Marco Stefano   MILANO   Bioscienze   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   05/A1   05 - Scienze biologiche   BIO/02   ha aderito  
5. CASARTELLI   Morena   MILANO   Bioscienze   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   07/D1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/11   ha aderito  
6. CATTANEO   Cristina   MILANO   Scienze biomediche per la salute   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   06/M2   06 - Scienze mediche   MED/43   ha aderito  
7. CORSINI   Emanuela   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   05/G1   05 - Scienze biologiche   BIO/14   ha aderito  
8. DALLE DONNE   Isabella   MILANO   Bioscienze   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato confermato   05/B2   05 - Scienze biologiche   BIO/06   ha aderito  
9. FUSTINONI   Silvia   MILANO   Scienze cliniche e di comunità   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato confermato   06/M2   06 - Scienze mediche   MED/44   ha aderito  
10. GIANFRANCESCHI   Luca Enrico Angelo   MILANO   Bioscienze   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   07/E1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/07   ha aderito  
11. GIORGI   Annamaria   MILANO   Scienze agrarie e ambientali - Produzione, Territorio, Agroenergia   Altro Componente   Professore Ordinario (L. 240/10)   05/A1   05 - Scienze biologiche   BIO/03   ha aderito  
12. GUARINO   Marcella   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   07/C1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/10   ha aderito  
13. MASIERO   Simona   MILANO   Bioscienze   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   05/A1   05 - Scienze biologiche   BIO/01   ha aderito  
14. MAUGERI   Maurizio   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario (L. 240/10)   02/C1   02 - Scienze fisiche   FIS/06   ha aderito  
15. MILZANI   Aldo Domenico Guido   MILANO   Bioscienze   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato confermato   05/B2   05 - Scienze biologiche   BIO/06   ha aderito  
16. MORANDINI   Piero Angelo   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Altro Componente   Ricercatore confermato   05/A2   05 - Scienze biologiche   BIO/04   ha aderito  
17. MORANDO   Paola   MILANO   Scienze agrarie e ambientali - Produzione, Territorio, Agroenergia   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   01/A4   01 - Scienze matematiche e informatiche   MAT/07   ha aderito  
18. PELFINI   Manuela   MILANO   Scienze della Terra 'Ardito Desio'   Componente del gruppo dei 16   Professore Ordinario   04/A3   04 - Scienze della Terra   GEO/04   ha aderito  
19. PENNATI   Roberta   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   05/B1   05 - Scienze biologiche   BIO/05   ha aderito  
20. PROVOLO   Giorgio Mario   MILANO   Scienze agrarie e ambientali - Produzione, Territorio, Agroenergia   Altro Componente   Professore Ordinario   07/C1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/10   ha aderito  
21. RUBOLINI   Diego   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   05/C1   05 - Scienze biologiche   BIO/07   ha aderito  
22. TAMBONE   Fulvia   MILANO   Scienze agrarie e ambientali - Produzione, Territorio, Agroenergia   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   07/E1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/13   ha aderito  
23. EPIS   Sara   MILANO   Bioscienze   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   07/H3   07 - Scienze agrarie e veterinarie   VET/06   ha aderito  
24. VAGGE   Ilda   MILANO   Scienze agrarie e ambientali - Produzione, Territorio, Agroenergia   Altro Componente   Professore Associato confermato   05/A1   05 - Scienze biologiche   BIO/03   ha aderito  
25. LA PORTA   Caterina Anna Maria   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   06/A2   06 - Scienze mediche   MED/04   ha aderito  
26. SUGNI   Michela   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   05/B1   05 - Scienze biologiche   BIO/05   ha aderito  
27. DIOLAIUTI   Guglielmina Adele   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   04/A3   04 - Scienze della Terra   GEO/04   ha aderito  
28. PAROLINI   Marco   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   05/C1   05 - Scienze biologiche   BIO/07   ha aderito  
29. CAVALIERE   Alessia   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)   07/A1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/01   ha aderito  
30. AMBROSINI   Roberto   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Componente del gruppo dei 16   Professore Associato (L. 240/10)   05/C1   05 - Scienze biologiche   BIO/07   ha aderito  
31. FICETOLA   Gentile Francesco   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Coordinatore   Professore Ordinario (L. 240/10)   05/B1   05 - Scienze biologiche   BIO/05   ha aderito  
32. MANENTI   Raoul   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-a L. 240/10)   05/B1   05 - Scienze biologiche   BIO/05   ha aderito  
33. TRASATTI   Stefano Pierpaolo Marcello   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   09/D1   09 - Ingegneria industriale e dell'informazione   ING-IND/22   ha aderito  
34. DELLA TORRE   Camilla   MILANO   Bioscienze   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)   05/C1   05 - Scienze biologiche   BIO/07   ha aderito  
35. COLOMBO   Graziano   MILANO   Bioscienze   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)   05/B2   05 - Scienze biologiche   BIO/06   ha aderito  
36. VACCHIANO   Giorgio   MILANO   Scienze agrarie e ambientali - Produzione, Territorio, Agroenergia   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)   07/B2   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/05   ha aderito  
37. BACENETTI   Jacopo   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)   07/C1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/09   ha aderito  
38. MINOZZI   Giulietta   MILANO   Medicina veterinaria   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   07/G1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/17   ha aderito  
39. CURZI   Daniele   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Altro Componente   Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-a L. 240/10)   07/A1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/01   ha aderito  
40. CALONI   Francesca   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Altro Componente   Professore Ordinario (L. 240/10)   07/H4   07 - Scienze agrarie e veterinarie   VET/07   ha aderito  
41. GRIECO   Giovanni   MILANO   Scienze della Terra 'Ardito Desio'   Altro Componente   Professore Associato (L. 240/10)   04/A1   04 - Scienze della Terra   GEO/09   ha aderito  
42. FERRANTE   Valentina   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Altro Componente   Ricercatore confermato   07/G1   07 - Scienze agrarie e veterinarie   AGR/20   ha aderito  
43. D'ALESSANDRO   Felice   MILANO   Scienze e politiche ambientali   Altro Componente   Ricercatore confermato   08/A1   08b - Ingegneria civile   ICAR/02   ha aderito  


Membri del collegio (Personale non accademico dipendente di altri Enti e Personale docente di Università Straniere)

n. Cognome Nome Ruolo Tipo di ente: Ateneo/Ente di appartenenza Paese Dipartimento/ Struttura Qualifica Codice fiscale SSD Attribuito Area CUN-VQR attribuita N. di Pubblicazioni (*)
1. MOLLER   Anders Pape   Altro Componente   Università straniera   UNIVERSIT PARIS-SUD   Francia   Laboratoire d’Ecologie, Systematique et Evolution   Professore di Univ.Straniera     BIO/07   05   165  
2. MOUSSEAU   Timothy   Altro Componente   Università straniera   UNIVERSITY OF SOUTH CAROLINA   Stati Uniti d'America   Department of Biological Sciences   Professore di Univ.Straniera     BIO/07   05   61  
3. ROULIN   Alexandre   Altro Componente   Università straniera   UNIVERSITY OF LAUSANNE   Svizzera   Department of Ecology and Evolution   Professore di Univ.Straniera     BIO/07   05   83  


(*) numero di prodotti scientifici pubblicati dotati di ISBN/ISMN/ISSN o indicizzati su WoS o Scopus negli ultimi cinque anni


Principali Atenei e centri di ricerca internazionali con i quali il collegio mantiene collaborazioni di ricerca (max 5) con esclusione di quelli di cui alla sezione 1

n. Denominazione Paese Tipologia di collaborazione
1. UNIVERSIT PARIS-SUD - CENTRE NATIONAL DE LA RECHERCHE SCIENTIFIQUE AGROPARISTECH. ORSAY   Francia   (max 500 caratteri)
Collaborazione a progetti di ricerca, documentata da pubblicazioni congiunte
 
2. COLUMBIA UNIVERSITY, LAMONT-DOHERTY EARTH OBSERVATORY   Stati Uniti d'America   (max 500 caratteri)
Collaborazione a progetti di ricerca, documentata da pubblicazioni congiunte
 
3. WAGENINGEN UNIVERSITY   Paesi Bassi   (max 500 caratteri)
Collaborazione a progetti di ricerca, documentata da pubblicazioni congiunte
 
4. THE UNIVERSITY OF SYDNEY   Australia   (max 500 caratteri)
Collaborazione a progetti di ricerca, documentata da pubblicazioni congiunte
 
5. NATIONAL INSTITUTE OF ENVIRONMENTAL HEALTH SCIENCES   Stati Uniti d'America   (max 500 caratteri)
Collaborazione a progetti di ricerca, documentata da pubblicazioni congiunte
 


Descrizione della situazione occupazionale dei dottori di ricerca che hanno acquisito il titolo negli ultimi tre anni

(max 1.500 caratteri)
Una frazione rilevante di coloro che hanno conseguito il titolo hanno proseguito la loro carriera in ambito accademico quali assegnisti di ricerca o post doc in Italia o all'estero. Altri fruiscono di assegni di ricerca presso il CNR o hanno ottenuto borse di studio da fondazioni di varia natura (ad es. Fondazione Confalonieri) o presso l'Istituto Superiore di Sanità. Alcuni hanno trovato o ripreso il loro precedente impiego come insegnanti presso scuole secondarie superiori. Altri, infine, hanno proseguito la attività di ricerca presso industrie private. Nel complesso, l'occupabilità dei dottori in Scienze Ambientali sembra quindi elevata.


Note



3. Eventuali curricula
Curriculum dottorali afferenti al Corso di dottorato
La sezione è compilabile solo se nel punto "Corso di Dottorato" si è risposto in maniera affermativa alla domanda "Presenza di eventuali curricula?"


Note


4. Struttura formativa

Attività didattica disciplinare e interdisciplinare

Insegnamenti ad hoc previsti nell'iter formativo Tot CFU: 12   n.ro insegnamenti: 3   di cui è prevista verifica finale: 3  
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea magistrale NO      
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea (primo livello) NO      
Cicli seminariali SI  
Soggiorni di ricerca (ITALIA - al di fuori delle istituzioni coinvolte) SI     Periodo medio previsto (in mesi per studente): 2  
Soggiorni di ricerca (ESTERO nell’ambito delle istituzioni coinvolte) NO      
Soggiorni di ricerca (ESTERO - al di fuori delle istituzioni coinvolte) SI     Periodo medio previsto (in mesi per studente): 5  


Descrizione delle attività di formazione di cui all’art. 4, comma 1, lett. f)

Tipologia  Descrizione sintetica (max 500 caratteri per ogni descrizione)
Linguistica L’Ateneo prevede attività formativa, in comune tra più dottorati, di perfezionamento linguistico.

Il Corso di Dottorato in Scienze Ambientali si impegna ad impartire didattica finalizzata al perfezionamento della conoscenza e dell’uso della lingua inglese scritta e parlata, soprattutto per i fini della comunicazione scientifica.
 
Informatica L’Ateneo prevede attività formativa, in comune tra più dottorati, nel campo del perfezionamento informatico.

Il Corso di Dottorato impartisce didattica per il perfezionamento nella conoscenza dei principali strumenti informatici per la gestione di dati e per applicazioni statistiche. Inoltre, promuove la formazione per l’approfondimento della conoscenza di software dedicato alle applicazioni specifiche di rilievo per l’attività di ricerca.
 
Gestione della ricerca, della conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento L’Ateneo prevede attività formativa, in comune tra più dottorati, nel campo della gestione della ricerca, della conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento.

Il Corso di Dottorato forma alla conoscenza: dei programmi e dei sistemi di finanziamento di Enti pubblici e privati; dei sistemi di ricerca a livello nazionale ed internazionale. Promuove la capacità di formulare progetti di ricerca.
 
Valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale L’Ateneo prevede attività formativa, in comune tra più dottorati, nel campo della valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale. Saranno formati alla valorizzazione dei risultati della ricerca per la produzione di reports ed articoli scientifici,la rappresentazione sintetica efficace dei risultati. Incentivata la partecipazione a convegni per la diffusione dei risultati.Lez.sul trasferimento,proprietà int. nell'ambito produttivo e ind., strategie brevettuali.  


Note

(MAX 1.000 caratteri):
Gli studenti iscritti al dottorato di ricerca presso l'Università degli Studi di Milano possono accedere al Catalogo d'Ateneo che contiene gli insegnamenti a carattere specialistico, visibile a questo link:
https://www.unimi.it/it/corsi/corsi-post-laurea/corsi-di-dottorato-phd/catalogo-degli-insegnamenti-la-formazione-dottorale
Al seguente link si trova l’offerta formativa sulle competenze trasversali organizzata dall’Università degli Studi di Milano per gli iscritti al dottorato di ricerca:
https://www.unimi.it/it/studiare/frequentare-un-corso-post-laurea/dottorati-di-ricerca-phd/seguire-il-percorso-di-studi/competenze-trasversali

5. Posti, borse e budget per la ricerca

Posti, borse e budget per la ricerca

Descrizione Ciclo 36° Anagrafe dottorandi (35°) Ciclo 35° (Tabella POSTI)
A - Posti banditi
(messi a concorso)
 
1. Posti banditi con borsa   N. 7   8   7 (8) (8)  
2. Posti coperti da assegni di ricerca     0    
3. Posti coperti da contratti di apprendistato     0    
Sub totale posti finanziati (A1+A2+A3)   N. 7   N. 8   7 (8)  
4. Eventuali posti senza borsa     0   1  
B - Posti con borsa riservati a laureati in università estere     0    
C - Posti riservati a borsisti di Stati esteri     0    
D - Posti riservati a borsisti in specifici programmi di mobilità internazionale     0    
E - Posti riservati a dipendenti di imprese impegnati in attività di elevata qualificazione (dottorato industriale) o a dipendenti di istituti e centri di ricerca pubblici impegnati in attività di elevata qualificazione (con mantenimento di stipendio)     0    
F - Posti senza borsa riservati a laureati in Università estere     0    
TOTALE = A + B + C + D + E + F   N. 7   N. 8   8 (8)  
DI CUI CON BORSA = TOTALE – A4 - F   N. 7   N. 8   7 (8)  
Importo della borsa
(importo annuale al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
Euro: 16.350,00      
Budget pro-capite annuo per attività di ricerca in Italia e all’Estero
(a partire dal secondo anno, in termini % rispetto al valore annuale della borsa al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
(min 10% importo borsa): 10,00      
Importo aggiuntivo alla borsa per mese di soggiorno di ricerca all’estero
(in termini % rispetto al valore mensile della borsa al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
(MAX 50% importo borsa): 50,00      
BUDGET complessivamente a disposizione del corso per soggiorni di ricerca all'estero
(importo lordo annuale comprensivo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)



Nota: il budget complessivamente a disposizione del corso per soggiorni all’estero è calcolato considerando la percentuale di maggiorazione della borsa, il numero di mesi all’estero, il numero di anni del corso e il numero di studenti con borsa.
 
Euro: 28.612,50      
 

Attenzione: i dati di questa sezione relativi agli iscritti al ciclo precedente vengono aggiornati utilizzando le informazioni inserite nella piattaforma ANS/PL fino al giorno della chiusura della scheda anagrafe .

Fonti di copertura del budget del corso di dottorato (incluse le borse)

FONTE  Importo (facoltativo) Descrizione Tipologia
(max 200 caratteri)
Fondi Ministeriali 152.001,68   42,5% - cofinanziamento MUR  
Progetti competitivi o fondi messi a disposizione dal proponente    
Fondi di ateneo 205.649,33   57,5% - cofinanziamento Ateneo  
Finanziamenti esterni    
Altro    


Note


6. Strutture operative e scientifiche

Strutture operative e scientifiche

Tipologia Descrizione sintetica (max 500 caratteri per ogni descrizione)
Attrezzature e/o Laboratori   I docenti dispongono di laboratori attrezzati per analisi: biochimiche; immunologiche; genetico-molecolari; microbiologiche; ecotossicologiche e di chimica ambientale e delle fermentazioni; olfattometriche; sedimentologiche; dendrogeomorfologiche; paleomagnetiche; di microscopia avanzata; (ottica, elettronica, confocale); di meccanica ed idrologia.  
Patrimonio librario   consistenza in volumi e copertura delle tematiche del corso   I dottorandi avranno accesso ad un amplissimo patrimonio documentale e bibliografico, sia cartaceo che informatizzato. Le stime delle disponibilità di monografie per le aree scientifiche sono le seguenti: Biologia e sc farmaco: 26987; Sc della Terra: 60014; Agraria e Veterinaria: 115510; Medicina: 38663; Matematica: 72732, Fisica: 25504.  
abbonamenti a riviste (numero, annate possedute, copertura della tematiche del corso)   I dottorandi avranno accesso ad un amplissimo patrimonio di riviste scientifiche su supporto cartaceo od elettronico. In particolare (riviste cartacee attive+riviste cartacee 'chiuse'+riviste elettroniche): Biologia e sc Farmaco: 51+774+914; Sc della Terra: 94+841+328; Agraria e Veterinaria: 327+3761+456; Medicina: 206+4381+5160; Matematica: 252+1312+978; Fisica: 19+497+1338.  
E-resources   Banche dati (accesso al contenuto di insiemi di riviste e/o collane editoriali)   I dottorandi avranno accesso ad un amplissimo patrimonio documentale tramite banche dati, così ripartite per aree: Biologia e sc Farmaco: 11; Sc della Terra: 8; Agraria e Veterinaria: 4; Medicina: 14; Matematica: 10, Fisica: 2. I dottorandi avranno inoltre accesso tramite banche dati informatiche a 338.000 e-books.  
Software specificatamente attinenti ai settori di ricerca previsti   In funzione delle loro specifiche esigenze di ricerca, i dottorandi avranno accesso ai più aggiornati pacchetti informatici e statistici (es SAS, SPSS), per l’analisi e l’elaborazione di immagini, per l’analisi territoriale e per la gestione di dati da telerilevamento già disponibili presso i Dipartimenti afferenti. Potranno inoltre avere accesso alle computer facilities (es. aule di calcolo), presso i Dipartimenti di afferenza e a mainframe computers e spazio cloud.  
Spazi e risorse per i dottorandi e per il calcolo elettronico   I dottorandi saranno dotati ciascuno di uno spazio operativo (scrivania e laboratorio) consoni alle specifiche esigenze di ricerca in stanze singole o in condivisione con un collega. Ciascuno di essi sarà provvisto di almeno una dotazione minima consistente in un personal computer e di accesso alla rete e a periferiche standard quali stampanti e scanner. I dottorandi avranno accesso alle facilities dipartimentali ed in particolare ai laboratori di calcolo e multimediali esistenti.  
Altro    


Note


7. Requisiti e modalità di ammissione

Requisiti richiesti per l'ammissione

Tutte le lauree magistrali: SI, Tutte  
se non tutte, indicare quali:  
Altri requisiti per studenti stranieri:  
Eventuali note (max 500 caratteri):
Per l’Università degli Studi di Milano è richiesta la conoscenza almeno di livello B2 della lingua inglese o di una eventuale altra lingua stabilita nel bando ferma restando la conoscenza di base della lingua inglese.
 


Modalità di ammissione

Modalità di ammissione
Titoli
Prova orale
Lingua
Progetto di ricerca
 
Per i laureati all'estero la modalità di ammissione
è diversa da quella dei candidati laureati in Italia?
NO  
se SI specificare:  


Attività dei dottorandi

È previsto che i dottorandi possano svolgere attività di tutorato SI
 
 
È previsto che i dottorandi possano svolgere attività di didattica integrativa SI
 
Ore previste: 40  


Note




Dottorato innovativo a caratterizzazione internazionale

• Dottorato in collaborazione con Università e/o enti di ricerca esteri   SI
 
Motivazione:
Nel XXXIV Ciclo è stata attivata una borsa all'interno del progetto ERC Consolidator IceCommunities. Tale progetto ha l'obiettivo di utilizzare tecniche innovative di genetica molecolare (DNA ambientale) per comprendere gli impatti del ritiro dei ghiacciai sulle comunità biotiche a scala mondiale. La borsa di dottorato trae vantaggio delle competenze multidisciplinari caratteristiche del dottorato in scienze ambientali, per formare ricercatori che siano in grado di combinare informazioni provenienti dagli ambiti delle Scienze Biologiche e delle scienze della terra.
 
• Dottorato relativo alla partecipazione a bandi internazionali (e.g. Marie Skłodowska Curie Actions, ERC)   SI    
• Collegio di dottorato composto per almeno il 25% da docenti appartenenti a qualificate università o centri di ricerca stranieri   NO    
• Presenza di eventuali curricula in collaborazione con Università/Enti di ricerca estere e durata media del periodo all'estero dei dottori di ricerca pari almeno a 12 mesi   NO
 
 
• Presenza di almeno 1/3 di iscritti al Corso di Dottorato con titolo d'accesso acquisito all'estero ***   NO    


Dottorato innovativo a caratterizzazione intersettoriale

• Dottorato in convenzione con Enti di Ricerca   NO
 
 
• Dottorato in convenzione con le imprese o con enti che svolgono attività di ricerca e sviluppo   SI
 
Motivazione:
Nel XXXIV ciclo è stato attivato un posto con contratto di apprendistato in alta formazione e ricerca con la Società Engitec Technologies S.p.A per lo sviluppo della tematica di ricerca “Materiali e processi eco-sostenibili”.
Nel XXXV ciclo è stato finanziata una borsa di dottorato con la Società Tecnovo SRL per lo sviluppo della tematica di ricerca “Study of non-hazardous alternatives to nanometric titanium dioxide in chemical formulations”
 
• Dottorato selezionato su bandi internazionali con riferimento alla collaborazione con le imprese   NO
 
 
• Dottorati inerenti alle tematiche dell’iniziativa “Industria 4.0   NO
 
 
• Presenza di convenzione con altri soggetti istituzionali su specifici temi di ricerca o trasferimento tecnologico e che prevedono una doppia supervisione   NO
 
 


Dottorato innovativo a caratterizzazione interdisciplinare

• Dottorati (con esclusione di quelli suddivisi in curricula) con iscritti provenienti da almeno 2 aree CUN, rappresentata ciascuna per almeno il 30% (rif. Titolo LM o LMCU )   NO    
• Corsi appartenenti a Scuole di Dottorato che prevedono contestualmente ambiti tematici relativi a problemi complessi caratterizzati da forte multidisciplinarità   SI
 
Motivazione:
Il dottorato in Scienze Ambientali si caratterizza, per sua stessa natura, per una fortissima multidisciplinarietà e per la integrazione interdisciplinare di tematiche di ricerca e didattica che spaziano dalle scienze della Terra, alle Scienze Agronomiche, alle Scienze Biologiche, sia speculative che applicate, alle Scienze Mediche nelle loro applicazioni a tematiche inerenti le interazioni fra uomo e ambiente e gli effetti dell'ambiente sulla salute umana.
 
• Dottorati inerenti alle tematiche dei

Big Data
, relativamente alle sue metodologie o applicazioni
 
NO
 
 
• Dottorati che rispondono congiuntamente ai seguenti criteri      
presenza nel Collegio di Dottorato di docenti afferenti ad almeno due aree CUN, rappresentata ciascuna per almeno il 20% nel Collegio stesso   SI    
presenza di un tema centrale che aggreghi coerentemente discipline e metodologie diverse, anche con riferimento alle aree ERC   SI   Motivazione:
Il Dottorato in Scienze Ambientali forma allo studio dell'ambiente, considerato nei suoi aspetti naturali ed antropogenici, nello sviluppo diacronico dei suoi processi di cambiamento, sia naturali che indotti dall'uomo, ed in tutte le componenti funzionali e strutturali della biodiversità considerata dal livello della variabilità genetica a quello degli interi biomi. Esso inoltre abbraccia lo studio degli effetti dei cambiamenti ambientali sull'uomo, inclusa la sua salute. Pertanto, il Dottorato in Scienze Ambientali per sua stessa natura prevede la integrazione di discipline, approcci e metodi diversi e fra loro complementari allo studio delle relazioni uomo-ambiente.
Il Dottorato prevede pertanto l’integrazione di discipline ricomprese nei settori ERC PE10, LS2, LS3, LS8, LS9.
 


Chiusura proposta e trasmissione: 20/05/2020


.