MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA


Modulo Proposta Anagrafe dei dottorati - a.a. 2018/2019
codice = DOT13C6539




1. Informazioni generali



Corso di Dottorato

Il corso è: Rinnovo 
Denominazione del corso a.a. 2017/2018 INFORMATICA 
Cambio Titolatura? NO 
Ciclo 34 
Data presunta di inizio del corso 01/11/2018 
Durata prevista 3 ANNI 
Dipartimento/Struttura scientifica proponente INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE 
Dottorato in collaborazione con le imprese/dottorato industriale
(art. 11 del regolamento):
SI
[dato riportato in automatico dalla sezione "Tipo di Organizzazione"]
 
Dottorato in collaborazione con Università e/o enti di ricerca esteri
(art. 10 del regolamento):
NO
[dato riportato in automatico dalla sezione "Tipo di Organizzazione"]
 
Dottorato relativo alla partecipazione a bandi internazionali: NO  Altra tipologia
se altra tipologia:
-
 
se SI, Descrizione tipo bando  
se SI, Esito valutazione  
Il corso fa parte di una Scuola? SI 
se SI quale SCUOLA DI DOTTORATO DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA 
Presenza di eventuali curricula? NO 
Sito web dove sia visibile l'offerta formativa prevista ed erogata https://www.unimib.it/didattica/dottorato-ricerca 


AMBITO: indicare i settori scientifico disciplinari coerenti con gli obiettivi formativi del corso

n. Settori scientifico disciplinari interessati (SSD) Indicare il peso percentuale di ciascun SSD nel progetto scientifico del corso Settori concorsuali interessati Macrosettore concorsuale interessato Aree CUN-VQR interessate
1. INF/01    %  70,00  INFORMATICA  01/B - INFORMATICA 
01 - Scienze matematiche e informatiche
 
2. MAT/09    %  10,00  RICERCA OPERATIVA  01/A - MATEMATICA 
01 - Scienze matematiche e informatiche
 
3. ING-INF/05    %  20,00  SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI  09/H - INGEGNERIA INFORMATICA 
09 - Ingegneria industriale e dell'informazione
 
  TOTALE    %  100,00          


Descrizione e obiettivi del corso

La proposta formativa che sta alla base del Dottorato di Ricerca in Informatica nasce dalla crescente necessità di formare ricercatori capaci di operare in un campo di sempre maggiore impatto sulla società quale è quello delle tecnologie dell’informazione, della conoscenza e della comunicazione non sola a livello nazionale ma nel panorama competitivo internazionale. Il Dottorato di Ricerca in Informatica si pone l’obiettivo principale di preparare personale altamente qualificato in grado di competere a livello internazionale, fornendo i contenuti scientifici, i metodi, le conoscenze di base, le tecniche operative e le capacità progettuali per lo sviluppo di modelli computazionali dei sistemi, delle architetture integrate e dei relativi processi in diverse aree, insieme a metodi e modelli per la rappresentazione e gestione dell’informazione e della conoscenza nei vari ambiti scientifici e alla loro ricaduta applicativa.
I dottori di ricerca in Informatica saranno in grado di armonizzare competenze ad ampio spettro dell’area disciplinare dell’Informatica in tutti i suoi aspetti teorici, tecnologici ed applicativi, con una verticalizzazione in aree specifiche di particolare rilevanza e impatto. La preparazione conseguita nel dottorato consentirà loro di svolgere attività di ricerca qualificata nel panorama internazionale sugli aspetti fondanti della disciplina, di progettare e realizzare sistemi informatici complessi e ad alto impatto innovativo.


Sbocchi occupazionali e professionali previsti

La crescente richiesta di figure scientifiche e professionali di alto livello per la ricerca innovativa, la progettazione e la realizzazione di sistemi informatici a crescente impatto di complessità è uno dei fattori chiave che impongono una pianificazione mirata e qualificata di corsi di dottorato in informatica in grado di competere sul piano dell'internazionalizzazione e dell'attrattività.
Il mercato del lavoro in questo settore in modo crescente richiede e assorbe dottori di ricerca nelle aree dell’innovazione dell’automazione in tutti gli ambiti dell’operare umano e non ha più confini nazionali. Il mercato del lavoro di dottori di ricerca in informatica ha ormai uno spettro globale sul piano della carriera accademica e professionale, con una collocazione di alto profilo nell’ambito produttivo scientifico o industriale, sia pubblico, sia privato.
La pervasività e l'imprescindibilità dell'informatica in tutti gli ambiti dello sviluppo del sapere e del progresso tecnologico e produttivo fanno sì che la preparazione a livello di dottorato rappresenti un requisito indispensabile per le figure professionali che avranno ruoli decisionali nella gestione di grandi progetti internazionali di ricerca, nel management industriale e nella crescita di un nuova generazione accademica.


Sede amministrativa

Ateneo Proponente: Università degli Studi di MILANO-BICOCCA 
N° di borse finanziate 10 


Tipo di organizzazione

2b) Convenzione
 
con
(indicare i soggetti partecipanti al consorzio/convenzione):
 

Università italiane

Università straniere

enti di ricerca pubblici o privati di alta qualificazione, anche di Paesi diversi

imprese che svolgono attività di ricerca e sviluppo
 
se in convenzione:   1) data di sottoscrizione: 16/03/2018  numero di cicli di dottorato:1 
(eventuale)      


Altri Enti consorziati/convenzionati

n. Denominazione del soggetto Tipologia del soggetto Pubblico/Privato Consorziato/ Convenzionato Paese Sede di attività formative N° di borse finanziate
1. SIEMENS  impresa che svolge attività di ricerca e sviluppo  PRIVATO  Consorziato  Italia  SI  0 



Informazioni aggiuntive relative ai soli dottorati industriali (art. 11 del DM n. 45/2013)
Informazioni sulla impresa


Impresa: 1 SIEMENS
Nome dell'istituzione SIEMENS 
Partecipazione con esito positivo a progetti di ricerca nazionali e internazionali Nome progetto:
Aspern Smart City Research (ASCR)
 
Anno:
2015
 
Descrizione:
(max 500 caratteri)
Progetto "Vienna's Smart City" per lo sviluppo di un percorso di transizione verso un sistema energetico urbano intelligente. Il progetto, della durata di 5 anni, coinvolge Siemens AG Austria, Wien Energie GmbH (produzione di energia), Wiener Netze GmbH (distribuzione di elettricità e gas per i settori industriale, residenziale e trasporti), Wien 3420 Aspern Development AG (sviluppo infrastrutturale) e Business Agency Wien (gestione dei contatti tra imprese nazionali e internazionali).
 
Risultati ottenuti in termini di brevetti depositati negli ultimi 5 anni (2013-2018) Nome brevetto:
(max 500 caratteri)
“Process for Maintaining the Intensity of Light Constant”.
Il brevetto è stato sviluppato dalla Business Unit di Siemens "Building Technologies–Low Voltage". Il brevetto riguarda un sistema di controllo dell'utilizzo efficiente dell'energia elettrica basato su un sensore che pesa appropriatamente la luminosità esterna. Tale sistema è impiegato all'interno di edifici commerciali nei casi in cui è necessario mantenere un livello di luminosità costante.
 
Anno:
2016
 
Titolo:
(max 250 caratteri)
EP 0 987 972 B1 (1998P03715)
“Process for Maintaining the Intensity of Light Constant”
 
Presenza di sezioni aziendali dedicate alla R&S Denominazione Sezione:
Corporate Technology Unit (central research and development unit)
 
Esperienze nell’ultimo quinquennio di collaborazione in attività di ricerca tra il soggetto proponente e l’impresa e valore aggiunto atteso per il corso di dottorato (informazione facoltativa) (max 1.000 caratteri)
Siemens per la prima volta collabora con l’Università degli studi di Milano-Bicocca a livello di formazione dottorale in informatica. Siemens si è dimostrata interessata alle competenze informatiche relative alla elaborazione di segnali provenienti da dispositivi di diagnostica per immagini (machine learning), al trattamento di larghe quantità di dati (big data) da reti di sensori intelligenti (Internet of Things), e visualizzazione interattiva di pattern emergenti dalla elaborazione analitica (data science) da fonti eterogenee (Human-Computer Interaction) che il Dottorato in Informatica fornisce ai propri dottorandi. Dalla collaborazione con Siemens, il Dottorato in Informatica intende: i) attivare progetti di ricerca di alto profilo che esitino nella pubblicazione di articoli congiunti su riviste di impatto; ii) collocare dottori di ricerca in posizioni di responsabilità all’interno della loro struttura; iii) attrarre i migliori studenti interessati a sviluppare gli studi dottorali.
 


Note



2. Collegio dei docenti



Coordinatore

Cognome Nome Ateneo Proponente: Dipartimento/ Struttura Qualifica Settore concorsuale Area CUN-VQR
BANDINI  Stefania  MILANO-BICOCCA  INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE  Professore Ordinario  01/B1  01 



Curriculum del coordinatore


1. Curriculum del coordinatore

Laurea in Filosofia, Dottorato di Ricerca in Informatica, Professore Ordinario di Informatica presso l’Università di Milano-Bicocca, in servizio al Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione, Direttore del Centro di Ricerca “CSAI - Complex Systems & Artificial Intelligence”; Coordinatore del Dottorato di Ricerca in Informatica; membro della Giunta della Scuola di Dottorato dell'Università di Milano-Bicocca come rappresentante della Scuola di Scienze; Delegato all'Internazionalizzazione della Scuola di Dottorato; Delegato del Rettore per l'Internazionalizzazione: Area Giappone. Dal 2015 è Fellow del Research Center for Advanced Science and Technology (The University of Tokyo - Japan).

Le sue principali attività di ricerca si focalizzano nelle aree dell'Intelligenza Artificiale (Case-Based Reasoning, Knowledge Management, Dinamiche di Agenti Intelligenti) e dei Sistemi Dinaminci Discreti Complessi (modelli computazionali e sistemi basati su Automi Cellulari e Agent-based per la simulazione di sistemi dinamici complessi come: proprietà visco-elastiche della materia, interazione cellulare nel sistema immunitario, dinamiche delle popolazioni, simulazione del comportamento dinamico della folla in ambienti pubblici e privati, trasporto urbano nell'era dell'Ageing Society e applicazione di tecnologie innovative nell'ambito dell'arte contemporanea e dell'architettura responsiva). In questi settori, oltre alla ricerca teorica, ha orientato le sue attività alla ricerca applicata e allo sviluppo di progetti industriali e di trasferimento tecnologico, a livello nazionale e internazionale.

Ha condotto con ruoli di responsabilità numerosi progetti di ricerca e di trasferimento tecnologico a livello nazionale e internazionale con industrie private (Illycaffè, Pirelli Pneumatici, Deloitte, Telcordia-USA, Fontana Pietro, Project Automation, Akhela/SARAS, EGICON, EnginSoft) ed enti pubblici in cordate di progetto (Austrian Research Center - Austria, EU-FP6 Integrated Project "SMMART", FSE-Project "Flexibly Beyond", EU-Leonardo Project "NUMSIM-PMI"). nell'ambito dello studio della dinamica delle folle è stata responsabile scientifico e chair del progetto internazionale CRYSTALS in partnership con l'università' di Um Al-Qura (Makkah, Saudi Arabia) e l'Università' di Tokyo.Dal 2009 ha esteso le sue ricerche nella direzione della studio dell'impatto delle tecnologie ICT nell'Ageing Society come co-fondatore dell'Iniziativa SWAS (Series of Workshop on the Ageing Society – Tokyo) e come Principal Investigator dei progetti internazionaliALIAS (High Education in the Ageing Society, 2010-2015) e LONGEVICITY (Social Inclusion of the Elderly through Walkability, 2018-2020) finanziati da Fondazione CARIPLO, responsabile di Unita' di Ricerca dei progetti nazionali ABILITY (Telerehabilitation. Research Unit Regione Lombardia, Progetto di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale nel Settore delle Smart Cities and Communities, Regione Lombardia, Milano, Italy) e GIOCOSO (GIOchi pediatrici per la COmunicazione e la SOcializzazione), Progetto di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale nel Settore delle Smart Cities and Communities, Regione Lombardia, Milano, Italy). Dal 2012 al 2015 è stata Scientific and Project Leader, Research Unit, "Innovative Tools to Improve Station Design and Management of Crowds in Emergency and Panic Conditions", Australian Research Council Linkage Project - ARC LP#120200361, (Melbourne, Australia), e nel 2016-2017 è stata leader dell'Unità di Ricerca a Milano del Progetto FAPESP, Instituto de Matemática e Estatística, Universidade de São Paulo (BRAZIL) sul tema "Meso-scale Phenomena: Crowds, Herds and Traffic Jams".
Ha condotto in qualità di Chair numerose International Summer School (“Ageing Society and Technology: Systems, Theories, Practices”, Ascoli Piceno Sept 2010; “Modeling and simulation of complex systems: the case of crowds and pedestrians dynamics and issues on elder people behaviors”, Como (ITALY), Sept 2013; The Complexity of Crowd Dynamics: analysis, modeling, simulation, International Summer School, Como (ITALY), Sept 2014; "The Complexity of the Ageing Society: Research and Technological Challenges", Lake Como School of Advanced Studies, Como (ITALY), Sept 2015.
Cofondatore e Chair del Gruppo di Lavoro "Artificial Intelligence for an Aging Society" dell'Associazione Italiana di Intelligenza Artificiale, per il quale dal 2012 organizza l'annuale Workshop.

From 2009 she extended her research activity and multidisciplinary interests in the field of the Ageing Society. She is one of the founders of the SWAS (Series of Workshop on the Ageing Society – Tokyo) initiative (2009-2010). She co-chaired the first International PhD School “Ageing Society and Technology: Systems, Theories, Practices” (Ascoli Piceno Sept 2010). She was the Principal Investigator of the ALIAS (High Education in the Ageing Society) International Project supported by Fondazione CARIPLO (2010-2015). She has been the RU Principal Investigator of the project “ABILITY: Telerehabilitation” supported by the Regione Lombardia (Progetto di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale nel Settore delle Smart Cities and Communities, Regione Lombardia, 2016). She is one of the founders of the Working Group “Artifical intelligence for an Ageing Society” of the Italian Association for Artificial Intelligence.

E’ membro dello steering Committee della Conferenza Internazionale "Cellular Automata for Research and Industry”, del Working Group WG1.5 IFIP “Cellular Automata and Machines”, e Honorary Member del TechNet Alliance (USA) Siede al tavolo “Italia-Giappone” del Ministero degli Affari Esteri e partecipa alle iniziative del gruppo IJBJ Italy-Japan Busineess Group.


2. Esperienza di coordinamento centrale o di unità di gruppi di ricerca e/o di progetti nazionali o internazionali competitivi negli ultimi 10 anni


Progetto di ricerca nazionale (es. PRIN, FIRB, Fondazioni ecc.)
 
se valorizzato:   Coordinatore nazionale 

Progetto di ricerca internazionale (es. FP7, ERC, NIH, ecc.)
 
se valorizzato:   Coordinatore nazionale 

3. Partecipazione a comitati di direzione o di redazione di riviste A/ISI/Scopus

3a. Direzione di riviste, collane editoriali, enciclopedie nell'ultimo decennio

Responsabilità Titolo editoriale Anno inizio Anno fine


3b. Partecipazione a comitati di redazione

n. Responsabilità Titolo editoriale Anno inizio Anno fine
1. Editorial Board Member  Journal of Cellular Automata  2006  Pres 
2. Honorary Editor  International Journal of Unconventional Computing  2005  Pres 
3. Associate Editor  Complex Adaptive Systems Modeling  2013  Pres 



Membri del collegio (Personale Docente e Ricercatori delle Università Italiane)

n. Cognome Nome Ateneo Dipartimento/ Struttura Ruolo Qualifica Settore concorsuale Area CUN-VQR SSD Stato conferma adesione
1. BANDINI   Stefania   MILANO-BICOCCA  INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE  Coordinatore  Professore Ordinario  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
2. ARCELLI FONTANA   Francesca   MILANO-BICOCCA  INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato confermato  09/H1   09   ING-INF/05   ha aderito 
3. BONIZZONI   Paola   MILANO-BICOCCA  INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE  Componente del gruppo dei 16  Professore Ordinario  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
4. DENNUNZIO   Alberto   MILANO-BICOCCA  INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato (L. 240/10)  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
5. DELLA VEDOVA   Gianluca   MILANO-BICOCCA  INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato confermato  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
6. LEPORATI   Alberto Ottavio   MILANO-BICOCCA  INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato (L. 240/10)  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
7. MAURI   Giancarlo   MILANO-BICOCCA  INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE  Componente del gruppo dei 16  Professore Ordinario  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
8. MAURINO   Andrea   MILANO-BICOCCA  INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato (L. 240/10)  09/H1   09   ING-INF/05   ha aderito 
9. MESSINA   Vincenzina   MILANO-BICOCCA  INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE  Componente del gruppo dei 16  Professore Ordinario  01/A6   01   MAT/09   ha aderito 
10. PASI   Gabriella   MILANO-BICOCCA  INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE  Componente del gruppo dei 16  Professore Ordinario (L. 240/10)  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
11. PEZZE'   Mauro   MILANO-BICOCCA  INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE  Componente del gruppo dei 16  Professore Ordinario  09/H1   09   ING-INF/05   ha aderito 
12. SCHETTINI   Raimondo   MILANO-BICOCCA  INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE  Componente del gruppo dei 16  Professore Ordinario  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
13. VIZZARI   Giuseppe   MILANO-BICOCCA  INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato (L. 240/10)  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
14. ANTONIOTTI   Marco   MILANO-BICOCCA  INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE  Altro Componente  Professore Associato confermato  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
15. CABITZA   Federico Antonio Niccolo' Amedeo   MILANO-BICOCCA  INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE  Componente del gruppo dei 16  Ricercatore confermato  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
16. CIOCCA   Gianluigi   MILANO-BICOCCA  INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato (L. 240/10)  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
17. MARIANI   Leonardo   MILANO-BICOCCA  INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE  Componente del gruppo dei 16  Professore Ordinario (L. 240/10)  09/H1   09   ING-INF/05   ha aderito 
18. CIUCCI   Davide Elio   MILANO-BICOCCA  INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE  Altro Componente  Professore Associato (L. 240/10)  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
19. STELLA   Fabio Antonio   MILANO-BICOCCA  INFORMATICA, SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE  Altro Componente  Professore Associato confermato  01/A6   01   MAT/09   ha aderito 


Membri del collegio (Personale non accademico dipendente di altri Enti e Personale docente di Università Straniere)

n. Cognome Nome Ruolo Tipo di ente: Ateneo/Ente di appartenenza Paese Dipartimento/ Struttura Qualifica Codice fiscale SSD Attribuito Area CUN-VQR attribuita N. di Pubblicazioni (*)
1. DUSTDAR  SCHAHRAM  Altro Componente  Università straniera  Technical University of Vienna  Austria  Distributed Systems Group  Professore di Univ.Straniera    ING-INF/05  09  577 
2. KLABJAN  DIEGO  Altro Componente  Università straniera  Northwestern University  Stati Uniti d'America  Department of Industrial Engineering and Management Sciences  Professore di Univ.Straniera    INF/01  01  95 
3. KUCHEROV  GREGORY  Altro Componente  Università straniera  University Paris-Est Marne-la-Vallée  Francia  Laboratoire d'Informatique Gaspard-Monge  Professore di Univ.Straniera    INF/01  01  91 
4. MISHRA  BHUBANESWAR  Altro Componente  Università straniera  NEW YORK UNIVERSITY  Stati Uniti d'America  Courant Institute of Mathematical Sciences  Professore di Univ.Straniera    INF/01  01  169 
5. NISHINARI  KATSUHIRO  Altro Componente  Università straniera  THE UNIVERSITY OF TOKYO  Giappone  Research Center for Advanced Science and Technology  Professore di Univ.Straniera    MAT/09  01  192 
6. ROSSO  PAOLO  Altro Componente  Università straniera  Universitat Politècnica de València  Spagna  Departamento de Sistemas Informáticos y Computación  Professore di Univ.Straniera    MAT/09  01  289 
7. TRÉMEAU  ALAIN  Altro Componente  Università straniera  University Jean Monnet Saint-Etienne  Francia  Faculty of Sciences and Technologies  Professore di Univ.Straniera    INF/01  01  130 


(*) se è di un settore bibliometrico, inserire il numero di prodotti pubblicati negli ultimi cinque anni (dal 2013 ad ora) su riviste scientifiche contenute nelle banche dati internazionali “Scopus” e “Web of Science”
(*) se è di un settore non bibliometrico, inserire il numero di prodotti pubblicati negli ultimi dieci anni (dal 2008 ad ora) in riviste di classe A




Principali Atenei e centri di ricerca internazionali con i quali il collegio mantiene collaborazioni di ricerca (max 5) con esclusione di quelli di cui alla sezione 1

n. Denominazione Paese Tipologia di collaborazione
1. RCAST (RESEARCH CENTER FOR ADVANCED SCIENCE AND TECHNOLOGY) - THE UNIVERSITY OF TOKYO  Giappone  (max 500 caratteri)
Visiting student in Ricerca e mobilità: studio e sviluppo di modelli computazioni per sistemi dinamici complessi
 
2. COURANT INSTITUTE OF MATHEMATICAL SCIENCES - NEW YORK UNIVERSITY  Stati Uniti d'America  (max 500 caratteri)
Visiting student in Ricerca e mobilità: Bioinformatica e systems biology
 
3. DEPARTMENT OF COMPUTER SCIENCE - UNIVERSITY OF ILLINOIS AT CHICAGO  Stati Uniti d'America  (max 500 caratteri)
Visiting student in Ricerca e mobilià: semantic Web; Machine Learning, Sentiment Analysis
 
4. SCHOOL OF INFORMATION SYSTEMS, COMPUTING AND MATHEMATICS - BRUNEL UNIVERSITY LONDON  Regno Unito  (max 500 caratteri)
Visiting student in Ricerca e Mobilità: Analisi finanziaria e sviluppo di modelli probabilistici
 
5. DEPARTMENT OF INFRASTRUCTURE ENGINEERING, THE UNIVERSITY OF MELBOURNE  Australia  (max 500 caratteri)
Visiting student in Ricerca e Mobilità: Information Retrieval e sistemi informativi
 


Descrizione della situazione occupazionale dei dottori di ricerca che hanno acquisito il titolo negli ultimi tre anni

(max 1.500 caratteri)
la situazione occupazionale che emerge è la seguente:
il 68% dei dottori di ricerca ha continuato l'attività di ricerca con assegni di collaborazione di ricerca in Italia, in ambito Universitario, Ospedaliero e presso il CNR ;
il 21% dei dottori di ricerca ha continuato l'attività di ricerca con assegni di collaborazione di ricerca all'estero presso Università e Centri di Ricerca;
l'11% dei dottori di ricerca ha intrapreso una carriera lavorativa presso aziende estere in Multinazionali e Start up


Note


3. Eventuali curricula
Curriculum dottorali afferenti al Corso di dottorato
La sezione è compilabile solo se nel punto "Corso di Dottorato" si è risposto in maniera affermativa alla domanda "Presenza di eventuali curricula?"


Note


4. Struttura formativa

Attività didattica disciplinare e interdisciplinare

Insegnamenti ad hoc previsti nell'iter formativo Tot CFU: 14  n.ro insegnamenti: 6  di cui è prevista verifica finale: 6 
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea magistrale NO     
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea (primo livello) NO     
Cicli seminariali SI 
Soggiorni di ricerca SI  ITALIA- al di fuori delle istituzioni coinvolte
ESTERO nell’ambito delle istituzioni coinvolte
ESTERO - al di fuori delle istituzioni coinvolte
 
Periodo medio previsto (in mesi per studente): 4 


Descrizione delle attività di formazione di cui all’art. 4, comma 1, lett. f)

Tipologia  Descrizione sintetica (max 500 caratteri per ogni descrizione)
Linguistica La scuola di dottorato organizza 5 corsi (4 da 1 cfu e uno da 0,5 cfu) per lo sviluppo di competenze linguistico-comunicative finalizzate alla pubblicazione in inglese su riviste internazionali e alla presentazione della ricerca in conferenze internazionali. È possibile accedere a corsi di inglese con certificazione, in convenzione con istituti accreditati e a corsi online gratuiti di Inglese e altre lingue, compreso l’Italiano per stranieri (livelli da A1 a C1). 
Informatica Technologies to support research, 1 cfu; Literature review, 2 cfu; Introduction to Statistics with R, 2 cfu sono corsi interdisciplinari aperti a tutti i dottorandi, che formano competenze tecnologico-informatiche per la ricerca: analisi e uso di strumenti applicativi per la consultazione di banche dati informatizzate, archiviazione dati, costruzione di bibliografie e review con supporto informatico, analisi statistica di dati quantitativi, supporto informatico alla ricerca qualitativa. 
Gestione della ricerca, della conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento La scuola di dottorato organizza i seguenti corsi interdisciplinari, aperti a tutti i dottorandi: Privacy e trattamento dei dati personali, 2 CFU; Ethical responsibility in scientific research, 1 CFU e Grant writing, 1 CFU. Finalizzati a formare competenze di base e avanzate, teorico-pratiche nella gestione della ricerca, nella conoscenza dei sistemi di ricerca e di finanziamento. 
Valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale I corsi interdisciplinari, aperti a tutti i dottorandi, toccano diversi argomenti: Comunicazione scientifica (2 cfu), Diritto d’autore e tesi di dottorato (0,5 cfu), Proprietà industriale (0,5 cfu), Open Access (0,5 cfu), Innovation Management Methodology (2cfu), A future outside academy and transferable competences (0,5 cfu), Giovani & Impresa (1 cfu). 


Note

(MAX 1.000 caratteri):
La scuola di dottorato organizza ogni anno diversi percorsi di approfondimento tematico e di confronto interdisciplinare aperti a tutti i dottorandi, anche allo scopo di sviluppare nuovi filoni di ricerca. Ad esempio, percorsi a cura dei “tavoli interdisciplinari” (acqua, sostenibilità, ecc.), un percorso di filosofia (Forme della razionalità. Confronti e intrecci teorici, 2 cfu) e un percorso di incontri sulla violenza di genere (1.5 cfu).

5. Posti, borse e budget per la ricerca

Posti, borse e budget per la ricerca

Descrizione Ciclo 34° Anagrafe dottorandi (33°) Ciclo 33°
A - Posti banditi
(messi a concorso)
 
1. Posti banditi con borsa   N. 5  7  7  
2. Posti coperti da assegni di ricerca   N. 0  0   
3. Posti coperti da contratti di apprendistato   N. 3  0  1  
Sub totale posti finanziati (A1+A2+A3)   N. 8  N. 7  N. 8 
4. Eventuali posti senza borsa   N. 0  2  1  
B - Posti con borsa riservati a laureati in università estere   N. 0  0   
C - Posti riservati a borsisti di Stati esteri   N. 0  0   
D - Posti riservati a borsisti in specifici programmi di mobilità internazionale   N. 0  0   
E - Posti riservati a dipendenti di imprese impegnati in attività di elevata qualificazione (dottorato industriale) o a dipendenti di istituti e centri di ricerca pubblici impegnati in attività di elevata qualificazione (con mantenimento di stipendio)   N. 2  1  1  
F - Posti senza borsa riservati a laureati in Università estere   N. 2  0  1  
TOTALE = A + B + C + D + E + F   N. 12  N. 10  N. 11 
DI CUI CON BORSA = TOTALE – A4 - F   N. 10  N. 8  N. 9 
Importo della borsa
(importo annuale al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
Euro: 16.238,47     
Budget pro-capite annuo per attività di ricerca in Italia e all’Estero
(a partire dal secondo anno, in termini % rispetto al valore annuale della borsa al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
(min 10% importo borsa): 10,00     
Importo aggiuntivo alla borsa per mese di soggiorno di ricerca all’estero
(in termini % rispetto al valore mensile della borsa al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
(MAX 50% importo borsa): 50,00     
BUDGET complessivamente a disposizione del corso per soggiorni di ricerca all'estero
(importo lordo annuale comprensivo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
Euro: 20.298,17     
Eventuali note:
(max 500 caratteri)
L'importo indicato alla voce "BUDGET complessivamente a disposizione del corso per soggiorni di ricerca all'estero" comprende solo il costo della maggiorazione di borsa e non le spese di missione (rimborsi viaggio, ecc.).
 


Fonti di copertura del budget del corso di dottorato (incluse le borse)

FONTE  Importo (facoltativo) Descrizione Tipologia
(max 200 caratteri)
Fondi Ministeriali   A TITOLO DI COFINANZIAMENTO BORSE 
Progetti competitivi o fondi messi a disposizione dal proponente    
Fondi di ateneo   A TITOLO DI COFINANZIAMENTO BORSE E FINANZIAMENTO QUOTE DI FUNZIONAMENTO DEI CORSI 
Finanziamenti esterni    
Altro    


Note


6. Strutture operative e scientifiche

Strutture operative e scientifiche

Tipologia Descrizione sintetica (max 500 caratteri per ogni descrizione)
Attrezzature e/o Laboratori   - Software Architecture Lab
- Imaging and Vision
- Informatics and Robotics for Automation
- Software Test and Analysis
- Artificial Intelligence
- Innovative Technologies for Interaction and Services
- Information Retrieval
- Management of Information Systems and Services
- Bioinformatics, Natural Calculus and Systems Biology
- Models of Concurrency,Communication and Computation
- Models in decision making and data analysis
- Computational Networks and Decision Sciences
- Bicocca Security Lab
 
Patrimonio librario   consistenza in volumi e copertura delle tematiche del corso   Biblioteca d'Ateneo
Biblioteca della Scuola di Scienze
 
abbonamenti a riviste (numero, annate possedute, copertura della tematiche del corso)    
E-resources   Banche dati (accesso al contenuto di insiemi di riviste e/o collane editoriali)   Tutte le banche dati fornite dell'Ateneo e specifiche per le ricerche svolte nell'ambito del Dottorato in Informatica 
Software specificatamente attinenti ai settori di ricerca previsti   Dotazione individuale Laptop (su specifica richiesta), connessione internet e accesso a tutte le specifiche licenze software del Dipartimento e messe a disposizione dall'Ateneo. Accesso rete GARR. 
Spazi e risorse per i dottorandi e per il calcolo elettronico   Il Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione mette a disposizione 4 uffici a open space dotati di scrivanie, connessione a Internet e telefoni. Tutti i dottorandi hanno accesso alle strutture informatiche del Dipartimento e dei laboratori, in coerenza con i contenuti della ricerca svolta. 
Altro    


Note


7. Requisiti e modalità di ammissione

Requisiti richiesti per l'ammissione

Tutte le lauree magistrali: SI, Tutte 
se non tutte, indicare quali:  
Altri requisiti per studenti stranieri: (max 500 caratteri):
Titoli equipollenti alla laurea magistrale e cv
 
Eventuali note  


Modalità di ammissione

Modalità di ammissione
Titoli
Prova orale
Lingua
Progetto di ricerca
 
Per i laureati all'estero la modalità di ammissione
è diversa da quella dei candidati laureati in Italia?
NO 
se SI specificare:  


Attività dei dottorandi

È previsto che i dottorandi possano svolgere attività di tutorato SI
 
 
È previsto che i dottorandi possano svolgere attività di didattica integrativa SI
 
Ore previste: 40 


Note

(MAX 1.000 caratteri):
Per quanto riguarda l'ammissione di laureati all'estero, si richiede l'illustrazione delle motivazioni e dello status in termini di normativa sull'immigrazione (in caso di studente straniero).



Dottorato innovativo a caratterizzazione internazionale

• Dottorato in collaborazione con Università e/o enti di ricerca esteri   NO
 
 
• Dottorato relativo alla partecipazione a bandi internazionali (e.g. Marie Skłodowska Curie Actions, ERC)   NO   
• Collegio di dottorato composto per almeno il 25% da docenti appartenenti a qualificate università o centri di ricerca stranieri   SI   
• Presenza di eventuali curricula in collaborazione con Università/Enti di ricerca estere e durata media del periodo all'estero dei dottori di ricerca pari almeno a 12 mesi   NO
 
 
• Presenza di almeno 1/3 di iscritti al Corso di Dottorato con titolo d'accesso acquisito all'estero ***   NO   


Dottorato innovativo a caratterizzazione intersettoriale

• Dottorato in convenzione con Enti di Ricerca   NO
 
 
• Dottorato in convenzione con le imprese o con enti che svolgono attività di ricerca e sviluppo   NO
 
 
• Dottorato selezionato su bandi internazionali con riferimento alla collaborazione con le imprese   NO
 
 
• Dottorati inerenti alle tematiche dell’iniziativa “Industria 4.0  SI
 
Motivazione:
Il Dipartimento di Informatica,Sistemistica e Comunicazione mette a disposizione laboratori, strutture e strumenti per i dottorandi che sviluppano le loro ricerche i inerenti le tecnologie ICT avanzate per la virtualizzazione dei processi di trasformazione, che sono: "Informatics and Robotics for Automation", "Artificial Intelligence" e "Innovative Technologies for Interaction and Services"
Sono previsti percorsi formativi ad hoc per il percorso di Dottorato sui temi di Industria 4.0.
 
• Presenza di convenzione con altri soggetti istituzionali su specifici temi di ricerca o trasferimento tecnologico e che prevedono una doppia supervisione   SI
 
Motivazione:
Sono state stipulate convenzioni con diverse aziende (Siemens, Link up, Consorzio per il trasferimento tecnologico C2T, K-Tree Srl) per l'attivazione di 3 posizioni in alto apprendistato e 2 posti riservati a dipendenti di aziende. Tutte e 5 le posizioni prevedono una doppia supervisione accademica e aziendale.
 


Dottorato innovativo a caratterizzazione interdisciplinare

• Dottorati (con esclusione di quelli suddivisi in curricula) con iscritti provenienti da almeno 2 aree CUN, rappresentata ciascuna per almeno il 30% (rif. Titolo LM o LMCU )   NO   
• Corsi appartenenti a Scuole di Dottorato che prevedono contestualmente ambiti tematici relativi a problemi complessi caratterizzati da forte multidisciplinarità   SI
 
Motivazione:
Corsi trasversali organizzati dalla Scuola che hanno forte valenza multidisciplinare.
 
• Dottorati inerenti alle tematiche dei

Big Data
, relativamente alle sue metodologie o applicazioni
 
SI
 
Motivazione:
Il Dottorato di Ricerca in Informatica ha una forte presenza di attività' di Ricerca, Formazione e di trasferimento tecnologico sul tema dei Big-data che si declinano nelle aree di: Data Science, Artificial Intelligence, Semantic Web, Information Retrieval, Data Analytics, Data Visualization, Deep Learning, Internet of Things, Presso il Dipartimento di afferenza del Dottorato sono messi a disposizione laboratori e risorse di calcolo per i Dottorandi, con riferimento al nuovo laboratorio interdipartimentale "BisLab - Bicocca Security Lab" aperto trasversalmente a tutti i Dottorandi. La rete internazionale dei membri del Collegio sui Big-data e' forte e in costante crescita, come le relazioni con realtà' industriali.
 
• Dottorati che rispondono congiuntamente ai seguenti criteri      
presenza nel Collegio di Dottorato di docenti afferenti ad almeno due aree CUN, rappresentata ciascuna per almeno il 20% nel Collegio stesso   NO   
somma degli indicatori (R + X1 + I) almeno pari a 2,8 per ciascuna area   (dato disponibile successivamente alla valutazione di ANVUR)   
presenza di un tema centrale che aggreghi coerentemente discipline e metodologie diverse, anche con riferimento alle aree ERC   SI  Motivazione:
Il tema unificante per il Corso di Dottorato in Informatica riguarda la formazione a doppio senso della ricerca teorica che guarda alle ricadute applicative ad alto impatto innovativo e, contemporaneamente, la definizione di nuovi settori applicativi e sistemistici che non trascuri le implicazioni teoriche. Le aree ERC di riferimento sono: PE6, PE7. La didattica di settore e trasversale (fornita dalla Scuola) sono state progettate per armonizzare questo percorso.
 


Chiusura proposta e trasmissione: 20/03/2018


.