MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA


Modulo Proposta Anagrafe dei dottorati - a.a. 2018/2019
codice = DOT1708733




1. Informazioni generali



Corso di Dottorato

Il corso è: Rinnovo 
Denominazione del corso a.a. 2017/2018 INFORMATICA 
Cambio Titolatura? NO 
Ciclo 34 
Data presunta di inizio del corso 01/11/2018 
Durata prevista 3 ANNI 
Dipartimento/Struttura scientifica proponente Matematica e Informatica 
Dottorato in collaborazione con le imprese/dottorato industriale
(art. 11 del regolamento):
NO
[dato riportato in automatico dalla sezione "Tipo di Organizzazione"]
 
Dottorato in collaborazione con Università e/o enti di ricerca esteri
(art. 10 del regolamento):
SI
[dato riportato in automatico dalla sezione "Tipo di Organizzazione"]
 
Dottorato relativo alla partecipazione a bandi internazionali: NO 
se altra tipologia:
-
 
se SI, Descrizione tipo bando  
se SI, Esito valutazione  
Il corso fa parte di una Scuola? NO 
Presenza di eventuali curricula? NO 
Sito web dove sia visibile l'offerta formativa prevista ed erogata http://iplab.dmi.unict.it/dottinf/ 


AMBITO: indicare i settori scientifico disciplinari coerenti con gli obiettivi formativi del corso

n. Settori scientifico disciplinari interessati (SSD) Indicare il peso percentuale di ciascun SSD nel progetto scientifico del corso Settori concorsuali interessati Macrosettore concorsuale interessato Aree CUN-VQR interessate
1. INF/01    %  85,72  INFORMATICA  01/B - INFORMATICA 
01 - Scienze matematiche e informatiche
 
2. MAT/07    %  4,76  FISICA MATEMATICA  01/A - MATEMATICA 
01 - Scienze matematiche e informatiche
 
3. MAT/05    %  9,52  ANALISI MATEMATICA, PROBABILITÀ E STATISTICA MATEMATICA  01/A - MATEMATICA 
01 - Scienze matematiche e informatiche
 
  TOTALE    %  100,00          


Descrizione e obiettivi del corso

Obiettivo primario del Dottorato è la formazione di giovani ricercatori nei settori dell'informatica di base e applicata. Si prevede l'acquisizione di abilità di in:
a) ricerca autonoma con risultati scientifici internazionalmente validi e tecnologicamente trasferibili;
b) coordinamento con altri esperti su progetti di ricerca/sviluppo con temi sia strettamente informatici che multidisciplinari;
c) coordinamento di piccoli team di ricerca e sviluppo in contesto sia accademico che di impresa;
d) comunicazione a livello internazionale di progetti e risultati;
e) valutazione dei risultati e della letteratura scientifica almeno in un settore di specializzazione.
Alcune delle ricerche in informatica attive presso il Dipartimento di Matematica e Informatica sono fortemente legate alla Computer Vision, all’Intelligenza Artificiale (es. algoritmi bio-inspired, ecc.) e al Machine Learning, ai Sistemi Robotici e Autonomi nonché a tematiche di sicurezza e crittografia e modellistica computazionale. Sono inoltre attive ricerche nell’ambito dello sviluppo di algoritmi e nel calcolo combinatorico.

Le attività di ricerca di interesse del dottorato fanno esplicito riferimento sia a settori di interesse industriale che di base. In particolare si citano a mero titolo esemplificativo:
- Smart Cities and Communities (es. Mobility in ambiente urbano)
- Assistive Technologies
- Multimedia Forensics
- Crittografia e sicurezza informatica
- Video Analytics (e.g. Retail, Security, ecc.)
- Big Data.


Sbocchi occupazionali e professionali previsti

Uno sbocco comune a tutti gli indirizzi è il mondo della ricerca universitaria, al quale il dottorando viene introdotto grazie alle avanzate ricerche che conduce, possibilmente in collaborazione con prestigiosi ricercatori stranieri con i quali i membri del Collegio Docenti mantengono rapporti di collaborazione scientifica. Per chi sceglie di intraprendere la carriera accademica, la prosecuzione naturale dopo il Dottorato è un assegno di ricerca universitario o un periodo di postdoctoral studies presso una università straniera. Un Collegio Docenti ed un tutor di alto profilo sono fondamentali per guidare il dottorando in una attività di ricerca che gli consenta di mettere a frutto le sue capacità e di ottenere quei risultati che lo porteranno avanti nella sua carriera.

Grazie ad una fitta rete di collaborazioni con il mondo dell'industria e della ricerca applicata, il dottorando ha la possibilità di effettuare stage presso aziende e centri di ricerca, finalizzati anche all'inserimento del dottorando nel mondo del lavoro, soprattutto laddove è richiesta una formazione di alto livello. Molte delle discipline oggetto di studio e ricerca del presente dottorato forniscono una preparazione che rendono i nostri dottorandi particolarmente adatti al mondo aziendale. Il dottorato in informatica crea specialisti in vari settori quali: Computer Vision, Informatica forense, sicurezza e crittografia, realtà virtuale, sistemi di calcolo distribuiti, ecc.


Sede amministrativa

Ateneo Proponente: Università degli Studi di CATANIA 
N° di borse finanziate 4 


Tipo di organizzazione

2b) Convenzione
 
con
(indicare i soggetti partecipanti al consorzio/convenzione):
 

Università italiane

Università straniere

enti di ricerca pubblici o privati di alta qualificazione, anche di Paesi diversi

imprese che svolgono attività di ricerca e sviluppo
 
se in convenzione:   1) data di sottoscrizione: 31/05/2017  numero di cicli di dottorato:3 
(eventuale)   2) data di sottoscrizione: 31/05/2017  numero di cicli di dottorato:3 
(eventuale)      


Atenei stranieri consorziati/convenzionati

Denominazione Paese Dipartimento/ Struttura Consorziato/ Convenzionato Sede di attività formative N° di borse finanziate Rilascio del titolo congiunto/multiplo:
UNIVERSITY OF HERTFORDSHIRE  Regno Unito  School of Engineering and Technology  Convenzionato  SI  0  NO 



Informazioni aggiuntive relative ai soli dottorati in collaborazione (convenzione/consorzio) con Università ed enti di ricerca esteri (art. 10 del DM n. 45/2013)
Informazioni sulla istituzione estera


Università/Ente: 1 UNIVERSITY OF HERTFORDSHIRE
Nome dell'istituzione UNIVERSITY OF HERTFORDSHIRE 
Corsi di dottorato affini attivati nel proprio Paese http://www.herts.ac.uk/courses/phd-computer-science http://www.herts.ac.uk/courses/professional-engineering-doctorate-programme 
Eventuale Accreditamento da parte di un’agenzia nazionale SI 
Nome dell’Agenzia nazionale IET (Electronics, Electrical and Telecommunication Eng), IMECH (Mechanical Eng.), IAERO (Aerospace Engineering) 
Eventuali informazioni relative alla posizione dell’istituzione estera nei ranking nazionali e internazionali (max 1.000 caratteri)
The university is based largely in Hatfield, Hertfordshire.In 1992 was renamed University of Hertfordshire.

Hertfordshire's enrolment has steadily increased since it was awarded university status. With a student community of over 25,130 including more than 5,200 international students that together represent 100 countries, the university has a global network of over 165,000 alumni.

University of Hertfordshire ranks 501–600 among world universities by Times Higher Education World University Rankings 2015. In another university ranking published by Times Higher Education (THE 100 Under 50 universities 2015), a global ranking of the top 100 world universities under 50 years old, University of Hertfordshire was placed 71st. In another league table released by Times Higher Edu in January 2015, Hertfordshire ranks 84th in the top 100 most international universities in the world. The rankings are based on excellence across teaching, research, citations, industry income and international ...
 
Esperienze nell’ultimo quinquennio di collaborazione tra l’istituzione proponente e quella estera (informazione facoltativa) (max 1.000 caratteri)
2 Framework MOU agreements (Accordi Quadro) DIEEI_UniCT e DMI_UniCT).
2 Erasmus Studio Agreements 2009-2021 (DIEEI_UniCT e DMI_UniCT)
2 Erasmus Training Agreements 2009-2021 (DIEEI_UNiCT e DMI_UniCT).

Approximately 15 joint scientific publications (5 journals).

Jointly Supervision of 1 phd student of UniCT - Dottorato in Matematica e Informatica "borsa PON a caratterizzazione industriale" - XXXII Ciclo:
Jointly Supervision of 2 phd students of UniCT - Dottorato in e Informatica "borsa PON a caratterizzazione industriale" XXXIII Ciclo:

Several research projects and EU proposals.
 


Note

(max 1.000 caratteri):
Il Dottorato in Informatica attivo a Catania dal 1999 al 2012 (dal XV al XXVIII ciclo incluso) è confluito nel 2013 nel Dottorato in Matematica e Informatica (Cicli XXIX-XXXII) e si è riproporsto nel XXXXIII ciclo con una nuova offerta formativa di cui la presente proposta ne rappresenta la prosecuzione. Nel corso degli ultimi anni la collaborazione scientifica con realtà industriali nazionali e straniere ha consentito negli ultimi 5 cicli di dottorato di accedere a numerose borse aggiuntive finalizzate allo studio di specifici temi di ricerca “informatica”, interamente finanziati da enti privati (TIM, STMicroelectronics, ParkSmart, OSRAM, EnelGreenPower, ecc.).
Inoltre si segnalano le borse aggiuntive relative ai Dottorati innovativi a Caratterizzazione Industriale (PON) ottenute nel 2016 (1 borsa) in collaborazione con lo spin-off Universitario iCTLab (www.ictlab.srl) per il XXXII ciclo e nel 2017 (4 borse) in collaborazione con ParkSmart, Xenia, EnelGreenPower e ancora iCTlab.


2. Collegio dei docenti



Coordinatore

Cognome Nome Ateneo Proponente: Dipartimento/ Struttura Qualifica Settore concorsuale Area CUN-VQR
BATTIATO  Sebastiano  CATANIA  Matematica e Informatica  Professore Ordinario (L. 240/10)  01/B1  01 



Curriculum del coordinatore


1. Curriculum del coordinatore

Sebastiano Battiato è nato a Catania nel 1972. Ha conseguito la Laurea in Scienze dell’Informazione (summa cum laude) nel 1995 e il dottorato di Ricerca in Matematica Applicata ed Informatica nel 1999. Dal 1999 al 2003 ha coordinato e diretto il gruppo di ricerca “Imaging” c/o STMicroelectronics a Catania. Dal 2004 presta servizio presso il Dipartimento di Matematica ed Informatica dell’Università di Catania come ricercatore (fino al 2010) da Professore Associato (fino al Settembre 2016) e da Professore Ordinario in Informatica (dal 1 Ottobre 2016).

I suoi interessi di ricerca includono il miglioramento di qualità e la compressione di segnali multimediali, i sistemi di imaging legati al mondo embedded, il multimedia forensics e la Computer Vision applicata in contesti industriali e consumer.

Docente dei corsi di Computer Vision e Computer Forensics presso l’Università degli Studi di Catania e di alcuni corsi di dottorato (es. Udine – 2012, ICT Doctoral School, Trento - 2017 su tematiche legate al Multimedia Forensics). Nel 2012 ha tenuto un corso di Computer Vision, come invited professor presso la University of Saint Etienne-Jean Monnet in Francia.

Ha tenuto diversi tutorial formativi sia all’estero (IS&T - SPIE Electronic Imaging – San Francisco, USA 2012, 2013, 2014, 2015, Movidius - Dublin, 2012) che in Italia (Link Campus University 2016-2017, Ordine Ingegneri di Catania/Udine – 2012-2017, Scuola VISMAC – Visione delle Macchine a cura del GIRPR, 2014-2016, Scuola Nazionale Magistrati – 2017, Dirigenti Tecnici Polizia di Stato - 2016)

Invited speaker presso eventi scientifici internazionali (IEEE WIFS – Italy, 2015, EU IAI Interpol- Lyon 2016, ACIVS 2016 - Lecce 2016 – ACM CompSysTech, Palermo 2016) e nazionali.


Ha partecipato a diversi progetti di ricerca nazionali ed internazionali.Coordinatore scientifico dell’Unità di ricerca di Catania nei progetti internazionali:
- PANORAMA (EU EniAC, 2011/2014)
- COST ACTION (MULTI-modal Imaging of FOREnsic SciEnce Evidence (MULTI-FORESEE)- tools for Forensic Science - AC16101)
Incarico di ricerca per conto del Consorzio Catania Ricerche per il coordinamento scientifico di progetti di ricerca a valere sul PO FESR 2014/2020 – Linea 4.1.1
- Farm.Pro
- Digintegra
Coordinatore scientifico dell’Unità di ricerca dell’Università di Catania nel progetto di ricerca EMOCUBE a valere sul PO FESR 2014/2020 (Linea 4.1.1.2).

Esperto valutatore di progetti di ricerca nel settore multimedia in ambito internazionale (Research Promotion Foundation - programma PENEK, Netherlands Organisation for Scientific Research - programma NWO Physical Sciences). Esperto Valutatore iscritto all’albo del Ministero dello Sviluppo Economico (dal 2011) e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (dal 2001) per conto dei quali ha svolto attività di revisione di progetti di ricerca nazionali (Bando Start-up, Legge 46/82 F.I.T. – Programma Eureka, Cooperazione Internazionale). Ha svolto inoltre diversi incarichi di come esperto tecnico-scientifico e valutatore di progetti di ricerca industriale per conto di FinPiemonte, della Regione Friuli Venezia Giulia, di Invitalia, di Puglia Sviluppo e di FinCalabra.

Pluridecennale esperienza di collaborazione tecnico- scientifica con aziende ICT (es. STMicroelectronics, TIM JOL Wave, ParkSmart, iCTLab, TechLabWorks, Centro Studi, ecc.) ed Enti Istituzionali e di Ricerca (Comuni, Forze di Polizia, Magistrati, INGV, ecc.) che hanno finanziato tramite il Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università di Catania, innumerevoli contratti di ricerca e finanziato diverse borse di dottorato su specifici programmi di ricerca legati al mondo dell’Imaging e più di recente nel settore della Computer Vision. Da diversi anni si occupa del cooordinamento tecnico-scientifico del gruppo di ricerca IPLAB (iplab.dmi.unict.it) all’interno del quale ha supervisionato più di 10 dottori di ricerca e diversi post-doc.

Ha svolto attività di consulenza per conto delle Procure di Bergamo, Milano, Livorno, Legnano, Roma, Napoli, Siracusa, Catania e Reggio Calabria su tematiche legate all'Imaging in ambito forense.

Ha pubblicato diversi libri e più di 250 lavori su riviste, congressi internazionali e capitoli di libri. Risulta inoltre co-inventor di circa 20 brevetti internazionali principalmente nel settore dell'imaging applicato ai sistemi embedded.

Svolge attività di revisione per numerose riviste internazionali ed è regolarmente membro dei comitati di programma di numerose conferenze internazionali.

Chair scientifico di diversi Congressi e Workshop Internazionali (ICIAP 2017, VINEPA 2016, ACIVS 2015, VAAM2014-2015-2016, VISAPP2012-2015, IWCV2012, ECCV2012, ICIAP 2011, ACM MiFor 2010-2011, SPIE EI Digital Photography 2011-2012-2013, ecc.). E' attualmente Associate Editor della riviste SPIE Journal of Electronic Imaging (Settore: digital photography and image compression) e della rivista IET Image Processing.

Guest Editor dei seguenti special issue: "Emerging Methods for Color Image and Video Quality Enhancement" pubblicato su EURASIP Journal on Image and video Processing (2010) e "Multimedia in Forensics, Security and Intelligence" IEEE Multimedia Magazine (2012) Ultrawide Contextand Content-Aware Imaging” - SPIE Journal of Electronic Imaging - September/October Issue (2015), "Video Analytics for Audience Measurement in Retail and Digital Signage” - Pattern Recognition Letters (2015), "Variational Inequalities, Nash Equilibrium Problems and Applications” - Springer Journal of Global Optimization (2016/2017).


Ha fondato nel 2007 e attualmente riveste il ruolo di direttore scientifico della scuola estiva ICVSS (International Computer Vision Summer School). Vincitore del premio 2017 PAMI Mark Everingham Prize.
Ha diretto la scuola Visione delle Macchine VISMAC 2010. E’ Senior Member dell’IEEE. E' membro del comitato scientifico dell'IISFA.

Delegato del Rettore alla didattica corsi Post-Laurea e Dottorato dal 2013 al 2016
Membro del Comitato Esperti Terza Missione (CETMB) per conto dell’ANVUR (biennio 2015-2016)

Presidente del corso di Studi in Informatica triennale dell’Università di Catania dal 2012 al 2017

Dal 2017 riveste il ruolo di coordinatore scientifico del Dottorato in Informatica dell'Università degli Studi di Catania (XXXIII ciclo)

Dal 2014 Scientific Advisor della startup ParkSmart srl.

Dal 2016 è Founder e Scientific Advisor di iCTLab - spin-off dell'Università di Catania che opera nel campo della Digital Forensics.

Dal 2018 è incluso nella lista TIS (top italian scientist) della Via-Academy.

È stato recentemente nominato, per conto del GRIN, coordinatore nazionale dei corsi di dottorato in Informatica.


Maggiori dettagli sono disponibili sul sito:http://www.dmi.unict.it/~battiato

Score bibliometrici:
Google Scholar (ultimo aggiornamento: 5/3/2018)
https://scholar.google.it/citations?hl=it&user=OplbtHgAAAAJ&view_op=list_works
Citazioni: 4048
H-index: 31

Scopus: (5/3/2018)
https://www.scopus.com/authid/detail.uri?authorId=6603989025
Citazioni: 2029
H-index: 21


2. Esperienza di coordinamento centrale o di unità di gruppi di ricerca e/o di progetti nazionali o internazionali competitivi negli ultimi 10 anni


Progetto di ricerca nazionale (es. PRIN, FIRB, Fondazioni ecc.)
 
se valorizzato:   Coordinatore locale 

Progetto di ricerca internazionale (es. FP7, ERC, NIH, ecc.)
 
se valorizzato:   Coordinatore nazionale 

3. Partecipazione a comitati di direzione o di redazione di riviste A/ISI/Scopus

3a. Direzione di riviste, collane editoriali, enciclopedie nell'ultimo decennio

Responsabilità Titolo editoriale Anno inizio Anno fine
Direttore di riviste, collane, enciclopedie e trattati  Applied Digital Imaging - Book series
benthamscience.org
 
2010   


3b. Partecipazione a comitati di redazione

n. Responsabilità Titolo editoriale Anno inizio Anno fine
1. Associate Editor  IS&T Journal of Electronic Imaging  2007   
2. Associate Editor  IET Image Processing  2016   
3. Associate Editor  IEEE Transactions on Circuits System and Video Technology  2011  2014 
4. Comitato Tecnico di Redazione  Sicurezza e Giustizia  2014   



Membri del collegio (Personale Docente e Ricercatori delle Università Italiane)

n. Cognome Nome Ateneo Dipartimento/ Struttura Ruolo Qualifica Settore concorsuale Area CUN-VQR SSD Stato conferma adesione
1. BATTIATO   Sebastiano   CATANIA  Matematica e Informatica  Coordinatore  Professore Ordinario (L. 240/10)  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
2. CATALANO   Dario Alfio   CATANIA  Matematica e Informatica  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato confermato  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
3. CUTELLO   Vincenzo   CATANIA  Matematica e Informatica  Componente del gruppo dei 16  Professore Ordinario  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
4. CANTONE   Domenico   CATANIA  Matematica e Informatica  Componente del gruppo dei 16  Professore Ordinario  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
5. PAPPALARDO   Giuseppe   CATANIA  Matematica e Informatica  Componente del gruppo dei 16  Professore Ordinario  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
6. GALLO   Giovanni   CATANIA  Matematica e Informatica  Componente del gruppo dei 16  Professore Ordinario  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
7. FARO   Simone   CATANIA  Matematica e Informatica  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato (L. 240/10)  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
8. BELLA   Giampaolo   CATANIA  Matematica e Informatica  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato confermato  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
9. RICCOBENE   Salvatore Antonio   CATANIA  Matematica e Informatica  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato confermato  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
10. DI RAIMONDO   Mario   CATANIA  Matematica e Informatica  Componente del gruppo dei 16  Ricercatore confermato  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
11. PAVONE   Mario Francesco   CATANIA  Matematica e Informatica  Componente del gruppo dei 16  Ricercatore confermato  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
12. FARINELLA   Giovanni Maria   CATANIA  Matematica e Informatica  Componente del gruppo dei 16  Ricercatore a t.d. (art. 24 c.3-b L. 240/10)  01/B1   01   INF/01   ha aderito 
13. MUSCATO   Orazio   CATANIA  Matematica e Informatica  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato confermato  01/A4   01   MAT/07   ha aderito 
14. LEONARDI   Salvatore   CATANIA  Matematica e Informatica  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato confermato  01/A3   01   MAT/05   ha aderito 
15. FARACI   Francesca   CATANIA  Matematica e Informatica  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato (L. 240/10)  01/A3   01   MAT/05   ha aderito 
16. TRAMONTANA   Emiliano Alessio   CATANIA  Matematica e Informatica  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato (L. 240/10)  01/B1   01   INF/01   ha aderito 


Membri del collegio (Personale non accademico dipendente di altri Enti e Personale docente di Università Straniere)

n. Cognome Nome Ruolo Tipo di ente: Ateneo/Ente di appartenenza Paese Dipartimento/ Struttura Qualifica Codice fiscale SSD Attribuito Area CUN-VQR attribuita N. di Pubblicazioni (*)
1. BRUNA  Arcangelo  Altro Componente  Impresa che svolge attiv. di ric. e svil.  STMICROELECTRONICS  Italia  AST - Embedded System Group  Ricercatori  BRNRNG71T29H792R  INF/01  01  10 
2. GENNARO  Rosario  Altro Componente  Università straniera  UNIVERSITY OF NEW YORK  Stati Uniti d'America  Center for Algorithms and Interactive Scientific Software, The City College of the City University o  Professore di Univ.Straniera  GNNRSR67S05C351Z  INF/01  01  7 
3. LEO  Marco  Altro Componente  Ente di ricerca (VQR)  Consiglio Nazionale delle Ricerche  Italia  CNR - Istituto di scienze applicare e sistemi intelligenti - Sede di Lecce  Ricercatori  LEOMRC74H27D883F  INF/01  01  15 
4. LIVATINO  Salvatore  Altro Componente  Università straniera  UNIVERSITY OF HERTFORDSHIRE  Regno Unito  School of Engineering and Technology  Professore di Univ.Straniera  LVTSVT67B10C351U  INF/01  01  7 
5. MPORAS  Iosif  Altro Componente  Università straniera  UNIVERSITY OF HERTFORDSHIRE  Regno Unito  School of Engineering and Technology  Professore di Univ.Straniera  MPRSFI81A01Z115K  INF/01  01  27 


(*) se è di un settore bibliometrico, inserire il numero di prodotti pubblicati negli ultimi cinque anni (dal 2013 ad ora) su riviste scientifiche contenute nelle banche dati internazionali “Scopus” e “Web of Science”
(*) se è di un settore non bibliometrico, inserire il numero di prodotti pubblicati negli ultimi dieci anni (dal 2008 ad ora) in riviste di classe A




Principali Atenei e centri di ricerca internazionali con i quali il collegio mantiene collaborazioni di ricerca (max 5) con esclusione di quelli di cui alla sezione 1

n. Denominazione Paese Tipologia di collaborazione
1. UNIVERSITY OF CAMBRIDGE  Regno Unito  (max 500 caratteri)
La collaborazione è incentrata su problemi di di ricerca di comune interesse fra i dottorandi ed i membri del Collegio Docenti e i professori dell'Università inglese
e sulla organizzazione di ICVSS (icvss.dmi.unict.it) summer school organizzata in partnership con l'Università di Catania dal 2007.
 
2. UNIVERSITY OF BRISTOL  Regno Unito  (max 500 caratteri)
Si tratta principalmente di collaborazione su problemi di di ricerca di comune interesse fra i dottorandi ed i membri del
Collegio Docenti e i professori dell'Università inglese
 
3. UNIVERSITY JEAN MONNET OF SAINT ETIENNE  Francia  (max 500 caratteri)
Si tratta principalmente di collaborazione su problemi di di ricerca di comune interesse fra i dottorandi ed i membri del
Collegio Docenti e i professori dell'Università francese
 
4. IMPERIAL COLLEGE  Regno Unito  (max 500 caratteri)
Si tratta principalmente di collaborazione su problemi di di ricerca di comune interesse fra i dottorandi ed i membri del
Collegio Docenti e i professori dell'Università inglese
 
5. UNIVERSITY OF SOUTH FLORIDA  Stati Uniti d'America  (max 500 caratteri)
Si tratta principalmente di collaborazione su problemi di di ricerca di comune interesse fra i dottorandi ed i membri del
Collegio Docenti e i professori dell'Università americana
 


Descrizione della situazione occupazionale dei dottori di ricerca che hanno acquisito il titolo negli ultimi tre anni

(max 1.500 caratteri)
Il dottorato è stato istituito nel 2017 (XXXIII ciclo) e di conseguenza non ci sono dati disponibli in tal senso. Facendo riferimento ai dottori di ricerca che hanno seguito un percorso di formazione e ricerca con la supervisione di alcuni dei membri del collegio docenti della presente proposta, la quasi totalità di essi ha proseguito l'attività di ricerca con assegni di ricerca o post-doc o ha trovato impiego come junior researcher presso aziende private del settore informatico.


Note


3. Eventuali curricula
Curriculum dottorali afferenti al Corso di dottorato
La sezione è compilabile solo se nel punto "Corso di Dottorato" si è risposto in maniera affermativa alla domanda "Presenza di eventuali curricula?"


Note


4. Struttura formativa

Attività didattica disciplinare e interdisciplinare

Insegnamenti ad hoc previsti nell'iter formativo Tot CFU: 24  n.ro insegnamenti: 4  di cui è prevista verifica finale: 4 
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea magistrale SI  n.ro: 2  di cui è prevista verifica finale: 2 
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea (primo livello) NO     
Cicli seminariali SI 
Soggiorni di ricerca SI  ESTERO nell’ambito delle istituzioni coinvolte
ESTERO - al di fuori delle istituzioni coinvolte
 
Periodo medio previsto (in mesi per studente): 6 


Descrizione delle attività di formazione di cui all’art. 4, comma 1, lett. f)

Tipologia  Descrizione sintetica (max 500 caratteri per ogni descrizione)
Linguistica Si presuppone una buona conoscenza della lingua inglese da parte dei dottorandi.
Si prevede di organizzare attività seminariali allo scopo di approfondire la conoscenza dell'inglese scientifico. Ove possibile e in presenza di dottorandi stranieri i corsi saranno tenuti in inglese. Inoltre corsi e seminari di docenti stranieri saranno in inglese.
 
Informatica Si prevede di organizzare dei seminari specialistici per l'utilizzo di pacchetti di produttività avanzata (es. pacchetti LateX, ecc.) e/o per la gestione avanzata della bibliografia.
Verranno inoltre approfondite le tematiche legate all'utilizzo delle banche dati citazionali di maggiore rilevanza.
 
Gestione della ricerca, della conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento Durante il triennio i dottorandi saranno, ove possibile, direttamente coinvolti in tematiche di ricerca relative a progetti europei in corso di svolgimento. Inoltre parteciperanno alla stesura di nuovi progetti di ricerca, sia nazionali che europei, allo scopo di sensibilizzare i ricercatori al delicato problema del reperimento dei fondi per la ricerca. Inoltre si incentiverà la partecipazione dei dottorandi alle iniziative seminariali denominate "Ph.D Days" organizzate
dall'Ateneo di Catania.
 
Valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale Le ricerche svolte nell'ambito del dottorato dovranno produrre una tesi con risultati originali, che saranno anche pubblicati su riviste specialistiche. Tali risultati verranno opportunamente valorizzati mediante comunicazioni a
convegni nazionali ed internazionali.
Soprattutto nel caso della ricerca in cui sono coinvolte aziende del settore ICT, gli accordi relativi al finanziamento delle borse, prevedono esplicitamente la gestione della proprietà intellettuale dei risultati.
 


Note

(MAX 1.000 caratteri):
Si prevede che i dottorandi seguano dei corsi specialistici durante i primi due anni di corso che l'ultimo anno sia dedicato alla stesura della tesi.
I CFU indicati si riferiscono solo ai corsi ad hoc organizzati per i dottorandi, e non ai corsi mutuati da corsi di laurea magistrale.

Le attività didattiche/formative sono di solito integrate con la partecipazione a corsi intensivi, summer schools o seminari presso altre Istituzioni.

5. Posti, borse e budget per la ricerca

Posti, borse e budget per la ricerca

Descrizione Ciclo 34° Anagrafe dottorandi (33°) Ciclo 33°
A - Posti banditi
(messi a concorso)
 
1. Posti banditi con borsa   N. 4  7  4  
2. Posti coperti da assegni di ricerca     0   
3. Posti coperti da contratti di apprendistato     0   
Sub totale posti finanziati (A1+A2+A3)   N. 4  N. 7  N. 4 
4. Eventuali posti senza borsa   N. 1  3  1  
B - Posti con borsa riservati a laureati in università estere     0   
C - Posti riservati a borsisti di Stati esteri     0   
D - Posti riservati a borsisti in specifici programmi di mobilità internazionale     0   
E - Posti riservati a dipendenti di imprese impegnati in attività di elevata qualificazione (dottorato industriale) o a dipendenti di istituti e centri di ricerca pubblici impegnati in attività di elevata qualificazione (con mantenimento di stipendio)     0   
F - Posti senza borsa riservati a laureati in Università estere     0   
TOTALE = A + B + C + D + E + F   N. 5  N. 10  N. 5 
DI CUI CON BORSA = TOTALE – A4 - F   N. 4  N. 7  N. 4 
Importo della borsa
(importo annuale al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
Euro: 18.845,69     
Budget pro-capite annuo per attività di ricerca in Italia e all’Estero
(a partire dal secondo anno, in termini % rispetto al valore annuale della borsa al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
(min 10% importo borsa): 10,00     
Importo aggiuntivo alla borsa per mese di soggiorno di ricerca all’estero
(in termini % rispetto al valore mensile della borsa al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
(MAX 50% importo borsa): 50,00     
BUDGET complessivamente a disposizione del corso per soggiorni di ricerca all'estero
(importo lordo annuale comprensivo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
Euro: 28.264,54     
Eventuali note:
(max 500 caratteri)
Il reale valore della maggiorazione per i soggiorni di studio all'estero sarà calcolata, comunque, sulla base dell'effettivo periodo di studio.
 


Fonti di copertura del budget del corso di dottorato (incluse le borse)

FONTE  Importo (facoltativo) Descrizione Tipologia
(max 200 caratteri)
Fondi Ministeriali    
Progetti competitivi o fondi messi a disposizione dal proponente   MULTI-modal Imaging of FOREnsic SciEnce Evidence (MULTI-FORESEE)- (ICT COST Action IC16101 )
EU_ project: Progetto Strituvad - In Silico Trial for Tuberculosis Vaccine
SAMOA - MISE Hoz2020
 
Fondi di ateneo   Fondi FIR di vari membri del Collegio Docenti. 
Finanziamenti esterni   Fondi di funzionamento derivanti da convenzioni per le borse aggiuntive (esterne) del Dottorato 
Altro    


Note

(MAX 1.000 caratteri):
Ciascun dottorando ha a disposizione un budget medio di circa 3500 Euro da utilizzare durante gli ultimi due anni per diverse finalità
inerenti la sua attività di ricerca (partecipazione a scuole e convegni, stage, corsi esterni "ad hoc", etc.)

6. Strutture operative e scientifiche

Strutture operative e scientifiche

Tipologia Descrizione sintetica (max 500 caratteri per ogni descrizione)
Attrezzature e/o Laboratori   Presso il Dipartimento di Matematica e Informatica (DMI) della Università di Catania sono presenti diversi laboratori di calcolo (LC) attrezzati. Nel settore della Computer Vision si segnala 'IPLAB (Image Processing Laboratory, http://iplab.dmi.unict.it), il laboratorio di sistemi autonomi e di sicurezza (http://www.dmi.unict.it/~nas/) e di crittografia (http://www.dmi.unict.it/crypto/). 
Patrimonio librario   consistenza in volumi e copertura delle tematiche del corso   Il DMI di Catania dispone di una biblioteca di 200 mq (sala lettura) e archivio (362
mq.) con un patrimonio librario di 25.000 monografie,
(http://web.dmi.unict.it/Dipartimento/Biblioteca)
 
abbonamenti a riviste (numero, annate possedute, copertura della tematiche del corso)   Il DMI di Catania ha un abbonamento attivo con circa 200 Riviste di circa 145 attivate
da cambi con la rivista "Le Matematiche " edita e pubblicata dal DMI
(http://www.dmi.unict.it/ojs/index.php/lematematiche)
 
E-resources   Banche dati (accesso al contenuto di insiemi di riviste e/o collane editoriali)   Dal DMI di Catania è possibile accedere a tutte le banche dati della Università di
Catania (http://www.sida.unict.it), e numerose riviste on line di matematica (tramite
mathscinet, http://www.ams.org/mathscinet/) e di informatica, nonché alle banche
dati sulla ricerca ISI e Scopus.
 
Software specificatamente attinenti ai settori di ricerca previsti   Oltre ai laboratori didattici i dottorandi disporranno di
una postazione di lavoro nello studio assegnato loro, di un account di posta elettronica
dal sito DMI, di accesso wireless, ed avranno accesso a tutte le banche dati disponibili da DMI. Per il DMI di Catania si veda la pagina del centro di calcolo
http://web.dmi.unict.it/Dipartimento/Centro%20di%20calcolo.
 
Spazi e risorse per i dottorandi e per il calcolo elettronico   I dottorandi avranno a disposizione una postazione di lavoro, e potranno usufruire delle
attrezzature presenti nel Dipartimento di Matematica e Informatica (stampanti,
fotocopiatrici) e servizi di rete.
 
Altro    


Note


7. Requisiti e modalità di ammissione

Requisiti richiesti per l'ammissione

Tutte le lauree magistrali: SI, Tutte 
se non tutte, indicare quali:  
Altri requisiti per studenti stranieri:  
Eventuali note  


Modalità di ammissione

Modalità di ammissione
Titoli
Progetto di ricerca
Altro
 
Per i laureati all'estero la modalità di ammissione
è diversa da quella dei candidati laureati in Italia?
NO 
se SI specificare:  


Attività dei dottorandi

È previsto che i dottorandi possano svolgere attività di tutorato SI
 
 
È previsto che i dottorandi possano svolgere attività di didattica integrativa SI
 
Ore previste: 30 


Note




Dottorato innovativo a caratterizzazione internazionale

• Dottorato in collaborazione con Università e/o enti di ricerca esteri   SI
 
Motivazione:
Il dottorato risulta essere convenzionato con l'università di Hertfordshire (UK).
Diverse le iniziative formative congiutne già poste in essere. Sono già in programma dei visiting da parte di studenti vincitori di posti a valere sul PON Dottorati Industriali del XXXIII ciclo
 
• Dottorato relativo alla partecipazione a bandi internazionali (e.g. Marie Skłodowska Curie Actions, ERC)   NO   
• Collegio di dottorato composto per almeno il 25% da docenti appartenenti a qualificate università o centri di ricerca stranieri   NO   
• Presenza di eventuali curricula in collaborazione con Università/Enti di ricerca estere e durata media del periodo all'estero dei dottori di ricerca pari almeno a 12 mesi   NO
 
 
• Presenza di almeno 1/3 di iscritti al Corso di Dottorato con titolo d'accesso acquisito all'estero ***   NO   


Dottorato innovativo a caratterizzazione intersettoriale

• Dottorato in convenzione con Enti di Ricerca   NO
 
 
• Dottorato in convenzione con le imprese o con enti che svolgono attività di ricerca e sviluppo   NO
 
 
• Dottorato selezionato su bandi internazionali con riferimento alla collaborazione con le imprese   NO
 
 
• Dottorati inerenti alle tematiche dell’iniziativa “Industria 4.0  SI
 
Motivazione:
Le tematiche di ricerca legate al settore ICT, risentono delle numerose collaborazioni con aziende di rilievo internazionale su specifici progetti che ricadono appieno nel contesto dell'"Industria4.0" nell'ambito dell'innovazione di processo mediante smart automation e/o sistemi autonomi. Si segnalano allo scopo le diverse borse aggiuntive finalizzate allo studio di specifici temi di ricerca “informatica”, interamente finanziati da enti privati (TIM, STMicroelectronics, ParkSmart, OSRAM, ecc.).
 
• Presenza di convenzione con altri soggetti istituzionali su specifici temi di ricerca o trasferimento tecnologico e che prevedono una doppia supervisione   NO
 
 


Dottorato innovativo a caratterizzazione interdisciplinare

• Dottorati (con esclusione di quelli suddivisi in curricula) con iscritti provenienti da almeno 2 aree CUN, rappresentata ciascuna per almeno il 30% (rif. Titolo LM o LMCU )   NO   
• Corsi appartenenti a Scuole di Dottorato che prevedono contestualmente ambiti tematici relativi a problemi complessi caratterizzati da forte multidisciplinarità   NO
 
 
• Dottorati inerenti alle tematiche dei

Big Data
, relativamente alle sue metodologie o applicazioni
 
SI
 
Motivazione:
Le tematiche di ricerca legate al settore ICT, risentono delle numerose collaborazioni con aziende di rilievo internazionale su specifici progetti che ricadono appieno nel contesto della big data Analysis in vari contesti legati soprattutto al Machine Learning applicato ai settori della Computer Vision in ambito assistive e retail e nel settore medicale.
Si segnalano allo scopo le diverse borse aggiuntive finalizzate allo studio di specifici temi di ricerca “informatica”, interamente finanziati da enti privati (TIM, STMicroelectronics, ParkSmart, OSRAM, ecc.).
 
• Dottorati che rispondono congiuntamente ai seguenti criteri      
presenza nel Collegio di Dottorato di docenti afferenti ad almeno due aree CUN, rappresentata ciascuna per almeno il 20% nel Collegio stesso   NO   
somma degli indicatori (R + X1 + I) almeno pari a 2,8 per ciascuna area   (dato disponibile successivamente alla valutazione di ANVUR)   
presenza di un tema centrale che aggreghi coerentemente discipline e metodologie diverse, anche con riferimento alle aree ERC   NO   


Chiusura proposta e trasmissione: 13/03/2018


.