MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA


Modulo Proposta Anagrafe dei dottorati - a.a. 2017/2018
codice = DOT13E1MY8




1. Informazioni generali



Corso di Dottorato

Il corso è: Rinnovo 
Denominazione del corso a.a. 2016/2017 INGEGNERIA CIVILE, EDILE-ARCHITETTURA, AMBIENTALE 
Cambio Titolatura? NO 
Ciclo 33 
Data presunta di inizio del corso 01/11/2017 
Durata prevista 3 ANNI 
Dipartimento/Struttura scientifica proponente Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale 
Dottorato in collaborazione con le imprese/dottorato industriale
(art. 11 del regolamento):
NO
[dato riportato in automatico dalla sezione "Tipo di Organizzazione"]
 
Dottorato in collaborazione con Università e/o enti di ricerca esteri
(art. 10 del regolamento):
NO
[dato riportato in automatico dalla sezione "Tipo di Organizzazione"]
 
Dottorato relativo alla partecipazione a bandi internazionali: NO 
se altra tipologia:
-
 
se SI, Descrizione tipo bando  
se SI, Esito valutazione  
Il corso fa parte di una Scuola? NO 
Presenza di eventuali curricula? SI 
Sito web dove sia visibile l'offerta formativa prevista ed erogata http://diceaa.univaq.it/dottorandi-ingegneria-civile-edile-architettura-ambientale/ 


AMBITO: indicare i settori scientifico disciplinari coerenti con gli obiettivi formativi del corso

n. Settori scientifico disciplinari interessati (SSD) Indicare il peso percentuale di ciascun SSD nel progetto scientifico del corso Settori concorsuali interessati Macrosettore concorsuale interessato Aree CUN-VQR interessate
1. ICAR/06    %  3,60  GEOMATICA  08/A - INGEGNERIA DELLE INFRASTRUTTURE E DEL TERRITORIO 
08a - Ingegneria civile
 
2. ICAR/20    %  7,10  PIANIFICAZIONE E PROGETTAZIONE URBANISTICA E TERRITORIALE  08/F - PIANFICAZIONE E PROGETTAZIONE URBANISTICA E TERRITORIALE 
08b - Architettura
 
3. ICAR/10    %  14,30  DESIGN E PROGETTAZIONE TECNOLOGICA DELL'ARCHITETTURA  08/C - DESIGN E PROGETTAZIONE TECNOLOGICA DELL’ARCHITETTURA 
08b - Architettura
 
4. ICAR/17    %  3,60  DISEGNO  08/E - DISEGNO, RESTAURO E STORIA DELL'ARCHITETTURA 
08b - Architettura
 
5. ICAR/18    %  3,60  RESTAURO E STORIA DELL'ARCHITETTURA  08/E - DISEGNO, RESTAURO E STORIA DELL'ARCHITETTURA 
08b - Architettura
 
6. ICAR/04    %  3,60  INFRASTRUTTURE E SISTEMI DI TRASPORTO, ESTIMO E VALUTAZIONE  08/A - INGEGNERIA DELLE INFRASTRUTTURE E DEL TERRITORIO 
08a - Ingegneria civile
 
7. ICAR/08    %  17,80  SCIENZA DELLE COSTRUZIONI  08/B - INGEGNERIA STRUTTURALE E GEOTECNICA 
08a - Ingegneria civile
 
8. ICAR/07    %  7,10  GEOTECNICA  08/B - INGEGNERIA STRUTTURALE E GEOTECNICA 
08a - Ingegneria civile
 
9. ICAR/14    %  7,10  PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA  08/D - PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 
08b - Architettura
 
10. GEO/05    %  3,60  GEOLOGIA APPLICATA, GEOGRAFIA FISICA E GEOMORFOLOGIA  04/A - GEOSCIENZE 
04 - Scienze della Terra
 
11. ICAR/02    %  3,60  IDRAULICA, IDROLOGIA, COSTRUZIONI IDRAULICHE E MARITTIME  08/A - INGEGNERIA DELLE INFRASTRUTTURE E DEL TERRITORIO 
08a - Ingegneria civile
 
12. ICAR/05    %  3,60  INFRASTRUTTURE E SISTEMI DI TRASPORTO, ESTIMO E VALUTAZIONE  08/A - INGEGNERIA DELLE INFRASTRUTTURE E DEL TERRITORIO 
08a - Ingegneria civile
 
13. ICAR/09    %  17,80  TECNICA DELLE COSTRUZIONI  08/B - INGEGNERIA STRUTTURALE E GEOTECNICA 
08a - Ingegneria civile
 
14. ING-IND/22    %  3,60  SCIENZA E TECNOLOGIA DEI MATERIALI  09/D - INGEGNERIA CHIMICA E DEI MATERIALI 
09 - Ingegneria industriale e dell'informazione
 
  TOTALE    %  100,00          


Descrizione e obiettivi del corso

Il corso si propone di far crescere e maturare l’attitudine allo studio e alla ricerca scientifica di alto livello negli ambiti disciplinari e sulle tematiche sopra elencati.
In riferimento al curriculum in Ingegneria Civile e Ambientale, data la vulnerabilità sismica ed idrogeologica del territorio italiano, il corso si propone di promuovere una serie di ricerche originali e innovative sui criteri e le metodologie da seguire, per una corretta gestione e protezione delle costruzioni e del territorio dai rischi idrogeologici e sismici, facendo in particolare riferimento alle reali problematiche legate alla ricostruzione del centro storico aquilano a seguito del sisma del 6 aprile 2009.
In riferimento al curriculum in Ingegneria Edile-Architettura, il corso propone di promuovere ricerche nell’ambito dei diversi settori scientifico-disciplinari concorrenti al profilo dell’Ingegnere Edile - Architetto, in modo da favorire anche approfondimenti nell’ambito dei campi di interesse di ciascun settore disciplinare, includendo approcci più complessi a carattere multidisciplinare o interdisciplinare anche nel quadro articolato dei processi di ricostruzione del territorio e dei suoi sistemi antropizzati.
L’obiettivo generale è la formazione di dottori di ricerca con un profilo scientifico-tecnico di alto livello, in grado di sviluppare ricerche e affrontare problemi tecnici connessi ad attività più strettamente professionali, negli ambiti curriculari in cui si struttura il corso di dottorato.


Sbocchi occupazionali e professionali previsti

I dottori potranno essere inseriti o esprimere le loro competenze in istituzioni di ricerca pubbliche e private operanti:

a) nell’impiego di nuovi materiali, sistemi e processi nell’ambito dell’ingegneria civile ed edile-architettura;

b) nella progettazione, recupero, manutenzione, gestione e dismissione di opere complesse di ingegneria civile ed edile-architettura ad alto contenuto tecnologico;

c) nella gestione delle risorse naturali, nella protezione civile o nella prevenzione e gestione delle emergenze, attraverso la predisposizione di modelli matematici previsionali;

d) nella pianificazione urbana e territoriale;

e) in attività di catalogazione e ricerca nel campo della storia dell’architettura, dell’ingegneria e dei beni culturali;

f) nell’utilizzo di tecniche geomatiche di avanguardia come tecniche GNSS e remote sensing.


Sede amministrativa

Ateneo Proponente: Università degli Studi dell'AQUILA 
N° di borse finanziate 4 


Tipo di organizzazione

1) Singola Università
 


Note



2. Collegio dei docenti



Coordinatore

Cognome Nome Ateneo Proponente: Dipartimento/ Struttura Qualifica Settore concorsuale Area CUN-VQR
MORGANTI  Renato Teofilo Giuseppe  L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Professore Ordinario  08/C1  08a 

Curriculum del coordinatore


1. Curriculum del coordinatore


INFO: le informazioni relative al Curriculum provengono dal sito docente http://loginmiur.cineca.it

Nella relativa sezione tali dati possono essere modificati/inseriti e saranno visibili in questa sezione.

FORMAZIONE
Il 15 luglio 1982 si è laureato cum laude in Ingegneria Civile, sezione Edile, presso l’Università degli Studi dell’Aquila con una tesi ritenuta meritevole di pubblicazione.
Nel settembre del 1991 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Edile presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.

ATTIVITA' ACCADEMICA
E' Professore ordinario di Design e Tecnologia dell’architettura (SSD - ICAR 10 - Architettura Tecnica) presso l’Università dell’Aquila dall’ottobre 2006, ha ricoperto il ruolo di Direttore del Dipartimento di Architettura e Urbanistica dal dicembre 2008 al giugno 2012, ha fatto parte della Giunta della Facoltà di Ingegneria, della Commissione Statuto di Ateneo in qualità di rappresentante della Facoltà di Ingegneria, del Consiglio di Amministrazione del Centro Sperimentale di Edilizia (CSE) e del Centro di Ricerca e Formazione di Ingegneria Sismica (CERFIS).
Delegato alle risorse umane del Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile-ArFORMAZIONE
Il 15 luglio 1982 si è laureato cum laude in Ingegneria Civile, sezione Edile, presso l’Università degli Studi dell’Aquila con una tesi ritenuta meritevole di pubblicazione.
Nel settembre del 1991 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Edile presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.

ATTIVITA' ACCADEMICA
E' Professore ordinario di Design e Tecnologia dell’architettura (SSD - ICAR 10 - Architettura Tecnica) presso l’Università dell’Aquila dall’ottobre 2006, ha ricoperto il ruolo di Direttore del Dipartimento di Architettura e Urbanistica dal dicembre 2008 al giugno 2012, ha fatto parte della Giunta della Facoltà di Ingegneria, della Commissione Statuto di Ateneo in qualità di rappresentante della Facoltà di Ingegneria, del Consiglio di Amministrazione del Centro Sperimentale di Edilizia (CSE) e del Centro di Ricerca e Formazione di Ingegneria Sismica (CERFIS).
Delegato alle risorse umane del Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile-Architettura, Ambientale dalla sua istituzione (luglio 2012) e a rappresentare il Dipartimento alla Copi, è Coordinatore del dottorato di nuova istituzione facente capo allo stesso dipartimento, membro della Giunta di Dipartimento e ideatore e responsabile scientifico del Premio Luigi Zordan (Prima edizione A.A. 2008-2009).
Dal 2000 al 2002 è stato membro dal Centro Interuniversitario Progetto Costruzione Qualità costituito tra il Politecnico di Milano, il Politecnico di Torino e l’Università degli studi di Ancona che si occupa di ricerca e consulenza tecnico-scientifica per P.M.I. del settore dei prodotti dell’edilizia, consulenza tecnica per le imprese di costruzione, consulenza e servizi tecnici per le Pubbliche Amministrazioni, organizzazione di Corsi di Formazione Permanente (Long Life Learning).

ATTIVITA' DIDATTICA
Dal 1990 al 1998 ha collaborato all’attività didattica del corso di Architettura Tecnica I presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi dell’Aquila chitettura, Ambientale dalla sua istituzione (luglio 2012) e a rappresentare il Dipartimento alla Copi, è Coordinatore del dottorato di nuova istituzione facente capo allo stesso dipartimento, membro della Giunta di Dipartimento e ideatore e responsabile scientifico del Premio Luigi Zordan (Prima edizione A.A. 2008-2009).
Dal 2000 al 2002 è stato membro dal Centro Interuniversitario Progetto Costruzione Qualità costituito tra il Politecnico di Milano, il Politecnico di Torino e l’Università degli studi di Ancona che si occupa di ricerca e consulenza tecnico-scientifica per P.M.I. del settore dei prodotti dell’edilizia, consulenza tecnica per le imprese di costruzione, consulenza e servizi tecnici per le Pubbliche Amministrazioni, organizzazione di Corsi di Formazione Permanente (Long Life Learning).

ATTIVITA' DIDATTICA
Dal 1990 al 1998 ha collaborato all’attività didattica del corso di Architettura Tecnica I presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi dell’Aquila ricoprendo il ruolo di Ricercatore Universitario (Raggruppamento disciplinare H08A Architettura Tecnica).
Dall’ottobre del 1998 ha insegnato Caratteri costruttivi e distributivi degli edifici e Storia dell’Architettura II presso il Politecnico di Torino, II Facoltà di Ingegneria in qualità di Professore Associato.
Dal 1999 al 2006 ha insegnato Recupero e Conservazione degli Edifici presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi dell’Aquila (Corso di Laurea Ingegneria Edile-Architettura).
Dal 2002 all’ottobre 2006 ha tenuto i corsi di Architettura Tecnica I, Architettura Tecnica II e Architettura tecnica e tipologie edilizie in qualità di Professore straordinario di Architettura Tecnica presso l’Università di Cassino, Facoltà di Ingegneria.
Dal 1 Novembre 2006 è Professore Ordinario presso la Facoltà di Ingegneria dell’ Università degli Studi di L’Aquila dove insegna Architettura Tecnica I dall’ A.A. 2006-2007 e Recupero e Conservazione degli Edifici dall’A.A. 1999-2ricoprendo il ruolo di Ricercatore Universitario (Raggruppamento disciplinare H08A Architettura Tecnica).
Dall’ottobre del 1998 ha insegnato Caratteri costruttivi e distributivi degli edifici e Storia dell’Architettura II presso il Politecnico di Torino, II Facoltà di Ingegneria in qualità di Professore Associato.
Dal 1999 al 2006 ha insegnato Recupero e Conservazione degli Edifici presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi dell’Aquila (Corso di Laurea Ingegneria Edile-Architettura).
Dal 2002 all’ottobre 2006 ha tenuto i corsi di Architettura Tecnica I, Architettura Tecnica II e Architettura tecnica e tipologie edilizie in qualità di Professore straordinario di Architettura Tecnica presso l’Università di Cassino, Facoltà di Ingegneria.
Dal 1 Novembre 2006 è Professore Ordinario presso la Facoltà di Ingegneria dell’ Università degli Studi di L’Aquila dove insegna Architettura Tecnica I dall’ A.A. 2006-2007 e Recupero e Conservazione degli Edifici dall’A.A. 1999-2000, anno in cui è stato istituito il Corso di Laurea specialistica a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura.
E' stato ed è relatore di:
1. Tesi di Laurea magistrale in Ingegneria Edile (Politecnico di Torino) e Ingegneria Civile/Costruzioni (Università di Cassino e del Lazio Meridionale)rispettivamente sui temi del recupero urbano e della costruzione di grandi coperture e di tesi di Laurea magistrale a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura (Università dell'Aquila) sui temi del recupero del costruito e delle infrastrutture di trasporto (aeroporti).
2 Tesi di Dottorato di Ricerca sui temi delle tecnologie sostenibili in architettura (Università di Cassino e del Lazio Meridionale) e del recupero del costruito e della costruzione metallica (Università dell'Aquila).
Ha tenuto seminari e conferenze presso università straniere (HUT- Helsinki) e Italiane (Messina, Catania, Perugia, Milano, Bologna, ecc.) ed è membro del collegio docenti del Master di II livello inter ateneo i000, anno in cui è stato istituito il Corso di Laurea specialistica a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura.
E' stato ed è relatore di:
1. Tesi di Laurea magistrale in Ingegneria Edile (Politecnico di Torino) e Ingegneria Civile/Costruzioni (Università di Cassino e del Lazio Meridionale)rispettivamente sui temi del recupero urbano e della costruzione di grandi coperture e di tesi di Laurea magistrale a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura (Università dell'Aquila) sui temi del recupero del costruito e delle infrastrutture di trasporto (aeroporti).
2 Tesi di Dottorato di Ricerca sui temi delle tecnologie sostenibili in architettura (Università di Cassino e del Lazio Meridionale) e del recupero del costruito e della costruzione metallica (Università dell'Aquila).
Ha tenuto seminari e conferenze presso università straniere (HUT- Helsinki) e Italiane (Messina, Catania, Perugia, Milano, Bologna, ecc.) ed è membro del collegio docenti del Master di II livello inter ateneo in “Miglioramento sismico, restauro e consolidamento del costruito storico e monumentale”.

ATTIVITA' SCIENTIFICA E DI RICERCA
L’attività scientifica comprende ricerche a carattere internazionale (Ministero Affari Esteri: Protocolli internazionali) nazionale (M.U.R.S.T. 40% - CO.FIN - PRIN) e di Ateneo (M.U.R.S.T. 60% e RIA). I temi affrontati hanno riguardato i caratteri tipologici e costruttivi dell’architettura contemporanea riferita a contesti nazionali, delle grandi coperture e le metodologie di lettura tipologica del costruito ed i suoi rapporti con il progetto con particolare riferimento alla costruzione della casa in pietra, il recupero dell’architettura moderna italiana (patrimonio edilizio INA Casa.
Per l'attività scientifica e di ricerca svolta fino alla prima metà del 2012 ha superato la procedura di accertamento della qualificazione scientifica da parte dell'ANVUR (D.M. n.76/2012 e art.5, comma 6 del D.D. n.181/2012) ed è stato inserito nella lista dei professori ordinn “Miglioramento sismico, restauro e consolidamento del costruito storico e monumentale”.

ATTIVITA' SCIENTIFICA E DI RICERCA
L’attività scientifica comprende ricerche a carattere internazionale (Ministero Affari Esteri: Protocolli internazionali) nazionale (M.U.R.S.T. 40% - CO.FIN - PRIN) e di Ateneo (M.U.R.S.T. 60% e RIA). I temi affrontati hanno riguardato i caratteri tipologici e costruttivi dell’architettura contemporanea riferita a contesti nazionali, delle grandi coperture e le metodologie di lettura tipologica del costruito ed i suoi rapporti con il progetto con particolare riferimento alla costruzione della casa in pietra, il recupero dell’architettura moderna italiana (patrimonio edilizio INA Casa.
Per l'attività scientifica e di ricerca svolta fino alla prima metà del 2012 ha superato la procedura di accertamento della qualificazione scientifica da parte dell'ANVUR (D.M. n.76/2012 e art.5, comma 6 del D.D. n.181/2012) ed è stato inserito nella lista dei professori ordinari aspiranti commissari sorteggiabili (Area 08, Settore C1 - Design e Tecnologia dell'architettura.

Ricerche a carattere internazionale
Nel 2002 e nel 2003 ha attivato due programmi di ricerca nell’ambito del Protocollo Culturale Italia-Finlandia. Scambio docenti 2003 per il quale ha avuto l’approvazione del Ministero degli Affari Esteri, DGPCC, V Ufficio, dal MIUR – URST – Dipartimento per la programmazione, il coordinamento e gli affari economici S.A.U.S. – Ufficio V. Il tema di ricerca ha riguardato i caratteri tipologici dell’architettura contemporanea finlandese.

Ricerche a carattere nazionale
Dal 1990 al 1998 ha partecipato a ricerche M.U.R.S.T. 40% sui temi dell’architettura per il commercio e delle grandi coperture (L’Aquila); successivamente – dal 2000 al 2008- a PRIN (Torino, L’Aquila, Cassino) sui temi del recupero dell’Architettura Moderna in Italia e del Recupero dei centri minori.
In particolare:

1. 1998-2000 Componente dell’Unità di Ricerca dell’Aquila neari aspiranti commissari sorteggiabili (Area 08, Settore C1 - Design e Tecnologia dell'architettura.

Ricerche a carattere internazionale
Nel 2002 e nel 2003 ha attivato due programmi di ricerca nell’ambito del Protocollo Culturale Italia-Finlandia. Scambio docenti 2003 per il quale ha avuto l’approvazione del Ministero degli Affari Esteri, DGPCC, V Ufficio, dal MIUR – URST – Dipartimento per la programmazione, il coordinamento e gli affari economici S.A.U.S. – Ufficio V. Il tema di ricerca ha riguardato i caratteri tipologici dell’architettura contemporanea finlandese.

Ricerche a carattere nazionale
Dal 1990 al 1998 ha partecipato a ricerche M.U.R.S.T. 40% sui temi dell’architettura per il commercio e delle grandi coperture (L’Aquila); successivamente – dal 2000 al 2008- a PRIN (Torino, L’Aquila, Cassino) sui temi del recupero dell’Architettura Moderna in Italia e del Recupero dei centri minori.
In particolare:

1. 1998-2000 Componente dell’Unità di Ricerca dell’Aquila nell’ambito del PRIN “Tradizioni del costruire nel territorio nazionale: contenuti ed evoluzione delle tecniche edilizie per la salvaguardia ambientale dei contesti insediativi minori”

2. 2001-2003 Componente dell’Unità di Ricerca del Politecnico di Torino nell’ambito del PRIN “Gli inter-venti INA CASA in Piemonte: declinazioni morfologiche e tecnologiche”.

3. 2004-2006 Componente dell’Unità di Ricerca dell’Aquila nell’ambito del PRIN “Tutela e valorizzazione dell’edilizia di base e dell’architettura regionale: caratteri, tecniche e tipologia”.

4. 2011-2013 Coordinatore dell’unità di ricerca locale del PRIN “Tecnologie a secco per il recupero e la riqualificazione energetica nel contesto della ricostruzione di edifici, insediamenti e centri in aree a rischio sismico del territorio abruzzese”.

Ricerche di Ateneo
Le ricerche a carattere locale (M.U.R.S.T. 60%, R.I.A.), hanno riguardato i temi della specializzazione in contesti minori dell’ uso dei materiali e delle tecnichell’ambito del PRIN “Tradizioni del costruire nel territorio nazionale: contenuti ed evoluzione delle tecniche edilizie per la salvaguardia ambientale dei contesti insediativi minori”

2. 2001-2003 Componente dell’Unità di Ricerca del Politecnico di Torino nell’ambito del PRIN “Gli inter-venti INA CASA in Piemonte: declinazioni morfologiche e tecnologiche”.

3. 2004-2006 Componente dell’Unità di Ricerca dell’Aquila nell’ambito del PRIN “Tutela e valorizzazione dell’edilizia di base e dell’architettura regionale: caratteri, tecniche e tipologia”.

4. 2011-2013 Coordinatore dell’unità di ricerca locale del PRIN “Tecnologie a secco per il recupero e la riqualificazione energetica nel contesto della ricostruzione di edifici, insediamenti e centri in aree a rischio sismico del territorio abruzzese”.

Ricerche di Ateneo
Le ricerche a carattere locale (M.U.R.S.T. 60%, R.I.A.), hanno riguardato i temi della specializzazione in contesti minori dell’ uso dei materiali e delle tecniche costruttive e la loro influenza sul progetto, l’approfondimento del tema delle coperture strallate in Italia nel periodo 1947-1970,la sperimentazione architettonica nell’ambito dell’edilizia residenziale (sperimentazione tipologica in Europa e esiti dei concorsi Europan Italia. Dal 2006 ha concentrato la ricerca di ateneo prevalentemente sui temi dell'impiego dell'acciaio nella costruzione metallica.
In particolare:

1. 2006 - 2015 Coordinatore dell’unità di ricerca locale del RIA “L'acciaio nella costruzione dell' architettura italiana del Novecento”.

L'attività di ricerca nel suo complesso - internazionale, nazionale, locale - ha dato luogo a prodotti diversi (Monografie, Articoli in rivista, Atti di convegno, ecc.) e si è esplicata anche attraverso collaborazioni con riviste specializzate e case editrici. Per quanto riguarda le prime, in particolare, dal 1985 scrive con assiduità su L’industria delle costruzioni, rivista dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili e dal costruttive e la loro influenza sul progetto, l’approfondimento del tema delle coperture strallate in Italia nel periodo 1947-1970,la sperimentazione architettonica nell’ambito dell’edilizia residenziale (sperimentazione tipologica in Europa e esiti dei concorsi Europan Italia. Dal 2006 ha concentrato la ricerca di ateneo prevalentemente sui temi dell'impiego dell'acciaio nella costruzione metallica.
In particolare:

1. 2006 - 2015 Coordinatore dell’unità di ricerca locale del RIA “L'acciaio nella costruzione dell' architettura italiana del Novecento”.

L'attività di ricerca nel suo complesso - internazionale, nazionale, locale - ha dato luogo a prodotti diversi (Monografie, Articoli in rivista, Atti di convegno, ecc.) e si è esplicata anche attraverso collaborazioni con riviste specializzate e case editrici. Per quanto riguarda le prime, in particolare, dal 1985 scrive con assiduità su L’industria delle costruzioni, rivista dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili e dal 1993 fa parte della redazione della stessa rivista (comitato di redazione prima, scientifico dopo).Recentemente ha intrapreso collaborazioni saltuarie con altre riviste italiane e straniere quali L’Arca, Modulo, Il Progetto, Domus, The Plan, Recupero & Conservazione, Arkos, Recuperare l'edilizia, Detail, The Architectural Review, Materiali Edili, DBZ, R&R.

Ha ideato e diretto per Recuperare l'edilizia dal 2004 e fino alla definitiva chiusura del periodico la rubrica "Il progetto di recupero: oltre il dettaglio" e dal 2011 scrive saggi su COSTRUZIONI METALLICHE riguardanti temi relativi all'uso dell'acciaio nell'architettura italiana del Novecento nella rubrica "Cultura delle costruzioni metalliche".

E' autore di opere pubblicate in riviste a diffusione nazionale ed internazionale italiane e straniere, in atti di convegni internazionali e nazionali, in monografie, rassegne, cataloghi e libri pubblicati in Italia e all'estero. Le opere pubblicate sono state scelte più volte 1993 fa parte della redazione della stessa rivista (comitato di redazione prima, scientifico dopo).Recentemente ha intrapreso collaborazioni saltuarie con altre riviste italiane e straniere quali L’Arca, Modulo, Il Progetto, Domus, The Plan, Recupero & Conservazione, Arkos, Recuperare l'edilizia, Detail, The Architectural Review, Materiali Edili, DBZ, R&R.

Ha ideato e diretto per Recuperare l'edilizia dal 2004 e fino alla definitiva chiusura del periodico la rubrica "Il progetto di recupero: oltre il dettaglio" e dal 2011 scrive saggi su COSTRUZIONI METALLICHE riguardanti temi relativi all'uso dell'acciaio nell'architettura italiana del Novecento nella rubrica "Cultura delle costruzioni metalliche".

E' autore di opere pubblicate in riviste a diffusione nazionale ed internazionale italiane e straniere, in atti di convegni internazionali e nazionali, in monografie, rassegne, cataloghi e libri pubblicati in Italia e all'estero. Le opere pubblicate sono state scelte più volte scelte per la copertina di riviste quali Modulo, L’Arca, L’Architettura cronache e storia, ARKOS, Recupero & Conservazione, Recuperare l’edilizia, Materiali Edili, ecc. e di cataloghi.
Ha partecipato a concorsi di architettura a carattere nazionale e internazionale per progetti ed opere ricevendo premi e menzioni, di cui l’ultima nel dicembre del 2013.

RICONOSCIMENTI NAZIONALI E INTERNAZIONALI
Progetti e manufatti
“La Provincia Moderna”, Provincia dell’Aquila, 2007 - Concorso di Idee, II Classificato (capogruppo)
“Arh&Stone 2008” - Premio Nazionale architettura in pietra - Segnalazione
“Arh&Stone 2013” - Premio Internazionale architettura in pietra - Menzione speciale

ASSOCIAZIONI SCIENTIFICHE
E' membro delle seguenti associazioni scientifiche:
1. Docomomo Italia(1996-) e International (2013-)
Asscociazione per la Documentazione e conservazione del patrimonio dell'architettura moderna
2. ArCO (2009-)
Associazione per il Recupero del costruito
3. AISI (2010-)
As scelte per la copertina di riviste quali Modulo, L’Arca, L’Architettura cronache e storia, ARKOS, Recupero & Conservazione, Recuperare l’edilizia, Materiali Edili, ecc. e di cataloghi.
Ha partecipato a concorsi di architettura a carattere nazionale e internazionale per progetti ed opere ricevendo premi e menzioni, di cui l’ultima nel dicembre del 2013.

RICONOSCIMENTI NAZIONALI E INTERNAZIONALI
Progetti e manufatti
“La Provincia Moderna”, Provincia dell’Aquila, 2007 - Concorso di Idee, II Classificato (capogruppo)
“Arh&Stone 2008” - Premio Nazionale architettura in pietra - Segnalazione
“Arh&Stone 2013” - Premio Internazionale architettura in pietra - Menzione speciale

ASSOCIAZIONI SCIENTIFICHE
E' membro delle seguenti associazioni scientifiche:
1. Docomomo Italia(1996-) e International (2013-)
Asscociazione per la Documentazione e conservazione del patrimonio dell'architettura moderna
2. ArCO (2009-)
Associazione per il Recupero del costruito
3. AISI (2010-)
Associazione italiana di Storia dell'ingegneria
4. Artec(2001-)
Associazione per la promozione dei rapporti tra l'architettura e le tecniche dell'edilizia

COMITATI SCIENTIFICI E DI REVISIONE
Fa parte del comitato scientifico e svolge attività l'attività di revisore di riviste a carattere nazionale ed internazionale e di collane editoriali:
Riviste (CS)
1. Recuperare l’edilizia (2004-2009)
2. L’Industria delle costruzioni (2009-)
3. AAA Acciaio Arte Architettura (2012-)
Riviste (CR)
1. City Safety Energy (revisore, 2014-)

Collane editoriali (CS/CR)
1. Culture costruttive per il recupero sostenibile (2013-)
2. Temi di architettura (2016-)

PUBBLICAZIONI 2011-2015
Contributo in volume
1. R. Morganti, Formazione dell'ingegnere e pratica professionale nella dimensione dell'agire tecnico con-temporaneo. In: (a cura di): R. Cervini e S. Barba, L'Ingegneria edile-architettura, Quaderni della Conferenza dei presidi delle Facoltà di Ingegneria - CoPI. vol. 8, CUES, Fiscisociazione italiana di Storia dell'ingegneria
4. Artec(2001-)
Associazione per la promozione dei rapporti tra l'architettura e le tecniche dell'edilizia

COMITATI SCIENTIFICI E DI REVISIONE
Fa parte del comitato scientifico e svolge attività l'attività di revisore di riviste a carattere nazionale ed internazionale e di collane editoriali:
Riviste (CS)
1. Recuperare l’edilizia (2004-2009)
2. L’Industria delle costruzioni (2009-)
3. AAA Acciaio Arte Architettura (2012-)
Riviste (CR)
1. City Safety Energy (revisore, 2014-)

Collane editoriali (CS/CR)
1. Culture costruttive per il recupero sostenibile (2013-)
2. Temi di architettura (2016-)

PUBBLICAZIONI 2011-2015
Contributo in volume
1. R. Morganti, Formazione dell'ingegnere e pratica professionale nella dimensione dell'agire tecnico con-temporaneo. In: (a cura di): R. Cervini e S. Barba, L'Ingegneria edile-architettura, Quaderni della Conferenza dei presidi delle Facoltà di Ingegneria - CoPI. vol. 8, CUES, Fisciano (SA) 2012, p. 41-44 ISBN: 978-88-95028-44-6.
2. R. Morganti, Riconoscere per recuperare l'esistente - Recognizing the historical built fabric in order to re-novate it, in: L. Zordan, A. Bellicoso, P. De Berardinis, G. Di Giovanni, R. Morganti, Le tradizioni del costruire della casa in pietra: materiali, tecniche,modelli e sperimentazioni - Stone house buiding traditions:materials, techniques, models and experimentations, Alinea Editrice, Firenze 2009, pp. 43-53-291-297, ISBN: 978-88-6055-213-6
3. R. Morganti, Tosone A, Cocco S, Di Donato D (2015). Patents anti-seismic structures in iron and steel. 1908 Messina earthquake - 1954 International classification of Europe Council. In: Proceedings of Fifth Internation-al Congress on Construction History. vol. 2, p. 633-640, Chicago:Construction History Society of America, ISBN: 978-1-329-15031-7, Chicago, 3-7 giugno 2015
4. R. Morganti, Tosone A, Franchi D, Di Donato D (2015). Steel construction for a new public company. The RAI execuano (SA) 2012, p. 41-44 ISBN: 978-88-95028-44-6.
2. R. Morganti, Riconoscere per recuperare l'esistente - Recognizing the historical built fabric in order to re-novate it, in: L. Zordan, A. Bellicoso, P. De Berardinis, G. Di Giovanni, R. Morganti, Le tradizioni del costruire della casa in pietra: materiali, tecniche,modelli e sperimentazioni - Stone house buiding traditions:materials, techniques, models and experimentations, Alinea Editrice, Firenze 2009, pp. 43-53-291-297, ISBN: 978-88-6055-213-6
3. R. Morganti, Tosone A, Cocco S, Di Donato D (2015). Patents anti-seismic structures in iron and steel. 1908 Messina earthquake - 1954 International classification of Europe Council. In: Proceedings of Fifth Internation-al Congress on Construction History. vol. 2, p. 633-640, Chicago:Construction History Society of America, ISBN: 978-1-329-15031-7, Chicago, 3-7 giugno 2015
4. R. Morganti, Tosone A, Franchi D, Di Donato D (2015). Steel construction for a new public company. The RAI executive offices. In: Proceedings of Fifth International Congress on Construction History. vol. 2, p. 625-632, Chicago:Construction History Society of America, ISBN: 978-1-329-15031-7, Chicago, 3-7 giugno 2015
3. R. Morganti, A. Tosone, D. Di Donato, “Dentro e fuori la prefabbricaazione leggera. Prassi costruttiva e sprimentazione dilizia per la scuola”, in Atti del 5° Convegno in Storia dell’Ingegneria – International Conference Napoli, 19-20 aprile 2014, Cuzzolin Editore, Napoli 2014, vol. 2, pp. 643-656, ISBN: 978-88-87479-80-5

Contributo in atti di convegno
1. R. Morganti, A. Tosone, S. Cocciolone, Colony IX May to the sea’s people in L’Aquila An particular example of thirty years architecture . In: Nina Avramidou, Amir Causevic, Nerman Rustempasic, Aida Idrizbegovic-Zgonic, The Importance of Place. MODERN HERITAGE BETWEEN UPGRADING AND PRESERVATION Risks and Remedies. vol. 2, p. 283-295, Sarajevo: CICOPBH, Sarajevo, 22-24 Aprile 2013, ISSN 2232-965X.
2. R. Morganti, P. De Bertive offices. In: Proceedings of Fifth International Congress on Construction History. vol. 2, p. 625-632, Chicago:Construction History Society of America, ISBN: 978-1-329-15031-7, Chicago, 3-7 giugno 2015
3. R. Morganti, A. Tosone, D. Di Donato, “Dentro e fuori la prefabbricaazione leggera. Prassi costruttiva e sprimentazione dilizia per la scuola”, in Atti del 5° Convegno in Storia dell’Ingegneria – International Conference Napoli, 19-20 aprile 2014, Cuzzolin Editore, Napoli 2014, vol. 2, pp. 643-656, ISBN: 978-88-87479-80-5

Contributo in atti di convegno
1. R. Morganti, A. Tosone, S. Cocciolone, Colony IX May to the sea’s people in L’Aquila An particular example of thirty years architecture . In: Nina Avramidou, Amir Causevic, Nerman Rustempasic, Aida Idrizbegovic-Zgonic, The Importance of Place. MODERN HERITAGE BETWEEN UPGRADING AND PRESERVATION Risks and Remedies. vol. 2, p. 283-295, Sarajevo: CICOPBH, Sarajevo, 22-24 Aprile 2013, ISSN 2232-965X.
2. R. Morganti, P. De Berardinis, A. Bellicoso, G. Di Giovanni,A. Tosone, F. Marcotullio, Energy rehabilitation in the post seismic reconstruction. In: (a cura di): Oktay Ural, Emilio Pizzi, Sergio Croce, Changing Needs, Adaptive Buildings, Smart Cities. IAHS PUBLICATION, vol. 1, p. 885-992, MILANO: Poliscript-Politecnico di Milano, Milano, 17-20 Settembre 2013, ISBN: 9788864930138, ISSN: 0144-7815.
3. R. Morganti, A. Tosone, D. Di Donato, D. Franchi, Il CLASP: un sistema costruttivo d'importazione in acciaio per le nuove scuole d'Italia. In: AA.VV., Giornate italiane della costruzione in acciaio. L’Acciaio e la sfida delle prestazioni. vol. 1, p. 940-947, NAPOLI: Doppiavoce, Torino, 30 Settembre - 02 Ottobre 2013, ISBN: 978-88-905870-0-9.
5. R. Morganti, A. Tosone Et All., From the rib to the cable: tradition, modernity and the contemporary in the domes to "metal structure" in Italy, in AA.VV., Domes in the world Cultural Identity and Symbolism. Geometric and Formal Genesis. Construction, Identification, Coardinis, A. Bellicoso, G. Di Giovanni,A. Tosone, F. Marcotullio, Energy rehabilitation in the post seismic reconstruction. In: (a cura di): Oktay Ural, Emilio Pizzi, Sergio Croce, Changing Needs, Adaptive Buildings, Smart Cities. IAHS PUBLICATION, vol. 1, p. 885-992, MILANO: Poliscript-Politecnico di Milano, Milano, 17-20 Settembre 2013, ISBN: 9788864930138, ISSN: 0144-7815.
3. R. Morganti, A. Tosone, D. Di Donato, D. Franchi, Il CLASP: un sistema costruttivo d'importazione in acciaio per le nuove scuole d'Italia. In: AA.VV., Giornate italiane della costruzione in acciaio. L’Acciaio e la sfida delle prestazioni. vol. 1, p. 940-947, NAPOLI: Doppiavoce, Torino, 30 Settembre - 02 Ottobre 2013, ISBN: 978-88-905870-0-9.
5. R. Morganti, A. Tosone Et All., From the rib to the cable: tradition, modernity and the contemporary in the domes to "metal structure" in Italy, in AA.VV., Domes in the world Cultural Identity and Symbolism. Geometric and Formal Genesis. Construction, Identification, Conservation. Nardini Editore, Firenze 2012, vol. 1, ISBN: 978-88-40442-11-2
6. R. Morganti Et All., Acciaio e architettura per l’industria. Sperimentazioni tecnologiche nell’Italia degli anni Sessanta, in Storia dell’Ingegneria Atti del 4° Convegno Nazionale Opere e protagonisti tra antico e moderno. Napoli, 16-17-18 aprile 2012, Cuzzolin Editore, Napoli 2012, vol. 2, pp. 1077-1088, ISBN: 978-88-87479-48-5
7. A. Tosone, R. Morganti, The finite light: symbol and constructive nature of footbridge, in: Proceedins of 4th International Conference “Footbridge 2011 Attractive structures at reasonable costs”, Wroctlaw:Dolnoslaskie Wydawnitwo Educayjne, Wroctlaw 2011, pp. 174-183, ISBN: 978-83-7125-204-4
8. R. Morganti, A. Tosone Et All., Sperimentare con l’acciaio: temi costruttivi nell’architettura italiana per l’industria, in: XXIII Giornate Italiane della Costruzione in Acciaio XXIII Italian Steel Conference. Doppiavoce, Napoli 2011, pp. 147-154, ISBN: 978-88-89972-24-3
9. R. Morganti, nservation. Nardini Editore, Firenze 2012, vol. 1, ISBN: 978-88-40442-11-2
6. R. Morganti Et All., Acciaio e architettura per l’industria. Sperimentazioni tecnologiche nell’Italia degli anni Sessanta, in Storia dell’Ingegneria Atti del 4° Convegno Nazionale Opere e protagonisti tra antico e moderno. Napoli, 16-17-18 aprile 2012, Cuzzolin Editore, Napoli 2012, vol. 2, pp. 1077-1088, ISBN: 978-88-87479-48-5
7. A. Tosone, R. Morganti, The finite light: symbol and constructive nature of footbridge, in: Proceedins of 4th International Conference “Footbridge 2011 Attractive structures at reasonable costs”, Wroctlaw:Dolnoslaskie Wydawnitwo Educayjne, Wroctlaw 2011, pp. 174-183, ISBN: 978-83-7125-204-4
8. R. Morganti, A. Tosone Et All., Sperimentare con l’acciaio: temi costruttivi nell’architettura italiana per l’industria, in: XXIII Giornate Italiane della Costruzione in Acciaio XXIII Italian Steel Conference. Doppiavoce, Napoli 2011, pp. 147-154, ISBN: 978-88-89972-24-3
9. R. Morganti, A. Tosone, The steel house, italian architecture of the twentieth century, in Experimental prototypes and projects to the Triennale of Milano 1933-1954, pp. 1065-1072, Milano 2009, ISBN: 978-3-936033-31-1
10. R. Morganti, A.Tosone, Processi trasformativi del costruito e sostenibilità. Orientamenti e indirizzi opera-tivi, in J. Gaspari (a cura di), Sfide per una dimensione sostenibile del costruire. Contributi all'uso dell'ener-gia in architettura, Edicom Edizioni, Gorizia 2009, pp. 35-50, ISBN: 978-88-86729-96-3
11. R. Morganti, A. Tosone Et All., La costruzione metallica per sistemi edilizi antisismici: l’istituto dei concorsi in Italia, in Atti del III Convegno di Storia dell’Ingegneria. vol. I, Cuzzolin Editore, Napoli 2010, pp. 579-589, ISBN: 978-88-87479-11
12. A. Tosone, R. Morganti, L’acciaio: materia e tecnica del progetto di recupero, in: L’acciaio per un futuro sostenibile, Padova, 28-30 settembre 2009, ACS ACAI Servizi srl, Milano 2009, pp. 1017-1026.

Articolo in riviA. Tosone, The steel house, italian architecture of the twentieth century, in Experimental prototypes and projects to the Triennale of Milano 1933-1954, pp. 1065-1072, Milano 2009, ISBN: 978-3-936033-31-1
10. R. Morganti, A.Tosone, Processi trasformativi del costruito e sostenibilità. Orientamenti e indirizzi opera-tivi, in J. Gaspari (a cura di), Sfide per una dimensione sostenibile del costruire. Contributi all'uso dell'ener-gia in architettura, Edicom Edizioni, Gorizia 2009, pp. 35-50, ISBN: 978-88-86729-96-3
11. R. Morganti, A. Tosone Et All., La costruzione metallica per sistemi edilizi antisismici: l’istituto dei concorsi in Italia, in Atti del III Convegno di Storia dell’Ingegneria. vol. I, Cuzzolin Editore, Napoli 2010, pp. 579-589, ISBN: 978-88-87479-11
12. A. Tosone, R. Morganti, L’acciaio: materia e tecnica del progetto di recupero, in: L’acciaio per un futuro sostenibile, Padova, 28-30 settembre 2009, ACS ACAI Servizi srl, Milano 2009, pp. 1017-1026.

Articolo in rivista
1. R. Morganti, A. Tosone, D. Di Donato, "L'acciaio e la fabbrica. Sperimentazioni tecnologiche nelle industrie olivetti a Ivrea", COSTRUZIONI METALLICHE, vol. 3, maggio- giugno 2013, p. 45-56, ISSN: 0010-9673.
2. R. Morganti, A. Tosone, D. Di Donato, “Acciaio e Sperimentazione. Architettura per l'industria nell'Italia degli anni Sessanta.” A ACCIAIO ARTE ARCHITETTURA, vol. 54, giugno 2013, p. 96-105 ISSN: 1970-335X, .
3. R. Morganti, D. Di Donato, “Architettura finlandese 2010-2011”, in L'industria delle costruzioni, n. 426, luglio – agosto 2012, pp. 112-116, ISSN: 0579-4900.
4. R. Morganti, A. Tosone, "La casa metallica". Prototipi e progetti alla triennale di Milano 1933-1954, in COSTRUZIONI METALLICHE, vol. 1, gennaio-febbraio 2011, pp. 65-74, ISSN: 0010-9673


Altra tipologia (Manufatti)
A- Riuso, recupero e riqualificazione
CASTLLO CAETTANI
Atti di Convegno

CONVENTO DEI FRATI MINORI CONVENTUALI
Riviste
1. P. Fiorentini, “Tre progetti dello Studio MCM A Sorsta
1. R. Morganti, A. Tosone, D. Di Donato, "L'acciaio e la fabbrica. Sperimentazioni tecnologiche nelle industrie olivetti a Ivrea", COSTRUZIONI METALLICHE, vol. 3, maggio- giugno 2013, p. 45-56, ISSN: 0010-9673.
2. R. Morganti, A. Tosone, D. Di Donato, “Acciaio e Sperimentazione. Architettura per l'industria nell'Italia degli anni Sessanta.” A ACCIAIO ARTE ARCHITETTURA, vol. 54, giugno 2013, p. 96-105 ISSN: 1970-335X, .
3. R. Morganti, D. Di Donato, “Architettura finlandese 2010-2011”, in L'industria delle costruzioni, n. 426, luglio – agosto 2012, pp. 112-116, ISSN: 0579-4900.
4. R. Morganti, A. Tosone, "La casa metallica". Prototipi e progetti alla triennale di Milano 1933-1954, in COSTRUZIONI METALLICHE, vol. 1, gennaio-febbraio 2011, pp. 65-74, ISSN: 0010-9673


Altra tipologia (Manufatti)
A- Riuso, recupero e riqualificazione
CASTLLO CAETTANI
Atti di Convegno

CONVENTO DEI FRATI MINORI CONVENTUALI
Riviste
1. P. Fiorentini, “Tre progetti dello Studio MCM A Sora”, in TERRITORI, novembre 2013, anno XIX, n.27, pp. 14-17.
2. L. Ciammitti L.,L'ex convento dei Francescani, Riuso a Museo Archeologico della Media Valle del Liri, “ARCHITETTI”, vol. 1-2, p. 18
3. S. Balassone, Museo della valle del Liri, "Acciaio Arte Architettura", n 46, giugno 2011, pp.88-93 ISSN: 1970-335X, .

SEPOLCRETO DEI VESCOVI
Riviste
1. P. Fiorentini, “Tre progetti dello Studio MCM A Sora”, in TERRITORI, novembre 2013, anno XIX, n.27, pp. 18-19.
2. M. Cigola, “Capilla del Purgatorio”, Restauracion & Rehabilitacion, n.114-115, AŃO 2011, pp.56-63 ISSN: 1134-4571.
3. C. Nascente (a cura di),”Recupero del sepolcreto della cittadella vescovile di Sora (FR)/ , il progetto, n. 35, gennaio – marzo 2011, pp.122–125 ISSN: 1590-7058.

RIQUALIFICAZIONE DELLA PIAZZA MAYER ROSS
Riviste
1. P. Fiorentini, “Tre progetti dello Studio MCM A Sora”, TERRITORI, novembre 2013, anno XIX, n.27, pp. 20-21.
2. R.Gulli, “Riqualificazione urbana a Sora, Frosinone”, L'INDUSTRIA DELa”, in TERRITORI, novembre 2013, anno XIX, n.27, pp. 14-17.
2. L. Ciammitti L.,L'ex convento dei Francescani, Riuso a Museo Archeologico della Media Valle del Liri, “ARCHITETTI”, vol. 1-2, p. 18
3. S. Balassone, Museo della valle del Liri, "Acciaio Arte Architettura", n 46, giugno 2011, pp.88-93 ISSN: 1970-335X, .

SEPOLCRETO DEI VESCOVI
Riviste
1. P. Fiorentini, “Tre progetti dello Studio MCM A Sora”, in TERRITORI, novembre 2013, anno XIX, n.27, pp. 18-19.
2. M. Cigola, “Capilla del Purgatorio”, Restauracion & Rehabilitacion, n.114-115, AŃO 2011, pp.56-63 ISSN: 1134-4571.
3. C. Nascente (a cura di),”Recupero del sepolcreto della cittadella vescovile di Sora (FR)/ , il progetto, n. 35, gennaio – marzo 2011, pp.122–125 ISSN: 1590-7058.

RIQUALIFICAZIONE DELLA PIAZZA MAYER ROSS
Riviste
1. P. Fiorentini, “Tre progetti dello Studio MCM A Sora”, TERRITORI, novembre 2013, anno XIX, n.27, pp. 20-21.
2. R.Gulli, “Riqualificazione urbana a Sora, Frosinone”, L'INDUSTRIA DELLE COSTRUZIONI, vol. 426,luglio-agosto 2012, p. 40-43, ISSN: 0579-4900.
3.P. Stracchi, “Lo stretto sentiero tra natura e artificio”, L'INGEGNERE EDILIZIA AMBIENTE TERRITORIO, vol. 43-44, maggio-agosto 2012, p. 31-33 ISSN: 1826-0535.
4. D. Di Donato, “In between, tra passato e presente”, Frames n. 153, ottobre-dicembre 2011, pp.44-49.
5. E. Oldrati, “Conservando le tracce del passato”, Nuova Finestra, anno XXXII, n. 272, Settembre 2011, pp. 56-57.
6. D. Franchi, “Riqualificazione urbana a Sora”, Progetto&Pubblico n.47, febbraio 2011, pp.32-35.
7. (S. A.), “Antico orto conventuale”, Progettare n.1, anno X, febbrario 2011, p. 54 ISSN: 1594-8137.
8. J. Gaspari, “Architettura di Confine”, Costruire n. 333, febbraio 2011, pp. 74-77 ISSN: 1121-6336.
9. D. Di Donato, “A ridosso del colle di San Casto e Cassio, riqualificazione dell’antico orto dei minori conventuali a Sora”, Architetti n. 1-2, gennaio-febbraio 2011, p.16, ISSN: 2280-9287.

Testi
1. F. Pagliari, “Architettura perLE COSTRUZIONI, vol. 426,luglio-agosto 2012, p. 40-43, ISSN: 0579-4900.
3.P. Stracchi, “Lo stretto sentiero tra natura e artificio”, L'INGEGNERE EDILIZIA AMBIENTE TERRITORIO, vol. 43-44, maggio-agosto 2012, p. 31-33 ISSN: 1826-0535.
4. D. Di Donato, “In between, tra passato e presente”, Frames n. 153, ottobre-dicembre 2011, pp.44-49.
5. E. Oldrati, “Conservando le tracce del passato”, Nuova Finestra, anno XXXII, n. 272, Settembre 2011, pp. 56-57.
6. D. Franchi, “Riqualificazione urbana a Sora”, Progetto&Pubblico n.47, febbraio 2011, pp.32-35.
7. (S. A.), “Antico orto conventuale”, Progettare n.1, anno X, febbrario 2011, p. 54 ISSN: 1594-8137.
8. J. Gaspari, “Architettura di Confine”, Costruire n. 333, febbraio 2011, pp. 74-77 ISSN: 1121-6336.
9. D. Di Donato, “A ridosso del colle di San Casto e Cassio, riqualificazione dell’antico orto dei minori conventuali a Sora”, Architetti n. 1-2, gennaio-febbraio 2011, p.16, ISSN: 2280-9287.

Testi
1. F. Pagliari, “Architettura per la qualità urbana: memoria e luoghi a Sora”, s.n., Panorama italiano, The Plan Art and Architecture, Centauro edizioni, Bologna 2012, pp. 144-153 ISBN: 978-88-85980-61-7.
2. A. Botti, P. Resbelli (a cura di) “ARCH&STONE ’13 ARCHITETTURE IN PIETRA DEL NUOVO MILLENNIO”, Sala polivalente e limite murato della Piazza Mayer Ross Sora (FR), MAGALINI EDITRICE DUE, dicembre 2013, pp.40-45 (CON COPERTINA), Opera premiata, ISBN 978-88-903849-5-0. la qualità urbana: memoria e luoghi a Sora”, s.n., Panorama italiano, The Plan Art and Architecture, Centauro edizioni, Bologna 2012, pp. 144-153 ISBN: 978-88-85980-61-7.
2. A. Botti, P. Resbelli (a cura di) “ARCH&STONE ’13 ARCHITETTURE IN PIETRA DEL NUOVO MILLENNIO”, Sala polivalente e limite murato della Piazza Mayer Ross Sora (FR), MAGALINI EDITRICE DUE, dicembre 2013, pp.40-45 (CON COPERTINA), Opera premiata, ISBN 978-88-903849-5-0.


2. Esperienza di coordinamento centrale o di unità di gruppi di ricerca e/o di progetti nazionali o internazionali competitivi negli ultimi 10 anni


Progetto di ricerca nazionale (es. PRIN, FIRB, Fondazioni ecc.)
 
se valorizzato:   Coordinatore locale 

Progetto di ricerca internazionale (es. FP7, ERC, NIH, ecc.)
 
se valorizzato:    

3. Partecipazione a comitati di direzione o di redazione di riviste A/ISI/Scopus

3a. Direzione di riviste, collane editoriali, enciclopedie nell'ultimo decennio

Responsabilità Titolo editoriale Anno inizio Anno fine


3b. Partecipazione a comitati di redazione

n. Responsabilità Titolo editoriale Anno inizio Anno fine
1. Membro del comitato scientifico  Recuperare l'edilizia  2004  2009 
2. Membro del comitato scientifico  L'industria delle costruzioni  2009   
3. Membro del comitato scientifico  AAA Acciaio Arte Architettura  2012   
4. Membro del comitato scientifico  Culture costruttive (Edicom Edizioni)  2015   



Membri del collegio (Personale Docente e Ricercatori delle Università Italiane)

n. Cognome Nome Ateneo Dipartimento/ Struttura Ruolo Qualifica Settore concorsuale Area CUN-VQR SSD In presenza di curricula, indicare l'afferenza Stato inserimento pubblicazioni (*)
1. CIRANNA   Simonetta   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato confermato  08/E2   08a   ICAR/18   Ingegneria Edile-Arc...  inserite
(4)
 
2. ROMANO   Bernardino   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato confermato  08/F1   08a   ICAR/20   Ingegneria Edile-Arc...  inserite
(6)
 
3. MONACO   Paola   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Componente del gruppo dei 16  Ricercatore confermato  08/B1   08b   ICAR/07   Ingegneria Civile e ...  inserite
(16)
 
4. MORGANTI   Renato Teofilo Giuseppe   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Coordinatore  Professore Ordinario  08/C1   08a   ICAR/10   Ingegneria Edile-Arc...  inserite
(3)
 
5. DOMINICI   Donatella   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Altro Componente  Professore Associato confermato  08/A4   08b   ICAR/06   Ingegneria Civile e ...  inserite
(13)
 
6. ROTONDI   Sergio   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Altro Componente  Professore Ordinario  08/D1   08a   ICAR/14   Ingegneria Edile-Arc...  inserite
(1)
 
7. TOSONE   Alessandra   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato (L. 240/10)  08/C1   08a   ICAR/10   Ingegneria Edile-Arc...  inserite
(3)
 
8. BRUSAPORCI   Stefano   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato (L. 240/10)  08/E1   08a   ICAR/17   Ingegneria Edile-Arc...  inserite
(3)
 
9. DI EGIDIO   Angelo   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato confermato  08/B2   08b   ICAR/08   Ingegneria Civile e ...  inserite
(5)
 
10. TALLINI   Marco   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato confermato  04/A3   04   GEO/05   Ingegneria Civile e ...  inserite
(9)
 
11. QUARESIMA   Raimondo   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Altro Componente  Professore Associato confermato  09/D1   09   ING-IND/22   Ingegneria Civile e ...  inserite
(1)
 
12. BENEDETTI   Aldo   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Altro Componente  Professore Associato confermato  08/D1   08a   ICAR/14   Ingegneria Edile-Arc...  inserite
(0)
 
13. COLAGRANDE   Sandro   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Altro Componente  Professore Associato confermato  08/A3   08b   ICAR/04   Ingegneria Civile e ...  inserite
(3)
 
14. COLANGELO   Felice   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Altro Componente  Professore Associato confermato  08/B3   08b   ICAR/09   Ingegneria Civile e ...  inserite
(4)
 
15. DE BERARDINIS   Pierluigi   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato confermato  08/C1   08a   ICAR/10   Ingegneria Edile-Arc...  inserite
(4)
 
16. TOTANI   Gianfranco   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato confermato  08/B1   08b   ICAR/07   Ingegneria Civile e ...  inserite
(12)
 
17. BELLICOSO   Alessandra   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Altro Componente  Ricercatore confermato  08/C1   08a   ICAR/10   Ingegneria Edile-Arc...  inserite
(3)
 
18. DI LUDOVICO   Donato   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Altro Componente  Ricercatore confermato  08/F1   08a   ICAR/20   Ingegneria Edile-Arc...  inserite
(2)
 
19. D'OVIDIO   Gino   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato (L. 240/10)  08/A3   08b   ICAR/05   Ingegneria Civile e ...  inserite
(14)
 
20. GREGORI   Amedeo   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Altro Componente  Ricercatore confermato  08/B3   08b   ICAR/09   Ingegneria Civile e ...  inserite
(4)
 
21. ZULLI   Daniele   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Componente del gruppo dei 16  Ricercatore confermato  08/B2   08b   ICAR/08   Ingegneria Civile e ...  inserite
(15)
 
22. GATTULLI   Vincenzo   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato confermato  08/B2   08b   ICAR/08   Ingegneria Civile e ...  inserite
(25)
 
23. SALVATORI   Antonello   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Altro Componente  Professore Associato confermato  08/B3   08b   ICAR/09   Ingegneria Civile e ...  inserite
(1)
 
24. ALAGGIO   Rocco   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Componente del gruppo dei 16  Professore Associato (L. 240/10)  08/B2   08b   ICAR/08   Ingegneria Civile e ...  inserite
(10)
 
25. FRAGIACOMO   Massimo   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Componente del gruppo dei 16  Professore Ordinario (L. 240/10)  08/B3   08b   ICAR/09   Ingegneria Civile e ...  inserite
(82)
 
26. DI RISIO   Marcello   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Componente del gruppo dei 16  Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)  08/A1   08b   ICAR/02   Ingegneria Civile e ...  inserite
(11)
 
27. GRECO   Rita   Politecnico di BARI  Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, del Territorio, Edile e di Chimica  Altro Componente  Professore Associato (L. 240/10)  08/B3   08b   ICAR/09   Ingegneria Civile e ...  inserite
(21)
 
28. D'ANNIBALE   Francesco   L'AQUILA  Ingegneria civile, edile - architettura, ambientale  Altro Componente  Ricercatore a t.d. - t.pieno (art. 24 c.3-b L. 240/10)  08/B2   08b   ICAR/08   Ingegneria Civile e ...  inserite
(14)
 


(*) se è di un settore bibliometrico, fa riferimento al numero di prodotti pubblicati negli ultimi cinque anni (dal 2012 ad ora) su riviste scientifiche contenute nelle banche dati internazionali “Scopus” e “Web of Science”
(*) se è di un settore non bibliometrico, fa riferimento al numero di prodotti pubblicati negli ultimi dieci anni (dal 2007 ad ora) in riviste di classe A

Membri del collegio (Personale non accademico dipendente di altri Enti e Personale docente di Università Straniere)

n. Cognome Nome Ruolo Ateneo/Ente di appartenenza Tipo di ente: Paese Dipartimento/ Struttura Qualifica Codice fiscale SSD Attribuito Area CUN-VQR attribuita In presenza di curricula, indicare l'afferenza N. di Pubblicazioni (*)
1. BECCARELLI  Paolo  Altro Componente  UNIVERSITY PARK - NOTTINGHAM  Università straniera  Regno Unito  Architecture & Build Environment  Ricercatore di Univ.Straniera    ICAR/10  08b  Ingegneria Edile-Arc...  12 
2. CARDELLICCHIO  Luciano  Altro Componente  UNIVERSITY OF KENT  Università straniera  Regno Unito  Kent School of Architecture  Ricercatore di Univ.Straniera    ICAR/14  08b  Ingegneria Edile-Arc...  2 
3. FRONTINI  Francesco  Altro Componente  UNIVERSIT DES SCIENCES APPLIQUES DE LA SUISSE ITALIENNE  Università straniera  Svizzera  Dipartimento ambiente costruzioni e design  Ricercatore di Univ.Straniera    ICAR/10  08b  Ingegneria Edile-Arc...  13 
4. JORISSEN  Andrè J.M.  Altro Componente  UNIVERSITY OF EINDHOVEN  Università straniera  Paesi Bassi  Department of Built Environment, Unit Structural Design  Professore di Univ.Straniera    ICAR/09  08a  Ingegneria Civile e ...  17 
5. LATALSKI  Jaroslaw  Altro Componente  LUBLIN UNIVERSITY OF TECHNOLOGY  Università straniera  Polonia  Department of Applied Mechanics  Ricercatore di Univ.Straniera    ICAR/08  08a  Ingegneria Civile e ...  11 
6. MISRA  Anil  Altro Componente  UNIVERSITY OF KANSAS  Università straniera  Stati Uniti d'America  Civil, Environmental and Architectural Engineering Department  Professore di Univ.Straniera    ICAR/08  08a  Ingegneria Civile e ...  51 
7. ROSI  Giuseppe  Altro Componente  UNIVERSITE' PARSI-EST CRTEIL  Università straniera  Francia  Laboratoire MSME UMR 8208 CNRS  Professore di Univ.Straniera    ICAR/08  08a  Ingegneria Civile e ...  22 
8. VEGAS LOPEZ-MANZANARES  Fernando  Altro Componente  UNIVERSITAT POLITCNICA DE VALNCIA  Università straniera  Spagna  Dpto. de Composición Arquitectónica  Professore di Univ.Straniera    ICAR/14  08b  Ingegneria Edile-Arc...  30 
9. WERNER  Lorenz  Altro Componente  BRANDENBURGISCHE TECHNISCHE UNIVERSITT COTTBUS SENFTENBERG  Università straniera  Germania  Architecture, Civil Engineering and Urban Planning  Professore di Univ.Straniera    ICAR/09  08a  Ingegneria Civile e ...  0 


(*) se è di un settore bibliometrico, inserire il numero di prodotti pubblicati negli ultimi cinque anni (dal 2012 ad ora) su riviste scientifiche contenute nelle banche dati internazionali “Scopus” e “Web of Science”
(*) se è di un settore non bibliometrico, inserire il numero di prodotti pubblicati negli ultimi dieci anni (dal 2007 ad ora) in riviste di classe A




Principali Atenei e centri di ricerca internazionali con i quali il collegio mantiene collaborazioni di ricerca (max 5) con esclusione di quelli di cui alla sezione 1

n. Denominazione Paese Tipologia di collaborazione
1. BRANDENBURGISCHE TECHNISCHE UNIVERSITT COTTBUS SENFTENBERG FACULTY ARCHITECTURE, CIVIL ENGINEERING AND URBAN PLANNING  Germania  (max 500 caratteri)
Cultura della costruzione metallica
 
2. LUBLIN UNIVERSITY OF TECHNOLOGY  Polonia  (max 500 caratteri)
Modelli di elementi strutturali monodimensionali
 
3. UNIVERSITAT POLITECNICA DE VALENCIA  Spagna  (max 500 caratteri)
Recupero e conservazione degli edifici, Progettazione architettonica, Restauro
 
4. UNIVERSITY OF EINDHOVEN  Paesi Bassi  (max 500 caratteri)
Caratterizzazione delle strutture in legno
 
5. KENT SCHOOL OF ARCHITECTURE - UNIVERSITY OF KENT - CANTERBURY  Regno Unito  (max 500 caratteri)
Cultura della costruzione metallica
 


Descrizione della situazione occupazionale dei dottori di ricerca che hanno acquisito il titolo negli ultimi tre anni



Note


3. Eventuali curricula

Curriculum dottorali afferenti al Corso di dottorato



Denominazione Curriculum 1: Ingegneria Civile e Ambientale

Settore scientifico-disciplinare Settore concorsuale Aree CUN-VQR interessate Peso % di ciascun SSD nel progetto scientifico del corso
ICAR/08  08/B - INGEGNERIA STRUTTURALE E GEOTECNICA  08a - Ingegneria civile    %  29,35 
ICAR/09  08/B - INGEGNERIA STRUTTURALE E GEOTECNICA  08a - Ingegneria civile    %  29,35 
ICAR/02  08/A - INGEGNERIA DELLE INFRASTRUTTURE E DEL TERRITORIO  08a - Ingegneria civile    %  5,90 
ICAR/07  08/B - INGEGNERIA STRUTTURALE E GEOTECNICA  08a - Ingegneria civile    %  11,80 
ICAR/04  08/A - INGEGNERIA DELLE INFRASTRUTTURE E DEL TERRITORIO  08a - Ingegneria civile    %  5,90 
ICAR/05  08/A - INGEGNERIA DELLE INFRASTRUTTURE E DEL TERRITORIO  08a - Ingegneria civile    %  5,90 
ICAR/06  08/A - INGEGNERIA DELLE INFRASTRUTTURE E DEL TERRITORIO  08a - Ingegneria civile    %  5,90 
GEO/05  04/A - GEOSCIENZE  04 - Scienze della Terra    %  5,90 
Curriculum in collaborazione con:   Nessuna Collaborazione
 
TOTALE        100 



Denominazione Curriculum 2: Ingegneria Edile-Architettura

Settore scientifico-disciplinare Settore concorsuale Aree CUN-VQR interessate Peso % di ciascun SSD nel progetto scientifico del corso
ICAR/10  08/C - DESIGN E PROGETTAZIONE TECNOLOGICA DELL’ARCHITETTURA  08b - Architettura    %  36,30 
ICAR/14  08/D - PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA  08b - Architettura    %  18,20 
ICAR/17  08/E - DISEGNO, RESTAURO E STORIA DELL'ARCHITETTURA  08b - Architettura    %  9,10 
ICAR/18  08/E - DISEGNO, RESTAURO E STORIA DELL'ARCHITETTURA  08b - Architettura    %  9,10 
ICAR/20  08/F - PIANFICAZIONE E PROGETTAZIONE URBANISTICA E TERRITORIALE  08b - Architettura    %  18,20 
ING-IND/22  09/D - INGEGNERIA CHIMICA E DEI MATERIALI  09 - Ingegneria industriale e dell'informazione    %  9,10 
Curriculum in collaborazione con:   Nessuna Collaborazione
 
TOTALE        100 



Note


4. Struttura formativa

Attività didattica disciplinare e interdisciplinare

Insegnamenti ad hoc previsti nell'iter formativo Tot CFU: 12  n.ro insegnamenti: 2  di cui è prevista verifica finale: 0 
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea magistrale SI  n.ro: 2  di cui è prevista verifica finale: 0 
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea (primo livello) NO     
Cicli seminariali SI 
Soggiorni di ricerca SI  ITALIA- al di fuori delle istituzioni coinvolte
ESTERO nell’ambito delle istituzioni coinvolte
ESTERO - al di fuori delle istituzioni coinvolte
 
Periodo medio previsto (in mesi per studente): 3 


Descrizione delle attività di formazione di cui all’art. 4, comma 1, lett. f)

Tipologia  Descrizione sintetica (max 500 caratteri per ogni descrizione)
Linguistica Il perfezionamento della lingua inglese verrà effettuato utilizzando le strutture del Centro Linguistico di Ateneo in accordo ai diversi livelli di apprendimento che verranno valutati caso per caso. 
Informatica Le competenze informatiche necessarie allo sviluppo dell'attività di ricerca dei dottorandi verranno acquisite attivando specifiche attività formative principalmente di tipo seminariale. 
Gestione della ricerca, della conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento Verranno svolte attività formative che presentano e illustrano i programmi quadro di ricerca nazionali ed internazionali e le modalità di formulazione di domande e di rendicontazione di progetti APRE (H2020) 
Valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale Il processo di valorizzazione della ricerca verrà attivato mediante la partecipazione a congressi nazionali e internazionali, contributi su rivista e l'istituzione di una collana editoriale finalizzata alla pubblicazione delle migliori dissertazioni. 


Note


5. Posti, borse e budget per la ricerca

Posti, borse e budget per la ricerca

Descrizione Ciclo 33° Anagrafe dottorandi (32°) Ciclo 32°
A - Posti banditi
(messi a concorso)
 
1. Posti banditi con borsa   N. 4  5  4  
2. Posti coperti da assegni di ricerca     0   
3. Posti coperti da contratti di apprendistato     0   
Sub totale posti finanziati (A1+A2+A3)   N. 4  N. 5  N. 4 
4. Eventuali posti senza borsa   N. 1  1  1  
B - Posti con borsa riservati a laureati in università estere     0   
C - Posti riservati a borsisti di Stati esteri     0   
D - Posti riservati a borsisti in specifici programmi di mobilità internazionale     0   
E - Posti riservati a dipendenti di imprese impegnati in attività di elevata qualificazione (dottorato industriale) o a dipendenti di istituti e centri di ricerca pubblici impegnati in attività di elevata qualificazione (con mantenimento di stipendio)     0   
F - Posti senza borsa riservati a laureati in Università estere     0   
TOTALE = A + B + C + D + E + F   N. 5  N. 6  N. 5 
DI CUI CON BORSA = TOTALE – A4 - F   N. 4  N. 5  N. 4 
Importo della borsa
(importo annuale al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
Euro: 13.638,47     
Budget pro-capite annuo per attività di ricerca in Italia e all’Estero
(a partire dal secondo anno, in termini % rispetto al valore annuale della borsa al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
(min 10% importo borsa): 10,00     
Importo aggiuntivo alla borsa per mese di soggiorno di ricerca all’estero
(in termini % rispetto al valore mensile della borsa al lordo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
(MAX 50% importo borsa): 50,00     
BUDGET complessivamente a disposizione del corso per soggiorni di ricerca all'estero
(importo lordo annuale comprensivo degli oneri previdenziali a carico del percipiente)
 
Euro: 21.000,00     
 


Fonti di copertura del budget del corso di dottorato (incluse le borse)

FONTE  Importo (facoltativo) Descrizione Tipologia
(max 200 caratteri)
Fondi Ministeriali    
Progetti competitivi o fondi messi a disposizione dal proponente    
Fondi di ateneo    
Finanziamenti esterni    
Altro    


Note


6. Strutture operative e scientifiche

Strutture operative e scientifiche

Tipologia Descrizione sintetica (max 500 caratteri per ogni descrizione)
Attrezzature e/o Laboratori   Sono disponibili undici laboratori, ciascuno con una propria organizzazione e con un proprio responsabile che verranno messi a disposizione degli allievi per lo svolgimento delle attività didattiche e di ricerca scientifica. Tutti i laboratori sono dotati di strumentazione adeguata allo svolgimento delle diverse attività. A due di questi laboratori(Analisi Territoriali e Ambientali e Progetto e costruzione dell'architettura) concorrono discipline storicamente non bibliometriche; ai rimanenti... 
Patrimonio librario   consistenza in volumi e copertura delle tematiche del corso   Sono disponibili servizi adeguati che oltre al patrimonio librario tradizionale si appoggiano a banche dati specifice e multidisciplinari, pacchetti di riviste cartacee e riviste on line. 
abbonamenti a riviste (numero, annate possedute, copertura della tematiche del corso)    
E-resources   Banche dati (accesso al contenuto di insiemi di riviste e/o collane editoriali)   Sono disponibili le banche dati delle discipline concorrenti che verranno messe a disposizione degli allievi per lo svolgimento delle attività didattiche e di ricerca scientifica frutto del know how scientifico-tecnologico delle discipline concorrenti. 
Software specificatamente attinenti ai settori di ricerca previsti   Software per il calcolo e la verifica strutturale
Software di modellazione architettonica e rendering (CAD)
Software di simulazione urbanistica
Software di modellazione matematica
Software per il calcolo numerico
 
Spazi e risorse per i dottorandi e per il calcolo elettronico   I Dottorandi di ricerca hanno aule di studio riservate con una completa dotazione di tavoli, armadi, spazi attrezzati, PC, stampanti, telefoni, collegamenti multimediali, libero accesso alle reti di Ateneo. Gli studi sono all'interno delle struttura dipartimentale. Gli allievi vengono messi insieme per affinità culturale ma anche favorendo la copresenza di allievi di area culturale vasta onde favorire la migrazione di conoscenze, modalità di studio, etc. 
Altro    


Note


7. Requisiti e modalità di ammissione

Requisiti richiesti per l'ammissione

Tutte le lauree magistrali: SI, Tutte 
se non tutte, indicare quali:  
Altri requisiti per studenti stranieri: (max 500 caratteri):
Analogo titolo accademico conseguito anche all’estero e dichiarato equipollente o riconosciuto equivalente ai suddetti titoli accademici.
 
Eventuali note  


Modalità di ammissione

Modalità di ammissione
Titoli
Prova scritta
Prova orale
Lingua
 
Per i laureati all'estero la modalità di ammissione
è diversa da quella dei candidati laureati in Italia?
NO 
se SI specificare:  


Attività dei dottorandi

È previsto che i dottorandi possano svolgere attività di tutorato SI
 
 
È previsto che i dottorandi possano svolgere attività di didattica integrativa SI
 
Ore previste: 40 


Note




Chiusura proposta e trasmissione a MIUR e ANVUR: 30/05/2017


Dottorato innovativo a caratterizzazione internazionale

• Dottorato in collaborazione con Università e/o enti di ricerca esteri   NO 
• Dottorato relativo alla partecipazione a bandi internazionali (e.g. Marie Skłodowska Curie Actions, ERC)   NO 
• Collegio di dottorato composto per almeno il 25% da docenti appartenenti a qualificate università o centri di ricerca stranieri   NO 
• Presenza di eventuali curricula in collaborazione con Università/Enti di ricerca estere e durata media del periodo all'estero dei dottori di ricerca pari almeno a 12 mesi   NO 
• Presenza di almeno 1/3 di iscritti al Corso di Dottorato con titolo d'accesso acquisito all'estero   NO 


Dottorato innovativo a caratterizzazione intersettoriale

• Dottorato in convenzione con Enti di Ricerca   NO   
• Dottorato in convenzione con le imprese o con enti che svolgono attività di ricerca e sviluppo   NO   
• Dottorato selezionato su bandi internazionali con riferimento alla collaborazione con le imprese(*)   NO   
• Dottorati inerenti alle tematiche dell’iniziativa “Industria 4.0  NO   
• Presenza di convenzione con altri soggetti istituzionali su specifici temi di ricerca o trasferimento tecnologico e che prevedono una doppia supervisione   NO   


Dottorato innovativo a caratterizzazione interdisciplinare

• Dottorati (con esclusione di quelli suddivisi in curricula) con iscritti provenienti da almeno 2 aree CUN, rappresentata ciascuna per almeno il 30% (rif. Titolo LM o LMCU )   NO   
• Corsi appartenenti a Scuole di Dottorato che prevedono contestualmente ambiti tematici relativi a problemi complessi caratterizzati da forte multidisciplinarità   (dato disponibile successivamente alla valutazione di ANVUR)   
• Dottorati inerenti alle tematiche dei “Big Data”, relativamente alle sue metodologie o applicazioni   NO
 
 
• Dottorati che rispondono congiuntamente ai seguenti criteri      
presenza nel Collegio di Dottorato di docenti afferenti ad almeno due aree CUN, rappresentata ciascuna per almeno il 20% nel Collegio stesso   SI   
somma degli indicatori (R + X1 + I) almeno pari a 2,8 per ciascuna area   (dato disponibile successivamente alla valutazione di ANVUR)   
presenza di un tema centrale che aggreghi coerentemente discipline e metodologie diverse, anche con riferimento alle aree ERC   NO   


.